Górnik Zabrze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Górnik Zabrze S.S.A.
Calcio Football pictogram.svg
Górnicy (I Minatori)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rosso Bianco e Blu con G e martelli.png Bianco-blu-rosso
Dati societari
Città Zabrze
Paese Polonia Polonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Poland.svg PZPN
Fondazione 1948
Presidente Flag of Poland.svg Zbigniew Waśkiewicz
Allenatore Flag of Poland.svg Jozef Dankowski
Stadio Stadion im. Ernesta Pohla
(32.000 posti)
Sito web www.gornikzabrze.pl
Palmarès
Titoli nazionali 14 Campionato polacchi
Trofei nazionali 6 Coppe di Polonia
1 Supercoppa di Polonia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Górnik Zabrze è una società calcistica di Zabrze, in Polonia. Fondata nel 1948, attualmente milita nella Ekstraklasa, la massima serie del campionato polacco di calcio.

Con i suoi quattordici campionati vinti e le sei coppe nazionali in bacheca è la squadra più titolata del Paese. A livello internazionale il risultato di maggior prestigio è il raggiungimento della finale della Coppa delle Coppe 1969-1970, persa poi col Manchester City.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Górnik Zabrze viene fondato il 14 dicembre 1948 dall'unione di varie società a Zabrze, città da poco entrata a far parte della Polonia. Alla squadra viene dato il nome "Górnik", che in polacco significa minatore, in virtù della vocazione mineraria del territorio.

La squadra parte dal basso dei campionati regionali, e accede per la prima volta in massima divisione nel 1956. Conclude questo torneo in sesta posizione, mentre già nel campionato successivo può festeggiare il primo titolo nazionale. Gli anni cinquanta vengono conclusi vincendo un secondo campionato, nel 1959.

Gli anni sessanta sono un decennio di grandi soddisfazioni per il Górnik, a cominciare dalla vittoria del campionato 1961. Proprio in virtù di questo successo partecipa per la prima volta alle competizioni europee nella Coppa dei Campioni 1961-1962; qui è però battuto nettamente dagli inglesi del Tottenham. Proseguendo, il Górnik vince cinque campionati di fila tra il 1962-1963 e il 1966-1967, a cui fanno seguito altrettante partecipazioni alla Coppa dei Campioni. Tra queste edizioni la squadra avanza maggiormente in quella del 1967-1968 quando, dopo aver eliminato gli svedesi del Djurgården e i sovietici della Dinamo Kiev viene eliminato nei quarti di finale dagli inglesi del Manchester United.

Włodzimierz Lubański in una recente fotografia

Il Górnik vince la prima Coppa di Polonia nel 1965, seguita da quelle del 1968 e del 1969. Proprio grazie alla vittoria di quest'ultima i polacchi partecipano alla Coppa delle Coppe 1969-1970 e arrivano in finale, dopo aver sconfitto i greci dell'Olympiakos, gli scozzesi del Rangers, i bulgari del Levski Sofia e la Roma. La squadra italiana viene eliminata solo per sorteggio, dopo che i tre incontri finiscono in parità (1-1 all'Olimpico, 2-2 allo Stadion Śląski di Chorzow e 1-1 nello spareggio di Strasburgo). La finale viene giocata al Prater di Vienna, e qui la squadra polacca viene sconfitta 2-1 dagli inglesi del Manchester City. Ad ogni modo il capocannoniere della manifestazione è un giocatore del Górnik, l'attaccante Włodzimierz Lubański, autore di tre gol negli incontri giocati contro la Roma.

Biglietto per la partita col Manchester City del 10 marzo 1971

Gli anni settanta cominciano con il nono titolo nel campionato 1970-1971 e il decimo l'anno successivo, più la vittoria di tre Coppe di Polonia nel 1970, 1971 e 1972, che unite alle due della fine del decennio precedente fanno cinque trofei consecutivi nella manifestazione. In questo periodo c'è da ricordare la partecipazione alla Coppa delle Coppe 1970-1971 nella quale Lubański è ancora capocannoniere, ma in cui la squadra polacca viene nuovamente eliminata dal Manchester City, in questa occasione nei quarti di finale: dopo che le due partite regolamentari sono finite 2-0 per le squadre di casa si rende necessaria un terzo incontro di spareggio, che i polacchi perdono 3-1.

Da qui alla fine del decennio il Górnik alterna campionati da alta classifica, terminati anche con due partecipazioni alla Coppa UEFA, ad altri a metà classifica. Al termine del campionato 1977-1978 la squadra finisce ultima in classifica e retrocede in II liga, ma si assiste comunque ad una pronta risalita nel massimo campionato dopo una sola stagione in seconda divisione.

Nella prima parte degli anni ottanta la squadra non va mai oltre la quarta posizione, mentre nel 1984-1985 il Górnik vince l'undicesimo campionato, che non è altro che il primo di quattro consecutivi. A queste vittorie c'è da aggiungere la Supercoppa nazionale del 1988, più un buon terzo posto nel campionato 1988-1989. Questo dà alla squadra l'accesso alla Coppa UEFA 1989-1990, dove viene sorteggiata al primo turno con la Juventus. La squadra italiana vincerà poi il torneo, ma la trasferta in terra polacca verrà tristemente ricordata per la prematura scomparsa di Gaetano Scirea, membro della società bianconera oltre che ex-giocatore e bandiera della squadra, a causa di un tragico incidente stradale.

Negli anni novanta il Górnik non vince nessun trofeo; il punto più alto è il secondo posto nel campionato 1990-1991, seguito poi da un terzo posto tre anni più tardi, posizioni che danno l'accesso ad altre due partecipazioni alla Coppa UEFA. Nella prima parte degli anni duemila, invece, la squadra non va mai oltre la settima posizione.

Nel 2006 il club viene acquistato dal gruppo finanziario tedesco Allianz. Nella Ekstraklasa 2008-2009 la squadra si classifica all'ultimo posto e retrocede. Anche in questo caso dopo un solo anno, nel giugno 2010, la squadra raggiunge la promozione e torna nella massima serie. Conclude il successivo campionato al sesto posto, mentre nella stagione 2011-2012 è ottavo.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria del Górnik Zabrze
  • 1948 - 14 dicembre: fondazione del club.
  • 1949 · º in I liga.

  • 1950 ·
  • 1951 · 2º in II liga, Gruppo 3.
  • 1952 · 6º in II liga. 1downarrow red.svg Retrocesso in III liga
  • 1953 1uparrow green.svg in III liga.. Promosso in II liga
  • 1954 · 5º in II liga.
  • 1955 · 2º in I liga. 2º in II liga.. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 1956 · 6º in I liga.
Finalista in Puchar Polski.
  • 1957 Polonia Campione di Polonia (1º titolo).
Finalista in Puchar Polski.
  • 1958 · 3º in I liga.
  • 1959 Polonia Campione di Polonia (2º titolo).

  • 1960 · 3º in I liga.
  • 1961 Polonia Campione di Polonia (3º titolo).
  • 1962 · 2º in I liga.
Finalista in Puchar Polski.
Eliminato nel turno di qualificazione della Coppa dei Campioni.
  • 1962-63 Polonia Campione di Polonia (4º titolo).
  • 1963-64 Polonia Campione di Polonia (5º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
  • 1964-65 Polonia Campione di Polonia (6º titolo).
Vince la Puchar Polski (1º titolo).
Eliminato nel turno di qualificazione della Coppa dei Campioni.
  • 1965-66 Polonia Campione di Polonia (7º titolo).
Finalista in Puchar Polski.
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
  • 1966-67 Polonia Campione di Polonia (8º titolo).
Eliminato nel secondo turno della Coppa dei Campioni.
Vince la Puchar Polski (2º titolo).
Eliminato nei quarti della Coppa dei Campioni.
Vince la Puchar Polski (3º titolo).
Ritirato nella Coppa delle Coppe.
Vince la Puchar Polski (4º titolo).
Finalista nella Coppa delle Coppe.

  • 1970-71 Polonia Campione di Polonia (9º titolo).
Vince la Puchar Polski (5º titolo).
Eliminato nei quarti della Coppa delle Coppe.
  • 1971-72 Polonia Campione di Polonia (10º titolo).
Vince la Puchar Polski (6º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel secondo turno della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
  • 1978-79 1º in II liga, Gruppo Est.. 1uparrow green.svg Promosso in I liga
  • 1979-80 · 6º in I liga.

Finalista in Puchar Polski.
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
  • 1986-87 Polonia Campione di Polonia (13º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.
  • 1987-88 Polonia Campione di Polonia (14º titolo).
Eliminato nel secondo turno della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel secondo turno della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

Finalista in Puchar Polski.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.

Finalista in Puchar Polski.


Rosa attuale[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Lettonia P Pāvels Šteinbors
2 Polonia D Błażej Augustyn
4 Polonia D Rafał Kosznik
5 Ucraina D Oleksandr Shevelyukhin
6 Polonia C Radosław Sobolewski
7 Polonia C Rafal Kurzawa
8 Polonia A Przemysław Oziębała
9 Polonia A Dawid Plizga
10 Polonia C Konrad Nowak
11 Slovacchia C Roman Gergel
13 Polonia D Maciej Mańka
14 Bosnia ed Erzegovina C Armin Cerimagic
15 Polonia C Maciej Małkowski
16 Polonia C Szymon Drewniak
N. Ruolo Giocatore
17 Polonia D Dominik Sadzawicki
18 Polonia C Łukasz Madej
19 Polonia C Mariusz Przybylski
20 Polonia A Mateusz Zachara
21 Polonia D Mariusz Magiera
22 Polonia D Seweryn Gancarczyk
23 Polonia A Szymon Sobczak
25 Zimbabwe C Dzikamai Gwaze
26 Polonia D Adam Danch
27 Polonia A Daniel Barbus
38 Polonia C Bartosz Iwan
89 Polonia A Wojciech Łuczak
96 Polonia P Mateusz Kuchta
99 Polonia P Grzegorz Kasprzik

Stagioni passate[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Piazzamenti del Górnik Zabrze fino al 2011
1957, 1959, 1961, 1962-1963, 1963-1964, 1964-1965, 1965-1966, 1966-1967, 1970-1971, 1971-1972, 1984-1985, 1985-1986, 1986-1987, 1987-1988
1964-1965, 1967-1968, 1968-1969, 1969-1970, 1970-1971, 1971-1972
1988

Giocatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Górnik Zabrze.

Allenatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Górnik Zabrze.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio