Leonel Sánchez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leonel Sánchez
Leonel Sanchez.JPG
Dati biografici
Nome Leonel Guillermo Sánchez Lineros
Nazionalità Cile Cile
Altezza 174 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo ala sinistra
Ritirato 1973
Carriera
Giovanili
1947-1953 Univ. de Chile Univ. de Chile
Squadre di club1
1953-1969 Univ. de Chile Univ. de Chile 386 (159)
1969-1970 Colo-Colo Colo-Colo 31 (2)
1971 Palestino Palestino - (-)
1972-1973 Cile Ferrobádminton - (-)
Nazionale
1955-1968 Cile Cile 84 (23)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Cile 1962
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Leonel Guillermo Sánchez Lineros (Santiago del Cile, 25 aprile 1936) è un ex calciatore cileno, di ruolo ala sinistra. Considerato uno dei migliori giocatori della storia calcistica del suo paese, detiene il record del maggior numero di presenze con la Nazionale cilena, 84, ed è stato capocannoniere del Mondiale 1962.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizia la carriera nelle giovanili dell'Universidad de Chile, nelle quali inizia a farsi notare come esterno sinistro. Debutta in prima squadra nel 1953 contro l'Everton, sotto la guida dell'allenatore Luis Álamos, che lo schiera costantemente, garantendo al club un periodo d'oro. La squadra di allora, soprannominata“Ballet Azul” conquistò sei titoli nazionali, nel 1959, 1962, 1964, 1965, 1967 e 1969. Nonostante fosse stato contattato da numerosi club europei, rimase fino al 1969 alla U de Chile.

Sánchez nel 2006 con la maglia dell'Universidad de Chile

Proprio nel 1969 passa al Colo-Colo, con il quale vince il campionato di calcio cileno del 1970. Nel 1971 passa al Club Deportivo Palestino, e successivamente si trasferisce al Ferrobádminton, dove si ritira nel 1973

A 68 anni ha giocato pochi minuti durante la partita di addio al calcio dell'ex nazionale cileno Luis Musrri.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la nazionale di calcio cilena ha giocato 84 volte, segnando 23 reti; debutta il 18 settembre 1955, al Maracanã, contro il Brasile. Ha partecipato al campionato del mondo 1962, dove con 4 reti si laurea capocannoniere insieme a Garrincha, Vavá, Flórián Albert, Ivanov e Jerkovic (è l'unico fra questi ancora vivente). Durante la Battaglia di Santiago ha avuto uno scontro con l'italiano Mario David, che fu espulso per fallo di reazione.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Universidad de Chile: 1959, 1962, 1964, 1965, 1967, 1969
Colo Colo: 1970