Slobodan Santrač

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Slobodan Santrač
Dati biografici
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Jugoslavia Jugoslavia (dal 1992)
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (dal 2003)
Serbia Serbia (dal 2006)
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1983
Carriera
Giovanili
1959-1960
1960-1965
FK Takovo
FK Metalac Valjevo
Squadre di club1
1965-1974 OFK Belgrado OFK Belgrado 272 (169)
1974-1976 Grasshoppers Grasshoppers 42 (19)
1976-1977 OFK Belgrado OFK Belgrado 39 (17)
1977-1980 Partizan Partizan 63 (29)
1981-1983 Zemun Zemun 56 (31)
Nazionale
1966-1974 Jugoslavia Jugoslavia 8 (1)
Carriera da allenatore
1994-1998 Jugoslavia Jugoslavia
1999-2000 Shandong Luneng Taishan
2001 Arabia Saudita Arabia Saudita
2005 Macedonia Macedonia
2008 Changsha Ginde Changsha Ginde
2009 Qingdao Jonoon
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1 aprile 2009

Slobodan Santrač (Koceljeva, 1 luglio 1946) è un allenatore di calcio ed ex calciatore serbo (ex jugoslavo).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da calciatore militò nella Prva Liga jugoslava con l'OFK Belgrado, il Partizan Belgrado e l'FK Zemun. Ha giocato anche due stagioni nel Campionato svizzero di calcio, con il Grasshoppers (1974-1976) e, nelle serie minori, sempre con l'FK Zemun (1980-1982).

Con 218 gol in 364 partite detiene il record di reti realizzate nel massimo campionato jugoslavo[1], conseguendo per quattro volte il titolo di capocannoniere[2]. Nel 1968-69 è stato capocannoniere della Coppa delle Fiere[3].

Secondo alcune statistiche, conteggiando tutte le partite ufficiali, semi ufficiali ed amichevoli giocate in carriera, avrebbe segnato 1301 gol in 1359 partite, risultando uno dei più prolifici realizzatori della storia del calcio mondiale[4].

Ha disputato 8 gare nella Nazionale di calcio jugoslava, segnando una rete. Non ha mai giocato una partita del Campionato mondiale di calcio.

Cominciò la carriera da allenatore nel 1988, nell'FK Zemun, per poi diventare assistente di Ivica Osim alla guida della Nazionale A tra il 1991 e il 1992. Nel 1994 iniziò ad allenare la Jugoslavia (l'attuale Nazionale serba); si trattava del ritorno della Nazionale slava in campo internazionale dopo due anni (l'ultima gara venne disputata il 25 marzo 1992 contro l'Olanda prima dell'esclusione dalle competizioni UEFA e FIFA a causa della guerra civile su decisione dell'ONU), anche se quella nazionale comprendeva solo calciatori serbi e montenegrini. Sotto la sua guida la Nazionale jugoslava si qualificò al Campionato mondiale di calcio 1998, venendo eliminata dall'Olanda negli Ottavi di Finale.

Successivamente Santrać allenò la Macedonia tra il 2005 e il 2006.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Yugoslavia all-time topscorers
  2. ^ (EN) Yugoslavia/Serbia-List of topscorers
  3. ^ (EN) Fairs/UEFA Cup Topscorers
  4. ^ (SR) Scheda di Santrać sul sito della federazione serba

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]