Ferenc Hirzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferenc Hirzer
Ferenc Hirzer, Perugia anni '30.jpg
Hirzer a Perugia nei primi anni trenta
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1932
Carriera
Squadre di club1
1913-1923 Torekves Törekvés  ? (?)
1923-1924 Flag of None.svg Makkabi Brno  ? (?)
1924-1925 Altona 93 Altona 93  ? (?)
1925-1926 Juventus Juventus 43 (50)
1926-1929 MTK Budapest MTK Budapest  ? (?)
Nazionale
1922-1932 Ungheria Ungheria 33 (14)
Carriera da allenatore
1935-1936 Mantova Mantova
1936-1938 Salernitana Salernitana[1]
1938-1939 Anconitana-Bianchi Anconitana-Bianchi
1939 Liguria Liguria
1940 Vigevano Vigevano
1940-1941 Salernitana Salernitana
1941-1942 Battipagliese Battipagliese
1941-1943 Perugia Perugia
1945-1946 Lecce Lecce
1946-1947 Sestrese Sestrese
1949-1950 Benevento Benevento
1954-1955 Aosta Aosta
1956-1957 Trento Trento
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ferenc Hirzer (Budapest, 21 novembre 1902Trento, 28 aprile 1957) è stato un calciatore e allenatore di calcio ungherese, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Hirzer alla Juventus nella stagione 1925-1926

Ferenc Hirzer venne notato dai dirigenti della Juventus nel 1923, durante una amichevole tra i bianconeri e gli ungheresi del Törekvés. Dopo una grande prestazione, i dirigenti bianconeri decisero di tenere sott'occhio questo attaccante molto veloce (non a caso fu soprannominato successivamente "Gazzella"[2]). Hirzer, dopo aver partecipato con la Nazionale di calcio ungherese ai Giochi olimpici di Parigi del 1924, fu ingaggiato prima dai cecoslovacchi del Makkabi e poi dai tedeschi dell'Union 03 Altona.

Nel 1925 passò alla Juventus, allenata dal connazionale Jenő Károly. Debuttò in maglia bianconera contro il Parma, segnando tre gol e portando la sua squadra alla vittoria per 6-1 [3]. In due campionati segna 50 reti in 43 presenze[4]; tuttavia le restrittive norme dell'epoca sul tesseramento degli stranieri fanno sì che lasciasse l'Italia[3], accasandosi al MTK, nella natìa Budapest. Della Nazionale ungherese fu anche il capitano, segnando complessivamente 14 reti in 32 presenze[5].

Ritornato in Italia ed intrapresa la carriera da allenatore, Hirzer ha guidato Mantova, Salernitana, Baratta Battipaglia, Anconitana, Liguria (in Serie A)[6], Vigevano[7], Perugia[8], Sestrese, Aosta e Trento[9].

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti con club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1925-1926 Italia Juventus[10] PD 26 35
1926-1927 PD 17 15
Totale carriera 43 50

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 1925-1926
MTK Budapest: 1928-1929

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 1925-1926 (35 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fuori gioco - Allenatori, Il Littoriale, n. 296, 3 dicembre 1937.
  2. ^ Torinosette, 20 dicembre 1996, pagina 3 archiviolastampa.it
  3. ^ a b Claudio Moretti, 1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere.
  4. ^ [1]
  5. ^ Hirzer Ferenc
  6. ^ Notiziario, da «La Stampa», n. 278, 23 novembre 1939, p. 5
  7. ^ Hirzer allenatore del Vigevano, da «Il Littoriale», n. 28, 1 febbraio 1940, p. 2
  8. ^ Ennio Mantella. I giocatori della Serie C e la loro nuova destinazione, da «Il Littoriale», n. 206, 28 agosto 1942, p. 2
  9. ^ È morto Hirzer, da «Stampa Sera», 29 aprile 1957, p. 5
  10. ^ myjuve.it.