Mario Stanić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Stanić
Mario Stanic.jpg
Dati biografici
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1991)
Altezza 187 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2004
Carriera
Squadre di club1
1988-1992 Zeljezničar Željezničar 77 (12)
1992-1993 Dinamo Zagabria Dinamo Zagabria 25 (10)
1993-1994 Sporting Gijon Sporting Gijón 34 (7)
1994-1995 Benfica Benfica 14 (5)
1995-1996 Club Bruges Club Bruges 37 (27)
1996-2000 Parma Parma 77 (19)
2000-2004 Chelsea Chelsea 59 (7)
Nazionale
1991
1995-2003
Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia
2 (0)
49 (7)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Francia 1998
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 dicembre 2006

Mario Stanić (Sarajevo, 10 aprile 1972) è un ex calciatore croato, di ruolo trequartista..

È nato in Bosnia ma è di nazionalità croata.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Elemento tatticamente versatile, giocava come esterno destro di centrocampo, trequartista o seconda punta.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel Željezničar (1988-1992, 77 presenze e 12 reti), dopo lo scoppio della guerra si trasferì in Croazia, giocando una stagione con la Dinamo Zagabria (1992-1993, 25 presenze e 10 reti).

Dopo due esperienze in Spagna (Sporting Gijon, 1993-1994, 37 presenze e 7 reti) e Portogallo (Benfica, 1994-1995, 14 presenze e 5 reti), nel 1995 viene acquistato dal Club Brugge. Schierato come centravanti, diventa capocannoniere del campionato belga 1995-1996 realizzando 20 reti, conquistando così il posto da titolare nella Nazionale croata agli Europei del 1996.

Nella stagione successiva viene acquistato dal Parma per 8 miliardi di lire,[1] dove resterà dal novembre 1996 al giugno 2000. Impiegato alternativamente come laterale destro di centrocampo e come punta centrale, gioca in totale 77 partite realizzando 19 gol.

Nel 1998 arrivò terzo al campionato del mondo 1998.

Segna il suo ultimo gol con la maglia del Parma nello spareggio per il quarto posto con l'Inter a Verona, perso dalla sua squadra per 1-3.

Nell'estate del 2000 passa al Chelsea, dove resta per quattro anni.

Termina la carriera a 32 anche a causa di un infortunio al ginocchio.[senza fonte] Chiude con 59 presenze e 7 reti con la maglia dei Blues, e 49 presenze e 7 reti con quella della Croazia, partecipando anche al campionato del mondo 2002.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Dinamo Zagabria: 1992-1993
Club Bruges: 1995-1996
Club Bruges: 1995-1996
Club Bruges: 1996
Parma: 1998-1999
Parma: 1999
Chelsea: 2000

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Parma: 1998-1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 13 (1996-1997), Panini, 30 luglio 2012, p. 10.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Mario Stanić in National-football-teams.com, National Football Teams.