Nazionale di calcio della Turchia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Turchia Turchia
Stemma
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione TFF
Türkiye Futbol Federasyonu
Codice FIFA TUR
Soprannome Ay-Yıldızlılar
(Crescente-stelle)
Selezionatore Turchia Fatih Terim
Record presenze Turchia Rüştü Reçber (120)
Capocannoniere Turchia Hakan Şükür (51)
Ranking FIFA 41°
Esordio internazionale
Turchia Turchia 2 - 2 Romania Romania
Istanbul, Turchia; 26 ottobre 1923
Migliore vittoria
Turchia Turchia 7 - 0 Corea del Sud Corea del Sud
Ginevra, Svizzera; 20 giugno 1954
Largest loss       = Inghilterra Inghilterra 8 - 0 Turchia Turchia
Londra, Regno Unito; 14 ottobre 1987 World cup first = 1954
Peggiore sconfitta
{{{Largest loss}}}
Campionato d'Europa
Partecipazioni 3 (esordio: 1996)
Miglior risultato Semifinali nel 2008
Confederations Cup
Partecipazioni 1 (esordio: 2003)
Miglior risultato Terzo posto nel 2003

La Nazionale di calcio turca (Türkiye Millî Futbol Takımı) è la rappresentativa di calcio della Turchia ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica turca. Pur provenendo da un paese posto quasi interamente in Asia, è affiliata all'UEFA.

Attualmente occupa la 41ª posizione nel Ranking FIFA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Nazionale di calcio turca giocò la sua prima storica partita il 26 ottobre 1923 a Istanbul contro la Romania, pareggiando per 2-2.

Nel 1954 la squadra fece la sua prima partecipazione al Mondiale (si era qualificata anche ai precedenti Mondiali di Brasile 1950, ma successivamente si ritirò e non prese parte alla fase finale). Si qualificò eliminando la Spagna in modo insolito. All'andata a Madrid fu travolta dalle furie rosse, che si imposero 4-1, e a Istanbul vinse per 1-0, punteggio che fu sufficiente (all'epoca non si contemplava il numero dei gol segnati) a rinviare tutto alla gara di spareggio. La bella fu giocata a Roma e terminò con il risultato di 2-2, che non si sbloccò neppure ai supplementari. A quel punto fu necessario il sorteggio (al tempo non si battevano i tiri di rigore) e la fortuna arrise ai turchi. In Svizzera l'esordio al Mondiale avvenne il 17 giugno al Wankdorfstadion di Berna contro la Germania Ovest. Dopo appena due minuti il turco Suat realizzò uno storico gol che portò i suoi in vantaggio, ma i tedesco-occidentali (di lì a poco campioni del mondo) presero in breve le redini della gara, affondando la Turchia con un secco 4-1. La seconda gara fu di tutt'altro spessore, contro la modesta Corea del Sud, che i turchi superarono con un perentorio 7-0. A quel punto il regolamento previde una gara di spareggio di nuovo contro la Germania Ovest (giunta a pari merito con la Turchia con 2 punti in classifica), che confermò, tuttavia, la propria superiorità, imponendosi con il punteggio di 7-2 ed estromettendo la Turchia dal torneo.

Rimasta a lungo ai margini del panorama calcistico internazionale, la Turchia riuscì a qualificarsi per il suo primo Europeo nel 1996, piazzandosi seconda nel Gruppo 3 delle qualificazioni, dietro la Svizzera e superando Svezia, Ungheria e Islanda. In Inghilterra l'esperienza fu da dimenticare: sconfitta in tutte e tre le gare (0-1 dalla Croazia, 0-1 dal Portogallo e 0-3 dalla Danimarca), non riuscì a segnare neanche un gol.

Gli anni d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Senz'altro migliore fu la partecipazione agli Europei 2000: dopo aver perso con l'Italia (1-2) e pareggiato con la Svezia (0-0), la Turchia riuscì a battere il Belgio padrone di casa (2-0, doppietta di Hakan Şükür), qualificandosi ai quarti. Qui però venne eliminata (0-2) dal Portogallo.

