Serie A 1967-1968

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1967-1968
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 66ª (36ª di Serie A)
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 24 settembre 1967
al 12 maggio 1968
Luogo Italia Italia
Partecipanti 16
Risultati
Vincitore Milan
(9º titolo)
Retrocessioni SPAL SPAL
Brescia Brescia
Mantova Mantova
Statistiche
Miglior marcatore Italia Pierino Prati (15)
Incontri disputati 240
Gol segnati 504 (2,1 per incontro)
Milan Associazione Calcio 1967-1968.jpg
Rosa e staff tecnico del Milan scudettato
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1966-1967 1968-1969 Right arrow.svg

La Serie A 1967-1968 fu il massimo livello della sessantaseiesima edizione del campionato italiano di calcio, la trentaseiesima disputata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il rossonero Pierino Prati, capocannoniere del torneo con 15 gol.

Dopo 24 anni, il campionato ritornò a 16 squadre, mentre le retrocessioni rimasero tre. Fu un torneo dominato dal Milan del giovane presidente Franco Carraro e di Nereo Rocco, richiamato sulla panchina dei rossoneri dopo quattro anni: la squadra alla fine vantò nove punti di vantaggio sul Napoli di Zoff, Juliano e Bianchi, che giunse secondo. Pierino Prati fu capocannoniere con 15 reti, mentre per Rivera era ormai prossima la conquista del Pallone d'Oro.

Il campionato iniziò il 24 settembre 1967. L'exploit iniziale fu della Roma, prima fino alla nona giornata; toccò poi a Milan e Napoli andare in fuga. Ma i partenopei presto si fecero staccare e a dicembre i milanesi iniziarono l'allungo. Intanto una tragedia aveva colpito il Torino, squadra ricca di giocatori promettenti: il giovane attaccante Luigi Meroni venne investito e ucciso da un'auto il 15 ottobre 1967. La squadra reagì alla perdita, vincendo il derby e conducendo un campionato di tutto rispetto. Alla fine del girone d'andata, il 14 gennaio 1968, il Milan fu campione d'inverno a due punti dal Varese, vivace neopromossa guidata in difesa dal maturo Armando Picchi e in attacco dal non ancora ventenne Pietro Anastasi.

Nel giro di poche giornate il Varese e le altre inseguitrici calarono il ritmo, così il Milan alla venticinquesima poté vantare otto punti di vantaggio sull'inedito terzetto Torino-Napoli-Varese e la settimana dopo, battendo nel finale il Brescia, vinse lo scudetto aritmeticamente: era il 31 marzo e mancavano quattro turni al termine. Fu una stagione positiva per i rossoneri, che vinsero anche la Coppa delle Coppe e cedettero solo in finale di Coppa Italia al Torino.

Per quanto riguarda i partenopei, dopo aver travolto il Varese (5-0) e dopo aver vinto sui campi del Torino e dell'Inter, si aggiudicarono la piazza d'onore. Sul fondo, finì il sogno del Mantova che, complice un negativo girone di ritorno, finì in Serie B, accompagnato da un'altra lombarda, il Brescia, e dalla SPAL, alla sua ultima stagione in Serie A.

