Yokohama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Yokohama (disambigua).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Yokohama
città
Yokohama-shi
Yokohama – Bandiera
Yokohama – Veduta
Localizzazione
Stato Giappone Giappone
Regione Kantō
Prefettura Flag of Kanagawa Prefecture.svg Kanagawa
Sottoprefettura Non presente
Distretto Non presente
Territorio
Coordinate 35°26′27″N 139°38′28″E / 35.440833°N 139.641111°E35.440833; 139.641111 (Yokohama)Coordinate: 35°26′27″N 139°38′28″E / 35.440833°N 139.641111°E35.440833; 139.641111 (Yokohama)
Superficie 437,38 km²
Abitanti 3 630 036 (1-11-2007)
Densità 8 299,5 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 14100-3
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Yokohama
Yokohama – Mappa
Sito istituzionale

Yokohama (横浜市 Yokohama-shi?) è la città più popolata del Giappone (se non si considera tale, dal punto di vista amministrativo, la metropoli di Tōkyō), capoluogo della prefettura di Kanagawa, situata nella regione Kantō di Honshu, la maggiore delle isole nipponiche. Al 1º novembre 2007 su un'area di 437,38 km2 vi risiedevano 3 630 036 persone.Yokohama è situata su una penisola affacciata sul lato occidentale della baia di Tokyo. Nonostante la città sia in gran parte popolata di pendolari che lavorano a Tokyo, ha una forte economia locale, costituita in particolare da industrie portuali, biotecnologiche e di semiconduttori. La casa automobilitica Nissan ha qui la propria sede centrale[1].

Il quartiere di Minato Mirai 21 in cui risalta il maestoso grattacielo della Landmark Tower.

Fra le zone turistiche di Yokohama ci sono: il quartiere dei grattacieli, Minato Mirai 21, nel quale svetta la Landmark Tower (296,33 m[2]), sino al 2013 l'edificio più alto del Giappone[3]; la Torre marittima che, con i suoi 106 m, è il più alto faro del mondo; il quartiere cinese; la zona di Yamate con il cimitero degli stranieri e la vista sul porto; il giardino Sankeien. Le aree di Isezakicho e Noge sono multietniche e vi si possono trovare numerosi ristoranti e negozi gestiti da immigrati di diverse zone dell'Asia.

Nel 2002 la finale della Coppa del Mondo di calcio, fra Brasile e Germania, è stata disputata nello stadio cittadino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama era un piccolo villaggio di pescatori fino alla fine del periodo Edo, durante il quale il Giappone non commerciava con gli altri stati. Quando nel 1854 il commodoro americano Matthew Perry entrò con la sua flotta di nove navi nella baia di Edo, costringendo il Giappone a firmare un trattato per l'apertura di alcuni porti al commercio estero, Yokohama venne prescelta come una delle sedi.

Il porto di Yokohama fu aperto nel 1859 e divenne rapidamente il principale centro per il commercio estero in Giappone, grazie anche alla vicinanza con Edo (l'attuale Tokyo). Gli stranieri occupavano un distretto della città chiamato Kannai ("dentro la barriera") e circondato da un fossato.

Durante la restaurazione Meiji il porto di Yokohama si specializzò nel commercio della seta e nel 1872, fra Tokyo (nel distretto di Shinbashi) e Yokohama (l'odierna stazione Sakuragicho), fu costruita la prima ferrovia giapponese.

Nel 1923 la città fu devastata da un forte terremoto e durante la seconda guerra mondiale gli USA vi effettuarono bombardamenti incendiari. Oggi Yokohama fa parte della grande megalopoli giapponese, composta anche da Tokyo e Kawasaki, che è una delle più popolose del mondo.

Yokohama

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

In quanto vicina a Tokyo (30 km), non esiste un aeroporto cittadino, anche se quello di Haneda è a poca distanza, oltre il confine. In passato la città era dotata di un porto turistico; attualmente lo stesso porto è utilizzato per il traffico esclusivo delle merci.

Trasporti ferroviari[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono due importanti stazioni nella città, Yokohama, e Shin-Yokohama (Nuova Yokohama), quest'ultima facente parte della rete ferroviaria Shinkansen destinata ai treni ad alta velocità.

Per i trasporti urbani si fa uso della metropolitana, dotata di tre linee di cui una a gestione privata:

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Metropolitana di Yokohama.

Oltre alla metropolitana sono fondamentali le seguenti linee suburubane della JR East, aventi frequenza e servizio da metropolitana:

Sono inoltre presenti diverse compagnie private:

Trasporti su gomma[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama è servita da una rete di autobus municipali e privati che servono le città vicine, ed è attraversata dall'autostrada TokyoNagoya (Tōmei Kōsoku Dōro), ma esistono anche altre due autostrade che si diramano verso la capitale.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Yokohama è gemellata con le seguenti città:

Il porto di Yokohama è gemellato con i seguenti porti:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) nissan-global.com.
  2. ^ (EN) emporis.com.
  3. ^ Nel 2014 lo ha superato in altezza di pochi metri il grattacielo Abeno Harukas di Osaka, alto 300 m.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone