Serie A 1949-1950

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1949-1950
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 48ª (18ª di Serie A)
Organizzatore Lega Nazionale
Date dal 11 settembre 1949
al 28 maggio 1950
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula girone unico
Risultati
Vincitore Juventus Juventus
(8º titolo)
Retrocessioni Bari Bari
Venezia Venezia
Statistiche
Miglior marcatore Svezia Gunnar Nordahl (35)
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 265 (3,33 per incontro)
JuventusFC 1949-1950.jpg
I bianconeri di nuovo campioni d'Italia dopo quindici anni d'attesa
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1948-1949 1950-1951 Right arrow.svg

La Serie A 1949-1950 fu il massimo livello della quarantottesima edizione del campionato italiano di calcio, la diciottesima disputata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

Dopo la tragedia di Superga il presidente torinista Novo tentò di ricostruire la squadra dal nulla. In parte ci riuscì, ottenendo un sesto posto nel campionato 1949-1950, ma con il tempo il Torino, colpito dalle perdite, lasciò spazio ad altre squadre, in particolare le milanesi e la Juventus, che monopolizzeranno i primi tre posti della classifica per cinque stagioni consecutive.

Gunnar Gren, fantasista del Milan.

Lo scudetto, nel 1950, rimase a Torino e tornò nella bacheca della Juventus. I bianconeri resistettero all'attacco del trio svedese Gre-No-Li, che portò il Milan a quota 118 gol, e tornarono allo scudetto dopo 15 anni, guidando la classifica per tutto il campionato. Il campionato partì l'11 settembre 1949 e la Juve balzò subito in testa: all'undicesima giornata, il 13 novembre, aveva già collezionato cinque punti di vantaggio sul Padova secondo e, un mese dopo, i punti sulla nuova seconda classificata, il Milan, erano diventati sei. Con tre settimane d'anticipo, la Juve fu campione d'inverno.

Il girone di ritorno iniziò con qualche difficoltà per i bianconeri, ma il Milan non fu capace di approfittarne appieno; riuscì comunque ad arrivare allo scontro diretto di Torino, il 5 febbraio, a tre punti di distanza dai bianconeri. La netta vittoria (7-1) li avvicinò pericolosamente alla vetta. Fu in questo momento, però, che la Juventus seppe piazzare lo scatto decisivo: vincendo otto partite di fila e surclassando il Padova, il 23 aprile, vinse il meritato scudetto.

Positiva fu la prestazione del neopromosso Como, alla prima stagione in A, mentre non fecero bene il Genoa e il Bologna. Cadde in Serie B dopo un solo anno il Venezia, che aveva perso le prime otto partite ed era rimasto staccato dalle squadre in corsa per la salvezza: da segnalare a tal proposito la sconfitta interna per 0-8 nel derby contro il Padova, ancor'oggi ex aequo miglior vittoria in trasferta nella storia della Serie A. Retrocesse anche il Bari, mentre si salvarono con fatica il Novara e la Roma, accusata dai pugliesi di essere stata favorita dai direttori di gara:[1] le polemiche che ne conseguirono portarono a una vera e propria rivoluzione all'interno della classe arbitrale, ma nessun particolare provvedimento disciplinare fu preso nei confronti dei giallorossi.[2]

Squadre[modifica | modifica sorgente]

Profili[modifica | modifica sorgente]

Club partecipanti Città Stadio Stagione 1948-1949
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Atalanta dettagli Bergamo Stadio Comunale 15ª in Serie A
Soccer Jersey White-Red (borders).png Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 17º in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio Comunale 5ª in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 1º in Serie B, promosso
Jersey violet.svg Fiorentina dettagli Firenze Stadio Comunale 8ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (half).png Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 7º in Serie A
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Inter dettagli Milano Stadio San Siro 2ª in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio Comunale 4ª in Serie A
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale 13ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Lucchese dettagli Lucca Stadio Porta Elisa 8ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milan dettagli Milano Stadio San Siro 3º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Novara dettagli Novara Stadio Comunale 15º in Serie A
Soccer Jersey White-Red (borders).png Padova dettagli Padova Stadio Silvio Appiani 11º in Serie A
Soccer Jersey Pink-Black (borders).png Palermo dettagli Palermo Stadio La Favorita 11º in Serie A
Soccer Jersey Blue-White (horizontal stripes).png Pro Patria dettagli Busto Arsizio Stadio Comunale 17ª in Serie A
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Stadio Nazionale 14ª in Serie A
Soccer Jersey Sampdoria Blue (horizontal stripe).png Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 5ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia Campione d'Italia
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio Comunale 8ª in Serie A
Soccer Jersey Green-Black (borders).png Venezia dettagli Venezia Stadio Pierluigi Penzo 2º in Serie B, promosso

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Juventus Football Club 1949-1950.

Riserve

Allenatori e primatisti[modifica | modifica sorgente]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[3] Cannoniere[3]
Atalanta Italia Giovanni Varglien (II) Danimarca Karl Aage Hansen (37) Danimarca Karl Aage Hansen (18)
Bari Ungheria György Sárosi (I) Italia Primo Sentimenti (V) (38) Ungheria Mihály Vörös (14)
Bologna[4][5] Austria Tony Cargnelli (1ª-6ª)
Austria Tony Cargnelli & Italia Pietro Genovesi (D.T.) (7ª-15ª)
Inghilterra Edmund Crawford (16ª-38ª)
Italia Gianmarco Mezzadri (38) Ungheria István Mike Mayer (14)
Como Italia Mario Varglien (I) Italia Franco Cardani,
Italia Mario Stua,
Italia Alfredo Travia (36)
Italia Vittorio Ghiandi (18)
Fiorentina Italia Luigi Ferrero Italia Egisto Pandolfini (38) Italia Alberto Galassi (24)
Genoa[6] Galles David John Astley (1ª-15ª)
Italia Manlio Bacigalupo (16ª-38ª)
Italia Giulio Pellicari (38) Argentina Mario Boyé (12)
Inter Italia Mariano Tansini & Italia Giulio Cappelli (D.T.) Italia Renato Miglioli,
Ungheria István Nyers (I) (36)
Ungheria István Nyers (I) (30)
Juventus Inghilterra Jesse Carver Italia Giacomo Mari (38) Danimarca John Hansen (28)
Lazio Italia Mario Sperone Italia Lucidio Sentimenti (IV) (37) Romania Norberto Höfling (13)
Lucchese[7][8] Italia Ottavio Barbieri(1ª-17ª)
Italia Federico Allasio (18ª-38ª)
Italia Bruno Padulazzi (38) Ungheria Mihály Kincses (19)
Milan[9] Ungheria Lajos Czeizler & Italia Antonio Busini (III) (D.T.) Italia Carlo Annovazzi,
Italia Mario Foglia,
Italia Omero Tognon (38)
Svezia Gunnar Nordahl (III) (35)
Novara Italia Nereo Marini & Italia Edmondo Mornese (D.T.) Italia Ivano Corghi (37) Italia Umberto Renica (11)
Padova[10] Ungheria Béla Guttmann (1ª-33ª)
Italia Pietro Serantoni (34ª-38ª)
Italia Guido Quadri,
Italia Giancarlo Vitali (38)
Italia Giancarlo Vitali (19)
Palermo Italia Remo Galli & Italia Giuseppe Viani (D.T.) Italia Ferruccio Santamaria (34) Italia Dante Di Maso,
Cecoslovacchia Cestmír Vycpálek (10)
Pro Patria[11][12] Ungheria Pál Szalay (1ª-2ª)
Ungheria Pál Szalay & Italia Giuseppe Meazza (D.T.) (3ª-37ª)
Italia Giuseppe Meazza (38ª)
Italia Antonio Fossati,
Italia Angelo Uboldi (38)
Italia Alfonso Borra,
Italia Umberto Guarnieri (8)
Roma[13][14] Italia Fulvio Bernardini (1ª-35ª)
Italia Luigi Brunella (36ª-38ª)
Italia Adriano Zecca (36) Jugoslavia Aleksandar Aranđelović (11)
Sampdoria Italia Adolfo Baloncieri Italia Silvio Arrighini,
Italia Edy Gratton (35)
Italia Adriano Bassetto (20)
Torino Italia Giuseppe Bigogno & Italia Roberto Copernico (D.T.) Argentina Benjamín Santos (37) Argentina Benjamín Santos (27)
Triestina Italia Nereo Rocco Italia Antonio Sessa,
Italia Corrado Zorzin (36)
Italia Enore Boscolo (9)
Venezia[15][16] Italia Astro Galli & Italia Giuseppe Girani (D.T.) (1ª-4ª)
Italia Astro Galli (5ª)
Italia Astro Galli & Italia Ivo Fiorentini (D.T.) (6ª-38ª)
Italia Renato Lucchi (35) Italia Pietro Degano,
Jugoslavia Vinko Golob (5)

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Juventus Juventus 62 38 28 6 4 100 43 +57
2. Milan Milan 57 38 27 3 8 118 45 +73
3. Inter Inter 49 38 21 7 10 99 60 +39
4. Lazio Lazio 46 38 18 10 10 67 43 +24
5. Fiorentina Fiorentina 44 38 18 8 12 76 57 +19
6. Torino Torino 41 38 17 7 14 80 76 +4
6. Como Como 41 38 15 11 12 59 59 =
8. Atalanta Atalanta 40 38 17 6 15 66 60 +6
8. Triestina Triestina 40 38 14 12 12 50 59 −9
10. Padova Padova 35 38 13 9 16 61 65 −4
11. Pro Patria Pro Patria 34 38 11 12 15 50 61 −11
11. Genoa Genoa 34 38 13 8 17 45 64 −19
13. Sampdoria Sampdoria 33 38 13 7 18 62 70 −8
13. Palermo Palermo 33 38 13 7 18 47 64 −17
15. Bologna Bologna 32 38 8 16 14 54 63 −9
15. Lucchese Lucchese 32 38 11 10 17 65 79 −14
17. Novara Novara 31 38 11 9 18 51 64 −13
17. Roma Roma 31 38 12 7 19 52 70 −18
1downarrow red.svg 19. Bari Bari 29 38 11 7 20 38 74 −36
1downarrow red.svg 20. Venezia Venezia 16 38 5 6 27 25 89 −64

Legenda:

         Campione d'Italia 1950 (ottavo titolo)
         Invitata in Coppa Latina 1950 per rinuncia delle squadre meglio piazzate[17]
         Retrocesse in Serie B 1950-1951

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito ed in caso di parità venivano effettuati i necessari spareggi. La stampa del periodo usava invece un ordine preferenziale per quoziente reti: la differenza reti non era stata ancora inventata.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

  Ata Bar Bol Com Fio Gen Int Juv Laz Luc Mil Nov Pad Pal PPa Rom Sam Tor Tri Ven
Atalanta –––– 2-1 1-1 0-2 3-2 4-0 2-1 2-2 1-0 1-1 5-2 0-2 4-0 3-0 2-1 3-2 3-1 0-0 0-1 3-1
Bari 1-0 –––– 3-2 1-0 1-0 2-0 2-3 0-0 2-1 2-1 2-0 0-0 1-0 1-2 1-1 1-1 3-1 1-5 1-1 4-0
Bologna 2-6 2-0 –––– 2-2 2-1 0-0 2-3 0-4 0-0 1-1 0-1 1-1 0-0 1-1 3-1 2-1 1-0 5-2 1-1 6-1
Como 4-0 4-1 2-2 –––– 4-1 0-0 1-5 2-6 1-0 4-0 1-4 2-2 1-2 1-0 1-0 0-0 3-1 1-3 3-1 0-0
Fiorentina 2-1 3-0 3-0 0-1 –––– 3-1 4-2 0-0 2-2 2-0 1-3 5-0 3-0 0-0 4-1 4-1 4-1 4-1 2-1 5-0
Genoa 1-0 1-0 2-2 3-1 2-0 –––– 1-1 1-2 2-1 1-1 1-0 2-0 0-1 1-0 2-1 2-1 0-1 3-2 6-2 1-0
Inter 3-1 4-0 2-1 1-2 4-2 4-2 –––– 2-4 2-1 6-3 6-5 1-1 1-1 1-1 2-0 3-1 2-0 2-0 6-1 7-0
Juventus 2-0 4-0 3-2 2-2 5-2 6-1 3-2 –––– 1-2 1-2 1-7 1-1 4-0 6-2 3-1 3-0 1-0 4-3 3-0 1-0
Lazio 1-1 4-2 3-2 3-2 1-1 1-0 3-2 1-3 –––– 4-2 3-2 4-0 4-0 5-0 1-0 3-1 1-0 2-2 2-0 2-0
Lucchese 4-2 3-0 1-1 3-1 1-3 2-2 0-5 1-2 2-2 –––– 0-2 2-1 6-3 2-1 1-3 3-1 3-0 2-2 7-2 2-0
Milan 2-1 9-1 2-0 1-1 4-1 5-0 3-1 0-1 0-0 2-0 –––– 5-0 4-2 4-1 7-1 6-2 5-1 7-0 5-2 2-0
Novara 5-2 0-0 1-2 1-1 3-0 2-1 0-0 2-3 0-1 5-0 1-3 –––– 1-1 2-1 3-2 0-2 1-2 5-2 1-2 5-1
Padova 2-0 3-1 0-0 5-2 3-4 2-2 2-2 0-2 2-1 3-2 1-2 0-1 –––– 2-1 1-1 4-1 1-2 4-1 0-1 3-0
Palermo 3-2 2-0 2-1 3-2 0-1 3-2 4-2 0-0 2-1 1-1 0-1 3-1 3-0 –––– 0-0 3-0 2-3 2-1 0-2 1-0
Pro Patria 1-2 2-1 3-3 0-0 3-0 2-0 0-3 0-3 1-0 2-2 2-4 1-0 2-1 2-0 –––– 2-1 1-1 6-1 0-0 1-0
Roma 1-3 6-0 3-1 0-1 1-1 3-0 1-3 1-0 0-0 2-2 1-0 2-1 0-1 2-1 2-0 –––– 2-1 3-1 0-0 3-2
Sampdoria 2-2 3-0 2-1 0-1 1-1 1-1 0-2 0-4 2-5 3-1 1-3 3-0 1-1 4-0 3-3 4-1 –––– 4-0 3-1 0-0
Torino 3-1 1-1 3-1 4-0 2-2 2-0 1-0 1-3 2-2 3-1 3-2 5-1 2-0 5-1 1-1 5-0 4-1 –––– 3-1 3-0
Triestina 0-1 1-0 0-0 1-1 1-1 3-0 4-2 2-3 0-0 2-0 0-0 1-0 2-2 1-0 2-2 2-2 3-2 3-0 –––– 2-0
Venezia 1-2 2-1 1-1 1-2 1-2 3-1 1-1 1-4 1-0 1-0 1-4 0-1 0-8 1-1 0-0 2-1 3-7 0-1 0-1 ––––