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1966-67
Atalanta Atalanta dettagli Bergamo Stadio Comunale 11° in Serie A
Bologna dettagli Bologna Stadio Comunale 3° in Serie A
Brescia Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 14° in Serie A
Cagliari Cagliari dettagli Cagliari Stadio Amsicora 6° in Serie A
Fiorentina Fiorentina dettagli Fiorentina Stadio Comunale 5° in Serie A
Inter dettagli Milano Stadio San Siro 2° in Serie A
Juventus dettagli Torino Stadio Comunale Campione d'Italia
L.R. Vicenza L.R. Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 13° in Serie A
Mantova Mantova dettagli Mantova Stadio Danilo Martelli 9° in Serie A
Milan dettagli Milano Stadio San Siro 8° in Serie A
Napoli dettagli Napoli Stadio San Paolo 4° in Serie A
Roma dettagli Roma Stadio Olimpico 10° in Serie A
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 1° in Serie B
SPAL SPAL dettagli Ferrara Stadio Comunale 12° in Serie A
Torino Torino dettagli Torino Stadio Comunale 7° in Serie A
Varese Varese dettagli Varese Stadio Franco Ossola 2° in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[1] Cannoniere[1]
Atalanta[2] Italia Paolo Tabanelli (1ª-27ª)
Italia Stefano Angeleri (28ª-30ª)
Italia Giancarlo Cella (30) Italia Giuseppe Savoldi (12)
Bologna[3] Argentina Luis Carniglia (1ª-13ª)
Italia Cesarino Cervellati & Italia Gipo Viani (D.T.) (14ª-30ª)
Italia Aristide Guarneri (28) Italia Ezio Pascutti (7)
Brescia Italia Azeglio Vicini Italia Eugenio Rizzolini (28) Italia Gaetano Troja (5)
Cagliari Uruguay Italia Héctor Puricelli Italia Ricciotti Greatti (30) Italia Gigi Riva (13)
Fiorentina[4] Italia Giuseppe Chiappella (1ª-11ª)
Italia Andrea Bassi & Italia Luigi Ferrero (D.T.) (12ª-30ª)
Italia Giancarlo De Sisti (30) Italia Mario Maraschi (12)
Inter Argentina Francia Helenio Herrera Italia Tarcisio Burgnich (30) Italia Angelo Domenghini (10)
Juventus Paraguay Spagna Heriberto Herrera Italia Gianfranco Leoncini (29) Italia Virginio De Paoli (8)
L.R. Vicenza Italia Arturo Silvestri Italia Sergio Gori,
Italia Ivan Gregori (30)
Italia Sergio Gori (8)
Mantova Italia Giancarlo Cadè Italia Gustavo Giagnoni (30) Italia Gianni Corelli,
Italia Ugo Tomeazzi (3)
Milan Italia Nereo Rocco Italia Angelo Anquilletti (30) Italia Pierino Prati (15)
Napoli Argentina Italia Bruno Pesaola Italia Dino Zoff (30) Brasile Italia José Altafini (13)
Roma Italia Oronzo Pugliese Italia Francesco Carpenetti,
Italia Giuliano Taccola (30)
Italia Giuliano Taccola (10)
Sampdoria Italia Gipo Poggi & Italia Fulvio Bernardini (D.T.) Italia Mario Frustalupi,
Italia Francesco Morini (29)
Italia Ermanno Cristin,
Italia Fulvio Francesconi (7)
SPAL Italia Francesco Petagna Italia Arturo Bertuccioli,
Italia Glauco Tomasin (28)
Italia Giovanni Brenna (7)
Torino Italia Edmondo Fabbri Italia Lido Vieri (30) Argentina Francia Nestor Combin (13)
Varese Italia Bruno Arcari Italia Franco Cresci (30) Italia Pietro Anastasi (11)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg Coppacoppe.png 1. Milan 46 30 18 10 2 53 24 +29
UEFA - Inter-Cities Fairs Cup.svg 2. Napoli 37 30 13 11 6 34 24 +10
UEFA - Inter-Cities Fairs Cup.svg 3. Juventus 36 30 13 10 7 33 29 +4
UEFA - Inter-Cities Fairs Cup.svg 4. Fiorentina Fiorentina 35 30 13 9 8 35 23 +12
UEFA - Inter-Cities Fairs Cup.svg 5. Bologna 33 30 11 11 8 30 23 +7
5. Inter 33 30 13 7 10 46 34 +12
Coccarda Coppa Italia.svg Coppacoppe.png 7. Torino Torino 32 30 12 8 10 44 31 +13
7. Varese Varese 32 30 12 8 10 28 27 +1
El coche es motor trasero.png 9. Cagliari Cagliari 31 30 12 7 11 44 38 +6
10. Sampdoria 27 30 6 15 9 27 34 -7
10. Roma 27 30 7 13 10 25 35 -10
12. L.R. Vicenza L.R. Vicenza 25 30 8 9 13 22 30 -8
El coche es motor trasero.png 12. Atalanta Atalanta 25 30 10 5 15 26 42 -16
1downarrow red.svg 14. SPAL SPAL 22 30 10 2 18 24 38 -14
1downarrow red.svg 14. Brescia Brescia 22 30 8 6 16 20 35 -15
1downarrow red.svg 16. Mantova Mantova 17 30 3 11 16 13 37 -24
  • In questa stagione a parità di punteggio non era prevista alcuna discriminante: le squadre a pari punti erano classificate a pari merito (la F.I.G.C. in questa stagione non teneva conto della differenza reti, la utilizzava solo per il Settore Giovanile).
  • In caso di assegnazione di un titolo sportivo (sia per la promozione che per la retrocessione) era previsto uno spareggio in campo neutro.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Milan Associazione Calcio 1967-1968.

