Serie A 1931-1932

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1931-1932
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 32ª (3ª di Serie A)
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 13 settembre 1931
al 12 giugno 1932
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Juventus Juventus
(4º titolo)
Retrocessioni Brescia Brescia
Modena Modena
Statistiche
Miglior marcatore Uruguay Pedro Petrone (25)
Italia Angelo Schiavio (25)
Incontri disputati 307
Gol segnati 952 (3,1 per incontro)
Juventus 1931-32, Campo di Corso Marsiglia.jpg
I bianconeri al secondo scudetto consecutivo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1930-1931 1932-1933 Right arrow.svg

La Serie A 1931-1932 fu il massimo livello della trentaduesima edizione del campionato italiano di calcio e la terza giocata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Pedro Petrone.jpg Angelo Schiavio .jpg
L'uruguaiano Pedro Petrone della debuttante Fiorentina, e l'italiano Angelo Schiavio del Bologna, i due capocannonieri del torneo.

La già rodata Juventus si rinforzò ulteriormente; su consiglio dell'allenatore Carcano ingaggiò il mediano dell'Alessandria Bertolini, cui affiancò il maturo compagno di reparto Monti, argentino[1]. In America del Sud sondarono il mercato anche altre società, come l'ambiziosa Lazio (che ingaggiò ben sette calciatori brasiliani,[2] tanto da meritarsi il nomignolo "BrasiLazio"), l'Ambrosiana-Inter (Demaría) e il Bologna (Sansone).

Quello che prese il via il 20 settembre 1931 fu il campionato d'esordio in Serie A per la Fiorentina di Petrone e per il Bari.

Il campionato[modifica | modifica wikitesto]

Fu in particolare grazie al rafforzamento di una mediana che già annoverava nelle sue file Mario Varglien che la Juventus poté cucire il secondo scudetto consecutivo sul petto[1][3]. La squadra di Carcano patì però l'assenza iniziale di Monti[2], giunto in Italia fuori forma, e per buona parte del torneo si limitò ad inseguire il Bologna. I petroniani si ritrovarono soli in vetta alla terza giornata, dopo il pesante 5-1 che ridimensionò le ambizioni della Lazio, e si scrollarono presto di dosso l'estroso Casale. Cinque vittorie consecutive rilanciarono la Juventus, che si fece però imporre il pari dal Bologna nello scontro diretto del 6 dicembre e assistette alla conseguente fuga dei rossoblu, vincitori del titolo d'inverno il 24 gennaio 1932 con tre punti di vantaggio[4]. Le due rivali facevano il vuoto alle loro spalle[4]; a ravvivare la corsa per le posizioni fu soprattutto il brio dell'esordiente Fiorentina di Petrone[5].

I tifosi e i calciatori juventini festeggiano lo scudetto

Nel girone di ritorno un calo di forma condusse il Bologna a subire le prime sconfitte del campionato; il 17 aprile, battendo la Triestina, la Juventus sorpassò i rossoblu, clamorosamente rimontati all'Arena Civica[4]. Vincendo in rimonta lo scontro diretto del 1º maggio, la Juventus allungò, ottenendo lo slancio che la condusse verso il titolo. Il 29 maggio il Bologna perse un punto in casa ad Alessandria, mentre i bianconeri conquistarono contro il pericolante Brescia i punti necessari per ottenere la matematica certezza dello scudetto[4].

Proprio il Brescia fu tra le squadre protagoniste di un finale di campionato molto concitato sul fondo: salve la Triestina e la deludente Lazio[2], le rondinelle, ultime al termine dell'andata, riuscirono ad agganciare il Bari all'ultima giornata, mentre sul fondo si arenava il Modena[4]. Lo spareggio di Bologna premiò però i pugliesi, e il Brescia fu dunque destinato alla Serie B[4]. A condividere il titolo di capocannoniere furono Petrone e Schiavio[5].

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club partecipanti Città Stadio Stagione 1930-1931
Soccer Jersey Grey.png Alessandria dettagli Alessandria Campo del Littorio 13ª in Serie A
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Ambrosiana-Inter dettagli Milano Arena Civica 5ª in Serie A
Soccer Jersey White-Red (borders).png Bari dettagli Bari Campo degli Sports 2º in Serie B, promosso
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio del Littoriale 3º in Serie A
Soccer Jersey Azure-White (V style).png Brescia dettagli Brescia Stadium di Viale Venezia 9º in Serie A
Soccer Jersey Black-White (star).png Casale dettagli Casale Monferrato Stadio Natale Palli 16º in Serie A
Jersey violet.svg Fiorentina dettagli Firenze Stadio Giovanni Berta 1ª in Serie B, promossa
Soccer Jersey Red-Blue (half).png Genova 1893 dettagli Genova Campo Marassi 4º in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio di Corso Marsiglia Campione d'Italia
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale del PNF 8ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milan dettagli Milano Campo San Siro 12º in Serie A
Soccer Jersey Yellow-Blue (borders).png Modena dettagli Modena Ex Velodromo 10º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Napoli dettagli Napoli Stadio Giorgio Ascarelli 6º in Serie A
Soccer Jersey Blue-White (horizontal stripes).png Pro Patria dettagli Busto Arsizio Stadio Carlo Speroni 15ª in Serie A
Jersey white.svg Pro Vercelli dettagli Vercelli Foro Boario 10ª in Serie A
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Campo Testaccio 2ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 7º in Serie A
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio Montebello 14ª in Serie A

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Foot-Ball Club Juventus 1931-1932.
Formazione tipo[6] Giocatori (presenze)[7]
Italia Gianpiero Combi (34)
Italia Virginio Rosetta (33)
Italia Mario Ferrero (21)
Italia Mario Varglien (32)
Italia Luis Monti (29)
Italia Luigi Bertolini (31)
Italia Renato Cesarini (23)
Italia Giovanni Ferrari (33)
Italia Raimundo Orsi (33)
Italia Federico Munerati (33)
Italia Giovanni Vecchina (28)
Altri giocatori: Umberto Caligaris (12), Giovanni Varglien (12), José Maglio (17), Enzo Rosa (3).

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[8] Cannoniere[8]
Alessandria[9] Austria Karl Stürmer Italia Giuseppe Fenoglio,
Italia Vittorio Mosele (33)
Italia Libero Marchina (21)
Ambrosiana-Inter[10] Ungheria István Tóth Italia Armando Castellazzi (34) Italia Giuseppe Meazza (21)
Bari[11] Ungheria Árpád Weisz Italia Giuseppe Ballerio (34) Italia Antonio Bisigato (14)
Bologna[12] Ungheria Gyula Lelovics Italia Mario Gianni (34) Italia Angelo Schiavio (25)
Brescia[12] Ungheria Imre Schoffer Italia Andrea Gadaldi,
Italia Angelo Pasolini (34)
Italia Mario Maffioli,
Italia Rocco Ranelli (5)
Casale Italia Angelo Mattea Italia Giordano Roggero,
Italia Vincenzo Provera (34)
Italia Aldo Giuseppe Borel (I) (17)
Fiorentina[13] Austria Hermann Felsner Italia Antonio Busini (III),
Italia Lorenzo Gazzari,
Italia Raffaele Rivolo (34)
Uruguay Pedro Petrone (25)
Genova 1893 Italia Luigi Burlando (1ª-14ª)
Austria Karl Rumbold (15ª-34ª)
Italia Alfredo Mazzoni (34) Italia Alfredo Mazzoni (11)
Juventus[14] Italia Carlo Carcano Italia Gianpiero Combi (34) Italia Raimundo Orsi (19)
Lazio[2] Brasile Amílcar Italia Anfilogino Guarisi,
Italia Ezio Sclavi (32)
Italia Anfilogino Guarisi (12)
Milan[15] Ungheria József Bánás Italia Pietro Arcari (III),
Italia Dario Compiani,
Italia Francesco Pomi (33)
Italia Piero Pastore (13)
Modena Italia Giuseppe Forlivesi (1ª-16ª)
Austria Rudolf Stanzel (17ª-34ª)
Italia Bruno Dugoni,
Italia Franco Scaramelli (31)
Italia Antonio Carnevali (11)
Napoli[16] Inghilterra William Garbutt Italia Paulo Innocenti,
Italia Antonio Vojak (I) (34)
Italia Attila Sallustro (I) (12)
Pro Patria[17] Italia Leopoldo Conti Italia Mario Dalfini,
Italia Alfredo Monza (34)
Italia Italo Rossi (I) (31)
Pro Vercelli[12] Ungheria József Nagy Italia Mario Ardissone,
Italia Teobaldo Depetrini (34)
Italia Silvio Piola (12)
Roma[18] Inghilterra Herbert Burgess (1ª-9ª)
Austria Janos Baar (10ª-34ª)
Italia Renato Bodini (II) (34) Italia Rodolfo Volk (17)
Torino[19] Italia Giuseppe Aliberti Italia Julio Libonatti (32) Italia Gino Rossetti (17)
Triestina[12] Ungheria Béla Révész (1ª-29ª)
Italia Mario Grassi (30ª-34ª)
Italia Alessandro Bonetti,
Italia Renato De Manzano,
Italia Nereo Rocco (33)
Italia Bruno Castellani (11)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Juventus Juventus 54 34 24 6 4 89 38 +51
2. Bologna Bologna 50 34 21 8 5 85 33 +52
3. Roma Roma 40 34 16 8 10 53 42 +11
4. Fiorentina Fiorentina 39 34 16 7 11 54 35 +19
4. Milan Milan 39 34 15 9 10 57 40 +17
6. Ambrosiana-Inter Ambrosiana-Inter 38 34 15 8 11 67 52 +15
6. Alessandria Alessandria 38 34 15 8 11 66 53 +13
8. Torino Torino 37 34 14 9 11 64 53 +11
9. Napoli Napoli 35 34 13 9 12 48 46 +2
10. Pro Patria Pro Patria 31 34 9 13 12 37 55 -18
11. Genova 1893 Genova 1893 30 34 11 8 15 48 56 -8
12. Casale Casale 28 34 12 4 18 51 67 -16
13. Lazio Lazio 27 34 10 7 17 45 53 -8
13. Triestina Triestina 27 34 8 11 15 42 61 -19
13. Pro Vercelli Pro Vercelli 27 34 10 7 17 35 54 -19
16. Bari Bari 25 34 9 7 18 36 64 -28
1downarrow red.svg 17. Brescia Brescia 25 34 8 9 17 31 60 -29
1downarrow red.svg 18. Modena Modena 22 34 7 8 19 41 87 -46

Legenda:

         Campione d'Italia 1931-1932 e qualificata in Coppa Mitropa 1932
         Qualificata in Coppa Mitropa 1932
         Retrocesse in Serie B 1932-33

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito.
Il Brescia retrocesse dopo spareggio.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ale Amb Bar Bol Bre Cas Fio Gen Juv Laz Mil Mod Nap PPa PVe Rom Tor Tri
Alessandria –––– 2-1 3-0 3-3 3-2 1-4 1-0 2-2 2-3 2-1 2-1 5-0 3-1 6-1 4-5 0-1 1-1 4-0
Ambrosiana 4-0 –––– 0-0 4-3 5-0 4-0 1-1 3-1 2-4 2-0 0-0 4-2 6-1 3-1 4-1 2-1 1-1 4-3
Bari 1-0 0-0 –––– 1-2 1-1 0-1 3-0 4-2 0-1 1-0 2-5 1-0 0-2 2-1 1-0 1-2 3-2 3-2
Bologna 3-1 2-0 2-0 –––– 6-1 4-2 2-1 2-0 1-1 5-1 3-0 4-0 2-0 4-0 1-0 3-0 4-2 8-0
Brescia 1-0 0-2 0-0 0-1 –––– 1-0 0-1 4-2 0-4 1-0 2-3 2-1 1-0 0-0 2-0 1-1 1-2 2-1
Casale 2-2 3-1 6-2 1-5 2-1 –––– 3-2 2-0 1-1 0-1 0-1 4-0 1-0 1-2 0-1 1-0 1-1 0-1
Fiorentina 0-1 3-0 2-1 1-3 2-1 4-1 –––– 2-2 1-2 2-0 3-0 5-0 2-0 1-0 1-0 3-1 4-2 1-0
Genova 1893 1-2 0-1 3-0 3-2 4-0 3-1 1-1 –––– 2-0 1-0 1-2 3-0 1-0 4-1 2-1 1-1 2-2 2-0
Juventus 3-0 6-2 7-3 3-2 3-0 3-2 2-2 2-1 –––– 1-2 2-0 3-0 5-3 7-2 4-1 7-1 3-0 4-2
Lazio 2-2 2-2 3-2 2-1 2-0 1-3 1-0 0-0 0-3 –––– 0-0 9-1 0-2 1-2 5-0 1-4 2-0 2-0
Milan 1-1 2-3 2-1 1-0 2-2 4-2 1-1 3-0 0-0 2-0 –––– 5-0 3-1 1-1 3-0 1-2 6-1 1-1
Modena 2-1 3-1 0-0 0-0 2-2 4-1 1-1 0-0 0-1 3-1 2-1 –––– 2-2 1-1 2-0 2-3 5-2 1-1
Napoli 1-1 1-0 3-0 1-1 1-1 5-1 0-2 3-1 2-0 0-0 3-1 4-1 –––– 1-1 2-1 1-0 0-0 4-2
Pro Patria 2-1 1-1 2-2 0-2 0-0 3-1 0-3 2-0 1-1 1-1 2-0 3-1 0-0 –––– 2-1 2-2 2-1 0-2
Pro Vercelli 1-1 2-0 2-0 1-1 1-0 0-1 1-0 4-2 1-2 2-2 0-2 2-1 1-1 1-0 –––– 0-0 2-0 1-1
Roma 1-2 2-1 0-0 1-1 3-1 4-0 1-1 6-0 2-0 2-0 1-0 4-2 1-0 0-0 2-1 –––– 2-3 1-0
Torino 1-3 2-1 6-1 1-1 4-0 3-1 1-0 3-1 0-0 3-1 0-0 6-0 4-1 3-1 4-0 2-1 –––– 1-1
Triestina 1-4 2-2 2-0 1-1 1-1 2-2 2-1 0-0 0-1 3-2 1-3 5-2 1-2 0-0 1-1 2-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (18ª)
20 set. 1-0 Bologna-Pro Vercelli 1-1 31 gen.
1-0 Brescia-Alessandria 2-3
3-1 Casale-Ambrosiana 0-4
3-0 Genova-Bari 2-4
1-1 Milan-Fiorentina 0-3
4-2 Napoli-Triestina 2-1
1-1 Pro Patria-Juventus 2-7
13 set. 4-2 Roma-Modena 3-2
20 set. 3-1 Torino-Lazio 0-2

Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (20ª)
4 ott. 5-1 Bologna-Lazio 1-2 21 feb.
0-2 Brescia-Ambrosiana 0-5
1-1 Casale-Juventus 2-3
1-1 Genova-Fiorentina 2-2
1-1 Milan-Alessandria 1-2
3-0 Napoli-Bari 2-0
0-2 Pro Patria-Triestina 0-0
2-1 Roma-Pro Vercelli 0-0
6-0 Torino-Modena 2-5

Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (22ª)
18 ott. 1-1 Bari-Brescia 0-0 6 mar.
0-1 Casale-Lazio 3-1
3-0 Genova-Modena 0-0
2-3 Milan-Ambrosiana 0-0
1-1 Napoli-Alessandria 1-3
1-0 Pro Vercelli-Pro Patria 1-2
2-0 Roma-Juventus 1-7
1-1 Torino-Bologna 2-4
2-1 Triestina-Fiorentina 0-1

Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
1º nov. 2-1 Bari-Pro Patria 2-2 27 mar.
1-2 Brescia-Torino 0-4 19 mar.
2-0 Fiorentina-Lazio 0-1 27 mar.
3-1 Genova-Casale 0-2
3-0 Juventus-Alessandria 3-2 28 mar.
3-1 Milan-Napoli 1-3
3-1 Modena-Ambrosiana 2-4 27 mar.
1-1 Roma-Bologna 0-3
1-1 Triestina-Pro Vercelli 1-1

Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (26ª)
22 nov. 4-5 Alessandria-Pro Vercelli 1-1 17 apr.
2-0 Bologna-Ambrosiana 3-4
3-1 Fiorentina-Roma 1-1
0-0 Lazio-Genova 0-1
5-0 Milan-Modena 1-2
5-1 Napoli-Casale 0-1
0-0 Pro Patria-Brescia 0-0
6-1 Torino-Bari 2-3
0-1 Triestina-Juventus 2-4

Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (28ª)
6 dic. 1-0 Bari-Modena 0-0 1º mag.
1-1 Bologna-Juventus 2-3
2-2 Casale-Alessandria 4-1
1-0 Fiorentina-Pro Patria 3-0
3-0 Milan-Genova 2-1
1-0 Pro Vercelli-Brescia 0-2
2-0 Roma-Lazio 4-1
4-1 Torino-Napoli 0-0
2-2 Triestina-Ambrosiana 3-4

Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (30ª)
27 dic. 0-0 Ambrosiana-Bari 0-0 22 mag.
0-1 Brescia-Bologna 1-6
1-0 Fiorentina-Pro Vercelli 0-1
1-2 Juventus-Lazio 3-0
4-1 Modena-Casale 0-4
3-1 Napoli-Genova 0-1
2-1 Pro Patria-Alessandria 1-6
2-3 Roma-Torino 1-2
1-3 Triestina-Milan 1-1

Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (32ª)
10 gen. 2-0 Ambrosiana-Lazio 2-2 29 mag.
1-0 Bari-Pro Vercelli 0-2
3-1 Bologna-Alessandria 3-3
0-4 Brescia-Juventus 0-3
1-1 Modena-Fiorentina 0-5
0-0 Pro Patria-Napoli 1-1
6-0 Roma-Genova 1-1
0-0 Torino-Milan 1-6
2-2 Triestina-Casale 1-0

Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (34ª)
24 gen. 3-1 Ambrosiana-Pro Patria 1-1 12 giu.
3-2 Bari-Triestina 0-2
0-1 Casale-Milan 2-4
1-2 Fiorentina-Juventus 2-2
3-1 Modena-Lazio 1-9
1-1 Napoli-Bologna 0-2
4-2 Pro Vercelli-Genova 1-2
3-1 Roma-Brescia 1-1
1-3 Torino-Alessandria 1-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (19ª)
27 set. 2-2 Alessandria-Genova 2-1 7 feb.
1-1 Ambrosiana-Torino 1-2
1-2 Bari-Bologna 0-2
2-1 Fiorentina-Brescia 1-0
5-3 Juventus-Napoli 0-2
0-0 Lazio-Milan 0-2
1-1 Modena-Pro Patria 1-3
0-1 Pro Vercelli-Casale 1-0
2-0 Triestina-Roma 0-1

Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (21ª)
11 ott. 0-1 Alessandria-Roma 2-1 28 feb.
6-1 Ambrosiana-Napoli 0-1
0-1 Bari-Casale 2-6
1-3 Fiorentina-Bologna 1-2
2-0 Juventus-Milan 0-0
1-2 Lazio-Pro Patria 1-1
2-2 Modena-Brescia 1-2
2-0 Pro Vercelli-Torino 0-4
0-0 Triestina-Genova 0-2

Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (23ª)
25 ott. 3-0 Alessandria-Bari 0-1 13 mar.
4-1 Ambrosiana-Pro Vercelli 0-2
3-0 Bologna-Milan 0-1
2-1 Casale-Brescia 0-1
4-2 Fiorentina-Torino 0-1
2-1 Juventus-Genova 0-2
0-2 Lazio-Napoli 0-0
1-1 Modena-Triestina 2-5
28 ott. 2-2 Pro Patria-Roma 0-0

Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (25ª)
8 nov. 4-0 Ambrosiana-Alessandria 1-2 3 apr.
0-1 Bari-Juventus 3-7
2-0 Bologna-Genova 2-3
2-3 Brescia-Milan 2-2
1-0 Casale-Roma 0-4
2-0 Lazio-Triestina 2-3
0-2 Napoli-Fiorentina 0-2
2-1 Pro Vercelli-Modena 0-2
3-1 Torino-Pro Patria 1-2

Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (27ª)
29 nov. 2-1 Alessandria-Lazio 2-2 21 apr.
1-1 Ambrosiana-Fiorentina 0-3 24 apr.
2-5 Bari-Milan 1-2
2-1 Brescia-Triestina 1-1
2-2 Genova-Torino 1-3
4-1 Juventus-Pro Vercelli 2-1
0-0 Modena-Bologna 0-4
3-1 Pro Patria-Casale 2-1
1-0 Roma-Napoli 0-1

Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (29ª)
20 dic. 4-0 Alessandria-Triestina 4-1 15 mag.
2-1 Ambrosiana-Roma 1-2
3-2 Casale-Fiorentina 1-4
4-0 Genova-Brescia 2-4
3-2 Lazio-Bari 0-1
4-1 Napoli-Modena 2-2
0-2 Pro Patria-Bologna 0-4
0-2 Pro Vercelli-Milan 0-3
0-0 Torino-Juventus 0-3

Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (31ª)
1º gen. 1-0 Alessandria-Fiorentina 1-0 26 mag.
3 gen. 1-2 Bari-Roma 0-0
8-0 Bologna-Triestina 1-1
1-1 Casale-Torino 1-3
0-1 Genova-Ambrosiana 1-3
3-0 Juventus-Modena 1-0
2-0 Lazio-Brescia 0-1
1º gen. 1-1 Milan-Pro Patria 0-2
3 gen. 1-1 Pro Vercelli-Napoli 1-2

Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (33ª)
17 gen. 5-0 Alessandria-Modena 1-2 5 giu.
1-5 Casale-Bologna 2-4
2-1 Fiorentina-Bari 0-3
4-1 Genova-Pro Patria 0-2
6-2 Juventus-Ambrosiana 4-2
5-0 Lazio-Pro Vercelli 2-2
1-2 Milan-Roma 0-1
1-1 Napoli-Brescia 0-1
1-0 Triestina-Torino 1-1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Città e data
Bari 2-1 Brescia Bologna, 16 giugno 1932

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[20] 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª
 
Alessandria 0 1 2 2 3 5 5 5 5 7 8 10 10 12 12 14 16 18 20 22 24 26 26 26 28 29 30 30 32 34 36 37 37 38
Ambrosiana 0 1 3 5 7 9 9 11 11 12 13 15 16 18 20 20 22 24 24 26 26 27 27 29 29 31 31 33 33 34 36 37 37 38
Bari 0 0 0 0 1 1 3 3 3 3 5 5 6 6 8 8 10 12 12 12 12 13 15 16 16 18 18 19 21 22 23 23 25 25
Bologna 2 4 6 8 9 11 12 14 16 17 18 20 22 24 26 28 29 30 32 32 34 36 36 38 38 38 40 40 42 44 45 46 48 50
Brescia 2 2 2 3 4 4 4 4 5 7 7 7 7 7 7 8 8 8 8 8 10 11 13 13 14 15 16 18 20 20 22 22 24 25
Casale 2 4 5 7 7 9 9 11 11 11 12 14 14 15 16 16 16 16 16 16 18 20 20 22 22 24 24 26 26 28 28 28 28 28
Fiorentina 1 3 4 4 4 6 8 10 12 13 15 15 17 17 18 20 20 22 24 25 25 27 27 27 29 30 32 34 36 36 36 38 38 39
Genova 1893 2 3 4 5 7 7 9 9 10 11 11 13 13 13 13 15 15 15 15 16 18 19 21 21 23 25 25 25 25 27 27 28 28 30
Juventus 1 3 4 6 6 8 10 12 14 16 17 18 18 20 22 24 26 28 28 30 31 33 33 35 37 39 41 43 45 47 49 51 53 54
Lazio 0 1 1 1 3 3 3 5 6 6 6 8 10 12 12 14 14 16 16 18 19 19 20 22 22 22 23 23 23 23 23 24 25 27
Milan 1 2 3 3 3 3 5 7 9 11 13 15 17 18 19 19 21 21 23 23 24 25 27 27 28 28 30 32 34 35 35 37 37 39
Modena 0 1 1 2 2 3 5 5 5 6 6 6 8 8 9 9 11 11 11 13 13 14 14 14 16 18 18 19 20 20 20 20 22 22
Napoli 2 2 4 4 5 7 7 7 9 9 9 11 13 14 15 16 17 19 21 23 25 25 26 28 28 28 30 31 32 32 34 35 35 35
Pro Patria 1 2 2 4 4 5 5 5 6 8 8 8 10 11 12 12 12 12 14 15 16 18 19 20 22 23 25 25 25 25 27 28 30 31
Pro Vercelli 0 0 0 2 4 4 5 7 9 9 11 11 11 12 12 12 14 15 17 18 18 18 20 21 21 22 22 22 22 24 24 26 27 27
Roma 2 2 4 6 8 9 10 10 10 12 14 14 14 16 18 20 22 24 26 27 27 27 28 28 30 31 31 33 35 35 36 37 39 40
Torino 2 3 5 5 6 6 8 10 12 13 15 16 18 19 20 20 20 20 22 22 24 24 26 28 28 28 30 31 31 33 35 35 36 37
Triestina 0 2 4 5 7 8 9 9 9 9 10 10 10 10 11 13 13 13 13 14 14 14 16 17 19 19 20 20 20 21 22 24 25 27

Classifiche di rendimento[modifica | modifica wikitesto]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Andata Ritorno
Bologna 29 Juventus 28
Juventus 26 Alessandria 22
Ambrosiana 22 Bologna 21
Roma 22 Fiorentina 19
Milan 21 Pro Patria 19
Fiorentina 20 Milan 18
Torino 20 Napoli 18
Napoli 17 Roma 18
Alessandria 16 Brescia 17
Casale 16 Torino 17
Genova 15 Ambrosiana 16
Lazio 14 Bari 15
Pro Vercelli 14 Genova 15
Triestina 13 Triestina 14
Pro Patria 12 Lazio 13
Modena 11 Pro Vercelli 13
Bari 10 Casale 12
Brescia 8 Modena 11

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica wikitesto]

Casa Trasferta
Bologna 33 Juventus 23
Juventus 31 Bologna 17
Ambrosiana 28 Alessandria 15
Torino 28 Milan 15
Fiorentina 27 Roma 14
Napoli 26 Fiorentina 12
Roma 26 Ambrosiana 10
Genova 1893 25 Pro Patria 10
Milan 24 Casale 9
Alessandria 23 Napoli 9
Modena 22 Torino 9
Pro Vercelli 22 Triestina 8
Pro Patria 21 Lazio 7
Bari 20 Brescia 6
Lazio 20 Bari 5
Brescia 19 Genova 1893 5
Casale 19 Pro Vercelli 5
Triestina 19 Modena 0

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Juventus (24)
  • Minor numero di sconfitte: Juventus (4)
  • Miglior attacco: Juventus (89 reti fatte)
  • Miglior difesa: Bologna (33 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Bologna (+52)
  • Maggior numero di pareggi: Pro Patria (13)
  • Minor numero di vittorie: Modena (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Modena (19)
  • Peggiore attacco: Brescia (31 reti fatte)
  • Peggior difesa: Modena (87 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Modena (-46)
  • Partita con più reti: Juventus-Bari 7-3 (25ª giornata) e Lazio-Modena 9-1 (34ª giornata)
  • Miglior sequenza di partite utili: Bologna (19, dalla 1ª alla 19ª giornata)

Capoliste solitarie

  • dalla 3ª alla 25ª giornata: Bologna
  • dalla 26ª alla 34ª giornata: Juventus

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 949 gol (di cui 13 su autorete) da 174 diversi giocatori, per una media di 3,10 gol a partita[3]. Di seguito, la classifica dei marcatori[20].

Reti Rig. Calciatore Squadra
25 1 Uruguay Pedro Petrone Fiorentina
25 Italia Angelo Schiavio Bologna
21 Italia Libero Marchina Alessandria
21 1 Italia Giuseppe Meazza Ambrosiana-Inter
19 5 Italia Bruno Maini Bologna
Reti Rig. Calciatore Squadra
19 Italia Raimundo Orsi Juventus
17 Italia Aldo Giuseppe Borel (I) Casale
17 Italia Giovanni Ferrari Juventus
17 Italia Gino Rossetti Torino
17 Italia Rodolfo Volk Roma

Marcature multiple[modifica | modifica wikitesto]

[20].

Reti Calciatore Incontro Giornata
4 Italia Silvio Piola Alessandria-Pro Vercelli 4-5 9
4 Italia Antonio Bisigato Bari-Genova 4-2 18
4 Italia Libero Marchina Alessandria-Pro Patria 6-1 30
4 Uruguay Pedro Petrone Fiorentina-Modena 5-0 32

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo F. Chiesa. Il grande romanzo dello scudetto. Prima puntata: 70 anni di grande calcio, da Calcio 2000, dicembre 2001, pp. 54-73.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • Ugo Boccassi, Enrico Dericci, Marcello Marcellini. Alessandria U.S.: 60 anni. Milano, G.E.P., 1973.
  • La Stampa, annate 1931 e 1932.
  • Il Littoriale, annate 1931 e 1932.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]