Serie A 1938-1939

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A 1938-1939
Competizione Serie A
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 39ª (10ª di Serie A)
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 18 settembre 1938
al 28 maggio 1939
Luogo Italia Italia
Partecipanti 16
Risultati
Vincitore Bologna Bologna
(5º titolo)
Retrocessioni Livorno Livorno
Lucchese Lucchese
Statistiche
Miglior marcatore Italia Aldo Boffi (19)
Italia Uruguay Ettore Puricelli (19)
Incontri disputati 240
Gol segnati 593 (2,47 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1937-1938 1939-1940 Right arrow.svg

La Serie A 1938-1939 fu il massimo livello della trentanovesima edizione del campionato italiano di calcio e la decima giocata con la formula del girone unico.

Avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Raffaele Sansone, 27 presenze e 6 reti nel Bologna campione.

Nel giugno del 1938 l'Italia vinse in Francia il suo secondo Mondiale di calcio, confermandosi miglior Nazionale al mondo. Il campionato, che si preannunciava combattuto, presentava un'importante novità, ovvero l'introduzione della regola del «quoziente reti», il rapporto tra gol fatti e subiti, da utilizzare come discriminante in caso di arrivo a pari punti in classifica tra due o più squadre[1], introdotto per evitare gli spareggi, "code" pericolose in un'Europa ormai sull'orlo della crisi politica.

Tra le protagoniste del mercato irruppe il Milano[1]: la società rossonera, italianizzato il nome, integrò una squadra costruita nel corso degli anni con l'attenzione a giovani elementi provenienti dalla provincia (Zorzan, Loik, Boffi) e tentò il salto di qualità acquistando Buscaglia ed Ellena dal Torino, che ingaggiò il portiere Olivieri. Il Bologna, ancora alla ricerca di un centravanti, scelse l'uruguaiano Puricelli, aggiungendo alla rosa e gli sconosciuti Ricci e Marchese[2], l'Ambrosiana-Inter si limitò all'innesto del rientrante Demaría tra i titolari[3]. Immobile la Juventus, la cui dirigenza puntava a un ridimensionamento della spesa[4].

Il campionato[modifica | modifica sorgente]

Una formazione del Liguria, che dopo un avvio autorevole chiuse il torneo al sesto posto.

Approfittando di alcuni tentennamenti delle favorite, alcune delle quali relegate addirittura in zona retrocessione, si portò in testa il sorprendente Liguria[1]. La squadra sampierdarenese condusse senza troppi patemi per alcuni mesi, venendo poi raggiunta dal Bologna che, perso ad ottobre l'allenatore ebreo Weisz a causa delle leggi razziali[5], richiamò sulla panchina l'allenatore degli anni Venti, Felsner[2]: egli, dopo aver iniziato (negativamente) la stagione alla guida del Milan, portò avanti il lavoro del predecessore e vinse il girone d'andata alla pari con la squadra sampierdarenese, solitamente abituata a sofferte salvezze, ma ben diretta dal neo-allenatore Baloncieri e dall'interno Gabardo[6], precocemente scartato dal Milan. Le due squadre distanziavano di due punti il Torino, altra squadra destinata a dover liberare il suo allenatore (Erbstein), e di quattro l'Ambrosiana.

Il girone di ritorno sorrise decisamente al Bologna, che recuperò l'infortunato Fiorini e il 26 febbraio staccò definitivamente un Liguria destinato a declinare[2]; a partire da quel momento, alla squadra rossoblù bastò tenere a bada le timide velleità di Ambrosiana e Torino. Il 30 aprile, a due giornate dal termine, i granata subirono una pesante sconfitta sul campo del Genova, permettendo così ai petroniani, vittoriosi a Roma, di aggiudicarsi il titolo con due settimane di anticipo. La forza del Bologna fu nell'attacco, nel quale si incontravano la raggiuntà maturità dell'ala Biavati e il talento nel gioco aereo di Puricelli[2][5], capocannoniere al debutto in coabitazione col milanista Boffi[7].

Sovraffollato il fondo della classifica, sul quale galleggiarono faticosamente alcune delusioni, tra cui il Milano, in serio pericolo fino a poche giornate dalla fine, e la Juventus incapace di trovare un valido sostituto all'anziano Monti e in lite con Rava per ragioni di compenso[4]. Salve anche le neopromosse Novara e Modena, la lotta tra le ultime tre, Lucchese, Livorno e Triestina, già avvelenata da un tentativo di combine a danno dei giuliani (che vennero peraltro puniti con una multa «per aver dato pubblicità al fatto»)[8], si risolse solamente ricorrendo al quoziente-reti, che condannò le due compagini toscane al ritorno in Serie B[1].

