György Sárosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
György Sárosi
Corradi (4).jpg
Sárosi (a destra) alla Juventus col giocatore Corradi
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 7 novembre 1943 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1930-1948 Ferencvaros Ferencváros 382 (351)
Nazionale
1931-1943 Ungheria Ungheria 62 (42)
Carriera da allenatore
1948-1950 Bari Bari
1950-1951 Lucchese Lucchese
1951-1953 Juventus Juventus
1953-1955 Genoa Genoa
1955-1956 Roma Roma
1957-1958 Bologna Bologna
1959 Roma Roma
1960 Brescia Brescia
1962-1963 Lugano Lugano
1969-1974 Gruppo C Gruppo C
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 gennaio 2009

György Sárosi, noto in Italia anche con il nome italianizzato Giorgio Sarosi (Budapest, 16 settembre 1912Genova, 20 giugno 1993), è stato un calciatore e allenatore di calcio ungherese.

Occupa l'89ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer.[1]

Era il fratello maggiore di Béla Sárosi.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Budapest nel 1912 da padre ungherese e da madre italiana iniziò a studiare giurisprudenza tanto che dopo il ritiro divenne avvocato e magistrato.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un centromediano con un'ottima media realizzativa.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente Sarosi giocò in varie posizioni nel Ferencvárosi TC e nella Nazionale di calcio ungherese. Pur essendo essenzialmente un attaccante, poteva giocare anche come difensore centrale. Vinse con il Ferencvárosi TC cinque campionati di calcio ungheresi tra il 1932 ed il 1941 e la Coppa Europa del 1937, quando, sotto una pioggia battente, segnò da capitano 3 gol nella vittoria della squadra contro la Lazio per 5-4.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in totale 62 partite con la Nazionale magiara segnando 42 gol, dall'esordio il 21 maggio 1931 a Belgrado contro la rappresentativa Nazionale dell'allora Jugoslavia; tra le sue gare in Nazionale va ricordata la partita di Coppa Europa del 19 settembre 1937 a Budapest contro la Cecoslovacchia, vinta dagli ungheresi per 8–3, quando in 51 minuti, tra il 34' e l'85', segnò 7 reti.

Ai mondiali di calcio ha segnato 6 gol in totale, di cui uno nell'edizione del 1934 e cinque in quella del 1938 con la fascia di capitano dell'Ungheria, compreso quello segnato nella finale contro l'Italia, persa per 4-2. Avendo realizzato un gol anche negli ottavi, nei quarti e nelle semifinali del Mondiale 1938, è uno dei tre giocatori, insieme all'uruguayano Ghiggia e al brasiliano Jairzinho, ad aver segnato almeno un gol in ogni partita di un'edizione dei Mondiali, compresa la finale per il 1º e 2º posto.

La sua ultima partita in Nazionale fu da lui disputata il 7 novembre 1943 a Belgrado (la città in cui aveva debuttato in nazionale) contro la rappresentativa della Svezia.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera agonistica da calciatore, Sarosi si trasferì in Italia nel 1947 ed intraprese quella di allenatore di diverse squadre, tra cui il Bologna, la Lucchese (dove fu esonerato all'undicesima giornata dopo la sconfitta casalinga contro l'Udinese e sostituito da Ivo Fiorentini,[5] a cui subentrò alla quinta giornata di ritorno)[6] il Bari, la Juventus (con la quale vinse lo scudetto 1951-1952), il Genoa (dove curò a lungo anche il vivaio giovanile), la Roma, ed il Brescia. Ebbe una breve esperienza in Svizzera al Lugano.

Tornato in Italia, allenò in Serie D e Promozione il sodalizio genovese Gruppo C.[7][8]

Allenatore esperto, fu ritenuto dal Corriere dello Sport uno dei più abili scopritori di talenti, capace di valorizzare giocatori come Primo Sentimenti.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1935-1936 (36 gol), 1939-1940 (23 gol), 1940-1941 (29 gol)
1935 (9 gol), 1937 (12 gol)
1933-1935 (7 gol), 1936-1937 (10 gol)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1951-1952

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) World Soccer 100 Players of the Century, englandfootballonline.com. URL consultato il 15-05-2010.
  2. ^ Gli Stranieri del Bologna (3ª parte) Federossoblu.com
  3. ^ a b Addio ai gol del dottor Sarosi ricerca.repubblica.it
  4. ^ a b Corriere dello Sport del 22 maggio 1953, pagina 4 Emeroteca.coni.it
  5. ^ Articolo Gazzettalucchese.it
  6. ^ Corriere dello Sport, 15 febbraio 1951, pagina 1 Emeroteca.coni.it
  7. ^ Storia del Gruppo C Pegliese.it
  8. ^ Carlo Campora Emozioni impagabili con i bimbi di nove anni Minigoal.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]