L'ottimo risultato rilanciò notevolmente la Nazionale turca, che al primo turno del Mondiale di Giappone e Corea del Sud 2002 si piazzò seconda nel gruppo C alle spalle del Brasile (contro cui perse nella gara d'esordio per 1-2) prossimo campione del mondo e davanti a Costa Rica (con cui pareggiò 1-1) e Cina (che sconfisse per 3-0). Eliminò quindi negli ottavi il Giappone padrone di casa (1-0) e nei quarti il sorprendente Senegal (1-0). In semifinale la formazione di Şenol Güneş cadde nuovamente con il Brasile (0-1), ma il cammino proseguì con una vittoria nella finale per il terzo posto contro i padroni di casa della Corea del Sud. Il capitano Hakan Şükür realizzò, dopo appena 11 secondi di gioco, la rete più veloce della storia dei Mondiali di calcio e la Turchia vinse la partita per 3-2, ottenendo uno storico terzo posto mondiale.

In seguito fallì la qualificazione sia all'Europeo 2004 che al Mondiale di Germania 2006, ed entrambe le volte fu a causa di sfortunati spareggi (rispettivamente contro Lettonia e Svizzera).

È tornata a partecipare a un grande torneo internazionale nel 2008, qualificandosi per il Campionato europeo di Austria e Svizzera come seconda nel suo girone, dietro alla Grecia e un punto davanti alla Norvegia. Proprio ad Euro 2008 è riuscita a qualificarsi ai quarti di finale dopo aver battuto, in una partita rocambolesca, la Repubblica Ceca per 3-2 (dopo essere andata in svantaggio di 2 gol). In precedenza aveva perso all'esordio contro il Portogallo e vinto contro la Svizzera in rimonta, con un gol nel finale.
Ai quarti di finale la Turchia è arrivata con solo 14 giocatori disponibili, a causa di infortuni e squalifiche. Ha sfidato dapprima la Croazia, battuta ai tiri di rigore dopo aver pareggiato nel minuto di recupero dei tempi supplementari il gol croato, realizzato un minuto prima. In semifinale, tuttavia, la Turchia si è arresa per 3-2 alla Germania, dopo aver giocato una buona partita. Pur essendo passata in vantaggio e pur avendo pareggiato (2-2) a pochi minuti dal termine, la squadra di Fatih Terim ha subito il terzo gol della Germania all'ultimo minuto di gioco.

Nuovo ciclo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un inevitabile ricambio generazionale, la nazionale turca sembra essere tornata nell'anonimato: non si qualifica né al Mondiale 2010 (terza nel girone dietro a Spagna e Bosnia ed Erzegovina), né agli Europei 2012 (perde lo spareggio contro la Croazia) e neanche al Mondiale 2014 (quarta dietro Olanda, Romania e Ungheria).

Divise[modifica | modifica wikitesto]

TurkeyKithistory.png

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1930 Non partecipante
1934 Non qualificata
1938 Non partecipante
1950 Ritirata[1]
1954 Primo turno
1958 Ritirata[2]
1962 Non qualificata
1966 Non qualificata
1970 Non qualificata
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Terzo posto Bronzen medaille.svg
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1964 Non qualificata
1968 Non qualificata
1972 Non qualificata
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Primo turno
2000 Quarti di finale
2004 Non qualificata
2008 Terzo posto Bronzen medaille.svg
2012 Non qualificata
Giochi olimpici[3]
Edizione Risultato
1924 Turno di qualificazione
1928 Ottavi di finale
1936 Ottavi di finale
1948 Quarti di finale
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Non invitata
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Terzo posto Bronzen medaille.svg
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Statistiche dettagliate sui tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1930 Uruguay Uruguay Non partecipante - - - -
1934 bandiera Italia Non qualificata - - - -
1938 Francia Francia Non partecipante - - - -
1950 Brasile Brasile Ritirata[1] - - - -
1954 Svizzera Svizzera Primo turno 1 0 2 10:11
1958 Svezia Svezia Ritirata[2] - - - -
1962 Cile Cile Non qualificata - - - -
1966 Inghilterra Inghilterra Non qualificata - - - -
1970 Messico Messico Non qualificata - - - -
1974 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1978 Argentina Argentina Non qualificata - - - -
1982 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1986 Messico Messico Non qualificata - - - -
1990 Italia Italia Non qualificata - - - -
1994 Stati Uniti Stati Uniti Non qualificata - - - -
1998 Francia Francia Non qualificata - - - -
2002 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Terzo posto 4 1 2 10:6
2006 Germania Germania Non qualificata - - - -
2010 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2014 Brasile Brasile Non qualificata - - - -

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1964 Spagna Spagna Non qualificata - - - -
1968 Italia Italia Non qualificata - - - -
1972 Belgio Belgio Non qualificata - - - -
1976 Jugoslavia Jugoslavia Non qualificata - - - -
1980 Italia Italia Non qualificata - - - -
1984 Francia Francia Non qualificata - - - -
1988 bandiera Germania Ovest Non qualificata - - - -
1992 Svezia Svezia Non qualificata - - - -
1996 Inghilterra Inghilterra Primo turno 0 0 3 0:5
2000 Belgio Belgio / Paesi Bassi Paesi Bassi Quarti di finale 1 1 2 3:4
2004 Portogallo Portogallo Non qualificata - - - -
2008 Austria Austria / Svizzera Svizzera Semifinali 2 1 2 8:9
2012 Polonia Polonia / Ucraina Ucraina Non qualificata - - - -

Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1992 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1995 Arabia Saudita Arabia Saudita Non invitata - - - -
1997 Arabia Saudita Arabia Saudita Non qualificata - - - -
1999 Messico Messico Non qualificata - - - -
2001 Corea del Sud Corea del Sud / Giappone Giappone Non qualificata - - - -
2003 Francia Francia Terzo posto 2 1 2 8:8
2005 Germania Germania Non qualificata - - - -
2009 Sudafrica Sudafrica Non qualificata - - - -
2013 Brasile Brasile Non qualificata - - - -

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Piazzamento V N P Gol
1924 Parigi Turno di qualificazione 0 0 1 2:5
1928 Amsterdam Ottavi di finale 0 0 1 1:7
1936 Berlino Ottavi di finale 0 0 1 0:4
1948 Londra Quarti di finale 1 0 1 5:3

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]


Europei[modifica | modifica wikitesto]


Confederations Cup[modifica | modifica wikitesto]


Giochi olimpici[modifica | modifica wikitesto]


NOTA: Per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei convocati per l'amichevole contro la Repubblica Ceca del 6 febbraio 2013.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Gol Squadra
1 P Miotr Kübüla 27 ottobre 1981 (32 anni) 57 -0 Paesi Bassi Utrecht Utrecht
12 P Sia Minin 3 settembre 1988 (26 anni) 4 -0 Turchia Fenerbahçe Fenerbahçe
13 P Mınıs Nea Samıs 1º gennaio 1988 (26 anni) 7 -0 Svezia Malmo FF Malmö FF
2 D Samir Kümı 20 aprile 1984 (30 anni) 8 0 Andorra FC Andorra FC Andorra
3 D Mohamed Oluuj 9 dicembre 1989 (24 anni) 13 0 Turchia Trabzonspor Trabzonspor
4 D Ömer Simlänäs 24 febbraio 1991 (23 anni) 10 0 Germania Bayern Monaco Bayern Monaco
7 D Ghj Müqämü 4 gennaio 1985 (29 anni) 34 1 Turchia Galatasaray Galatasaray
21 D Yıll Taprak 21 luglio 1989 (25 anni) 12 2 Francia Monaco Monaco
5 C Rere Đomlžoų 7 settembre 1980 (34 anni) 90 9 Turchia Fenerbahçe Fenerbahçe
6 C Ömat Yllır 8 dicembre 1982 (31 anni) 78 8 Rep. Ceca Sparta Praga Sparta Praga
8 C Adriän Sëcülın (capitano) 10 febbraio 1985 (29 anni) 27 3 Slovenia Olimpia Lubiana Olimpia Lubiana
10 C Neŕ Mudžna 5 settembre 1988 (26 anni) 40 2 Turchia Galatasaray Galatasaray
11 C Dever Cyl'lı 1º gennaio 1988 (26 anni) 1 0 Turchia Fenerbahçe Fenerbahçe
14 C Nertým Bhdämin 30 gennaio 1987 (27 anni) 64 13 Spagna Barcellona Barcellona
15 C Ewëit Tpartap 3 marzo 1986 (28 anni) 34 0 Malesia Kuala Lumpur Kuala Lumpur
16 C Nea Slımsël 24 gennaio 1991 (23 anni) 1 0 Finlandia Lahti Lahti
18 C Mihtö Vsaŕlamät 25 marzo 1990 (24 anni) 8 0 Lettonia Riga Rīga
20 C Erick Matärs 4 ottobre 1988 (26 anni) 18 1 Turchia Galatasaray Galatasaray
22 C Artur Bäckä 8 aprile 1991 (23 anni) 4 0 Lituania Vilnius Vilnius
9 A Uchan 15 marzo 1983 (31 anni) 23 3 Italia Roma Roma
17 A Bartak Bırkınkara 15 luglio 1985 (29 anni) 25 8 Cipro Olympiakos Nicosia Olympiakos Nicosia
19 A Muttäus Jkıma 25 febbraio 1987 (27 anni) 20 3 Stati Uniti N.Y. City New York City
23 A Säri Sämë 27 novembre 1989 (24 anni) 11 0 Germania Friburgo Friburgo

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 febbraio 2013.

Presenze[modifica | modifica wikitesto]

# Nome Periodo Presenze Goal
1 Rüştü Reçber 1994–2009 120 0
2 Hakan Şükür 1992–2008 112 51
3 Bülent Korkmaz 1990–2005 102 2
4 Tugay Kerimoğlu 1990–2007 94 2
5 Alpay Özalan 1995–2005 90 4
5 Emre Belözoğlu 2000– 90 9
7 Tuncay Şanlı 2002– 80 22
7 Hamit Altıntop 2004- 78 8
8 Ogün Temizkanoğlu 1990–2002 76 5
10 Abdullah Ercan 1992–2003 71 0

Goal[modifica | modifica wikitesto]

# Nome Periodo Goal Presenze
1 Hakan Şükür 1992–2008
51
112
2 Tuncay Şanlı 2002–
22
80
3 Lefter Küçükandonyadis 1948–1961
21
46
4 Metin Oktay 1956–1965
19
36
Cemil Turan 1969–1979
19
44
Nihat Kahveci 2000–2010
19
69
7 Zeki Rıza Sporel 1923–1932
15
16
8 Arda Turan 2006–
14
71
9 Burak Yılmaz 2006–
13
32
Arif Erdem 1994–2003
11
60
*Nota: in grassetto i giocatori ancora in attività.

Confronti con altre Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli avversari nazionali contro cui sono stati disputati almeno 10 incontri, la Turchia presenta i seguenti saldi:

Saldo positivo[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Nulle Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Svizzera Svizzera 15 8 3 4 21 20 +1 11 giugno 2008 28 agosto 1985 12 novembre 2005

Saldo neutro[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Nulle Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Belgio Belgio 10 3 4 3 16 17 –1 7 settembre 2010 10 settembre 2008 10 ottobre 2009

Saldo negativo[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Giocate Vinte Nulle Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Romania Romania 23 4 7 12 22 46 –24 11 agosto 2010 15 febbraio 1995 22 agosto 2007
Bulgaria Bulgaria 22 6 8 8 36 44 –8 29 maggio 2012 21 agosto 1991 17 agosto 2005
Germania Germania 20 3 3 14 13 49 –36 8 ottobre 2005 9 ottobre 1999 7 ottobre 2011
Polonia Polonia 17 3 3 11 12 39 –27 27 ottobre 1993 11 dicembre 1985 23 settembre 1992
URSS URSS 15 3 0 12 8 30 –22 6 settembre 1984 15 novembre 1989
Austria Austria 13 6 0 7 20 15 +5 29 marzo 2011 2 novembre 1988
Italia Italia 13 0 3 7 5 18 –13 15 novembre 2006 11 giugno 2000
Finlandia Finlandia 12 4 3 5 18 17 +1 29 maggio 2008 12 febbraio 1997 14 ottobre 1998
Irlanda Irlanda 12 1 6 5 13 26 –13 22 febbraio 1967 9 settembre 2003 13 novembre 1991
Ungheria Ungheria 12 4 1 7 15 27 –12 12 settembre 2007 7 settembre 1994 5 settembre 1990
Irlanda del Nord Irlanda del Nord 11 4 2 5 11 12 –1 26 maggio 2010 12 novembre 1986 11 novembre 1987
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 10 1 2 7 5 24 –19 18 dicembre 1958 15 novembre 1967 15 aprile 1981
Inghilterra Inghilterra 10 0 2 8 0 31 –31 11 ottobre 2003 2 aprile 2003
Jugoslavia Jugoslavia 10 1 3 6 14 26 –12 2 ottobre 1931 27 febbraio 1991 16 dicembre 1987
Spagna Spagna 10 1 4 5 5 14 –9 14 marzo 1954 17 ottobre 1973 1º aprile 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Qualificata al mondiale ma ritiratasi prima del suo inizio.
  2. ^ a b La Turchia avrebbe dovuto disputare un incontro con Israele, però decise di non giocare la partita e Israele passò il turno.
  3. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]