Commodoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al centro, il commodoro dell'aria Geoffrey Keynes (Royal Air Force).

Il commodoro è un grado militare usato da varie marine militari del mondo ed in varie epoche. Nella marina olandese esso è riconosciuto ad un capitano di vascello incaricato del comando di più unità navali riunite proveniente dall'antico commandeur ovvero comandante.

Nella inglese è il grado intermedio tra un captain ed un rear admiral.

Nella U.S. NAVY è la funzione e/o qualifica che viene data ad un captain che comanda più di una unità.

Il grado di commodoro è stato introdotto anche in alcune marine della NATO. Nelle marine militari di Germania, Danimarca, Finlandia, Belgio e Svezia il grado di commodoro è sostituito dal grado di ammiraglio di flottiglia.

A norma dei contenuti del Regolamento per il servizio a bordo delle navi della Marina militare italiana (S.M.M. 3), l'ufficiale superiore preposto al comando di più unità navali sarà nominato con ordine ministeriale, "capo gruppo", "capo flottiglia" o "capo squadriglia".

Nella Marina Militare Italiana, sempre a norma dei contenuti del S.M.M. 3, il comandante più elevato in grado, o più anziano tra quelli di pari grado, in una riunione di più navi, sia all'ancora che in mare, ha titolo di comandante superiore.

Commodoro negli usi della Marina mercantile[modifica | modifica sorgente]

In alcune compagnie di navigazione americane e britanniche, al comandante più anziano della flotta, viene conferito il titolo, l'appellativo di commodoro. Nei detti ambienti marittimi di cultura anglosassone, è vigente la regola di deontologia marinara secondo la quale, si usa definire ed appellare con il titolo di commodoro, autorevoli comandanti in servizio e/o già in pensione i quali sono, in veste di passeggeri, su una nave al comando di un altro comandante, sia quest'ultimo, più o meno anziano del comandante titolare al comando della nave.

Quanto innanzi per evitare confusione tra il comandante titolare al comando ed il comandante che si trova a bordo in veste di passeggero. Tale regola inoltre, viene rispettata ed applicata per dar luogo all'idoneo grado di riconoscimento ed al giusto grado di riguardo e cortesia nei confronti del comandante ospite.

In Italia, un tempo, specialmente negli ambienti e sulle navi dell'armamento privato, il più anziano dei comandanti veniva ufficiosamente e/o colloquialmente definito commodoro; però, alla presenza di più nobili e ufficiali tradizioni marinare, specialmente sulle navi appartenenti alla Flotta Italiana di Linea, facente capo all'IRI ed alla FINMARE, era d'uso definire il più anziano dei comandanti di una Società di navigazione con il suffisso di primo comandante o come, sin dai tempi più remoti, detto, specialmente tra gli addetti ai lavori del mondo marittimo Ligure / Genovese : U' Cumandante di tutti i Cumandanti.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

A norma di ufficiali regole emanate nel corso degli anni del ventennio dal 1922 al 1943, alla presenza delle quali non potevano essere utilizzate parole provenienti da lingue straniere, in Italia non poteva essere utilizzato il termine commodoro proveniente dal termine francese commandeur . A fronte di ciò e per la culturale e politica tendenza orientata ad istituire nuovamente usi, regole e costumi dell'epoca imperiale romana, in luogo del titolo o grado di commodoro, fu reintrodotto e posto in uso il titolo, il grado di comandante superiore.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina