Mbark Boussoufa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mbark Boussoufa
Mbark-Boussoufa.jpg
Dati biografici
Nome Moubarak Boussoufa
Nazionalità Marocco Marocco
Altezza 167 cm
Peso 58 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Lokomotiv Mosca Lokomotiv Mosca
Carriera
Giovanili
1996-2001
2001-2004
Ajax Ajax
Chelsea Chelsea
Squadre di club1
2003-2004 Chelsea Chelsea 0 (0)
2004-2006 Gent Gent 59 (14)
2006-2011 Anderlecht Anderlecht 148 (48)
2011-2013 Anzi Anži 68 (11)
2013- Lokomotiv Mosca Lokomotiv Mosca 16 (2)
Nazionale
2006- Marocco Marocco 30 (5)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 marzo 2014

Moubarak Boussoufa (Amsterdam, 15 agosto 1984) è un calciatore marocchino, centrocampista della Lokomotiv Mosca e della nazionale marocchina.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Boussoufa inizia a giocare a calcio nel 1994 nel Middenmeer, prima di trasferirsi l'anno successivo al Fortius.

Nel 1996 entra nel settore giovanile dell'Ajax dove rimane fino al 2001 quando si trasferisce per 1 milione di euro nelle giovanili del Chelsea dove nel 2003-2004 è aggregato alla prima squadra.

Nel 2004 si trasferisce in Belgio, al Gent, per 1,2 milioni di euro. Con il Gent vince numerosi premi nel 2006: Calciatore belga dell'anno, calciatore professionista dell'anno, giovane calciatore dell'anno e miglior giocatore africano dell'anno della Jupiler League.

Nel giugno 2006 si trasferisce all'Anderlecht per 8,5 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale[1]. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il 30 settembre 2006 nella sconfitta per 4-1 contro il Genk su assist di Yves Vanderhaeghe.

Mbark Boussoufa con la maglia dell'Anzi

Nella prima stagione Boussoufa gioca da titolare e contribuisce alla vittoria del campionato con 8 gol e 13 assist . La stagione successiva vince la Supercoppa del Belgio e la Coppa del Belgio ed è fra i titolari nella squadra che chiude il campionato al secondo posto. Nel 2008-2009 vince per la seconda volta il premio di giocatore professionista dell'anno, ma non riesce a vincere il campionato con l'Anderlecht che viene sconfitto nei play-off dallo Standard Liegi.

Nel 2009-2010 contribuisce con 14 gol e 20 assist alla vittoria del campionato da parte dell'Anderlecht e vince per la terza volta il premio di giocatore professionista dell'anno e per la seconda volta quello di calciatore belga dell'anno[2]. A fine stagione rinnova il suo contratto diventando il calciatore più pagato del campionato belga con 5,6 milioni annuali.[3].

Il 7 marzo 2011 il Terek Grozny annuncia il suo acquisto per la cifra di 10 milioni[4], tuttavia il trasferimento salta tre giorni dopo, secondo il Terek a causa delle richieste elevate del giocatore, mentre la società aveva accettato l'offerta[5]. La sera del 10 marzo viene annunciato che il trasferimento al Terek è annullato e contemporaneamente che Boussoufa ha firmato per un'altra squadra russa, l'Anži Machačkala che ha invece offerto 18 milioni di euro,al calciatore andranno 10 milioni annualmente per un contratto triennale[6].

Il 16 agosto 2013 viene ceduto alla Lokomotiv Mosca per 18 milioni di euro.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Boussoufa dispone sia del passaporto olandese che di quello marocchino e quindi avrebbe potuto giocare per una delle due nazionali. Il giocatore ha scelto di giocare per il Marocco, facendo il suo debutto in nazionale il 23 maggio 2006 in una partita contro gli Stati Uniti.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Anderlecht: 2006-2007, 2009-2010
Anderlecht: 2007, 2010
Anderlecht: 2007-2008

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2006, 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Boussoufa finalises switch to Anderlecht” Fahd Chafik, Morocco Times, 7 giugno 2006
  2. ^ (EN) "Mbark Boussoufa wins Golden Shoe 2010" Sporza, 19 gennaio 2011
  3. ^ (EN) "Boussoufa: Did Herman drink too much champagne?" Sporza, 27 aprile 2010
  4. ^ (RU) Мбарк Буссуфа перешел в "Терек"., FC Terek Grozny. URL consultato il 31 agosto 2011.
  5. ^ (RU) (RU) Трансфер Буссуфы в "Терек" сорвался из-за непомерных требований футболиста, Sport Express. URL consultato il 31 agosto 2011.
  6. ^ (NL) (NL) Boussoufa moves to Anzhi, not to Grozny, sporza.be. URL consultato il 31 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]