Søren Lerby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Søren Lerby
Soren Lerby 1978c.jpg
Dati biografici
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 184 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1990 - giocatore
1992 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1975 Fremad Amager Fremad Amager 13 (3)
1975-1983 Ajax Ajax 269 (92)
1983-1986 Bayern Monaco Bayern Monaco 89 (22)
1986-1987 Monaco Monaco 27 (3)
1987-1990 PSV PSV 81 (16)
Nazionale
1978-1989 Danimarca Danimarca 67 (10)
Carriera da allenatore
1991-1992 Bayern Monaco Bayern Monaco
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 agosto 2008

Søren Lerby (Copenaghen, 1º febbraio 1958) è un procuratore sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore danese, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato (dal 1983 al 1995) il terzo marito della cantante e attrice olandese Willeke Alberti.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver iniziato a giocare in diverse squadre giovanili di Copenaghen, si trasferì all'estero nel 1975 insieme a Frank Arnesen, suo compagno di squadra, per cominciare la carriera professionistica all'Ajax. Con i lancieri fece il suo debutto l'11 aprile 1976 contro i Go Ahead Eagles e in otto anni in prima squadra conquistò cinque Eredivisie.

Nel 1983 fu acquistato dai tedeschi del Bayern Monaco in cerca di un centrocampista sinistro capace di sostituire Paul Breitner, appena ritiratosi. Il giocatore rimase in Germania Ovest per tre stagioni vincendo due Bundesliga. Tra il 1986 e il 1987 militò in Francia con il Monaco. Sempre nel 1987, fu ceduto agli olandesi del PSV Eindhoven, dove raggiunse l'ex compagno di squadra Arnesen, e vinse, insieme agli altri connazionali Jan Heintze e Ivan Nielsen, la Coppa dei Campioni battendo in finale il Benfica. Nel 1989 si ritirò dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la Danimarca debuttò nel maggio 1978 in una partita contro l'Irlanda. Partecipò al campionato d'Europa 1984 giocando tutte le quattro partite disputate e segnando un gol in semifinale contro la Spagna persa ai tiri di rigore. Fu convocato anche per il campionato del mondo 1986, dove mise a segno una rete nella vittoria per 6-1 contro l'Uruguay, e per il campionato d'Europa 1988.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Tra il 9 ottobre 1991 e il 11 marzo 1992 Lerby allenò il Bayern Monaco.

Procuratore[modifica | modifica sorgente]

A fine stagione ottenne il patentino di procuratore sportivo, e attualmente è agente, attraverso la Essel sports management, di Wesley[2] e Rodney Sneijder ma anche di Toby Alderweireld, Derk Boerrigter, Davy Klaassen, Otman Bakkal, Tim Krul, Daniel Pranjic e molti altri.[3]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Ajax: 1976-1977, 1978-1979, 1979-1980, 1981-1982, 1982-1983
PSV: 1987-1988, 1988-1989
Bayern: 1984-1985, 1985-1986
Bayern: 1983-1984, 1985-1986
PSV: 1987-1988

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1979-1980 (10 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMDb.com: Willeke Alberti - Biography
  2. ^ Lerby: "Wesley sta bene a Milano. Resta all'Inter", TMW.it, 23-04-2011.
  3. ^ Essel sports management, Transfermarkt.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]