Campionato europeo di calcio 1960

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato europeo 1960
Coupe d'Europe - Championnat Européen de Football 1960
Competizione Europei di calcio
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date 6 luglio - 10 luglio 1960
Luogo Francia Francia
(2 città)
Partecipanti 4 (17 alle qualificazioni)
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore URSS URSS
(1º titolo)
Secondo Jugoslavia Jugoslavia
Terzo Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Quarto Francia Francia
Statistiche
Miglior marcatore Francia François Heutte (2)
URSS Valentin Ivanov (2)
URSS Viktor Ponedel'nik (2)
Jugoslavia Milan Galić (2)
Jugoslavia Dražan Jerković (2)
Incontri disputati 4
Gol segnati 19 (4,75 per incontro)
Cronologia della competizione
1964 Right arrow.svg

Il Campionato europeo di calcio 1960 (o più semplicemente EURO 60) è stata la prima edizione del Campionato europeo di calcio, organizzato ogni quattro anni dalla UEFA.

La formula di questa edizione del torneo prevedeva turni a eliminazione diretta con partite di andata e ritorno. In tutto si iscrissero 17 squadre, con le clamorose rinunce principalmente della Germania Ovest, dell'Italia e dell'Inghilterra. Le semifinali e le finali per il terzo e per il primo posto sarebbero state disputate invece in gare uniche, disputate in una delle quattro nazioni che fossero giunte a questo punto. La scelta cadde sulla Francia, che ospitò le ultime quattro partite dal 6 al 10 luglio del 1960.

Il torneo fu vinto dall'URSS che, guidata dal leggendario portiere Lev Jašin, sconfisse in finale la Jugoslavia.

Qualificazioni[modifica | modifica sorgente]

Le 17 squadre partecipanti si incontrarono in partite ad eliminazione diretta. Fu effettuato un turno preliminare, uno spareggio di andata e ritorno disputato tra l'Irlanda e la Cecoslovacchia, che decretò la squadra partecipante agli ottavi di finale. Successivamente furono disputati, sempre con partite di andata e ritorno, gli ottavi e i quarti di finale.

Turno preliminare[modifica | modifica sorgente]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Irlanda Irlanda 2 - 4 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 - 0 0 - 4

Andata[modifica | modifica sorgente]

Dublino
5 aprile 1959
Irlanda Irlanda 2 – 0
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Dalymount Park
Arbitro Belgio Lucien Van Nuffel

Ritorno[modifica | modifica sorgente]

Bratislava
10 maggio 1959
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 4 – 0
referto
Irlanda Irlanda Tehelné Pole
Arbitro Francia Joseph Barbéran

Ottavi di finale[modifica | modifica sorgente]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
URSS URSS 4 - 1 Ungheria Ungheria 3 - 1 1 - 0
Francia Francia 8 - 2 Grecia Grecia 7 - 1 1 - 1
Romania Romania 5 - 0 Turchia Turchia 3 - 0 2 - 0
Norvegia Norvegia 2 - 6 Austria Austria 0 - 1 2 - 5
Jugoslavia Jugoslavia 3 - 1 Bulgaria Bulgaria 2 - 0 1 - 1
Germania Est Germania Est 2 - 5 Portogallo Portogallo 0 - 2 2 - 3
Polonia Polonia 2 - 7 Spagna Spagna 2 - 4 0 - 3
Danimarca Danimarca 3 - 7 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 - 2 1 - 5

Andata[modifica | modifica sorgente]

Mosca
28 settembre 1958
URSS URSS 3 – 1
referto
Ungheria Ungheria Stadio Lužniki
Arbitro Austria Alfred Grill

Parigi
1º ottobre 1958
Francia Francia 7 – 1
referto
Grecia Grecia Parc des Princes
Arbitro Svizzera Gottfried Dienst

Bucarest
2 novembre 1958
Romania Romania 3 – 0
referto
Turchia Turchia Stadio 23 agosto
Arbitro Svizzera Gottfried Dienst

Oslo
20 maggio 1959, ore 19:00 UTC+1
Norvegia Norvegia 0 – 1
referto
Austria Austria Ullevaal Stadion
Arbitro Germania Est Werner Bergmann

Belgrado
31 maggio 1959
Jugoslavia Jugoslavia 2 – 0
referto
Bulgaria Bulgaria Stadio Partizan
Arbitro Romania Mihai Popa

Berlino
21 giugno 1959
Germania Est Germania Est 0 – 2
referto
Portogallo Portogallo Walter-Ulbricht-Stadion
Arbitro Cecoslovacchia Alois Obtulovic

Chorzów
28 giugno 1959
Polonia Polonia 2 – 4
referto
Spagna Spagna Stadion Śląski
Arbitro Spagna Angel Rodriguez Mendizabal

Copenaghen
23 settembre 1959
Danimarca Danimarca 2 – 2
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Idrætsparken
Arbitro Paesi Bassi Johan Bronkhorst

Ritorno[modifica | modifica sorgente]

Atene
3 dicembre 1958
Grecia Grecia 1 – 1
referto
Francia Francia Stadio Apostolos Nikolaidis
Arbitro Italia Vincenzo Orlandini

Istanbul
26 aprile 1959
Turchia Turchia 2 – 0
referto
Romania Romania Stadio BJK İnönü
Arbitro Jugoslavia Borge Nedelkovski

Oporto
28 giugno 1959
Portogallo Portogallo 3 – 2
referto
Germania Est Germania Est Estádio das Antas
Arbitro Spagna Juan Garay Gardeazabal

Vienna
23 settembre 1959, ore 19:00 UTC+1
Austria Austria 5 – 2
referto
Norvegia Norvegia Ernst Happel Stadion
Arbitro Grecia Dimosthemis Stathatos

Budapest
27 settembre 1959, ore 15:30 UTC+1
Ungheria Ungheria 0 – 1
referto
URSS URSS Puskás Ferenc Stadion
Arbitro Polonia Jozef Kowal

Madrid
14 ottobre 1959
Spagna Spagna 3 – 0
referto
Polonia Polonia Estadio Santiago Bernabéu
Arbitro Ungheria Karoly Balla

Brno
18 ottobre 1959
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 5 – 1
referto
Danimarca Danimarca Stadion Za Lužánkami
Arbitro Germania Ovest Helmut Köhler

Sofia
25 ottobre 1959
Bulgaria Bulgaria 1 – 1
referto
Jugoslavia Jugoslavia Stadio Nazionale Vasil Levski
Arbitro Germania Ovest Kurt Tschenscher

Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Spagna Spagna 0 - 6[1] URSS URSS 0 - 3[1] 0 - 3[1]
Francia Francia 9 - 4 Austria Austria 5 - 2 4 - 2
Portogallo Portogallo 3 - 6 Jugoslavia Jugoslavia 2 - 1 1 - 5
Romania Romania 0 - 5 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 0 - 2 0 - 3

Andata[modifica | modifica sorgente]

Colombes
13 dicembre 1959
Francia Francia 5 – 2
referto
Austria Austria Stadio Olimpico Yves-du-Manoir
Arbitro Spagna Manuel Martin Asensi

Oeiras
8 maggio 1960
Portogallo Portogallo 2 – 1
referto
Jugoslavia Jugoslavia Stadio Nazionale di Jamor
Arbitro Francia Joseph Barbéran

Bucarest
22 maggio 1960
Romania Romania 0 – 2
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Stadio 23 agosto
Arbitro Ungheria Andor Dorogi

Ritorno[modifica | modifica sorgente]

Vienna
27 marzo 1960
Austria Austria 2 – 4
referto
Francia Francia Ernst Happel Stadion
Arbitro Danimarca Leo Helge

Belgrado
22 maggio 1960
Jugoslavia Jugoslavia 5 – 1
referto
Portogallo Portogallo Stadio Partizan
Arbitro Austria Alfred Stoll

Bratislava
29 maggio 1960
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 3 – 0
referto
Romania Romania Tehelné Pole
Arbitro Norvegia Leif Gulliksen

Fase finale[modifica | modifica sorgente]

Stadi[modifica | modifica sorgente]

Gli stadi del torneo furono il Parc des Princes di Parigi, teatro della finale, e lo Stade Vélodrome di Marsiglia.[2][3]

Parigi
Parc des Princes
Capienza: 40 000
Paris-Parc-des-Princes.jpg
Marsiglia
Stade Vélodrome
Capienza: 40 000
Vue du virage Depé.jpg

Convocazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Convocazioni Campionato europeo di calcio 1960.

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

Semifinali Finale
6 luglio - 21:30
  Cecoslovacchia Cecoslovacchia   0  
  URSS URSS   3  
 
10 luglio - 21:30
      URSS URSS   2
    Jugoslavia Jugoslavia   1
Finale 3º posto
6 luglio - 20:00 9 luglio - 21:30
  Francia Francia   4   Cecoslovacchia Cecoslovacchia   2
  Jugoslavia Jugoslavia   5     Francia Francia   0


Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Parigi
6 luglio 1960, ore 20:00 UTC+1
Francia Francia 4 – 5
referto
Jugoslavia Jugoslavia Parco dei Principi (26.370[4] spett.)
Arbitro Belgio Gaston Grandain

Marsiglia
6 luglio 1960, ore 21:30 UTC+1
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 0 – 3
referto
URSS URSS Stadio Vélodrome (25.184[4] spett.)
Arbitro Italia Cesare Jonni

Finale 3º posto[modifica | modifica sorgente]

Marsiglia
9 luglio 1960, ore 21:30 UTC+1
Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 – 0
referto
Francia Francia Stadio Vélodrome (9 438[4] spett.)
Arbitro Italia Cesare Jonni

Finale[modifica | modifica sorgente]

Parigi
10 luglio 1960, ore 21:30 UTC+1
URSS URSS 2 – 1
(d.t.s.)
referto
Jugoslavia Jugoslavia Parco dei Principi (17.966[4] spett.)
Arbitro Inghilterra Arthur Edward Ellis

Campione[modifica | modifica sorgente]

Campione d'Europa 1960

URSS

URSS
(1º titolo)

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Piazzamenti delle nazionali

2 reti

1 rete

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c L'URSS vinse 3 a 0 a tavolino entrambi gli incontri in seguito alla rinuncia della Spagna di affrontare la trasferta in Unione Sovietica. Cfr. Campionati Europei UEFA 1960 Partite, uefa.com. URL consultato il 30 giugno 2012.
  2. ^ La capienza degli stadi è riferita al momento dell'evento e non ad oggi.
  3. ^ CorSport, 11 luglio 1960
  4. ^ a b c d (EN) European Championship 1960, rsssf.com. URL consultato il 30 luglio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio