Flórián Albert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flórián Albert
Flórián Albert en Kálmán Mészöly.jpg
Albert e Kálmán Mészöly
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Altezza 186 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1974
Carriera
Giovanili
1952-1958 Ferencvaros Ferencváros
Squadre di club1
1958-1974 Ferencvaros Ferencváros 350 (258)
Nazionale
1959-1974 Ungheria Ungheria 75 (31)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Roma 1960
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Spagna 1964
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 giugno 2007

Flórián Albert (Hercegszántó, 15 settembre 1941Budapest, 31 ottobre 2011) è stato un calciatore ungherese.

È scomparso all'età di 70 anni dopo aver subito un intervento chirurgico al cuore[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

In possesso di un notevole controllo di palla, Albert faceva delle accelerazioni e della visione di gioco le sue armi migliori. Era altresì preciso nei passaggi e dotato di un potente tiro[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Figlio di contadini, si trasferisce a Budapest in tenera età. Il suo talento fu riconosciuto subito dal commissario tecnico Lajos Baróti e ciò rese possibile il suo debutto in Nazionale all'età di 17 anni, nella partita vinta 3-2 a Budapest dall'Ungheria contro la Svezia[2].

Con il Ferencváros, club col quale esordì in NB I il 2 novembre 1958 in una partita contro il Diósgyőr[3], vinta per 3-1 e nella quale segnò due reti[2], disputò 350 partite di campionato, segnando 258 reti. Vinse quattro volte il titolo nazionale, nel 1962-1963, 1964, 1967 e 1968; in due occasioni conquistò la Magyar Kupa. A livello internazionale conquistò la Coppa delle Fiere 1964-1965.

Fu anche capocannoniere del NB I in tre occasioni.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la Nazionale ungherese ha disputato 75 partite segnando 32 reti, conquistando la medaglia di bronzo alle Olimpiadi del 1960, arrivando terzo ai campionati europei del 1964 e partecipando ai Mondiali del 1962 (in cui fu il miglior marcatore del torneo con 4 reti, a pari merito con altri cinque giocatori) e del 1966. In questo torneo Albert propizia i tre gol con cui i magiari s'impongono sul Brasile, orfano di Pelé ma pur sempre campione del mondo in carica. Per questo nel 1967 Flórián Albert vince il Pallone d'oro quale miglior calciatore europeo.

Durante una gara del 1969 contro la Danimarca, si fratturò una gamba e impiegò due anni per ritornare a giocare partite internazionali, senza peraltro ripetere le brillanti prestazioni del passato[2].

Nel dicembre del 2007 il Ferencváros gli intitola il proprio stadio.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Ferencváros: 1962-1963, 1964, 1967, 1968
Ferencváros: 1971-1972, 1973-1974

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Ferencváros: 1964-1965

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Roma 1960

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1967
1966, 1967
1959-1960 (27 gol), 1960-1961 (21 gol), 1965 (27)
1965-1966 (7 gol)
1966-1967 (8 gol)
Cile 1962 (4 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ È morto Albert Pallone d'oro nel '67, archiviostorico.corriere.it, 1º novembre 2011. URL consultato il 13 settembre 2012.
  2. ^ a b c d (EN) Florian Albert - Hungary's elegant Emperor, fifa.com. URL consultato il 13 settembre 2012.
  3. ^ (HU) Albert Flórián, futball-adattar.hu. URL consultato il 13 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Flórián Albert in National-football-teams.com, National Football Teams.

Controllo di autorità VIAF: 166146849