Riserve

Classifica dei marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Squadra Nazionalità Reti Rigori
Pierino Prati Milan Italia 175 -
José Altafini Napoli BrasileItalia 4
Nestor Combin Torino Torino ArgentinaFrancia 123 -
Gigi Riva Cagliari Cagliari Italia 113 2
Mario Maraschi Fiorentina Fiorentina Italia 102 1
Giuseppe Savoldi Atalanta Atalanta Italia 3
Pietro Anastasi Varese Varese Italia 81 -
Gianni Rivera Milan Italia 2
Angelo Benedicto Sormani Milan BrasileItalia 51 -
10° Angelo Domenghini Inter Italia 40 -
Giuliano Taccola Roma Italia -

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (16ª)
24 set.
1967
2-1 Brescia-Cagliari 0-3 21 gen.
1968
3-1 Fiorentina-Varese 0-0
1-1 Inter-Roma 6-2
3-1 Juventus-Mantova 0-0
1-0 L.R. Vicenza-Torino 0-1
1-0 Napoli-Atalanta 0-1
1-2 Sampdoria-Bologna 0-0
1-4 SPAL-Milan 2-3
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (17ª)
1º ott.
1967
0-0 Atalanta-Juventus 1-2 28 gen.
1968
2-1 Bologna-Cagliari 1-1
1-0 L.R. Vicenza-SPAL 0-3
0-0 Mantova-Inter 0-3
0-0 Milan-Fiorentina 2-0
2-1 Roma-Napoli 0-2
2-0 Torino-Brescia 5-0
1-0 Varese-Sampdoria 1-1


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (18ª)
8 ott.
1967
0-0 Brescia-Bologna 3-0 4 feb.
1968
2-1 Cagliari-Atalanta 1-2
1-1 Fiorentina-Torino 2-0
1-0 Inter-L.R. Vicenza 1-2
3-0 Juventus-Varese 0-5
1-1 Napoli-Milan 1-2
3-0 Sampdoria-Mantova 1-0
0-1 SPAL-Roma 1-1
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (19ª)
15 ott.
1967
3-1 Atalanta-Inter 0-3 11 feb.
1968
0-0 Bologna-Juventus 0-0
0-1 Brescia-SPAL 1-3
1-1 Cagliari-Napoli 0-1
3-1 Milan-Mantova 1-0
2-1 Roma-Fiorentina 0-0
4-2 Torino-Sampdoria 1-1
2-0 Varese-L.R. Vicenza 0-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (20ª)
22 ott.
1967
4-0 Atalanta-Varese 0-2 18 feb.
1968
1-0 Fiorentina-Cagliari 1-3
1-1 Inter-Milan 1-1
0-4 Juventus-Torino 1-2
1-1 L.R. Vicenza-Bologna 0-2
1-0 Mantova-Brescia 1-0
1-1 Sampdoria-Roma 1-1
1-2 SPAL-Napoli 0-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (21ª)
29 ott.
1967
0-1 Bologna-Fiorentina 0-1 25 feb.
1968
1-2 Brescia-Sampdoria 0-1
0-1 Mantova-Cagliari 2-2
0-0 Milan-Juventus 2-1
1-1 Napoli-L.R. Vicenza 1-0
1-1 Roma-Atalanta 1-2
1-0 Torino-SPAL 0-0
1-0 Varese-Inter 0-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (22ª)
5 nov.
1967
1-1 Atalanta-Torino 1-4 3 mar.
1968
2-2 Cagliari-Milan 1-0
0-1 Fiorentina-Brescia 1-1
1-0 Inter-Bologna 1-2
0-1 Juventus-Roma 0-0
2-0 L.R. Vicenza-Mantova 1-1
1-1 Sampdoria-Napoli 1-1
1-3 SPAL-Varese 0-2
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (23ª)
12 nov.
1967
2-3 Bologna-SPAL 3-1 10 mar.
1968
2-0 Brescia-Inter 0-3
2-0 Cagliari-Juventus 0-2
1-0 Mantova-Atalanta 0-2
2-0 Milan-Sampdoria 3-0
1-0 Napoli-Fiorentina 0-3
0-0 Roma-L.R. Vicenza 0-0
0-0 Torino-Varese 0-0


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (24ª)
26 nov.
1967
1-3 Atalanta-Brescia 1-2 17 mar.
1968
1-2 Bologna-Napoli 0-0
2-0 Inter-SPAL 2-1
2-2 Juventus-Fiorentina 0-2
2-2 L.R. Vicenza-Milan 0-2
0-0 Mantova-Torino 1-4
1-1 Sampdoria-Cagliari 3-3
2-0 Varese-Roma 0-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (25ª)
3 dic.
1967
1-1 Fiorentina-Inter 1-3 24 mar.
1968
0-2 L.R. Vicenza-Juventus 0-1
0-0 Milan-Atalanta 3-0
0-0 Napoli-Mantova 1-0
2-3 Roma-Cagliari 2-1
1-0 SPAL-Sampdoria 0-1
0-1 Torino-Bologna 0-2
0-0 Varese-Brescia 1-0


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (26ª)
9 dic.
1967
1-0 Atalanta-L.R. Vicenza 1-4 31 mar.
1968
1-0 Bologna-Varese 0-0
1-2 Brescia-Milan 0-1
2-0 Cagliari-SPAL 0-1
1-0 Inter-Torino 3-2
1-1 Juventus-Napoli 2-1
0-0 Mantova-Roma 2-2
1-1 Sampdoria-Fiorentina 0-0
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (27ª)
17 dic.
1967
0-1 Brescia-Juventus 1-2 14 apr.
1968
1-1 Cagliari-L.R. Vicenza 1-3
1-0 Fiorentina-Atalanta 3-0
2-0 Inter-Sampdoria 2-2
0-0 Roma-Bologna 0-1
1-0 SPAL-Mantova 1-0
2-3 Torino-Milan 1-2
1-0 Varese-Napoli 0-5


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (28ª)
31 dic.
1967
1-0 Atalanta-SPAL 0-1 28 apr.
1968
2-0 Fiorentina-Mantova 2-1
3-2 Juventus-Inter 0-0
0-0 L.R. Vicenza-Sampdoria 0-1
4-2 Milan-Bologna 1-1
2-2 Napoli-Torino 2-1
2-0 Roma-Brescia 0-1
2-1 Varese-Cagliari 1-2
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (29ª)
7 gen.
1968
5-0 Bologna-Atalanta 0-1 5 mag.
1968
0-1 L.R. Vicenza-Brescia 0-0
0-0 Mantova-Varese 1-1
3-0 Milan-Roma 1-1
2-1 Napoli-Inter 2-1
1-1 Sampdoria-Juventus 1-3
1-0 SPAL-Fiorentina 0-2
2-1 Torino-Cagliari 0-2


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (30ª)
14 gen.
1968
1-0 Atalanta-Sampdoria 0-0 12 mag.
1968
0-0 Brescia-Napoli 0-0
3-1 Fiorentina-L.R. Vicenza 0-1
0-2[5] Inter-Cagliari 2-3
2-0 Juventus-SPAL 1-0
0-0 Mantova-Bologna 0-1
0-2 Roma-Torino 1-2
2-1 Varese-Milan 0-1

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ATA BOL BRE CAG FIO INT JUV L.R MAN MIL NAP ROM SPA SAM TOR VAR
Atalanta 1-0 1-3 2-1 0-3 3-1 0-0 1-0 2-0 0-3 1-0 2-1 1-0 1-0 1-1 4-0
Bologna 5-0 0-3 2-1 0-1 2-1 0-0 2-0 1-0 1-1 1-2 1-0 2-3 0-0 2-0 1-0
Brescia 2-1 0-0 2-1 1-1 2-0 0-1 0-0 0-1 1-2 0-0 1-0 0-1 1-2 0-5 0-1
Cagliari 2-1 1-1 3-0 3-1 3-2 2-0 1-1 2-2 2-2 1-1 1-2 2-0 3-3 2-0 2-1
Fiorentina 1-0 1-0 0-1 1-0 1-1 2-0 3-1 2-0 0-2 3-0 0-0 2-0 0-0 1-1 3-1
Inter 3-0 1-0 3-0 0-2 3-1 0-0 1-0 3-0 1-1 1-2 1-1 2-0 2-0 1-0 1-0
Juventus 2-1 0-0 2-1 2-0 2-2 3-2 1-0 3-1 1-2 1-1 0-1 2-0 3-1 0-4 3-0
L.R. Vicenza 4-1 1-1 0-1 3-1 1-0 2-1 0-2 2-0 2-2 0-1 0-0 1-0 0-0 1-0 1-0
Mantova 1-0 0-0 1-0 0-1 1-2 0-0 0-0 1-1 0-1 0-1 0-0 0-1 0-1 0-0 0-0
Milan 0-0 4-2 1-0 0-1 0-0 1-1 0-0 2-0 3-1 2-1 3-0 3-2 2-0 2-1 1-0
Napoli 1-0 0-0 0-0 1-0 1-0 2-1 1-2 1-1 0-0 1-1 2-0 1-0 1-1 2-2 5-0
Roma 1-1 0-0 2-0 2-3 2-1 2-6 0-0 0-0 2-2 1-1 2-1 1-1 1-1 0-2 1-0
SPAL 1-0 1-3 3-1 1-0 1-0 1-2 0-1 3-0 1-0 1-4 1-2 0-1 1-0 0-0 1-3
Sampdoria 0-0 1-2 1-0 1-1 1-1 2-2 1-1 1-0 3-0 0-3 1-1 1-1 1-0 1-1 1-1
Torino 4-1 0-1 2-0 2-1 0-2 2-3 2-1 1-0 4-1 2-3 1-2 2-1 1-0 4-2 0-0
Varese 2-0 0-0 0-0 2-1 0-0 1-0 5-0 2-0 1-1 2-1 1-0 2-0 2-0 1-0 0-0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Melegari, 505
  2. ^ Tabanelli esonerato, Il Corriere dello Sport, n. 90, 17 aprile 1968, p. 10.
  3. ^ Carniglia liquidato, Bologna a Viani, Il Corriere dello Sport, n. 296, 3 gennaio 1968, p. 5.
  4. ^ Esonerato Chiappella, la squadra a Ferrero, Il Corriere dello Sport, n. 296, 15 dicembre 1967, p. 7.
  5. ^ Risultato a seguito di giudizio sportivo. La partita era terminata sul punteggio di 3-0 ma in seguito alla lettura del referto dell'arbitro venne tramutato in 0-2 per il fatto che un giocatore del Cagliari venne colpito da un oggetto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio, Milano, Edizioni Carcano, 1969, p. 65. (classifica editata in modo coerente con pari merito anche nelle posizioni in classifica che sono state pubblicate)