Ruch Chorzów

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ruch Chorzów
Calcio Football pictogram.svg
Niebiescy (I Blu), Niebieska eRka (La R Blu), HKS
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco e Blu (Bordato) con R.png Blu-bianco
Dati societari
Città Chorzów
Paese Polonia Polonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Poland.svg PZPN
Campionato Ekstraklasa
Fondazione 1920
Presidente Polonia Dariusz Smagorowicz
Allenatore Polonia Waldemar Fornalik
Stadio Stadion Ruchu Chorzów
(10.000 posti)
Sito web www.ruchchorzow.com.pl
Palmarès
Titoli nazionali 14 Campionati polacchi
Trofei nazionali 3 Coppe di Polonia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Ruch Chorzów (in polacco Ascolta[?·info] (ˈrux ˈxɔʐuf) è una società calcistica polacca con sede nella città di Chorzów, che milita nell'Ekstraklasa, la massima divisione del campionato polacco di calcio.

Fondato nel 1920, nella sua storia ha conquistato quattordici campionati nazionali più tre Coppe di Polonia, che ne fanno uno dei club più titolati del Paese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Ruch Chorzów nel 1927

Il Ruch Chorzów viene fondato come KS Ruch Wielkie Hajduki ad Hajduki Wielkie, un comune che verrà inglobato a Chorzów nel 1939. La data di fondazione è il 20 aprile 1920, e come colori sociali vengono subito scelti il blu e il bianco. Il nome Ruch, che può essere tradotto in italiano come "movimento", viene usato in chiave patriottica per intendere le rivolte nella Slesia di quegli anni.

Vince il primo campionato nel 1933, cui seguono quello del 1934, 1935, 1936 e 1938.

Nel 1951 conquista anche la sua prima Coppa di Polonia battendo 2-0 in finale il Wisla Cracovia, mentre in campionato si classifica sesto. Curiosamente però, la Federazione decide di assegnare il titolo proprio al Ruch vincitore della Coppa[1]. I Blu vincono anche i campionati del 1952 e nel 1953. In generale negli anni cinquanta, salvo rare eccezioni, la squadra si mantiene sempre nelle posizione di vertice.

Il Ruch Chorzów nel 1968

Gli anni sessanta si aprono subito con il nono scudetto, conquistato nel 1960, a cui seguono un secondo posto nel 1962-1963 e una finale di Coppa persa nello stesso anno, un'altra nel 1968, e la decima vittoria in campionato nel 1967-1968. In virtù di quest'ultimo titolo, il Ruch avrebbe dovuto partecipare di diritto alla Coppa dei Campioni 1968-1969, ma si ritira per motivi politici legati alla Primavera di Praga. L'esordio nelle competizioni europee avviene però l'anno successivo, nella Coppa delle Fiere 1969-1970.

Gli anni settanta iniziano con una finale di Coppa persa nel 1970, e un secondo posto sempre nello stesso anno. La squadra fa il suo esordio in Coppa UEFA nella stagione 1972-1973, dove viene eliminato nei sedicesimi di finale dai tedeschi orientali della Dinamo Dresda, dopo aver eliminato nel turno precedente i turchi del Fenerbahçe. Il cammino nella manifestazione è decisamente più lungo nell'edizione successiva: dopo aver eliminato i tedeschi occidentali del Wuppertaler Sport-Verein Borussia, quelli orientali del Carl Zeiss Jena e gli ungheresi dell'Honvéd, il Ruch viene eliminato nei quarti di finale dagli olandesi del Feyenoord ai tempi supplementari.

Nel 1974 la squadra realizza un double, vincendo sia il campionato che la Coppa. L'anno successivo arriva il dodicesimo successo in campionato, in più c'è da registrare il raggiungimento dei quarti nella Coppa dei Campioni 1974-1975, traguardo ottenuto sconfiggendo i danesi dello Hvidovre e il Fenerbahçe, prima di venire eliminati dai francesi del Saint-Étienne. Nel 1978-1979 arriva invece il tredicesimo scudetto.

Il Ruch Chorzów nel 2014

All'inizio degli anni ottanta si assiste ad una serie di campionati conclusi sempre nella metà inferiore della classifica, a parte il terzo posto nella stagione 1982-1983, e al termine della stagione 1986-1987 arriva addirittura la retrocessione. Tuttavia la situazione cambia presto: il Ruch vince immediatamente il campionato di II liga riconquistando così la massima serie dopo una sola stagione. Nella stagione successiva poi, da neopromossa, vince il suo quattordicesimo titolo.

Negli anni novanta, al termine del campionato 1994-1995 si assiste ad una nuova retrocessione, ma anche in questo caso la squadra torna in massima serie dopo una sola stagione. Dopo due sole stagioni dal ritorno in massima serie il Ruch è già sesto; questo piazzamento vale l'accesso alla Coppa Intertoto 1998, torneo nel quale viene sconfitto in finale dal Bologna. Due anni dopo partecipa alla Coppa UEFA 2000-2001 in virtù del terzo posto nel campionato precedente, ma viene eliminato nel primo turno dall'Inter.

Un'altra retrocessione arriva al termine del campionato 2002-2003; stavolta però i Blu impiegano quattro anni per risalire in Ekstraklasa. Sono già terzi nel campionato 2009-2010, piazzamento che vale la partecipazione alla UEFA Europa League 2010-2011, che viene però conclusa al terzo turno preliminare. Stesso cammino nell'UEFA Europa League 2012-2013, alla quale la squadra accede grazie al secondo posto nella Ekstraklasa 2011-2012.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Ruch Chorzów
  • 1920 - 20 aprile: fondazione del club
  • 1921 ·
  • 1922 · 4º nel Gruppo Sud.
  • 1923 ·
  • 1925 ·
  • 1926 · 3º nel Gruppo Ovest.
  • 1927 · 12º nella liga.
  • 1928 · 12º nella liga.
  • 1929 · 10º nella liga.

  • 1930 · 8º nella liga.
  • 1931 · 5º nella liga.
  • 1932 · 7º nella liga.
  • 1933 Polonia Campione di Polonia (1º titolo).
  • 1934 Polonia Campione di Polonia (2º titolo).
  • 1935 Polonia Campione di Polonia (3º titolo).
  • 1936 Polonia Campione di Polonia (4º titolo).
  • 1937 · 3º nella liga.
  • 1938 Polonia Campione di Polonia (5º titolo).

  • 1948 · 3º in I liga.
  • 1949 · 8º in I liga.

  • 1950 · 2º in I liga.
  • 1951 · 6º in I liga.
Polonia Campione di Polonia (6º titolo)[2].
Vince la Puchar Polski (1º titolo).
  • 1952 Polonia Campione di Polonia (7º titolo).
  • 1953 Polonia Campione di Polonia (8º titolo).
  • 1954 · 3º in I liga.
  • 1955 · 3º in I liga.
  • 1956 · 2º in I liga.
  • 1957 · 8º in I liga.
  • 1958 · 4º in I liga.
  • 1959 · 5º in I liga.

  • 1960 · Polonia Campione di Polonia (9º titolo).
  • 1961 · 5º in I liga.
  • 1962 · 8º in I liga.
  • 1962-63 · 2º in I liga.
Finalista in Puchar Polski.
  • 1967-68 Polonia Campione di Polonia (10º titolo).
Finalista in Puchar Polski.
Ritirato nella Coppa dei Campioni.
Finalista in Puchar Polski.
Eliminato nel secondo turno della Coppa delle Fiere.

Eliminato nel primo turno della Coppa delle Fiere.
Eliminato nel secondo turno della Coppa UEFA.
  • 1973-74 Polonia Campione di Polonia (11º titolo).
Vince la Puchar Polski (2º titolo).
Eliminato nei quarti della Coppa UEFA.
  • 1974-75 Polonia Campione di Polonia (12º titolo).
Eliminato nei quarti della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel secondo turno della Coppa dei Campioni.
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.

