Serie A 1952-1953

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1952-1953
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 51ª
Organizzatore Lega Nazionale
Date dal 14 settembre 1952
al 31 maggio 1953
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Inter Inter
(6º titolo)
Retrocessioni Como Como
Pro Patria Pro Patria
Statistiche
Miglior marcatore Svezia Gunnar Nordahl (26)
Incontri disputati 306
Gol segnati 830 (2,71 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg ed. precedente ed. successiva Right arrow.svg

La Serie A 1952-1953 fu la cinquantunesima edizione del massimo campionato italiano di calcio, la ventunesima a svolgersi a girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

Il portiere interista Giorgio Ghezzi.

Erano 13 anni che l'Inter non vinceva uno scudetto: ai tempi si chiamava ancora Ambrosiana e dopo la guerra, pur fornendo alcune buone prestazioni, non era mai riuscita a raggiungere il titolo. Fu la tattica del catenaccio, poco spettacolare ma efficace, introdotta dall'allenatore Alfredo Foni, a migliorare in maniera decisiva le prestazioni della difesa, 19 reti subite nei primi 31 incontri, guidata dal portiere romagnolo Giorgio Ghezzi. Grande rilevanza ebbe la mossa di mercato del Napoli, che acquistò lo svedese Hasse Jeppson sborsando l'ingente cifra di 105 milioni di lire all'Atalanta. La squadra campana non ottenne, però, il salto di qualità sperato, e chiuse al quarto posto.

L'inizio del campionato, il primo a diciotto squadre dai tempi della riforma del 1933-34, venne fissato per il 14 settembre 1952. Il primo scatto fu della neopromossa Roma, ritornata in Serie A dopo un anno di B: alla quarta giornata batté il Milan e fu sola in testa.

Gino Armano dell'Inter, 29 presenze e 4 reti nel 1952-53.

Venne raggiunta e superata dall'Inter nei primi giorni di novembre, poi perse quota e lasciò spazio a quella che fu la principale inseguitrice, la Juventus campione uscente, la cui andatura si fece però incostante: il 4 gennaio 1953 perse lo scontro diretto a Milano e fu distanziata dall'Inter e superata anche dal Milan; il 18 gennaio i nerazzurri furono campioni d'inverno, con 6 punti in più dei rossoneri.

L'Inter continuò la sua marcia pressoché indisturbata: tra la ventiduesima e la ventisettesima giornata raccolse solo 3 punti, ma nessuno ne approfittò in modo concreto e, battendo per 3-0 il Palermo, i nerazzurri vinsero lo scudetto con tre giornate d'anticipo, il 3 maggio. La squadra lombarda perse le ultime tre partite, e concluse il campionato con due punti di vantaggio sulla Juventus. Il capocannoniere fu Gunnar Nordahl, del Milan, con 26 reti.

Per quanto riguardava la salvezza, si decise tutto nelle ultime giornate: il 3 maggio a Busto Arsizio, il Novara rimontò nella ripresa due gol alla Pro Patria, che perse così 3-2. Per i bustocchi il risultato fu decisivo: reduci da un buon girone d'andata, persero le ultime sette partite e finirono all'ultimo posto. Un'altra lombarda cedette nel finale, il Como, battuto dalla Fiorentina all'ultima giornata. Per la Triestina arrivò ancora una salvezza in extremis.

Profili[modifica | modifica sorgente]

Club partecipanti Città Stadio Stagione 1951-1952
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Atalanta dettagli Bergamo Stadio Comunale 12ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio Comunale 16º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 12º in Serie A
Jersey violet.svg Fiorentina dettagli Firenze Stadio Comunale 4ª in Serie A
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Inter dettagli Milano Stadio San Siro 3ª in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio Comunale Campione d'Italia
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale (1ª-32ª)
Stadio Olimpico (33ª-34ª)
4ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milan dettagli Milano Stadio San Siro 2º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Napoli dettagli Napoli Stadio della Liberazione 6º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Novara dettagli Novara Stadio Comunale 8º in Serie A
Soccer Jersey Pink-Black (borders).png Palermo dettagli Palermo Stadio La Favorita 11º in Serie A
Soccer Jersey Blue-White (horizontal stripes).png Pro Patria dettagli Busto Arsizio Stadio Comunale 9ª in Serie A
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Stadio Nazionale (1ª-32ª)
Stadio Olimpico (33ª-34ª)
1ª in Serie B, promossa
Soccer Jersey Sampdoria Blue (horizontal stripe).png Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 7ª in Serie A
Soccer Jersey Azure-White (arms).png SPAL dettagli Ferrara Stadio Comunale 9ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 12º in Serie A
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio Comunale 17ª in Serie A, vincente qualificazione
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Udinese dettagli Udine Stadio Moretti 12ª in Serie A

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Football Club Internazionale 1952-1953.
L'Inter tornata alla vittoria dopo 13 anni.

Allenatori e primatisti[modifica | modifica sorgente]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[1] Cannoniere[1]
Atalanta Italia Luigi Ferrero Danimarca Jørgen Sørensen (32) Danimarca Poul Rasmussen (19)
Bologna Italia Giuseppe Viani Italia Anselmo Giorcelli (34) Italia Giancarlo Bacci (18)
Como[2] Ungheria Róbert Winkler & Martini (1ª-17ª)
Italia Luigi Bonizzoni (18ª-34ª)
Italia Ezio Bardelli,
Italia Luigi Origgi (34)
Italia Giuseppe Baldini,
Italia Vittorio Ghiandi (6)
Fiorentina[3] Italia Renzo Magli (1ª-17ª)
Italia Fulvio Bernardini (18ª-34ª)
Italia Leonardo Costagliola,
Italia Ardico Magnini (34)
Italia Amos Mariani (6)
Inter Italia Alfredo Foni Italia Giorgio Ghezzi (34) Ungheria István Nyers (I) (15)
Juventus Ungheria György Sárosi (I) Italia Giacomo Mari (30) Danimarca John Hansen (22)
Lazio[4] Italia Giuseppe Bigogno (1ª-25ª)
Italia Alfredo Notti (26ª-34ª)
Norvegia Per Bredesen,
Italia Lucidio Sentimenti (IV),
Italia Primo Sentimenti (V) (32)
Italia Paolo Bettolini,
Norvegia Ragnar Nikolay Larsen (7)
Milan[5] Italia Mario Sperone & Italia Antonio Busini (III) (D.T.) Italia Lorenzo Buffon (33) Svezia Gunnar Nordahl (III) (26)
Napoli Italia Eraldo Monzeglio Argentina Bruno Pesaola,
Italia Giancarlo Vitali (34)
Svezia Hasse Jeppson,
Italia Giancarlo Vitali (14)
Novara[6] Italia Giovanni Varglien (II) (1ª-12ª)
Ungheria Imre Senkey (13ª-34ª)
Italia Rino De Togni,
Italia Renato Miglioli,
Italia Piero Pombia (30)
Italia Marco Savioni (13)
Palermo[7][8] Italia Luigi Bonizzoni (1ª-16ª)
Ungheria József Bánás (17ª)
Italia Giovanni Varglien (II) (18ª-34ª)
Italia Luciano Marchetti (33) Argentina Enrique Martegani,
Italia Lorenzo Bettini (8)
Pro Patria Italia Cesare Pellegatta Italia Angelo Uboldi (34) Italia Quinto Bertoloni (13)
Roma Italia Mario Varglien (I) Italia Raoul Bortoletto,
Italia Arcadio Venturi (34)
Italia Carlo Galli (14)
Sampdoria[9] Italia Gipo Poggi (II) (1ª-8ª)
Italia Ivo Fiorentini (9ª-34ª)
Italia Giuseppe Moro (34) Italia Oliviero Conti (7)
SPAL Italia Antonio Janni Italia Ottavio Bugatti,
Italia Gianfranco Dell'Innocenti,
Italia Alberto Fontanesi (I) (34)
Italia Sergio Sega (10)
Torino[10][11][12] Italia Oberdan Ussello & Italia Roberto Copernico (D.T.) (1ª-6ª)
Italia Oberdan Ussello & Italia Giulio Cappelli (D.T.) (7ª-14ª)
Italia Oberdan Ussello & Inghilterra Jesse Carver (D.T.) (15ª-34ª)
Germania Ovest Horst Buhtz,
Italia Giuseppe Farina,
Italia Luigi Giuliano (34)
Italia Andrea Marzani (9)
Triestina Italia Mario Perazzolo Italia Enore Boscolo (33) Argentina José Curti (9)
Udinese Italia Aldo Olivieri Italia Silvano Moro,
Ungheria László Szőke (32)
Italia Silvano Moro (9)

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Inter Inter 47 34 19 9 6 46 24 +22
2. Juventus Juventus 45 34 18 9 7 73 40 +33
3. Milan Milan 43 34 17 9 8 64 34 +30
4. Napoli Napoli 41 34 15 11 8 53 43 +10
5. Bologna Bologna 39 34 16 7 11 52 43 +9
6. Roma Roma 36 34 13 10 11 50 44 +6
7. Fiorentina Fiorentina 33 34 11 11 12 31 47 -16
8. SPAL SPAL 32 34 8 16 10 40 37 +3
8. Atalanta Atalanta 32 34 10 12 12 52 53 -1
10. Torino Torino 31 34 11 9 14 47 50 -3
10. Lazio Lazio 31 34 12 7 15 38 44 -6
10. Sampdoria Sampdoria 31 34 9 13 12 37 43 -6
10. Novara Novara 31 34 11 9 14 43 52 -9
10. Udinese Udinese 31 34 10 11 13 42 55 -13
15. Triestina Triestina 30 34 10 10 14 47 54 -7
15. Palermo Palermo 30 34 10 10 14 43 56 -13
1downarrow red.svg 17. Como Como 27 34 11 5 18 32 44 -12
1downarrow red.svg 18. Pro Patria Pro Patria 22 34 7 8 19 40 67 -13

Legenda:

         Campione d'Italia 1953 (sesto titolo)
         Invitato in Coppa Latina 1953 per rinuncia delle squadre meglio piazzate
         Retrocesse in Serie B 1953-1954

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Era in vigore il pari merito ed in caso di parità venivano effettuati i necessari spareggi. La stampa del periodo usava invece un ordine preferenziale per quoziente reti: la differenza reti non era stata ancora inventata.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

  Ata Bol Com Fio Int Juv Laz Mil Nap Nov Pal PPa Rom Sam SPA Tor Tri Udi
Atalanta –––– 2-0 1-1 1-2 0-1 1-5 0-0 1-1 1-1 1-0 0-0 3-2 1-5 4-0 0-1 1-3 5-2 5-0
Bologna 3-1 –––– 1-0 2-1 2-0 1-0 1-1 2-0 1-3 1-0 5-2 4-1 0-1 2-0 2-1 2-2 0-1 3-1
Como 2-1 1-0 –––– 2-1 0-1 0-1 0-1 3-1 2-1 0-0 3-1 4-1 2-1 1-0 1-0 0-1 2-0 0-0
Fiorentina 1-1 1-1 2-0 –––– 1-0 1-2 0-0 0-3 2-1 1-0 0-2 2-2 2-0 2-2 1-1 0-2 2-0 1-0
Inter 1-0 2-1 3-1 3-0 –––– 2-0 1-1 0-0 5-1 0-1 3-0 2-1 1-0 2-1 1-1 1-3 1-0 0-0
Juventus 1-1 1-2 2-1 8-0 2-1 –––– 5-0 0-3 1-1 1-1 2-1 2-0 3-2 3-0 2-2 4-1 3-2 4-0
Lazio 0-2 1-2 2-0 0-1 1-1 0-1 –––– 0-0 2-1 1-3 2-0 3-1 1-0 0-1 3-1 2-1 4-1 1-2
Milan 5-1 1-1 4-2 2-1 0-1 1-2 3-1 –––– 2-2 2-0 5-0 4-0 4-1 2-1 1-0 5-1 4-1 0-0
Napoli 2-0 4-1 1-0 0-0 0-1 3-2 3-0 4-2 –––– 2-3 0-0 1-0 0-0 2-1 1-0 3-0 1-1 4-2
Novara 1-1 2-2 2-1 1-2 1-2 0-6 2-2 2-1 0-1 –––– 3-4 2-2 3-1 2-0 0-0 2-0 1-0 3-1
Palermo 4-2 4-1 2-0 0-0 0-3 1-1 3-1 0-1 0-0 2-1 –––– 2-0 1-1 3-0 2-2 1-1 0-0 3-2
Pro Patria 0-3 3-0 2-0 0-0 2-2 3-3 1-0 0-1 1-1 2-3 2-1 –––– 0-1 0-1 2-0 3-0 3-2 2-3
Roma 2-2 2-1 3-0 1-0 1-3 3-0 0-2 2-1 5-2 4-1 1-0 0-0 –––– 0-0 0-0 2-1 2-2 2-2
Sampdoria 0-0 1-1 1-1 4-0 2-0 1-1 1-2 2-1 0-0 1-1 4-1 1-0 2-2 –––– 2-2 1-0 3-1 1-1
SPAL 2-2 1-4 0-0 1-1 0-1 2-2 1-0 1-1 4-1 0-0 4-0 4-0 2-1 0-0 –––– 1-1 2-0 3-0
Torino 2-3 1-1 2-1 4-1 1-1 0-1 2-0 1-1 1-2 4-1 3-1 1-1 0-0 2-0 1-1 –––– 5-0 0-3
Triestina 2-2 1-0 4-1 1-1 0-0 2-1 3-0 1-1 2-3 2-0 2-1 4-0 2-3 1-1 2-0 3-0 –––– 1-1
Udinese 1-3 0-2 1-0 0-1 0-0 1-1 0-4 0-1 1-1 2-1 1-1 7-3 3-1 3-2 2-0 1-0 1-1 ––––