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (20ª)
11 set. 2-0 Bari-Genoa 0-1 15 gen.
2-6 Bologna-Atalanta 1-1
1-0 Como-Palermo 2-3
1-1 Inter-Padova 2-2
5-2 Juventus-Fiorentina 0-0
2-2 Lucchese-Lazio 2-4
1-2 Novara-Triestina 0-1
2-0 Roma-Pro Patria 1-2 16 gen.
1-3 Sampdoria-Milan 1-5 15 gen.
0-1 Venezia-Torino 0-3
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (21ª)
18 set. 3-1 Atalanta-Sampdoria 2-2 22 gen.
3-2 Bari-Bologna 0-2
5-0 Fiorentina-Venezia 2-1
2-1 Genoa-Roma 0-3
1-3 Lazio-Juventus 2-1
7-2 Lucchese-Triestina 0-2
1-1 Milan-Como 4-1
2-1 Padova-Palermo 0-3
0-3 Pro Patria-Inter 0-2
5-1 Torino-Novara 2-5 23 gen.
Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (22ª)
25 set. 3-1 Bologna-Pro Patria 3-3 29 gen.
1-0 Como-Lazio 2-3
3-1 Inter-Atalanta 1-2 9 feb.
4-0 Juventus-Bari 0-0 29 gen.
5-0 Novara-Lucchese 1-2
3-2 Palermo-Genoa 0-1
0-1 Roma-Padova 1-4 9 feb.
4-0 Sampdoria-Torino 1-4 29 gen.
1-1 Triestina-Fiorentina 1-2
1-4 Venezia-Milan 0-2
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (23ª)
2 ott. 2-1 Atalanta-Bari 0-1 5 feb.
4-1 Fiorentina-Roma 1-1
1-0 Lazio-Genoa 1-2
0-1 Milan-Juventus 7-1
2-1 Palermo-Bologna 1-1
1-0 Pro Patria-Novara 2-3
1-1 Sampdoria-Padova 2-1
3-1 Torino-Lucchese 2-2
4-2 Triestina-Inter 1-6
1-2 Venezia-Como 0-0
Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (24ª)
9 ott. 1-0 Bari-Fiorentina 0-3 12 feb.
1-3 Como-Torino 0-4
0-1 Genoa-Sampdoria 1-1
7-0 Inter-Venezia 1-1
3-0 Juventus-Triestina 3-2
2-1 Lucchese-Palermo 1-1
5-2 Novara-Atalanta 2-0
2-1 Padova-Lazio 0-4
2-4 Pro Patria-Milan 1-7
3-1 Roma-Bologna 1-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (25ª)
16 ott. 2-2 Atalanta-Juventus 0-2 19 feb.
2-1 Bari-Lucchese 0-3
1-1 Bologna-Novara 2-1
4-2 Fiorentina-Inter 2-4
3-1 Genoa-Como 0-0
3-1 Lazio-Roma 0-0
4-1 Milan-Palermo 1-0
1-1 Torino-Pro Patria 1-6
2-2 Triestina-Padova 1-0
3-7 Venezia-Sampdoria 0-0
Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (26ª)
20 ott. 1-1 Bologna-Triestina 0-0 23 feb.
4-1 Como-Fiorentina 1-0
1-0 Juventus-Venezia 4-1
2-2 Lucchese-Genoa 1-1
0-0 Milan-Lazio 2-3
4-1 Padova-Torino 0-2
2-0 Palermo-Bari 2-1 22 feb.
1-2 Pro Patria-Atalanta 1-2 23 feb.
1-3 Roma-Inter 1-3
3-0 Sampdoria-Novara 2-1 22 feb.
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (27ª)
23 ott. 1-1 Atalanta-Lucchese 2-4 26 feb.
3-0 Fiorentina-Bologna 1-2
1-2 Genoa-Juventus 1-6
2-0 Inter-Sampdoria 2-0
4-2 Lazio-Bari 1-2
1-1 Novara-Padova 1-0
3-0 Palermo-Roma 1-2
1-0 Pro Patria-Venezia 0-0
3-2 Torino-Milan 0-7
1-1 Triestina-Como 1-3
Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (28ª)
30 ott. 1-1 Bari-Triestina 0-1 12 mar.
0-0 Bologna-Genoa 2-2
2-2 Juventus-Como 6-2
1-3 Lucchese-Fiorentina 0-2
2-1 Milan-Atalanta 2-5
0-0 Novara-Inter 1-1
1-1 Padova-Pro Patria 1-2
3-1 Roma-Torino 0-5
2-5 Sampdoria-Lazio 0-1
1-1 Venezia-Palermo 0-1
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (29ª)
6 nov. 4-0 Atalanta-Genoa 0-1 19 mar.
2-2 Como-Bologna 2-2
3-0 Fiorentina-Padova 4-3
6-5 Inter-Milan 1-3
4-0 Lazio-Novara 1-0
2-2 Pro Patria-Lucchese 3-1
4-0 Sampdoria-Palermo 3-2
1-3 Torino-Juventus 3-4
2-2 Triestina-Roma 0-0
2-1 Venezia-Bari 0-4
Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (30ª)
13 nov. 1-5 Bari-Torino 1-1 26 mar.
0-0 Bologna-Lazio 2-3
1-0 Como-Pro Patria 0-0
2-0 Genoa-Fiorentina 1-3
3-2 Juventus-Inter 4-2
2-0 Milan-Lucchese 2-0
5-1 Novara-Venezia 1-0
2-0 Padova-Atalanta 0-4
0-2[18] Palermo-Triestina 0-1
2-1 Roma-Sampdoria 1-4
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (31ª)
20 nov. 3-2 Atalanta-Roma 3-1 9 apr.
0-0 Bari-Novara 0-0
2-0 Lazio-Triestina 0-0
3-1 Lucchese-Como 0-4
4-1 Milan-Fiorentina 3-1 10 apr.
4-2 Palermo-Inter 1-1 9 apr.
0-3 Pro Patria-Juventus 1-3
2-1 Sampdoria-Bologna 0-1
2-0 Torino-Genoa 2-3
0-8 Venezia-Padova 0-3
Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (32ª)
4 dic. 6-1 Bologna-Venezia 1-1 16 apr.
3-1 Como-Sampdoria 1-0
2-1 Fiorentina-Atalanta 2-3
2-1 Genoa-Pro Patria 0-2
2-1 Inter-Lazio 2-3
6-2 Juventus-Palermo 0-0
1-3 Novara-Milan 0-5
3-1 Padova-Bari 0-1
2-2 Roma-Lucchese 1-3
3-0 Triestina-Torino 1-3
Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (33ª)
8 dic. 0-0 Como-Roma 1-0 23 apr.
5-0 Fiorentina-Novara 0-3
1-1 Lazio-Atalanta 0-1
0-5 Lucchese-Inter 3-6
5-0 Milan-Genoa 0-1
0-2 Padova-Juventus 0-4
2-0 Pro Patria-Palermo 0-0
3-0 Sampdoria-Bari 1-3
3-1 Torino-Bologna 2-5 25 apr.
2-0 Triestina-Venezia 1-0 23 apr.
Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (34ª)
11 dic. 3-0 Atalanta-Palermo 2-3 30 apr.
1-1 Bari-Pro Patria 1-2
0-1 Bologna-Milan 0-2
2-0 Inter-Torino 0-1
3-0 Juventus-Roma 0-1
1-1 Lazio-Fiorentina 2-2
6-3 Lucchese-Padova 2-3
1-1 Novara-Como 2-2
3-1 Sampdoria-Triestina 2-3
3-1 Venezia-Genoa 0-1
Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (35ª)
18 dic. 0-2 Atalanta-Como 0-4 7 mag.
1-1 Genoa-Inter 2-4
3-0 Lucchese-Sampdoria 1-3
9-1 Milan-Bari 0-2
2-3 Novara-Juventus 1-1
0-0 Padova-Bologna 0-0
2-1 Palermo-Lazio 0-5
0-0 Pro Patria-Triestina 2-2
3-2 Roma-Venezia 1-2
2-2 Torino-Fiorentina 1-4
Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (36ª)
26 dic. 0-4 Bologna-Juventus 2-3 14 mag.
25 dic. 1-5 Como-Inter 2-1
26 dic. 0-0 Fiorentina-Palermo 1-0
2-0 Genoa-Novara 1-2
4-2 Milan-Padova 2-1
5 gen. 1-1 Pro Patria-Sampdoria 3-3
24 dic. 6-0 Roma-Bari 1-1
26 dic. 2-2 Torino-Lazio 2-2
0-1 Triestina-Atalanta 1-0
1-0 Venezia-Lucchese 0-2
Andata (18ª) Diciottesima giornata Ritorno (37ª)
1º  gen. 3-1 Atalanta-Venezia 2-1 21 mag.
1-0 Bari-Como 1-4
2-1 Inter-Bologna 3-2
1-2 Juventus-Lucchese 2-1
1-0 Lazio-Pro Patria 0-1
0-2 Novara-Roma 1-2
2-2 Padova-Genoa 1-0
2-1 Palermo-Torino 1-5
1-1 Sampdoria-Fiorentina 1-4
0-0 Triestina-Milan 2-5
Andata (19ª) Diciannovesima giornata Ritorno (38ª)
8 gen. 0-0 Atalanta-Torino 1-3 28 mag.
1-2 Como-Padova 2-5
4-1 Fiorentina-Pro Patria 0-3
6-2 Genoa-Triestina 0-3
4-0 Inter-Bari 3-2
1-0 Juventus-Sampdoria 4-0
1-1 Lucchese-Bologna 1-1
3-1 Palermo-Novara 1-2
1-0 Roma-Milan 2-6
1-0 Venezia-Lazio 0-2

