Serie A 1933-1934

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1933-1934
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 34ª
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 10 settembre 1933
al 29 aprile 1934
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Juventus Juventus
(6º titolo)
Retrocessioni Padova Padova
Genova 1893 Genova 1893
Casale Casale
Statistiche
Miglior marcatore Italia Felice Borel (32)
Incontri disputati 306
Gol segnati 844 (2,76 per incontro)
Juventus 1933-34.jpg
La Juventus 1933-1934, al quarto scudetto consecutivo.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg

La Serie A 1933-1934 fu la trentaquattresima edizione del campionato di calcio italiano e la quinta giocata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Mentre una placida Juventus, che in giugno inaugurava il nuovo stadio intitolato a Benito Mussolini, manteneva inalterata la rosa dei titolari e si limitava ad irrobustire il parco delle riserve[1], era soprattutto l'Ambrosiana a procedere in un'opera di rafforzamento (peraltro già iniziata negli anni precedenti) innestando in mediana Pitto e Faccio, liberando per contro Mihalich, ingaggiato dai campioni uscenti, Rivolta e Visentin. Questi ultimi due furono acquistati da un dinamico Napoli, forte di un altro importante innesto, quello dell'ex Torino Rossetti[2]. Meno intraprendenti le altre formazioni di punta, che si accontentarono di pochi ritocchi.

Il portiere Ceresoli fu protagonista nell'Ambrosiana; non poté però disputare il Mondiale del 1934 da titolare per infortunio[3].

Nell'ottica di una riduzione del numero delle "vedette" programmata per il campionato successivo, si decise di aumentare a tre, per quest'unica stagione, il numero delle squadre retrocesse in Serie B, a fronte di un'unica promozione dai "cadetti".

Il campionato[modifica | modifica sorgente]

Ripresosi da un infortunio per cui perse parte del girone d'andata, l'ala juventina Orsi contribuì alla conquista del sesto titolo bianconero[4].

L'agguerrita Ambrosiana partì lanciata, debuttando con un temibile 9-0 al Casale e agguantando la vetta solitaria alla quarta giornata. La Juventus iniziò dunque rincorrendo i nerazzurri, ma cadde il 12 novembre, nello scontro diretto, ed entrò a far parte di un folto gruppo di inseguitrici che, oltre al solito Bologna, annoverava anche la brillante Triestina di Pasinati e la rediviva Pro Vercelli, trascinata dal fiuto del gol del rampante Piola, capace di segnare 6 gol alla Fiorentina il 29 ottobre.

Chiuso il girone d'andata con tre punti di vantaggio sulla Juventus, l'Ambrosiana procedette con passo spedito anche nelle prime battute del ritorno. Il 28 gennaio, però, i milanesi caddero a Napoli, di fronte ai vivaci azzurri di Garbutt, che dopo una partenza a singhiozzo stavano scalando la classifica puntando sulla fase difensiva, e che conquistarono al termine la prima qualificazione alla Coppa Mitropa della società partenopea[2]. Il 4 marzo l'odierna Inter scivolò nuovamente, in casa, per mano del non irresistibile Livorno e la Juventus, che intanto espugnando Trieste aveva colto il dodicesimo risultato utile consecutivo, si portò a -1 dalla capolista.

Nell'acceso finale il calendario fu rivoluzionato, per anticipare la fine del torneo e cedere il palcoscenico agli incombenti campionati mondiali. Vinse il duello la Juventus, che superò indenne lo scontro diretto del 1º aprile ed operò il sorpasso due settimane dopo, domando il Brescia e approfittando della sconfitta dell'Ambrosiana a Firenze[4]: con sette vittorie in altrettante gare, i bianconeri si assicurarono il quarto titolo consecutivo. L'attacco bianconero si confermò il migliore[2], e il diciannovenne Borel II, che mise a segno 31 reti, si laureò per il secondo anno consecutivo miglior marcatore[5]; nella Nazionale italiana che poche settimane dopo vinse il Mondiale, una grande fetta di titolari era di provenienza juventina, e anche l'allenatore Carcano fu richiesto da Pozzo come suo collaboratore durante la rassegna[1][6].

Particolarmente concitata fu la lotta per evitare la retrocessione; fu il Casale, già ultimo al giro di boa, a cadere per primo; lo seguì a un turno dalla fine il glorioso Genova, travolto da problemi economici e societari[2]. Nell'ultima giornata, il 29 aprile, le vincenti Brescia, Palermo e Torino soffocarono invece le speranze di aggancio del Padova, che tornò dunque in Serie B dopo due stagioni[4].

Squadre[modifica | modifica sorgente]

Profili[modifica | modifica sorgente]

Club Rosa Città Stadio stagione 1932-1933
Soccer Jersey Grey.png Alessandria dettagli Alessandria Stadio del Littorio 14ª in Serie A
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Ambrosiana-Inter dettagli Milano Arena Civica 2ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio Littoriale 3º in Serie A
Soccer Jersey Azure-White (V style).png Brescia dettagli Brescia Stadium di Viale Venezia 2º in Serie B
Soccer Jersey Black-White (star).png Casale dettagli Casale Monferrato Stadio Natale Palli 16º in Serie A
Jersey violet.svg Fiorentina dettagli Firenze Stadio Giovanni Berta 5ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (half).png Genova 1893 dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 8º in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio Benito Mussolini Campione d'Italia
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale del PNF 10ª in Serie A
Jersey granate.svg Livorno dettagli Livorno Stadio Edda Ciano Mussolini 1º in Serie B
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milan dettagli Milano Campo San Siro 11º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Napoli dettagli Napoli Stadio Giorgio Ascarelli 3º in Serie A
Soccer Jersey White-Red (borders).png Padova dettagli Padova Stadio Silvio Appiani 14º in Serie A
Soccer Jersey Pink-Black (borders).png Palermo dettagli Palermo Stadio del Littorio 12º in Serie A
Jersey white.svg Pro Vercelli dettagli Vercelli Stadio Leonida Robbiano 12ª in Serie A
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Campo Testaccio 5ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 7º in Serie A
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio del Littorio 8ª in Serie A

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Foot-Ball Club Juventus 1933-1934.
Formazione tipo[7] Giocatori (presenze)[8]
Italia Gianpiero Combi (29)
Italia Virginio Rosetta (32)
Italia Umberto Caligaris (33)
Italia Mario Varglien (I) (30)
Italia Luis Monti (34)
Italia Luigi Bertolini (29)
Italia Giovanni Varglien (II) (25)
Italia Giovanni Ferrari (34)
Italia Raimundo Orsi (24)
Italia Pietro Sernagiotto (26)
Italia Felice Borel (II) (34)
Altri giocatori: Cesare Valinasso (5), Pietro Ferrero (3), Teobaldo Depetrini (10), Renato Cesarini (20), Marcello Mihalich (6).