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (18ª)
14 set. 4-1 Bologna-Pro Patria 0-3 25 gen.
0-1 Como-Inter 1-3
1-1 Fiorentina-SPAL 1-1
1-2 Lazio-Udinese 4-0
2-0 Milan-Novara 1-2
2-0 Napoli-Atalanta 1-1
1-1 Palermo-Juventus 1-2
2-0 Torino-Sampdoria 0-1
2-3 Triestina-Roma 2-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (19ª)
21 set. 1-0 Inter-Atalanta 1-0 1º feb.
1-2 Juventus-Bologna 0-1
2-2 Novara-Lazio 3-1
0-1 Palermo-Milan 0-5
3-2 Pro Patria-Triestina 0-4
1-0 Roma-Fiorentina 0-2
0-0 Sampdoria-Napoli 1-2
0-0 SPAL-Como 0-1
1-0 Udinese-Torino 3-0


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (20ª)
28 set. 1-5 Atalanta-Juventus 1-1 8 feb.
0-1 Bologna-Roma 1-2
3-1 Como-Palermo 0-2
1-0 Fiorentina-Novara 2-1
3-1 Lazio-Pro Patria 0-1
1-0 Milan-SPAL 1-1
4-2 Napoli-Udinese 1-1
1-1 Torino-Inter 3-1
1-1 Triestina-Sampdoria 1-3
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (21ª)
5 ott. 5-2 Bologna-Palermo 1-4 15 feb.
5-1 Inter-Napoli 1-0
3-2 Juventus-Triestina 1-2
2-1 Novara-Como 0-0
3-0 Pro Patria-Torino 1-1
2-1 Roma-Milan 1-4
0-0 Sampdoria-Atalanta 0-4
1-0 SPAL-Lazio 1-3
0-1 Udinese-Fiorentina 0-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (22ª)
12 ott. 2-0 Atalanta-Bologna 1-3 22 feb.
0-0 Como-Udinese 0-1
1-2 Fiorentina-Juventus 0-8
2-1 Lazio-Napoli 0-3
2-1 Milan-Sampdoria 1-2
1-1 Palermo-Roma 0-1
2-2 Pro Patria-Inter 1-2
4-1 Torino-Novara 0-2
2-0 Triestina-SPAL 0-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (23ª)
19 ott. 2-1 Inter-Bologna 0-2 1º mar.
4-0 Juventus-Udinese 1-1
1-0 Napoli-Pro Patria 1-1
1-1 Novara-Atalanta 0-1
0-0 Palermo-Fiorentina 2-0
3-0 Roma-Como 1-2
1-2 Sampdoria-Lazio 1-0
1-1 SPAL-Torino 1-1
1-1 Triestina-Milan 1-4


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
2 nov. 5-2 Atalanta-Triestina 2-2 8 mar.
2-0 Bologna-Sampdoria 1-1
0-1 Como-Juventus 1-2
2-1 Fiorentina-Napoli 0-0
2-0 Lazio-Palermo 1-3
0-1 Milan-Inter 0-0
2-0 Pro Patria-SPAL 0-4
0-0 Torino-Roma 1-2
2-1 Udinese-Novara 1-3
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (25ª)
9 nov. 0-0 Atalanta-Lazio 2-0 15 mar.
4-1 Juventus-Torino 1-0
4-0 Milan-Pro Patria 1-0
0-0 Napoli-Palermo 0-0
2-2 Novara-Bologna 0-1
2-2 Roma-Udinese 1-3
1-1 Sampdoria-Como 0-1
0-1 SPAL-Inter 1-1
1-1 Triestina-Fiorentina 0-2


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (26ª)
16 nov. 1-0 Bologna-Como 0-1 22 mar.
2-2 Fiorentina-Pro Patria 0-0
1-0 Inter-Triestina 0-0
1-0 Lazio-Roma 2-0
4-2 Napoli-Milan 2-2
0-6 Novara-Juventus 1-1
3-2 Palermo-Udinese 1-1
2-2 Sampdoria-SPAL 0-0
2-3 Torino-Atalanta 3-1
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (27ª)
23 nov. 2-1 Bologna-SPAL 4-1 29 mar.
2-1 Como-Napoli 0-1
3-0 Inter-Fiorentina 0-1
3-0 Juventus-Sampdoria 1-1
2-1 Lazio-Torino 0-2
4-2 Palermo-Atalanta 0-0
0-1 Pro Patria-Roma 0-0
2-0 Triestina-Novara 0-1
0-1 Udinese-Milan 0-0


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (28ª)
30 nov. 1-1 Atalanta-Como 1-2 5 apr.
1-1 Fiorentina-Bologna 1-2 6 apr.
3-1 Milan-Lazio 0-0 5 apr.
2-3 Napoli-Novara 1-0
1-3 Roma-Inter 0-1
1-0 Sampdoria-Pro Patria 1-0
2-2 SPAL-Juventus 2-2
3-1 Torino-Palermo 1-1
1-1 Udinese-Triestina 1-1
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (29ª)
7 dic. 1-3 Bologna-Napoli 1-4 12 apr.
0-1 Como-Lazio 0-2
1-1 Fiorentina-Atalanta 2-1
0-0 Inter-Udinese 0-0
0-3 Juventus-Milan 2-1
0-0 Novara-SPAL 0-0
2-1 Pro Patria-Palermo 0-2
0-0 Roma-Sampdoria 2-2
3-0 Triestina-Torino 0-5


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (30ª)
14 dic. 1-5 Atalanta-Roma 2-2 19 apr.
0-1 Bologna-Triestina 0-1
1-1 Lazio-Inter 1-1
4-2 Milan-Como 1-3
2-1 Palermo-Novara 4-3
3-3 Pro Patria-Juventus 0-2
4-0 Sampdoria-Fiorentina 2-2
1-2 Torino-Napoli 0-3
2-0 Udinese-SPAL 0-3
Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (31ª)
21 dic. 0-1 Como-Torino 1-2 3 mag.
3-2 Juventus-Roma 0-3
1-2 Lazio-Bologna 1-1
2-1 Milan-Fiorentina 3-0
1-1 Napoli-Triestina 3-2
2-2 Novara-Pro Patria 3-2
0-3 Palermo-Inter 0-3
2-2 SPAL-Atalanta 1-0
3-2 Udinese-Sampdoria 1-1


Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (32ª)
4 gen. 3-2 Atalanta-Pro Patria 3-0 10 mag.
3-1 Bologna-Udinese 2-0[13]
0-0 Fiorentina-Lazio 1-0
2-0 Inter-Juventus 1-2
5-2 Roma-Napoli 0-0
1-1 Sampdoria-Novara 0-2
4-0 SPAL-Palermo 2-2
6 gen. 1-1 Torino-Milan 1-5
4 gen. 4-1 Triestina-Como 0-2
Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (33ª)
11 gen. 5-0 Atalanta-Udinese 3-1 24 mag.
2-0 Bologna-Milan 1-1
0-2 Fiorentina-Torino 1-4
2-1 Inter-Sampdoria 0-2
5-0 Juventus-Lazio 1-0
1-0 Napoli-SPAL 1-4
2-0 Pro Patria-Como 1-4
4-1 Roma-Novara 1-3
2-1 Triestina-Palermo 0-0


Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (34ª)
18 gen. 2-1 Como-Fiorentina 0-2 31 mag.
4-1 Lazio-Triestina 0-3
5-1 Milan-Atalanta 1-1
3-2 Napoli-Juventus 1-1
1-2 Novara-Inter 1-0
3-0 Palermo-Sampdoria 1-4
2-1 SPAL-Roma 0-0
1-1 Torino-Bologna 2-2
7-3 Udinese-Pro Patria 3-2

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica in divenire[modifica | modifica sorgente]

[14]  
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª
Atalanta 0 0 0 1 3 4 6 7 9 9 10 11 11 12 14 16 16 17 17 18 20 20 22 23 25 25 26 26 26 27 27 29 31 32
Bologna 2 4 4 6 6 6 8 9 11 13 14 14 14 16 18 20 21 21 23 23 23 25 27 28 30 30 32 34 34 34 35 37 38 39
Como 0 1 3 3 4 4 4 5 5 7 8 8 8 8 8 8 10 10 12 12 13 13 15 15 17 19 19 21 21 23 23 25 27 27
Fiorentina 1 1 3 5 5 6 8 9 10 10 11 12 12 12 13 13 13 14 16 18 20 20 20 21 23 24 26 26 28 29 29 31 31 33
Inter 2 4 5 7 8 10 12 14 16 18 20 21 22 24 26 28 30 32 34 34 36 38 38 39 40 41 41 43 44 45 47 47 47 47
Juventus 1 1 3 5 7 9 11 13 15 17 18 18 19 21 21 23 23 25 25 26 26 28 29 31 33 34 35 36 38 40 40 42 44 45
Lazio 0 1 3 3 5 7 9 10 12 14 14 16 17 17 18 18 20 22 22 22 24 24 24 24 24 26 26 27 29 30 31 31 31 31
Milan 2 4 6 6 8 9 9 11 11 13 15 17 19 21 22 22 24 24 26 27 29 29 31 32 34 35 36 37 37 37 39 41 42 43
Napoli 2 3 5 5 5 7 7 8 10 10 10 12 14 15 15 17 19 20 22 23 23 25 26 27 28 29 31 33 35 37 39 40 40 41
Novara 0 1 1 3 3 4 4 5 5 5 7 8 8 9 10 10 10 12 14 14 15 17 17 19 19 20 22 22 23 23 25 27 29 31
Palermo 1 1 1 1 2 3 3 4 6 8 8 8 10 10 10 10 12 12 12 14 16 16 18 20 21 22 23 24 26 28 28 29 30 30
Pro Patria 0 2 2 4 5 5 7 7 8 8 8 10 11 12 12 14 14 16 16 18 19 19 20 20 20 21 22 22 22 22 22 22 22 22
Roma 2 4 6 8 9 11 12 13 13 15 15 16 18 18 20 22 22 23 23 25 25 27 27 29 29 29 30 30 31 32 34 35 35 36
Sampdoria 0 1 2 3 3 3 3 4 5 5 7 8 10 10 11 11 11 13 13 15 15 17 19 20 20 21 22 24 25 26 27 27 29 31
SPAL 1 2 2 4 4 5 5 5 6 6 7 8 8 9 11 11 13 14 14 15 15 17 18 20 21 22 22 23 24 26 28 29 31 32
Torino 2 2 3 3 5 6 7 7 7 7 9 9 9 11 12 14 15 15 15 17 18 18 19 19 19 21 23 24 26 26 28 28 30 31
Triestina 0 0 1 1 3 4 4 5 5 7 8 10 12 13 15 17 17 18 20 20 22 22 22 23 23 24 24 25 25 27 27 27 28 30
Udinese 2 4 4 4 5 5 7 8 8 8 9 10 12 14 14 14 16 16 18 19 19 21 22 22 24 25 26 27 28 28 29 29 29 31

Classifiche di rendimento[modifica | modifica sorgente]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica sorgente]

Andata Ritorno
Inter 30 Juventus 22
Milan 24 Napoli 22
Juventus 23 Novara 21
Roma 22 Fiorentina 20
Bologna 21 Sampdoria 20
Lazio 20 Milan 19
Napoli 19 SPAL 19
Triestina 17 Bologna 18
Atalanta 16 Palermo 18
Udinese 16 Inter 17
Torino 15 Como 17
Pro Patria 14 Torino 16
Fiorentina 13 Atalanta 16
SPAL 13 Udinese 15
Palermo 12 Roma 14
Sampdoria 11 Triestina 13
Novara 10 Lazio 11
Como 10 Pro Patria 8

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica sorgente]

In casa In trasferta
Milan 27 Inter 21
Inter 26 Juventus 19
Juventus 26 Milan 16
Napoli 26 Napoli 15
Bologna 26 Atalanta 15
Roma 24 Bologna 13
Triestina 24 Fiorentina 13
Como 24 Lazio 13
Sampdoria 23 Roma 12
Palermo 23 Novara 12
SPAL 22 Udinese 12
Fiorentina 20 Torino 11
Torino 20 SPAL 10
Novara 19 Sampdoria 8
Udinese 19 Palermo 7
Lazio 18 Triestina 6
Pro Patria 18 Pro Patria 4
Atalanta 17 Como 3

Primati stagionali[modifica | modifica sorgente]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Inter (19)
  • Minor numero di sconfitte: Inter (6)
  • Miglior attacco: Juventus (73 reti fatte)
  • Miglior difesa: Inter (24 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Juventus (+33)
  • Maggior numero di pareggi: SPAL (16)
  • Minor numero di vittorie: Pro Patria (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Pro Patria (19)
  • Peggiore attacco: Fiorentina (31 reti fatte)
  • Peggior difesa: Pro Patria (67 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Fiorentina (-16)
  • Partita con più reti: Udinese-Pro Patria 7-3 (17ª giornata)

Capolista solitarie

  • dalla 4ª alla 6ª giornata: Roma
  • dalla 8ª alla 34ª giornata: Inter

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 830 gol (di cui 53 su calcio di rigore, 16 su autorete e 2 assegnati su giudizio sportivo) da 177 diversi giocatori, per una media di 2,71 gol a partita. La gara per la quale il risultato fu deciso a tavolino fu Udinese-Bologna[14]. Di seguito, la classifica dei marcatori[14].

Reti Rig. Calciatore Squadra
26 Svezia Gunnar Nordahl (III) Milan
22 4 Danimarca John Hansen Juventus
19 1 Danimarca Poul Rasmussen Atalanta
18 1 Italia Giancarlo Bacci Bologna
16 3 Italia Pasquale Vivolo Juventus
15 2 Ungheria István Nyers (I) Inter
Reti Rig. Calciatore Squadra
14 Italia Carlo Galli Roma
14 Svezia Hasse Jeppson Napoli
14 Italia Giancarlo Vitali Napoli
13 3 Italia Renzo Burini Milan
13 Italia Quinto Bertoloni Pro Patria
13 1 Italia Marco Savioni Novara

Marcature multiple[modifica | modifica sorgente]

[14]

Reti Calciatore Incontro Giornata
4 Danimarca Poul Rasmussen Atalanta-Triestina 5-2 7

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Melegari, op. cit., 475
  2. ^ Como - A Milano con la solita formazione, Il Corriere dello Sport, n. 20, 23 gennaio 1953, p. 5.
  3. ^ Un anno e mezzo di contratto tra Bernardini e la Fiorentina, Il Corriere dello Sport, n. 20, 23 gennaio 1953, p. 4.
  4. ^ Virtualmente silurato Bigogno, Notti allenatore della Lazio, Il Corriere dello Sport, n. 65, 17 marzo 1953, p. 1.
  5. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  6. ^ Giubilato Varglien II, Senkey al Novara, Il Corriere dello Sport, n. 293, 11 dicembre 1952, p. 4.
  7. ^ Accettate dal Palermo le dimissioni di Bonizzoni, Il Corriere dello Sport, n. 13, 15 gennaio 1953, p. 4.
  8. ^ Da oggi Varglien II alla guida del Palermo, Il Corriere dello Sport, n. 17, 20 gennaio 1953, p. 4.
  9. ^ Ivo Fiorentini allenatore della Samp, Il Corriere dello Sport, n. 270, 14 novembre 1952, p. 3.
  10. ^ Copernico: dimissioni, La Stampa, n. 252, 24 ottobre 1952, p. 5.
  11. ^ Carver ha iniziato ieri il suo lavoro al Torino, La Stampa, n. 303, 23 dicembre 1952, p. 4.
  12. ^ Copernico: dimissioni, La Stampa, n. 252, 24 ottobre 1952, p. 5.
  13. ^ Risultato deciso a seguito di giudizio sportivo.
  14. ^ a b c d Campionato 1952-53 su rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Almanacco illustrato del calcio, Milano, Rizzoli Editore, 1953 e 1954.
  • Carlo Fontanelli, Annogol 1952-53, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., settembre 2004.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2005 - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • La Stampa, annate 1952 e 1953.
  • Corriere dello Sport, annate 1952 e 1953.