  • 1988-89 Polonia Campione di Polonia (14º titolo).
  • 1989-90 · 12º in I liga.
Eliminato nel primo turno della Coppa dei Campioni.

Finalista in Puchar Polski.
  • 1993-94 · 8º in I liga.
  • 1994-95 1downarrow red.svg 17º in I liga. Retrocesso in II liga
  • 1995-96 1uparrow green.svg 2º in II liga.. Promosso in I liga
Vince la Puchar Polski (3º titolo).

Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
salvo dopo lo spareggio con lo Stal Rzeszów.
  • 2004-05 · 11º in II liga.
salvo dopo lo spareggio con lo Znicz Pruszków.
  • 2005-06 · 7º in II liga.
  • 2006-07 1uparrow green.svg 1º in II liga.. Promosso in I liga
  • 2007-08 · 10º in I liga.
  • 2008-09 · 9º in Ekstraklasa.
Finalista in Puchar Polski.

Finalista in Puchar Polski.

Cronologia dei nomi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1920-23: KS Ruch Wielkie Hajduki
  • 1923: KS Ruch BBC Wielki Hajduki
  • 1924-39: KS Ruch Wielki Hajduki
  • 1939-45: Bismarckhütter SV 99
  • 1945-48: KS Ruch Chorzów
  • 1948-49: Zrzeszenie KS Ruch Chorzów
  • 1949: KS Chemik Chorzów
  • 1949-55: ZS Unia Chorzów
  • 1955-56: ZKS Unia-Ruch Chorzów
  • 1956-2002: Klub Sportowy Ruch Chorzów
  • 2002-presente: Ruch Chorzów

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Ruch Chorzów - Jagiellonia Białystok (09.11.2009)
1933, 1934, 1935, 1936, 1938, 1951[3], 1952, 1953, 1960, 1967/68, 1973/74, 1974/75, 1978/79, 1988/89
1950/51, 1973/74, 1995/96

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Ruch Chorzów.

Allenatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Ruch Chorzów.

Rosa 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 1º settembre 2014[4]

N. Ruolo Giocatore
1 Polonia P Kamil Lech
2 Polonia D Piotr Stawarczyk
3 Polonia D Daniel Dziwniel
4 Polonia C Łukasz Surma
5 Polonia C Marek Zieńczuk
6 Polonia C Michał Szewczyk
7 Polonia C Jakub Kowalski
9 Polonia A Grzegorz Kuświk
10 Polonia C Filip Starzyński
11 Polonia A Michał Efir
13 Russia D Roland Gigolaev
14 Polonia C Sebastian Janik
15 Polonia D Martin Konczkowski
16 Polonia C Bartłomiej Babiarz
N. Ruolo Giocatore
17 Polonia C Maciej Urbańczyk
18 Polonia D Artur Gieraga
19 Polonia C Michał Rzuchowski
20 Polonia D Marek Szyndrowski
21 Polonia P Krzysztof Kamiński
22 Polonia D Marcin Kuś
29 Polonia C Kamil Włodyka
32 Polonia D Marcin Malinowski
33 Slovacchia C Ján Chovanec
39 Polonia D Michał Helik
80 Bosnia ed Erzegovina D Senad Karahmet
84 Polonia P Wojciech Skaba
90 Lettonia A Eduards Višņakovs

Derby[modifica | modifica wikitesto]

La partita sicuramente più sentita è il Wielkie Derby Śląska contro il Gornik Zabrze. Epica fu la vittoria nel marzo 2011 (94º derby della storia), quando il ruch si impose per 3 a 0, sotto una nevicata da antologia, tanto che la gara venne fermata perché l'impianto di illuminazione andò in tilt.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poland Final Tables
  2. ^ Per aver vinto la Coppa di Polonia.
  3. ^ Per aver vinto la Coppa di Polonia.
  4. ^ Rosa 2014-2015

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio