Coppa dei Campioni 1987-1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa dei Campioni 1987-1988
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 33ª
Organizzatore UEFA
Date 16 settembre 1987 - 25 maggio 1988
Partecipanti 32
Risultati
Vincitore PSV PSV
(1º titolo)
Secondo Benfica Benfica
Statistiche
Miglior marcatore Francia Jean-Marc Ferreri (4)
Romania Gheorghe Hagi (4)
Algeria Rabah Madjer (4)
Scozia Ally McCoist (4)
Cecoslovacchia Petar Novák (4)
Spagna Míchel (4)
Portogallo Rui Águas (4)
Incontri disputati 61
Gol segnati 141 (2,31 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1986-1987 1988-1989 Right arrow.svg

La Coppa dei Campioni 1987-1988 fu la trentatreesima edizione del torneo, con la partecipazione di 32 squadre. Il torneo venne vinto per la prima volta dal PSV Eindhoven, che sconfisse in finale il Benfica.

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Napoli-Real Madrid, ritorno dei 16esimi di finale

Everton Inghilterra[1]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Neuchâtel Xamax Svizzera 6 - 2 Finlandia Kuusysi Lahti 5 - 0 1 - 2
Bayern Monaco Germania Ovest 5 - 0 Bulgaria Sredets Sofia 4 - 0 1 - 0
Real Madrid Spagna 3 - 1 Italia Napoli 2 - 0 1 - 1
Porto Portogallo 6 - 0 Jugoslavia Vardar Skopje 3 - 0 3 - 0
Lillestrøm Norvegia 5 - 3 Irlanda del Nord Linfield 1 - 1 4 - 2
Bordeaux Francia 4 - 0 Germania Est Dinamo Berlino 2 - 0 2 - 0
Rapid Vienna Austria 7 - 0 Malta Ħamrun Spartans 6 - 0 1 - 0
PSV Eindhoven Paesi Bassi 3 - 2 Turchia Galatasaray 3 - 0 0 - 2
Steaua Bucarest Romania 4 - 2 Ungheria MTK Hungária 4 - 0 0 - 2
Shamrock Rovers Irlanda 0 - 1 Cipro Omonia Nicosia 0 - 1 0 - 0
Dinamo Kiev URSS 1 - 2 Scozia Rangers Glasgow 1 - 0 0 - 2
Olympiakos Grecia 2 - 3 Polonia Górnik Zabrze 1 - 1 1 - 2
AGF Århus Danimarca 4 - 2 Lussemburgo Jeunesse d'Esch 4 - 1 0 - 1
Benfica Portogallo 7 - 0 Albania Partizan Tirana 4 - 0 3 - 0 a tavolino
Fram Islanda 0 - 10 Cecoslovacchia Sparta Praga 0 - 2 0 - 8
Malmoe Svezia 1 - 2 Belgio Anderlecht 0 - 1 1 - 1

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Neuchâtel Xamax Svizzera 2 - 3 Germania Ovest Bayern Monaco 2 - 1 0 - 2
Real Madrid Spagna 4 - 2 Portogallo Porto 2 - 1 2 - 1
Lillestrøm Norvegia 0 - 1 Francia Bordeaux 0 - 0 0 - 1
Rapid Vienna Austria 1 - 4 Paesi Bassi PSV Eindhoven 1 - 2 0 - 2
Steaua Bucarest Romania 5 - 1 Cipro Omonia Nicosia 3 - 1 2 - 0
Rangers Glasgow Scozia 4 - 2 Polonia Górnik Zabrze 3 - 1 1 - 1
AGF Århus Danimarca 0 - 1 Portogallo Benfica 0 - 0 0 - 1
Sparta Praga Cecoslovacchia 1 - 3 Belgio Anderlecht 1 - 2 0 - 1

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Bayern Monaco Germania Ovest 3 - 4 Spagna Real Madrid 3 - 2 0 - 2
Bordeaux Francia 1 - 1 Paesi Bassi PSV Eindhoven 1 - 1 0 - 0
Steaua Bucarest Romania 3 - 2 Scozia Rangers Glasgow 2 - 0 1 - 2
Benfica Portogallo 2 - 1 Belgio Anderlecht 2 - 0 0 - 1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1 Tot. Squadra #2 Andata Ritorno
Real Madrid Spagna 1 - 1 Paesi Bassi PSV Eindhoven 1 - 1 0 - 0
Steaua Bucarest Romania 0 - 2 Portogallo Benfica 0 - 0 0 - 2

Finale[modifica | modifica wikitesto]


Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
PSV Eindhoven
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Benfica
PSV PSV
P 1 Paesi Bassi Hans van Breukelen
D 2 Belgio Eric Gerets (C)
D 3 Danimarca Ivan Nielsen
D 4 Paesi Bassi Ronald Koeman
D 5 Danimarca Jan Heintze
C 6 Paesi Bassi Berry van Aerle
C 7 Paesi Bassi Edward Linskens
C 8 Paesi Bassi Gerald Vanenburg
A 9 Paesi Bassi Wim Kieft
C 10 Danimarca Søren Lerby Ammonizione al 106’ 106’
A 11 Paesi Bassi Hans Gillhaus Uscita al 105+2’ 105+2’
Sostituzioni:
C 16 Paesi Bassi Anton Janssen Ingresso al 105+2’ 105+2’
Allenatore:
Paesi Bassi Guus Hiddink
Benfica Benfica
P 1 Portogallo Silvino
D 2 Portogallo António Veloso
D 3 Brasile Carlos Mozer
D 4 Portogallo Álvaro Magalhães
D 5 Portogallo Dito
C 6 Brasile Elzo
C 7 Brasile Chiquinho Carlos
C 8 Portogallo António Pacheco
A 9 Svezia Mats Magnusson Uscita al 112’ 112’
C 10 Portogallo Shéu (C)
A 11 Portogallo Rui Águas Uscita al 56’ 56’
Sostituzioni:
A 13 Marocco Hajry Ingresso al 112’ 112’
A 16 Brasile Wando Ingresso al 56’ 56’
Allenatore:
Portogallo Toni

Vincitore[modifica | modifica wikitesto]

Campione d'Europa 1987-1988

600px Bianco e Rosso bordato d'oro con iniziali Nere.png

PSV Eindhoven
(1º titolo)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Gol Giocatore Squadra
4 Francia Jean-Marc Ferreri Bordeaux Bordeaux
4 Romania Gheorghe Hagi Steaua Bucarest Steaua Bucarest
4 Algeria Rabah Madjer Porto Porto
4 Scozia Ally McCoist Rangers Rangers
4 Cecoslovacchia Petar Novák Sparta Praga Sparta Praga
4 Spagna Míchel Real Madrid Real Madrid
4 Portogallo Rui Águas Benfica Benfica
3 Paesi Bassi Hans Gillhaus PSV PSV
3 Cecoslovacchia Ivan Hasek Sparta Praga Sparta Praga
3 Jugoslavia Zlatko Kranjčar Rapid Vienna Rapid Vienna
3 Jugoslavia Zoran Stojadinović Rapid Vienna Rapid Vienna
3 Romania Marius Lacatus Steaua Bucarest Steaua Bucarest
3 Messico Hugo Sánchez Real Madrid Real Madrid
3 Portogallo António Sousa Porto Porto
3 Svizzera Beat Sutter Neuchatel Xamax Neuchâtel Xamax
3 Paesi Bassi René van der Gijp Neuchatel Xamax Neuchâtel Xamax
3 Belgio Patrick Vervoort Anderlecht Anderlecht
3 Germania Ovest Jürgen Wegmann Bayern Monaco Bayern Monaco

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Everton non poté partecipare a causa della squalifica di 5 anni delle squadre inglesi nelle competizioni UEFA in seguito alla Strage dell'Heysel.
  2. ^ European Champions' Cup 1987-88 - Details su rsssf.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio