Eric Gerets

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eric Gerets
Eric Gerets in Moscow.jpg
Gerets nel 2008 all'Olympique de Marseille
Dati biografici
Nome Eric Maria Gerets
Nazionalità Belgio Belgio
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo (ex difensore)
Carriera
Squadre di club1
1970-1971 Rekem
1971-1983 Standard Liegi Standard Liegi 318 (23)
1983-1984 Milan Milan 13 (1)
1984-1985 MVV MVV 12 (0)
1985-1992 PSV PSV 200 (8)
Nazionale
1974-1990 Belgio Belgio 86 (2)
Carriera da allenatore
1992-1994 Liegi Liegi
1994-1997 Lierse Lierse
1997-1999 Club Bruges Club Bruges
1999-2002 PSV PSV
2002-2004 Kaiserslautern Kaiserslautern
2004-2005 Wolfsburg Wolfsburg
2005-2007 Galatasaray Galatasaray
2007-2009 O. Marsiglia O. Marsiglia
2009-2010 Al-Hilal Al-Hilal
2010-2012 Marocco Marocco
2012-2014 Lekhwiya Lekhwiya
2014- Al-Jazira Al-Jazira
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Italia 1980
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 giugno 2014

Eric Gerets (Rekem, 18 maggio 1954) è un allenatore di calcio ed ex calciatore belga, di ruolo difensore, attualmente tecnico dell'Al-Jazira.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Gerets (a sinistra) in contrasto su Gaetano Scirea durante l'amichevole tra Italia e Belgio del 26 gennaio 1977.

Gerets giocò per il Rekem, lo Standard Liegi, il Milan (una breve e fugace esperienza), il MVV Maastricht e il PSV Eindhoven, vincendo tra l'altro la Coppa dei Campioni 1987-1988, due campionati belgi, sei campionati olandesi e il premio come miglior giocatore del campionato belga (1982). Con le sue 86 presenze è il secondo giocatore di sempre per numero di presenze con la nazionale belga (due gol segnati) con cui è arrivato secondo al Campionato europeo di calcio 1980 e quarto al Campionato mondiale di calcio 1986. Fu inoltre tra i convocati della Selezione Europea nella gara ufficiale della nazionale italiana del 25 febbraio 1981 allo Stadio Olimpico di Roma, il 383º incontro disputato dagli azzurri, organizzata per raccogliere fondi per le vittime del terremoto dell'Irpinia: la gara si concluse con la vittoria per 3-0 della Selezione Europea e vi giocò il secondo tempo[1].

Nel 1984 fu squalificato per 2 anni a causa del suo coinvolgimento in uno scandalo di corruzione che vide come protagonisti alcuni tesserati dello Standard Liegi.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Come allenatore, lavorò per Lierse (dal 01/07/1994 al 30/06/1997), Club Brugge (01/07/1997 al 30/06/1999), PSV Eindhoven (dal 01/07/1999 al 31/05/2002), Kaiserslautern (dal 04/09/2002 al 02/02/2004) e Wolfsburg (dal 04/04/2004 al 28/05/2004) prima di andare al Galatasaray (dal 01/07/2005 al 29/05/2007) al termine della stagione 2004-2005. Nella stagione 1996-1997 Gerets vinse il campionato belga col Lierse, ripetendosi nel 1998-1999 con il Club Brugge. Vinse il campionato olandese due volte (1999-2000 e 2000-2001) con il PSV Eindhoven. Nella stagione 2005-2006 vinse la Turkcell Premier Super League col Galatasaray. Nel marzo del 2007, il suo contratto è stato prolungato dal club, comunque il suo contratto è stato rescisso il 29 maggio 2007 dopo che il Galatasaray aveva chiuso soltanto al terzo posto in campionato. Il 26 settembre 2007 è stato assunto dall' Olympique Marsiglia, col quale ha firmato un biennale. In due anni ha conquistato un 3º posto il primo anno e un 2º posto il secondo anno. Il 30 giugno 2009 gli subentra Didier Deschamps. Dal 1 luglio 2009 al 13 novembre 2010 ha allenato l'Al Hilal[2].

Il 5 luglio 2010 la FRMF annuncia sul proprio sito che Gerets sarà il nuovo allenatore del Marocco.[3].

Dopo essere stato contestato dai tifosi e dalla stampa per i risultati disastrosi con la nazionale marocchina, è stato licenziato Sabato 15 settembre 2012 dalla FRMF

L'8 ottobre 2012 ha firmato un contratto per allenare il Lekhwiya, club campione in carica del Qatar, sulla cui panchina ha sostituito l'algerino Djamel Belmadi. Viene esonerato il 9 maggio 2014.

Il 15 maggio 2014 sostituisce l'esonerato Walter Zenga all'Al-Jazira

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]
Standard Liegi: 1980-1981
Standard Liegi: 1981
Standard Liegi: 1981-1982, 1982-1983
PSV Eindhoven: 1985-1986, 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1990-1991, 1991-1992
PSV Eindhoven: 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990
Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]
PSV Eindhoven: 1987-1988

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1982
Miglior allenatore della Ligue 1: 2009

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]
Lierse: 1996-1997
Club Brugge: 1997-1998
Club Brugge: 1998
PSV Eindhoven: 1999-2000, 2000-2001
PSV Eindhoven: 2000, 2001
Galatasaray: 2005-2006

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1984, Edizioni Panini Modena, pagina 464
  2. ^ Ligue 1 - Gerets conferma "Vado all'Al Hilal" in Eurosport, 22 maggio 2009. URL consultato il 22-5-2009.
  3. ^ (FR) Communiqué du Bureau Fédéral (5 juillet 2010), frmf.ma, 05-07-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]