Davor Šuker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davor Šuker
Davor Šuker 300x450px.jpg
Davor Šuker nel 2007
Dati biografici
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1991)
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 2003
Carriera
Giovanili
1984 Osijek Osijek
Squadre di club1
1984-1989 Osijek Osijek 91 (40)
1989-1991 Dinamo Zagabria Dinamo Zagabria 60 (34)
1991-1996 Siviglia Siviglia 153 (76)
1996-1999 Real Madrid Real Madrid 86 (38)
1999-2000 Arsenal Arsenal 22 (8)
2000-2001 West Ham West Ham 11 (2)
2001-2003 Monaco 1860 Monaco 1860 25 (5)
Nazionale
1987
1990-1991
1990-2002
Jugoslavia Jugoslavia U-20
Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia
4+ (6)
2 (1)
69 (45)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Cile 1987
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Francia 1998
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 giugno 2012

Davor Šuker (Osijek, 1º gennaio 1968) è un ex calciatore croato, di ruolo attaccante.

È stato incluso nel FIFA 100.

La sua federazione lo ha designato come miglior calciatore croato da quando la Croazia è uno stato indipendente (1992). Quale miglior giocatore croato è stato scelto anche per il Golden Player della UEFA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Vestì a inizio carriera anche la maglia della Nazionale jugoslava prima della disgregazione del 1991, segnando il suo primo gol internazionale.Con la Nazionale balcanica venne convocato per il mondiale italiano del 1990. Trasferitosi in Spagna nel 1991, vestì le maglie di Siviglia e Real Madrid, squadra con cui vinse la Liga nel 1996-1997 e la Champions League nel 1997-1998.

Fu capocannoniere dei Mondiali 1998 e ottenne il terzo posto con la Nazionale croata, segnando la rete decisiva per tale piazzamento (per un totale di 6). Quell'anno, giunse secondo nella classifica del Pallone d'Oro e terzo in quella del FIFA World Player. Nel 1999 il trasferimento all'Arsenal, di cui non fu un titolare.

Nella finale di Coppa UEFA 1999-2000 l'allenatore dei Gunners Arsène Wenger decide di tenerlo in panchina per tutta la gara, facendolo entrare a un minuto dal termine dei supplementari, utilizzandolo praticamente solo per tirare i rigori (il suo tiro finì sul palo). Prima del ritiro avvenuto nel 2003, giocò ancora con le maglie di West Ham e Monaco 1860. Con la maglia della Nazionale croata ha segnato complessivamente 45 gol, record tuttora imbattuto.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Real Madrid: 1996-1997
Real Madrid: 1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Real Madrid: 1997-1998
Real Madrid: 1998

Individuali[modifica | modifica sorgente]

1992, 1994, 1995, 1996, 1998

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]