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica in divenire[modifica | modifica sorgente]

[19]  
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Atalanta 2 4 4 6 6 7 9 10 10 12 12 14 14 15 17 17 19 21 22 23 24 26 26 26 26 28 28 30 30 32 34 36 38 38 38 38 40 40
Bari 2 4 4 4 6 8 8 8 9 9 9 10 10 10 11 11 11 13 13 13 13 14 16 16 16 16 18 18 20 21 22 24 26 26 28 29 29 29
Bologna 0 0 2 2 2 3 4 4 5 6 7 7 9 9 9 10 10 10 11 12 14 15 16 18 20 21 23 24 25 25 27 28 30 30 31 31 31 32
Como 2 3 5 7 7 7 9 10 11 12 14 14 16 17 18 20 20 20 20 20 20 20 21 21 22 24 26 26 27 28 30 32 34 35 37 39 41 41
Fiorentina 0 2 3 5 5 7 7 9 11 13 13 13 15 17 18 19 20 21 23 24 26 28 29 31 31 31 31 33 35 37 37 37 37 38 40 42 44 44
Genoa 0 2 2 2 2 4 5 5 6 6 8 8 10 10 10 11 13 14 16 18 18 20 22 23 24 25 25 26 28 28 30 30 32 34 34 34 34 34
Inter 1 3 5 5 7 7 9 11 12 14 14 14 16 18 20 21 23 25 27 28 30 30 32 33 35 37 39 40 40 40 41 41 43 43 45 45 47 49
Juventus 2 4 6 8 10 11 13 15 16 18 20 22 24 26 28 30 32 32 34 35 35 36 36 38 40 42 44 46 48 50 52 53 55 55 56 58 60 62
Lazio 1 1 1 3 3 5 6 8 10 12 13 15 15 16 17 17 18 20 20 22 24 26 26 28 29 31 31 33 35 37 38 40 40 41 43 44 44 46
Lucchese 1 3 3 3 5 5 6 7 7 8 8 10 11 11 13 15 15 17 18 18 18 20 21 22 24 25 27 27 27 27 27 29 29 29 29 31 31 32
Milan 2 3 5 5 7 9 10 10 12 12 14 16 18 20 22 24 26 27 27 29 31 33 35 37 39 39 41 41 43 45 47 49 49 51 51 53 55 57
Novara 0 0 2 2 4 5 5 6 7 7 9 10 10 10 11 11 11 11 11 11 13 13 15 17 17 17 19 20 20 22 23 23 25 26 27 29 29 31
Padova 1 3 5 6 8 9 11 12 13 13 15 17 19 19 19 20 20 21 23 24 24 26 26 26 26 26 26 26 26 26 28 28 28 30 31 31 33 35
Palermo 0 0 2 4 4 4 6 8 9 9 9 11 11 11 11 13 14 16 18 20 22 22 23 24 24 26 26 28 28 28 29 30 31 33 33 33 33 33
Pro Patria 0 0 0 2 2 3 3 5 6 7 7 7 7 9 10 11 12 12 12 14 14 15 15 15 17 17 18 20 22 23 23 25 26 28 29 30 32 34
Roma 2 2 2 2 4 4 4 4 6 7 9 9 10 11 11 13 15 17 19 19 21 21 22 22 23 23 25 25 26 26 26 26 26 28 28 29 31 31
Sampdoria 0 0 2 3 5 7 9 9 9 11 11 13 13 15 17 17 18 19 19 19 20 20 22 23 24 26 26 26 28 30 30 30 30 30 32 33 33 33
Torino 2 4 4 6 8 9 9 11 11 11 13 15 15 17 17 18 19 19 20 22 22 24 25 27 27 29 29 31 31 32 32 34 34 36 36 37 39 41
Triestina 2 2 3 5 5 6 7 8 9 10 12 12 14 16 16 17 17 18 18 20 22 22 22 22 24 25 25 27 28 30 31 31 33 35 36 38 38 40
Venezia 0 0 0 0 0 0 0 0 1 3 3 3 3 3 5 5 7 7 9 9 9 9 10 11 12 12 13 13 13 13 13 14 14 14 16 16 16 16

Classifiche di rendimento[modifica | modifica sorgente]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica sorgente]

Andata Ritorno
Juventus 34 Milan 30
Inter 27 Juventus 28
Milan 27 Lazio 26
Padova 23 Inter 22
Fiorentina 23 Pro Patria 22
Atalanta 22 Triestina 22
Torino 20 Torino 21
Lazio 20 Bologna 21
Como 20 Fiorentina 21
Roma 19 Como 21
Sampdoria 19 Novara 20
Triestina 18 Genoa 18
Palermo 18 Atalanta 18
Lucchese 18 Bari 16
Genoa 16 Palermo 15
Bari 13 Sampdoria 14
Pro Patria 12 Lucchese 14
Bologna 11 Roma 12
Novara 11 Padova 12
Venezia 9 Venezia 7

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica sorgente]

In casa In trasferta
Milan 34 Juventus 32
Lazio 33 Milan 23
Torino 32 Inter 18
Inter 31 Como 18
Fiorentina 31 Triestina 14
Juventus 30 Lazio 13
Genoa 29 Fiorentina 13
Atalanta 28 Padova 13
Palermo 27 Atalanta 12
Bari 27 Sampdoria 11
Triestina 26 Novara 11
Roma 26 Bologna 10
Pro Patria 25 Torino 9
Lucchese 24 Pro Patria 9
Como 23 Lucchese 8
Padova 22 Palermo 6
Sampdoria 22 Genoa 5
Bologna 22 Roma 5
Novara 20 Bari 2
Venezia 14 Venezia 2

Primati stagionali[modifica | modifica sorgente]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Juventus (28)
  • Minor numero di sconfitte: Juventus (4)
  • Miglior attacco: Milan (118 reti fatte)
  • Miglior difesa: Juventus e Lazio (43 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Milan (+73)
  • Maggior numero di pareggi: Bologna (16)
  • Minor numero di vittorie: Venezia (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Venezia (27)
  • Peggiore attacco: Venezia (25 reti fatte)
  • Peggior difesa: Venezia (89 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Venezia (−76)
  • Partita con più reti: Inter-Milan 6-5 (10ª giornata)

Capolista solitarie

  • dalla 3ª alla 38ª giornata: Juventus

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 1.265 gol (di cui 97 su calcio di rigore, 35 su autorete e 2 assegnati per giudizio sportivo) da 196 diversi giocatori, per una media di 3,33 gol a partita. La gara per la quale il risultato fu deciso a tavolino fu Palermo-Triestina[19]. Di seguito, la classifica dei marcatori[19][20].

Reti Rig. Calciatore Squadra
35 1 Svezia Gunnar Nordahl (III) Milan
30 11 Ungheria István Nyers (I) Inter
28 3 Danimarca John Hansen Juventus
27 10 Argentina Benjamín Santos Torino
24 1 Italia Alberto Galassi Fiorentina
21 Italia Giampiero Boniperti Juventus
Reti Rig. Calciatore Squadra
21[21] Italia Renzo Burini Milan
20 Italia Amedeo Amadei Inter
20 Italia Adriano Bassetto Sampdoria
19 Ungheria Mihály Kincses Lucchese
19 Italia Giancarlo Vitali Padova

Marcature multiple[modifica | modifica sorgente]

[19]

Reti Calciatore Incontro Giornata
4 Italia Adriano Bassetto Venezia-Sampdoria 3-7 6
4 Italia Adriano Bassetto Sampdoria-Palermo 4-0 9
4 Italia Leto Prunecchi Venezia-Padova 0-8 12
4 Ungheria István Mike Mayer Bologna-Venezia 6-1 13
4 Italia Aurelio Santagostino Milan-Bari 9-1 16
4 Argentina Mario Boyé Genoa-Triestina 6-2 19
4 Svezia Gunnar Nordahl Milan-Torino 7-0 27

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gravi risultanze emerse dall'inchiesta su Bari - Roma in Stampa Sera, 14 luglio 1950, p. 4.
  2. ^ Le storie del calcio venduto in La Stampa, 7 marzo 1980, p. 3.
  3. ^ a b Melegari, op. cit., 469
  4. ^ Pietro Genovesi direttore tecnico del "Bologna", Il Corriere dello Sport, n. 250, 20 ottobre 1949, p. 1.
  5. ^ Bologna - Crawford comincia il lavoro, Il Corriere dello Sport, n. 297, 14 dicembre 1949, p. 3.
  6. ^ Genoa - Liquidati Astley e Allasio, Il Corriere dello Sport, n. 297, 14 dicembre 1949, p. 3.
  7. ^ Ottavio Barbieri è deceduto ieri a Genova, Il Corriere dello Sport, n. 310, 29 dicembre 1949, p. 1.
  8. ^ Lucchese - Il "buongiorno" di Allasio la vittoria di Torino, Il Corriere dello Sport, n. 2, 3 gennaio 1950, p. 4.
  9. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  10. ^ Il Padova ha sostituito Guttmann con Serantoni, Il Corriere dello Sport, n. 103, 30 aprile 1950, p. 4.
  11. ^ Giuseppe Meazza direttore tecnico della Pro Patria, Il Corriere dello Sport, n. 228, 23 settembre 1949, p. 2.
  12. ^ Bernardini alla Pro Patria?, Il Corriere dello Sport, n. 125, 27 maggio 1950, p. 4.
  13. ^ Storia della stagione su asrtalenti.altervista.it
  14. ^ Roma: Brunella allenatore, Il Corriere dello Sport, n. 111, 11 maggio 1950, p. 5.
  15. ^ Girani dimissonario; forse arriva Fiorentini, Il Corriere dello Sport, n. 241, 8 ottobre 1949, p. 4.
  16. ^ Fiorentini al lavoro, Il Corriere dello Sport, n. 245, 14 ottobre 1949, p. 4.
  17. ^ Invitata in Coppa Latina 1950 per la rinuncia consecutiva di Juventus, Milan e Inter per la concomitanza coi Mondiali.
  18. ^ Risultato deciso dopo giudizio sportivo.
  19. ^ a b c d Campionato 1949-50 su rsssf.com
  20. ^ I Cannonieri - Serie A, Corriere dello Sport, 29 maggio 1950, p. 2. URL consultato il 7 marzo 2013.
  21. ^ Almanacco illustrato del Milan, seconda edizione, Panini, marzo 2005, p. 219. Alcune fonti attribuiscono a Burini anche il secondo gol del Milan (autorete di Alberto Eliani, cfr: Giuseppe Melillo, La Fiorentina battuta per 1-3 più dalla sfortuna che dal Milan, Corriere dello Sport, 11 aprile 1950, p. 1. URL consultato il 7 marzo 2013.) in Fiorentina-Milan 1-3 del 10 aprile 1950.