Allenatori e primatisti[modifica | modifica sorgente]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[9] Cannoniere[9]
Alessandria[10] Austria Franz Hänsel Italia Michele Borelli,
Italia Renato Cattaneo,
Italia Alfredo Notti (34)
Italia Alfredo Notti (16)
Ambrosiana-Inter[11] Ungheria Árpád Weisz Italia Carlo Ceresoli,
Italia Atilio Demaría (34)
Italia Giuseppe Meazza (21)
Bologna Brasile Achille Gama (1ª-11ª)
Commissione tecnica:
Italia Pietro Genovesi,
Italia Bernardo Perin e
Italia Angelo Schiavio (12ª-18ª)
Ungheria Lajos Nems Kovács (19ª-34ª)
Italia Giordano Corsi,
Italia Francisco Fedullo,
Italia Mario Gianni,
Italia Francesco Occhiuzzi,
Italia Carlo Reguzzoni (34)
Italia Francisco Fedullo (14)
Brescia Ungheria György Hlavay Italia Guido Duo,
Italia Giuseppe Peruchetti (34)
Italia Angelo Gibertoni (6)
Casale Italia Secondo Siviardo (1ª-5ª)
Ungheria Lajos Czeizler (6ª-34ª)
Italia Mario Autelli,
Italia Leopoldo Caimmi,
Italia Alberto Mazzucco,
Italia Giordano Roggero (33)
Italia Angelo Schiavetta (6)
Fiorentina Ungheria Vilmos Rady (1ª-10ª)
Ungheria József Ging (11ª-34ª)
Italia Bruno Neri (32) Italia Vinicio Viani (16)
Genova 1893 Ungheria József Nagy Italia Giuseppe Carlo Ferrari,
Italia Alfredo Mazzoni (32)
Italia Alfredo Mazzoni (8)
Juventus Italia Carlo Carcano Italia Felice Borel (II),
Italia Giovanni Ferrari,
Italia Luis Monti (34)
Italia Felice Borel (II) (31)
Lazio Austria Karl Stürmer (1ª-32ª)
Austria Walter Alt (33ª-34ª)
Italia Armando Bertagni,
Italia Anfilogino Guarisi (33)
Italia Anfilogino Guarisi (12)
Livorno Ungheria Gyula Lelovics Italia Alfredo Monza (II) (34) Italia Giovanni Busoni (24)
Milan[12] Ungheria József Viola Italia Pietro Arcari (III),
Italia Giuseppe Bonizzoni (34)
Italia Pietro Arcari (III) (16)
Napoli[13] Inghilterra William Garbutt Italia Antonio Vojak (I) (33) Italia Antonio Vojak (I) (21)
Padova[14] Ungheria János Vanicsek Italia Giuseppe Baldo,
Italia Aldo Spivach (33)
Italia Aldo Spivach (9)
Palermo[15] Ungheria Gyula Feldmann Italia Gennaro Santillo (34) Italia Aldo Giuseppe Borel (I) (12)
Pro Vercelli Italia Guido Ara Italia Giovanni Bigando (34) Italia Silvio Piola (15)
Roma[16] Italia Luigi Barbesino Italia Guido Masetti,
Argentina Alejandro Scopelli (34)
Italia Enrique Guaita,
Argentina Alejandro Scopelli (14)
Torino Italia Augusto Rangone (1ª-9ª)
Ungheria Eugen Payer (10ª-34ª)
Italia Onesto Silano (31) Italia Onesto Silano (11)
Triestina[14] Ungheria Károly Csapkay (1ª-19ª)
Ungheria István Tóth (20ª-34ª)
Italia Giacomo Blason (34) Italia Nereo Rocco (16)

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Juventus Juventus 53 34 23 7 4 88 31 +57
2. Ambrosiana Ambrosiana 49 34 20 9 5 66 24 +42
3. Napoli Napoli 46 34 19 8 7 46 30 +16
4. Bologna Bologna 42 34 16 10 8 53 33 +20
5. Roma Roma 40 34 16 8 10 56 32 +24
6. Fiorentina Fiorentina 36 34 12 12 10 46 53 -7
7. Pro Vercelli Pro Vercelli 34 34 12 10 12 41 37 +4
7. Livorno Livorno 34 34 11 12 11 47 45 +2
9. Milan Milan 33 34 12 9 13 50 49 +1
10. Lazio Lazio 31 34 11 9 14 48 66 -18
11. Triestina Triestina 30 34 10 10 14 38 40 -2
12. Brescia Brescia 29 34 11 7 16 39 47 -8
12. Torino Torino 29 34 9 11 14 47 57 -10
12. Alessandria Alessandria 29 34 12 5 17 43 54 -11
12. Palermo Palermo 29 34 10 9 15 39 51 -12
1downarrow red.svg 16. Padova Padova 27 34 9 9 16 32 49 -17
1downarrow red.svg 17. Genova 1893 Genova 1893 24 34 8 8 18 33 55 -22
1downarrow red.svg 18. Casale Casale 17 34 4 9 21 32 91 -59

Legenda:

         Campione d'Italia 1933-1934 e qualificata in Coppa Mitropa 1934
         Qualificate in Coppa Mitropa 1934
         Retrocesse in Serie B 1934-35

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

  Ale Amb Bol Bre Cas Fio Gen Juv Laz Liv Mil Nap Pad Pal PVe Rom Tor Tri
Alessandria –––– 0-2 2-2 1-0 4-1 3-1 3-1 2-1 3-2 2-1 1-1 1-0 3-0 2-1 0-1 1-1 3-1 1-0
Ambrosiana 4-1 –––– 2-0 1-0 9-0 2-4 5-0 3-2 8-1 1-2 3-0 2-1 1-0 3-1 2-0 0-0 0-0 2-1
Bologna 4-1 0-1 –––– 4-1 2-0 0-0 3-0 2-2 0-0 1-0 2-1 3-0 3-0 4-1 4-1 1-0 2-2 2-0
Brescia 2-1 1-1 1-2 –––– 3-1 4-0 3-1 1-2 0-0 1-1 3-0 1-1 1-0 1-1 1-0 1-0 1-0 3-2
Casale 2-1 0-1 0-3 1-0 –––– 2-2 2-1 0-3 1-1 4-4 0-0 1-4 0-0 2-2 1-1 0-2 3-2 1-1
Fiorentina 0-0 1-0 3-0 2-0 2-2 –––– 2-1 2-2 2-0 1-0 1-0 0-1 3-0 4-1 1-1 1-3 1-1 1-1
Genova 1893 1-0 0-0 1-0 3-1 5-0 1-2 –––– 0-2 1-2 2-0 2-2 1-1 1-0 1-1 3-0 1-0 2-2 0-1
Juventus 3-1 0-0 4-1 5-1 6-1 5-0 8-1 –––– 2-2 4-1 4-0 2-0 5-1 1-1 3-0 3-1 4-0 1-1
Lazio 1-0 1-4 3-3 3-2 2-1 2-2 3-2 0-2 –––– 3-0 4-0 0-2 3-2 1-0 1-1 3-3 1-0 2-0
Livorno 3-2 2-2 0-0 0-0 5-0 3-0 0-0 0-0 4-1 –––– 4-0 0-1 3-1 3-2 1-1 1-3 2-0 2-1
Milan 3-0 1-2 1-1 4-0 6-2 2-0 1-0 3-1 4-2 3-1 –––– 0-2 2-2 1-0 2-0 1-0 4-0 0-1
Napoli 2-1 2-1 1-0 1-0 2-1 1-1 0-0 2-0 2-1 0-0 1-0 –––– 1-1 3-0 1-0 1-2 5-2 2-0
Padova 1-0 1-2 0-0 2-1 2-0 0-0 0-0 1-2 2-0 1-1 0-0 3-1 –––– 3-1 1-1 1-0 1-0 2-0
Palermo 2-1 1-1 2-1 2-2 3-0 0-0 2-0 0-1 1-0 3-2 2-1 1-2 2-1 –––– 2-1 0-0 0-0 2-1
Pro Vercelli 1-0 0-0 2-0 2-1 4-1 7-2 2-0 0-2 2-0 0-0 2-1 0-0 4-0 3-0 –––– 1-2 1-0 1-1
Roma 5-1 0-1 0-1 2-1 1-0 2-1 3-0 2-3 5-0 0-0 1-1 1-2 2-0 2-1 2-0 –––– 4-0 0-0
Torino 1-1 1-0 0-1 1-0 5-2 4-1 3-1 1-2 1-1 5-0 3-3 0-0 4-2 2-1 0-0 3-6 –––– 2-1
Triestina 3-0 0-0 1-1 0-1 2-0 2-3 1-0 0-1 4-2 0-1 2-2 4-1 2-1 1-0 2-1 1-1 1-1 ––––

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Andata (1ª)
Prima giornata
Ritorno (18ª)
10 set. 9-0 Ambrosiana-Casale 1-0 14 gen.
4-1 Bologna-Alessandria 2-2
1-0 Brescia-Roma 1-2
1-0 Fiorentina-Milan 0-2 15 gen.
3-0 Genova-Pro Vercelli 0-2 14 gen.
4-1 Juventus-Livorno 0-0
1-0 Lazio-Palermo 0-1
1-0 Padova-Torino 2-4
4-1 Triestina-Napoli 0-2


Andata (3ª)
Terza giornata
Ritorno (20ª)
24 set. 3-0 Alessandria-Padova 0-1 28 gen.
2-1 Ambrosiana-Napoli 1-2
2-1 Bologna-Milan 1-1
1-0 Brescia-Torino 0-1
1-3 Fiorentina-Roma 1-2
0-1 Genova-Triestina 0-1
6-1 Juventus-Casale 3-0
1-1 Lazio-Pro Vercelli 0-2
3-2 Palermo-Livorno 2-3


Andata (5ª)
Quinta giornata
Ritorno (22ª)
8 ott. 4-1 Ambrosiana-Alessandria 2-0 18 feb.
3-0 Bologna-Napoli 0-1
1-1 Brescia-Palermo 2-2
0-2 Casale-Roma 0-1
2-2 Genova-Milan 0-1
4-0 Juventus-Torino 2-1
3-2 Lazio-Padova 0-2
3-0 Livorno-Fiorentina 0-1
1-1 Pro Vercelli-Triestina 1-2


Andata (7ª)
Settima giornata
Ritorno (24ª)
29 ott. 1-0 Bologna-Roma 1-0 4 mar.
1-1 Brescia-Napoli 0-1
3-2 Casale-Torino 2-5
1-1 Juventus-Triestina 1-0
3-2 Lazio-Genova 2-1
2-2 Livorno-Ambrosiana 2-1
2-2 Milan-Padova 0-0
2-1 Palermo-Alessandria 1-2
7-2 Pro Vercelli-Fiorentina 1-1


Andata (9ª)
Nona giornata
Ritorno (26ª)
5 nov. 3-0 Bologna-Padova 0-0 18 mar.
2-1 Brescia-Alessandria 0-1
1-1 Casale-Triestina 0-2
5-0 Juventus-Fiorentina 2-2
1-4 Lazio-Ambrosiana 1-8
0-0 Livorno-Genova 0-2
1-0 Milan-Roma 1-1
3-0 Napoli-Palermo 2-1
1-0 Pro Vercelli-Torino 0-0


Andata (11ª)
Undicesima giornata
Ritorno (28ª)
19 nov. 0-1 Bologna-Ambrosiana 0-2 8 apr.
1-0 Brescia-Padova 1-2
2-2 Casale-Fiorentina 2-2
8-1 Juventus-Genova 2-0
1-0 Lazio-Alessandria 2-3
2-1 Livorno-Triestina 1-0
4-0 Milan-Torino 3-3
1-2 Napoli-Roma 2-1
2-1 Palermo-Pro Vercelli 0-3


Andata (13ª)
Tredicesima giornata
Ritorno (30ª)
10 dic. 1-2 Brescia-Bologna 1-4 22 apr.
1-1 Casale-Lazio 1-2
2-1 Fiorentina-Genova 2-1
1-1 Livorno-Pro Vercelli 0-0
3-1 Milan-Juventus 0-4
2-1 Napoli-Alessandria 0-1
0-1 Roma-Ambrosiana 0-0
2-1 Torino-Palermo 0-0
2-1 Triestina-Padova 0-2


Andata (15ª)
Quindicesima giornata
Ritorno (32ª)
24 dic. 0-0 Ambrosiana-Torino 0-1 29 apr.
4-4 Casale-Livorno 0-5
3-0 Fiorentina-Padova 0-0
8 dic. 1-1 Genova-Palermo 0-2
24 dic. 2-2 Juventus-Lazio 2-0
1-0 Napoli-Milan 2-0
2-0 Pro Vercelli-Bologna 1-4
5-1 Roma-Alessandria 1-1
0-1 Triestina-Brescia 2-3


Andata (17ª)
Diciassettesima giornata
Ritorno (34ª)
7 gen. 1-0 Alessandria-Triestina 0-3 26 apr.
1-0 Bologna-Livorno 0-0
0-0 Brescia-Lazio 2-3
0-1 Fiorentina-Napoli 1-1
1-0 Genova-Padova 0-0
3-0 Juventus-Pro Vercelli 2-0 25 apr.
6-2 Milan-Casale 0-0 26 apr.
1-1 Palermo-Ambrosiana 1-3
4-0 Roma-Torino 6-3
Andata (2ª)
Seconda giornata
Ritorno (19ª)
17 set. 2-1 Alessandria-Juventus 1-3 21 gen.
1-0 Casale-Brescia 1-3
4-2 Milan-Lazio 0-4
0-0 Napoli-Genova 1-1
1-1 Padova-Livorno 1-3
2-1 Palermo-Bologna 1-4
0-0 Pro Vercelli-Ambrosiana 0-2
0-0 Roma-Triestina 1-1
4-1 Torino-Fiorentina 1-1


Andata (4ª)
Quarta giornata
Ritorno (21ª)
1º ott. 2-1 Casale-Genova 0-5 4 feb.
4-1 Fiorentina-Palermo 0-0
3-1 Milan-Livorno 0-4
2-1 Napoli-Lazio 2-0
1-2 Padova-Ambrosiana 0-1
2-1 Pro Vercelli-Brescia 0-1
2-3 Roma-Juventus 1-3
1-1 Torino-Alessandria 1-3
1-1 Triestina-Bologna 0-2


Andata (6ª)
Sesta giornata
Ritorno (23ª)
15 ott. 3-1 Alessandria-Genova 0-1 25 feb.
3-0 Fiorentina-Bologna 0-0
4-0 Milan-Brescia 0-3
0-0 Napoli-Livorno 1-0
2-0 Padova-Casale 0-0
0-1 Palermo-Juventus 1-1
2-0 Roma-Pro Vercelli 2-1
1-1 Torino-Lazio 0-1
0-0 Triestina-Ambrosiana 1-2


Andata (8ª)
Ottava giornata
Ritorno (25ª)
1º nov. 4-1 Alessandria-Casale 1-2 11 mar.
3-0 Ambrosiana-Milan 2-1
2-0 Fiorentina-Brescia 0-4
1-0 Genova-Bologna 0-3
2-0 Napoli-Juventus 0-2
1-1 Padova-Pro Vercelli 0-4
5-0 Roma-Lazio 3-3
5-0 Torino-Livorno 0-2
1-0 Triestina-Palermo 1-2


Andata (10ª)
Decima giornata
Ritorno (27ª)
12 nov. 0-1 Alessandria-Pro Vercelli 0-1 1º apr
3-2 Ambrosiana-Juventus 0-0
2-0 Fiorentina-Lazio 2-2
3-1 Genova-Brescia 1-3
3-1 Padova-Napoli 1-1
3-0 Palermo-Casale 2-2
0-0 Roma-Livorno 3-1
0-1 Torino-Bologna 2-2
2-2 Triestina-Milan 1-0 2 apr.


Andata (12ª)
Dodicesima giornata
Ritorno (29ª)
26 nov. 1-1 Alessandria-Milan 0-3 15 apr.
2-4 Ambrosiana-Fiorentina 0-1
2-0 Bologna-Casale 3-0
1-0 Genova-Roma 0-3
5-1 Juventus-Brescia 2-1
3-0 Lazio-Livorno 1-4
3-1 Padova-Palermo 1-2
0-0 Pro Vercelli-Napoli 0-1
1-1 Triestina-Torino 1-2


Andata (14ª)
Quattordicesima giornata
Ritorno (31ª)
17 dic. 3-1 Alessandria-Fiorentina 0-0 29 mar.
5-0 Ambrosiana-Genova 0-0
21 dic. 2-2 Bologna-Juventus 1-4
17 dic. 2-0 Lazio-Triestina 2-4
0-0 Livorno-Brescia 1-1 25 mar.
11 gen. 1-0 Padova-Roma 0-2 29 mar.
17 dic. 2-1 Palermo-Milan 0-1
4-1 Pro Vercelli-Casale 1-1
0-0 Torino-Napoli 2-5


Andata (16ª)
Sedicesima giornata
Ritorno (33ª)
31 dic. 1-1 Brescia-Ambrosiana 0-1 12 apr.
3-3 Lazio-Bologna 0-0
3-2 Livorno-Alessandria 1-2
2-0 Milan-Pro Vercelli 1-2
1º gen. 2-1 Napoli-Casale 4-1
31 dic. 1-2 Padova-Juventus 1-5
0-0 Palermo-Roma 1-2 25 mar.
3-1 Torino-Genova 2-2 12 apr.
2-3 Triestina-Fiorentina 1-1 25 mar.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica in divenire[modifica | modifica sorgente]

[17] 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª
 
Alessandria 0 2 4 5 5 7 7 9 9 9 9 10 10 12 12 12 14 15 15 15 17 17 17 19 19 21 21 23 23 25 26 27 29 29
Ambrosiana 2 3 5 7 9 10 11 13 15 17 19 19 21 23 24 25 26 28 30 30 32 34 36 36 38 40 41 43 43 44 45 45 47 49
Brescia 2 2 4 4 5 5 6 6 8 8 10 10 10 11 13 14 15 15 17 17 19 20 22 22 24 24 26 26 26 26 27 29 29 29
Bologna 2 2 4 5 7 7 9 9 11 13 13 15 17 18 18 19 21 22 24 25 27 27 28 30 32 33 34 34 36 38 38 40 41 42
Casale 0 2 2 4 4 4 6 6 7 7 8 8 9 9 10 10 10 10 10 10 10 10 11 11 13 13 14 15 15 15 16 16 16 17
Fiorentina 2 2 2 4 4 6 6 8 8 10 11 13 15 15 17 19 19 19 20 20 21 23 24 25 25 26 27 28 30 32 33 34 35 36
Genova 1893 2 3 3 3 4 4 4 6 7 9 9 11 11 11 12 12 14 14 15 15 17 17 19 19 19 21 21 21 21 21 22 22 23 24
Juventus 2 2 4 6 8 10 11 11 13 13 15 17 17 18 19 21 23 24 26 28 30 32 33 35 37 38 39 41 43 45 47 49 51 53
Lazio 2 2 3 3 5 6 8 8 8 8 10 12 13 15 16 17 18 18 20 20 20 20 22 24 25 25 26 26 26 28 28 28 29 31
Livorno 0 1 1 1 3 4 5 5 6 7 9 9 10 11 12 14 14 15 17 19 21 21 21 23 25 25 25 27 29 30 31 33 33 34
Milan 0 2 2 4 5 7 8 8 10 11 13 14 16 16 16 18 20 22 22 23 23 25 25 26 26 27 27 28 30 30 32 32 32 33
Napoli 0 1 1 3 3 4 5 7 9 9 9 10 12 13 15 17 19 21 22 24 26 28 30 32 32 34 35 37 39 39 41 43 45 46
Padova 2 3 3 3 3 5 6 7 7 9 9 11 11 13 13 13 13 13 13 15 15 17 18 19 19 20 21 23 23 25 25 26 26 27
Palermo 0 2 4 4 5 5 7 7 7 9 11 11 11 13 14 15 16 18 18 18 19 20 21 21 23 23 24 24 26 27 27 29 29 29
Pro Vercelli 0 1 2 4 5 5 7 8 10 12 12 13 14 16 18 18 18 20 20 22 22 22 22 23 25 26 28 30 30 31 32 32 34 34
Roma 0 1 3 3 5 7 7 9 9 10 12 12 12 12 14 15 17 19 20 22 22 24 26 26 27 28 30 30 32 33 35 36 38 40
Torino 0 2 2 3 3 4 4 6 6 6 6 7 9 10 11 13 13 15 16 18 18 18 18 20 20 21 22 23 25 26 26 28 29 29
Triestina 2 3 5 6 7 8 9 11 12 13 13 14 16 16 16 16 16 16 17 19 19 21 21 21 21 23 25 25 25 25 27 27 28 30

Classifiche di rendimento[modifica | modifica sorgente]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica sorgente]

Andata Ritorno
Ambrosiana 26 Juventus 30
Juventus 23 Napoli 27
Bologna 21 Ambrosiana 23
Milan 20 Roma 23
Fiorentina 19 Bologna 21
Napoli 19 Livorno 20
Lazio 18 Fiorentina 17
Pro Vercelli 18 Pro Vercelli 16
Roma 17 Torino 16
Palermo 16 Alessandria 15
Triestina 16 Brescia 14
Brescia 15 Padova 14
Alessandria 14 Triestina 14
Genova 1893 14 Lazio 13
Livorno 14 Milan 13
Padova 13 Palermo 13
Torino 13 Genova 1893 10
Casale 10 Casale 7

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica sorgente]

Casa Trasferta
Juventus 31 Juventus 22
Ambrosiana 28 Ambrosiana 21
Bologna 28 Napoli 18
Napoli 28 Roma 17
Alessandria 27 Bologna 14
Milan 26 Fiorentina 12
Pro Vercelli 26 Livorno 10
Brescia 25 Triestina 9
Palermo 25 Pro Vercelli 8
Fiorentina 24 Lazio 7
Lazio 24 Milan 7
Livorno 24 Torino 6
Padova 24 Brescia 4
Roma 23 Palermo 4
Torino 23 Genova 1893 3
Genova 1893 21 Padova 3
Triestina 21 Alessandria 2
Casale 16 Casale 1

Primati stagionali[modifica | modifica sorgente]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Juventus (23)
  • Minor numero di sconfitte: Juventus (4)
  • Miglior attacco: Juventus (88 reti fatte)
  • Miglior difesa: Ambrosiana (24 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Juventus (+57)
  • Maggior numero di pareggi: Fiorentina e Livorno (12)
  • Minor numero di pareggi: Alessandria (5)
  • Minor numero di vittorie: Casale (4)
  • Maggior numero di sconfitte: Casale (21)
  • Peggiore attacco: Casale (32 reti fatte)
  • Peggior difesa: Casale (91 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Casale (-59)
  • Partita con più reti: Ambrosiana-Casale 9-0 (1ª giornata), Juventus-Genova 1893 8-1 (11ª giornata), Ambrosiana-Lazio 8-1 (26ª giornata) e Torino-Roma 3-6 (34ª giornata)
  • Miglior sequenza di partite utili: Juventus (21, dalla 14ª alla 34ª giornata)

Capoliste solitarie

  • dalla 4ª alla 5ª giornata: Ambrosiana
  • dalla 8ª alla 28ª giornata: Ambrosiana
  • dalla 30ª alla 34ª giornata: Juventus

Classifica dei marcatori[modifica | modifica sorgente]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 844 gol (di cui 15 su autorete) da 171 diversi giocatori, per una media di 2,76 gol a partita[18]. Un match, Milan-Napoli, fu dato vinto agli ospiti (0-2) in seguito a giudizio sportivo. Di seguito, la classifica dei marcatori[17].

Reti Rig. Calciatore Squadra
31 Italia Felice Borel (II) Juventus
24 Italia Giovanni Busoni Livorno
21 Italia Giuseppe Meazza Ambrosiana-Inter
21 4 Italia Antonio Vojak (I) Napoli
16 Italia Pietro Arcari (III) Milan
Reti Rig. Calciatore Squadra
16 Italia Giovanni Ferrari Juventus
16 2 Italia Alfredo Notti Alessandria
16 3 Italia Nereo Rocco Triestina
16 Italia Vinicio Viani Fiorentina
15 Italia Silvio Piola Pro Vercelli

Marcature multiple[modifica | modifica sorgente]

[17].

Reti Calciatore Incontro Giornata
6 Italia Silvio Piola Pro Vercelli-Fiorentina 7-2 7
4 Italia Giuseppe Meazza Ambrosiana-Casale 9-0 1
4 Italia Giuseppe Meazza Lazio-Ambrosiana 1-4 9
4 Italia Enrique Guaita Torino-Roma 3-6 34

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Chiesa, op. cit., pp. 66-67
  2. ^ a b c d Chiesa, op. cit., p. 67
  3. ^ Chiesa, op. cit., p. 68
  4. ^ a b c Chiesa, op. cit., p. 66
  5. ^ Chiesa, op. cit., p. 71
  6. ^ Melegari, 2004, op. cit., p. 229
  7. ^ Chiesa, op. cit., p. 69
  8. ^ Melegari, 2004, op. cit., p. 91
  9. ^ a b Melegari, 2002, op. cit., 450
  10. ^ Boccassi, op. cit., p. 69
  11. ^ Scheda su archiviointer.it
  12. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  13. ^ Scheda di Garbutt su pianetaazzurro.it
  14. ^ a b Hungarian Players and Coaches in Italy, da rsssf.com
  15. ^ Sicilian Clubs in Serie A, da rsssf.com
  16. ^ Storia della stagione su asrtalenti.altervista.it
  17. ^ a b c Campionato 1933-34 su rsssf.com
  18. ^ Melegari, op. cit., 228

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Carlo F. Chiesa. Il grande romanzo dello scudetto. Seconda puntata: Continua il dominio della Juve, da Calcio 2000, gennaio 2002, pp. 58-77.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • Ugo Boccassi, Enrico Dericci, Marcello Marcellini. Alessandria U.S.: 60 anni. Milano, G.E.P., 1973.
  • La Stampa, annate 1933 e 1934.
  • Il Littoriale, annate 1933 e 1934.


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]