Aaron Lennon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aaron Lennon
Aaron Lennon Brighton v Spurs Amex Opening 30711.jpg
Dati biografici
Nome Aaron Justin Lennon
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 165 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala
Squadra Tottenham Tottenham
Carriera
Giovanili
2001-2003 Leeds Leeds
Squadre di club1
2003-2005 Leeds Leeds 38 (1)
2005- Tottenham Tottenham 263 (26)
Nazionale
2001-2003
2003-2004
2004-2006
2005-2008
2006-
Inghilterra Inghilterra U-16
Inghilterra Inghilterra U-17
Inghilterra Inghilterra U-19
Inghilterra Inghilterra U-21
Inghilterra Inghilterra
8 (0)
15 (0)
1 (0)
5 (0)
21 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 novembre 2014

Aaron Justin Lennon (Leeds, 16 aprile 1987) è un calciatore inglese, ala del Tottenham.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Lennon gioca nel ruolo di ala destra[1] e si distingue per la velocità sopra la norma e per lo scatto fulmineo,[2] caratteristiche dovute anche alla sua modesta statura. Con i suoi 165 centimetri, nel 2008 è risultato essere il giocatore più basso della FA Premier League[3] e nel 2010 il giocatore più basso del Mondiale[4] (a pari merito con José Francisco Torres). Nel suo bagaglio tecnico rientrano l'ottimo controllo di palla,[5] l'abilità nell'effettuare cross,[6] e la notevole capacità di saltare l'uomo in dribbling.[7] È invece meno consistente in fase realizzativa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Leeds[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Chapeltown, sobborgo di Leeds, Lennon iniziò la sua carriera calcistica nel Leeds United, giocando nelle giovanili e nella squadra riserve del club. Nella stagione 2002-2003 segnò anche una tripletta in FA Youth Cup.[8] Durante la militanza nel Leeds divenne il più giovane calciatore di sempre a giocare in FA Premier League all'età di 16 anni e 129 giorni (il 23 agosto 2003 a White Hart Lane contro il Tottenham Hotspur).[9][10] Nel 2001 stabilì un altro record quando divenne il più giovane calciatore ad essere sponsorizzato dalla Adidas, all'età di soli 14 anni.[11] Lennon segnò il suo primo (e unico) gol con la maglia dei Peacocks il 26 dicembre 2004 contro il Sunderland (vittoria 2-3) quando la squadra già militava in seconda divisione inglese.[12]

Lennon fino a quel punto era stato prevalentemente un sostituto che partiva dalla panchina, ma divenne titolare fisso quando John Oster venne ceduto. Da quel momento e fino al termine della stagione, sotto la gestione di Kevin Blackwell, Lennon si rese autore di una serie di buone prestazioni[8] che gli valsero il premio di Young player of the year scelto dai tifosi del Leeds United.[8] Tra il 2003 e il 2005 ha totalizzato con questa maglia 43 presenze (tutte le competizioni comprese) ed una rete, già citata.

Tottenham[modifica | modifica wikitesto]

Aaron Lennon
Lennon con la maglia del Tottenham

Lennon si trasferì al Tottenham Hotspur nel giugno 2005 per la cifra di 1 milione di sterline, anche a causa della grave situazione economica in cui versava la sua ex squadra.[2] Il suo debutto con la maglia degli Spurs risale ad un paio di mesi dopo, precisamente al 27 agosto contro il Chelsea a White Hart Lane (sconfitta 0-2).[13] Teatro della prima rete di Lennon fu invece il St Andrew's, stadio nel quale il 18 marzo 2006 andò a segno contro il Birmingham City (vittoria 2-0).[14] Le sue prestazioni convincenti gli valsero la nomination per il premio "PFA Young Player of the Year" sia nella stagione stagione 2005-2006 che nella stagione stagione 2006-2007 ma la scelta finale ricadde rispettivamente su Rooney e Ronaldo.[11] Nel gennaio 2007 firmò un prolungamento della durata di cinque anni e mezzo che poneva la scadenza nel 2012.[15] Durante la stagione 2006-2007

Lennon esordì nelle coppe europee, precisamente il 19 ottobre 2006 contro il Beşiktaş (vittoria 2-0).[16] Nella stessa edizione della competizione Lennon realizzò il suo primo gol nelle coppe europee, il 12 aprile 2007 nel ritorno dei quarti di finale contro il Siviglia (2-2), partita che decretò l'eliminazione degli Spurs dal torneo.[17] Nella stessa stagione è da segnalare il battesimo del gol anche in FA Cup, datato 17 gennaio 2007 contro il Cardiff City (quarto turno; 4-0).[18] Il 22 gennaio 2008 (durante la stagione 2007-2008) Lennon segnò il suo primo gol in League Cup, nella semifinale di ritorno vinta 5-1 sui rivali dell'Arsenal.[19] Il 24 febbraio dello stesso anno disputò da titolare la finale della competizione contro il Chelsea che vide il Tottenham vincere 2-1 e Lennon fregiarsi del primo trofeo.[20] Accostato alle maglie di Liverpool e Real Madrid,[21] nel marzo 2009 prolungò nuovamente il suo contratto con gli Spurs (scadenza nel 2014).[21] Al termine della stagione 2008-2009 rientrò per la terza volta tra i papabili vincitori del "PFA Young Player of the Year",[22] poi assegnato a Young.

Il 28 dicembre 2009 rimediò un infortunio all'inguine che trattenne fuori dal campo per buona parte della stagione 2009-2010 e che mise in dubbio la presenza al Mondiale 2010. Il rientro avvenuto nel mese di aprile 2010 scongiurò comunque quest'ultima ipotesi.[23] Il 28 novembre 2010, segnò il gol decisivo nelle fasi finali in una vittoria per 2-1 contro il Liverpool al White Hart Lane raccogliendo un lancio lungo di Benoît Assou-Ekotto.[24] Il 15 febbraio 2011, Lennon ha fornito l'assist decisivo a Peter Crouch nella vittoria per 1-0 il Milan a San Siro negli ottavi di finale di UEFA Champions League.[25] Segna il suo primo gol nella stagione 2011-2012 all'undicesima giornata di Premier League contro il Fulham che gli spurs battono per 3-1 agganciando così il Chelsea.[26]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Lennon è stato convocato per la prima volta in Nazionale inglese Under-21 nell'ottobre 2005 ed ha debuttato il 7 ottobre dello stesso anno contro l'Austria Under-21.[27] Il suo passaggio dall'Under-21 alla Nazionale A è stato molto rapido in quanto nel maggio 2006 — all'età di 19 anni — è stato inserito nella rosa dei convocati per il campionato del mondo 2006,[28] pur non avendo ancora debuttato nella selezione maggiore. Ha esordito poco tempo dopo, il 3 giugno all'Old Trafford, nell'amichevole vinta 6-0 sulla Giamaica.[27] Nella rassegna iridata del 2006 ha disputato 3 partite su 5, compresi gli ottavi di finale vinti contro l'Ecuador e i quarti di finale persi ai calci di rigore contro il Portogallo. Ha preso parte anche al campionato del mondo 2010 in cui ha disputato 2 partite su 4, entrambe nella fase a gironi, mentre non ha giocato in occasione degli ottavi di finale persi contro la Germania.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 novembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Inghilterra Leeds PL 11 0 FACup+CdL 1+2 0 - - - - - - 14 0
2004-2005 FLC 27 1 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 29 1
Totale Leeds 38 1 5 0 43 1
2005-2006 Inghilterra Tottenham PL 27 2 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 29 2
2006-2007 PL 26 3 FACup+CdL 6+3 1+0 CU 8 1 - - - 43 5
2007-2008 PL 29 2 FACup+CdL 3+6 0+1 CU 9 0 - - - 47 3
2008-2009 PL 35 5 FACup+CdL 1+5 0 CU 6 0 - - - 47 5
2009-2010 PL 22 3 FACup+CdL 0+2 0 - - - - - - 24 3
2010-2011 PL 34 3 FACup+CdL 1+1 0 UCL 11 0 - - - 47 3
2011-2012 PL 23 3 FACup+CdL 5+1 0 UEL 4 1 - - - 33 4
2012-2013 PL 34 4 FACup+CdL 1+1 0 UEL 11 0 - - - 47 4
2013-2014 PL 27 1 FACup+CdL 1+1 0 UEL 4 0 - - - 33 1
2014-2015 PL 6 0 FACup+CdL 0+2 0 UEL 4 0 - - - 10 0
Totale Tottenham 263 26 42 2 57 2 360 30
Totale carriera 301 27 47 2 57 2 403 31

Presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Inghilterra Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
03-06-2006 Manchester Inghilterra Inghilterra 6 – 0 Giamaica Giamaica Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
15-06-2006 Norimberga Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Mondiali 2006 - fase a gruppi - Ingresso al 58’ 58’
25-06-2006 Stoccarda Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Ecuador Ecuador Mondiali 2006 - ottavi - Ingresso al 87’ 87’
01-07-2006 Gelsenkirchen Inghilterra Inghilterra 0 – 0 dts
(1-3 dcr)
Portogallo Portogallo Mondiali 2006 - quarti - Ingresso al 52’ 52’Uscita al 119’ 119’
16-08-2006 Manchester Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
02-09-2006 Manchester Inghilterra Inghilterra 5 – 0 Andorra Andorra Qual. Euro 2008 - Ingresso al 65’ 65’
06-09-2006 Skopje Macedonia Macedonia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2008 - Ingresso al 76’ 76’
24-03-2007 Tel Aviv Israele Israele 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2008 - Uscita al 83’ 83’
28-03-2007 Barcellona Andorra Andorra 0 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2008 -
28-03-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
01-04-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 57’ 57’
05-09-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Slovenia Slovenia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
09-09-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 81’ 81’
10-10-2009 Dnipropetrovs'k Ucraina Ucraina 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 12’ 12’
14-10-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Bielorussia Bielorussia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 58’ 58’
24-05-2010 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Messico Messico Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
30-05-2010 Graz Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 77’ 77’
12-06-2010 Rustenburg Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Mondiali 2010 - Fase a gruppi -
18-06-2010 Città del Capo Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Algeria Algeria Mondiali 2010 - Fase a gruppi - Uscita al 63’ 63’
12-10-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 2014 2 Ingresso al 10’ 10’
06-02-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Brasile Brasile Amichevole 1 Ingresso al 75’ 75’
Totale Presenze 21 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Tottenham: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Give pace a chance: Fabio ready to let Lennon fly, Independent.co.uk.
  2. ^ a b Lennon, il fulmine di Leeds, Gazzetta.it.
  3. ^ E' Lennon il più basso della Premier, TMW.com.
  4. ^ Tutti i record del Mondiale, IlGiornale.it.
  5. ^ (EN) Aaron Lennon Bio, Soccernet.com.
  6. ^ (EN) England winger Aaron Lennon has played his way into Fabio Capello's World Cup squad, Telegraph.co.uk.
  7. ^ Liverpool, interesse per Lennon, TMW.com.
  8. ^ a b c (EN) Biografia di Lennon, Aaron Lennon.info.
  9. ^ (EN) Kanoute grabs Spurs winner, BBC Sport.
  10. ^ Il record è stato in seguito battuto da Matthew Briggs del {{subst:Fc|Fulham}}.
  11. ^ a b (EN) Tribute to Tottenham and England’s flying winger, Givemefootball.com.
  12. ^ (EN) Sunderland 2-3 Leeds, BBC Sport.
  13. ^ (EN) Tottenham 0-2 Chelsea, BBC Sport.
  14. ^ (EN) Birmingham 0-2 Tottenham, BBC Sport.
  15. ^ (EN) Lennon signs long-term Spurs deal, BBC Sport.
  16. ^ (EN) Besiktas 0-2 Tottenham, BBC Sport.
  17. ^ (EN) Tottenham 2-2 Sevilla (agg 3-4), BBC Sport.
  18. ^ (EN) Tottenham 4-0 Cardiff, BBC Sport.
  19. ^ (EN) Tottenham 5-1 Arsenal, BBC Sport.
  20. ^ (EN) Tottenham 2-1 Chelsea, BBC Sport.
  21. ^ a b (EN) Lennon extends Spurs deal to 2014, Guardian.co.uk.
  22. ^ (EN) Man Utd dominate PFA awards list, BBC Sport.
  23. ^ (EN) Aaron Lennon returns to training with Tottenham, Guardian.co.uk.
  24. ^ Aaron Lennon's late blast sees Tottenham sink Liverpool, The Guardian November 2010, Retrieved 28 November 2010
  25. ^ AC Milan 0 Tottenham 1: Crouch is the San Siro hero as Harry's battlers win war, Daily Mail, 15 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  26. ^ titolo:Rullo Tottenham, aggancio al Chelsea, accesso:7 novembre 2011.
  27. ^ a b (EN) Profilo su TheFA.com.
  28. ^ Germania 2006: ecco i 23 dell'Inghilterra, TMW.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]