Squadre[modifica | modifica sorgente]

Profili[modifica | modifica sorgente]

Club Rosa Città Stadio stagione 1937-1938
Soccer Jersey Azure-Black (stripes).png Ambrosiana-Inter dettagli Milano Arena Civica Campione d'Italia
Soccer Jersey White-Red (borders).png Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 13º in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (quarters).png Bologna dettagli Bologna Stadio Littoriale 5º in Serie A
Soccer Jersey Red-Blue (half).png Genova 1893 dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 3º in Serie A
Soccer Jersey White-Black (stripes).png Juventus dettagli Torino Stadio Benito Mussolini 2ª in Serie A
Soccer Jersey Sky-White (borders).png Lazio dettagli Roma Stadio Nazionale del PNF 8ª in Serie A
Soccer Jersey Liguria.png Liguria dettagli Genova Stadio del Littorio 11º in Serie A
Jersey granate.svg Livorno dettagli Livorno Stadio Edda Ciano Mussolini 11º in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Lucchese Libertas dettagli Lucca Stadio del Littorio 14ª in Serie A
Soccer Jersey Red-Black (stripes).png Milano dettagli Milano Stadio San Siro 3º in Serie A
Soccer Jersey Yellow-Blue (borders).png Modena dettagli Modena Stadio Cesare Marzari 1º in Serie B, promosso
Soccer Jersey Azure.png Napoli dettagli Napoli Stadio Partenopeo 10º in Serie A
Soccer Jersey Azure.png Novara dettagli Novara Stadio Littorio 1º in Serie B, promosso
Soccer Jersey Roma Red-Yellow (borders).png Roma dettagli Roma Campo Testaccio 6ª in Serie A
Soccer Jersey Maroon.png Torino dettagli Torino Stadio Filadelfia 8º in Serie A
Soccer Jersey Red-White (borders).png Triestina dettagli Trieste Stadio del Littorio 6ª in Serie A

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Associazione Giuoco del Calcio Bologna 1938-1939.
Formazione tipo[4] Giocatori (presenze)[9]
Italia Carlo Ceresoli (19)
Italia Mario Pagotto (30)
Italia Secondo Ricci (21)
Italia Mario Montesanto (17)
Italia Michele Andreolo (30)
Italia Giordano Corsi (19)
Italia Amedeo Biavati (29)
Italia Raffaele Sansone (27)
Italia Héctor Puricelli (28)
Italia Francisco Fedullo (23)
Italia Carlo Reguzzoni (30)
Altri giocatori: Pietro Ferrari (11), Dino Fiorini (7), Aldo Tugnoli (1), Bruno Maini (17), Aurelio Marchese (18), Piero Andreoli (2), Alcide Ivan Violi (1).

Allenatori e primatisti[modifica | modifica sorgente]

Squadra Allenatore Calciatore più presente[10] Cannoniere[10]
Ambrosiana-Inter Germania Tony Cargnelli Italia Carmelo Buonocore,
Italia Ugo Locatelli (28)
Italia Annibale Frossi,
Italia Pietro Ferraris (II) (10)
Bari Ungheria József Ging Italia Francesco Capocasale,
Italia Fabio Del Bianco,
Italia Alessandro Duè (30)
Italia Ottorino Dugini (10)
Bologna[11] Ungheria Árpád Weisz (1ª-5ª)
Germania Hermann Felsner (6ª-30ª)
Uruguay Italia Michele Andreolo,
Italia Mario Pagotto,
Italia Carlo Reguzzoni (30)
Uruguay Italia Ettore Puricelli (19)
Genova 1893 Inghilterra William Garbutt Italia Mario Perazzolo (30) Italia Alfredo Lazzaretti (14)
Juventus Italia Virginio Rosetta Italia Teobaldo Depetrini,
Italia Alfredo Foni (30)
Italia Guglielmo Gabetto (10)
Lazio[12] Ungheria József Viola (1ª-19ª)
Argentina Italia Di Franco e
Italia Luigi Allemandi (20ª-30ª)
Italia Alfredo Monza (II) (30) Italia Silvio Piola (9)
Liguria Italia Adolfo Baloncieri Italia Mario Malatesta (29) Brasile Italia Elisio Gabardo (8)
Livorno[13] Ungheria Gyula Lelovics (1ª-21ª)
Italia Pietro Piselli (22ª-30ª)
Italia Venuto Lombatti (30) Italia Vinicio Viani (II) (11)
Lucchese Italia Armando Bonino Italia Giovanni Tavoletti (30) Italia Luigi Rosellini (6)
Milano[14][15][16] Germania Hermann Felsner (1ª-4ª)
Ungheria József Bánás (5ª-20ª)
Ungheria József Viola e
Ungheria József Bánás (21ª-30ª)
Italia Giuseppe Bonizzoni (29) Italia Aldo Boffi (19)
Modena Italia Umberto Caligaris Italia Renato Vignolini,
Italia Otello Zironi (I) (30)
Italia Otello Zironi (I) (6)
Napoli[17][18][19] Ungheria Eugen Payer (1ª-16ª)
Commissione Tecnica (17ª-30ª)
Italia Luigi Castello,
Italia Filippo Prato,
Italia Italo Romagnoli (30)
Italia Nereo Rocco (6)
Novara Italia Angelo Mattea Italia Carlo Rigotti (30) Italia Vittorio Barberis (5)
Roma[20] Italia Guido Ara Italia Luciano Alghisi (30) Italia Danilo Michelini (13)
Torino[21] Ungheria Ernő Erbstein (1ª-16ª)
Ungheria Ignác Molnár (17ª-30ª)
Italia Bruno Neri (30) Italia Giovanni Gaddoni (11)
Triestina[22] Ungheria Jenő Konrád (1ª-8ª)
Ungheria Italia János Nehadoma (9ª-30ª)
Italia Guglielmo Trevisan (30) Italia Guglielmo Trevisan (10)

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS QR DR
Scudetto.svg 1. Bologna Bologna 42 30 16 10 4 53 31 1,709 +22
2. Torino Torino 38 30 14 10 6 45 34 1,323 +11
Coccarda Coppa Italia.svg 3. Ambrosiana-Inter Ambrosiana-Inter 37 30 14 9 7 55 37 1,486 +18
4. Genova 1893 Genova 1893 35 30 14 7 9 53 30 1,766 +23
5. Roma Roma 31 30 14 3 13 39 35 1,114 +4
6. Liguria Liguria 31 30 12 7 11 35 34 1,029 +1
7. Napoli Napoli 31 30 10 11 9 30 35 0,857 -5
8. Juventus Juventus 29 30 8 13 9 28 34 0,823 -6
9. Milano Milano 28 30 10 8 12 36 34 1,058 +2
10. Lazio Lazio 28 30 11 6 13 33 40 0,825 -7
11. Bari Bari 27 30 9 9 12 33 46 0,717 -13
12. Novara Novara 26 30 9 8 13 27 32 0,843 -5
13. Modena Modena 25 30 8 9 13 32 40 0,800 -8
14. Triestina Triestina 24 30 7 10 13 23 28 0,821 -5
1downarrow red.svg 15. Livorno Livorno 24 30 9 6 15 40 49 0,816 -9
1downarrow red.svg 16. Lucchese Libertas Lucchese Libertas 24 30 7 10 13 31 54 0,574 -23

Legenda:

         Campione d'Italia 1938-1939 e qualificata in Coppa Mitropa 1939
         Qualificata in Coppa Mitropa 1939
         Retrocesse in Serie B 1939-1940

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti, le posizioni in classifica venivano determinate sulla base del quoziente reti (gol fatti÷gol subiti).

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

  Amb Bar Bol Gen Juv Laz Liv Lig Luc Mil Mod Nap Nov Rom Tor Tri
Ambrosiana –––– 5-3 2-0 1-0 5-0 1-1 5-2 3-1 7-1 1-0 4-2 1-2 3-1 0-0 1-1 0-0
Bari 4-1 –––– 2-2 0-0 1-1 2-1 2-1 2-0 1-1 2-1 1-0 1-1 1-0 3-1 0-0 0-0
Bologna 1-1 4-3 –––– 3-0 1-0 2-0 1-1 1-1 2-2 2-1 1-1 4-0 3-0 1-0 0-3 2-0
Genova 1893 3-0 8-0 2-3 –––– 3-2 2-1 0-1 0-1 4-1 2-0 5-1 3-1 3-1 2-0 6-1 0-0
Juventus 0-0 3-0 1-0 1-1 –––– 1-0 2-1 2-1 1-1 2-2 1-1 1-0 1-0 0-0 1-1 2-1
Lazio 1-2 1-0 1-2 2-1 1-1 –––– 1-0 2-1 5-0 2-2 2-1 0-0 1-0 1-3 1-1 1-0
Liguria 1-0 1-0 1-2 1-0 1-1 0-1 –––– 3-3 1-1 0-1 1-0 2-0 3-1 3-2 2-1 2-2
Livorno 2-2 3-0 3-1 2-2 1-0 2-3 0-1 –––– 1-0 0-2 1-0 2-0 0-2 3-1 1-1 1-0
Lucchese 1-1 0-0 1-1 0-1 1-0 2-1 3-1 2-1 –––– 1-2 3-1 2-2 0-1 1-4 1-1 1-0
Milano 3-1 3-1 0-1 1-2 0-0 3-0 0-0 2-2 1-0 –––– 2-0 0-0 2-1 0-1 0-0 2-4
Modena 1-1 0-2 1-1 0-0 2-0 4-0 2-3 3-2 0-1 2-2 –––– 2-1 1-1 2-0 0-1 1-0
Napoli 1-0 1-1 1-6 2-0 4-1 0-0 0-0 3-1 3-1 1-0 0-1 –––– 2-1 1-0 0-0 2-0
Novara 0-1 2-0 1-3 0-0 0-0 2-0 1-0 2-1 1-1 2-1 0-0 0-0 –––– 5-0 0-1 1-0
Roma 2-3 2-0 0-1 3-1 1-0 0-2 1-0 4-1 3-0 1-0 0-1 2-2 3-0 –––– 2-0 1-2
Torino 2-1 2-1 1-1 0-1 3-2 3-1 1-0 3-2 5-1 3-2 4-2 3-0 1-1 0-1 –––– 1-0
Triestina 1-2 1-0 1-1 1-1 1-1 2-0 0-2 2-0 2-1 0-1 0-0 0-0 0-0 0-1 3-1 ––––

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (16ª)
18 set. 1-1 Ambrosiana-Lazio 2-1 29 gen.
2-0 Bari-Livorno 0-3
2-3 Genova-Bologna 0-3
1-0 Lucchese-Juventus 1-1
2-3 Modena-Liguria 0-1
2-1 Napoli-Novara 0-0
1-0 Roma-Milan 1-0
1-0 Torino-Triestina 1-3


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (18ª)
2 ott. 1-0 Ambrosiana-Milan 1-3 12 feb.
2-1 Bari-Lazio 0-1
3-1 Genova-Novara 0-0
3-1 Livorno-Bologna 1-1
1-0 Modena-Triestina 0-0
0-0 Napoli-Liguria 0-2
1-0 Roma-Juventus 0-0
5-1 Torino-Lucchese 1-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (20ª)
16 ott. 5-0 Ambrosiana-Juventus 0-0 26 feb.
2-1 Bari-Milan 1-3
2-0 Bologna-Lazio 2-1
0-1 Genova-Liguria 0-1
0-2 Livorno-Novara 1-2
2-0 Napoli-Triestina 0-0
3-0 Roma-Lucchese 4-1
4-2 Torino-Modena 1-0


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (22ª)
6 nov. 7-1 Ambrosiana-Lucchese 1-1 12 mar.
1-1 Bari-Juventus 0-3
2-1 Bologna-Milan 1-0
0-0 Genova-Triestina 1-1
1-0 Lazio-Novara 0-2
0-1 Livorno-Liguria 3-3
0-1 Napoli-Modena 1-2
0-1 Torino-Roma 0-2


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (24ª)
27 nov. 0-0 Ambrosiana-Roma 3-2 2 apr.
1-1 Bari-Lucchese 0-0
1-0 Bologna-Juventus 0-1
5-1 Genova-Modena 0-0
1-0 Lazio-Liguria 1-0
1-0 Livorno-Triestina 0-2
2-1 Novara-Milan 1-2
3-0 Torino-Napoli 0-0


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (26ª)
18 dic. 3-1 Bari-Roma 0-2 16 apr.
2-2 Bologna-Lucchese 1-1
3-1 Genova-Napoli 0-2
1-0 Lazio-Triestina 0-2
1-0 Livorno-Modena 2-3
0-0 Milan-Liguria 1-0
0-0 Novara-Juventus 0-1
2-1 Torino-Ambrosiana 1-1


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (28ª)
8 gen. 4-1 Bari-Ambrosiana 3-5 30 apr.
1-0 Bologna-Roma 1-0
2-1 Lazio-Modena 0-4
1-1 Liguria-Juventus 1-2
2-0 Livorno-Napoli 1-3
2-4 Milan-Triestina 1-0
1-1 Novara-Lucchese 1-0
0-1 Torino-Genova 1-6


Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (30ª)
22 gen. 0-0 Bari-Torino 1-2 28 mag.
1-1 Bologna-Ambrosiana 0-2
23 gen. 2-1 Juventus-Triestina 1-1
22 gen. 0-0 Lazio-Napoli 0-0
1-1 Liguria-Lucchese 1-3
2-2 Livorno-Genova 1-0
2-0 Milan-Modena 2-2
5-0 Novara-Roma 0-3
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (17ª)
25 set. 4-3 Bologna-Bari 2-2 5 feb.
1-1 Juventus-Modena 0-2
2-1 Lazio-Genova 1-2
3-2 Liguria-Roma 0-1
1-1 Livorno-Torino 2-3
0-0 Milan-Napoli 0-1
0-1 Novara-Ambrosiana 1-3
2-1 Triestina-Lucchese 0-1


Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (19ª)
9 ott. 0-3 Bologna-Torino 1-1 19 feb.
1-0 Juventus-Napoli 1-4
2-1 Lazio-Livorno 3-2
1-0 Liguria-Ambrosiana 2-5
3-1 Lucchese-Modena 1-0
1-2 Milan-Genova 0-2
2-0 Novara-Bari 0-1
0-1 Triestina-Roma 2-1


Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (21ª)
30 ott. 1-1 Juventus-Genova 2-3 5 mar.
1-1 Lazio-Torino 1-3
1-0 Liguria-Bari 1-2
2-2 Lucchese-Napoli 1-3
2-2 Milan-Livorno 2-0
2-0 Modena-Roma 1-0
1-3 Novara-Bologna 0-3
1-2 Triestina-Ambrosiana 0-0


Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (23ª)
13 nov. 2-1 Juventus-Livorno 0-1 19 mar.
1-2 Liguria-Bologna 1-1
0-1 Lucchese-Genova 1-4
3-0 Milan-Lazio 2-2
1-1 Modena-Ambrosiana 2-4
0-1 Novara-Torino 1-1
2-2 Roma-Napoli 0-1
1-0 Triestina-Bari 0-0


Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (25ª)
11 dic. 1-0 Juventus-Lazio 1-1 9 apr.
3-1 Liguria-Novara 0-1
2-1 Lucchese-Livorno 0-1
0-0 Milan-Torino 2-3
0-2 Modena-Bari 0-1
1-0 Napoli-Ambrosiana 2-1
3-1 Roma-Genova 0-2
1-1 Triestina-Bologna 0-2


Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (27ª)
1º gen. 1-0 Ambrosiana-Genova 0-3 21 apr.
2-2 Juventus-Milan 0-0
2-1 Liguria-Torino 0-1
2-1 Lucchese-Lazio 0-5
1-1 Modena-Bologna 1-1
1-1 Napoli-Bari 1-1
4-1 Roma-Livorno 1-3
0-0 Triestina-Novara 0-1


Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (29ª)
15 gen. 3-1 Ambrosiana-Livorno 2-2 21 mag.
8-0 Genova-Bari 0-0
1-2 Lucchese-Milan 0-1
1-1 Modena-Novara 0-0
1-6 Napoli-Bologna 0-4
0-2 Roma-Lazio 3-1
3-2 Torino-Juventus 1-1
0-2 Triestina-Liguria 2-2

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica in divenire[modifica | modifica sorgente]

[23] 10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª
 
Ambrosiana 1 3 5 5 7 9 11 12 13 13 13 15 15 17 18 20 22 22 24 25 26 27 29 31 31 32 32 34 35 37
Bari 2 2 2 4 4 6 6 7 8 10 12 13 15 15 16 16 17 17 19 19 21 21 22 23 25 25 26 26 27 27
Bologna 2 4 4 4 6 8 10 12 14 15 16 17 19 21 22 24 25 26 27 29 31 33 34 34 36 37 38 40 42 42
Genova 1893 0 0 2 4 4 5 6 8 10 10 12 12 14 16 17 17 19 20 22 22 24 25 27 28 30 30 32 34 35 35
Juventus 0 1 1 3 3 4 5 7 7 9 10 11 12 12 14 15 15 16 16 17 17 19 19 21 22 24 25 27 28 29
Lazio 1 3 3 5 5 6 8 8 10 10 12 12 14 16 17 17 17 19 21 21 21 21 22 24 25 25 27 27 27 28
Liguria 2 4 5 7 9 11 13 13 13 15 16 18 19 21 22 24 24 26 26 28 28 29 30 30 30 30 30 30 31 31
Livorno 0 1 3 3 3 4 4 4 6 6 8 8 10 10 11 13 13 14 14 14 14 15 17 17 19 19 21 21 22 24
Lucchese 2 2 2 4 4 5 5 5 6 8 9 11 12 12 13 14 16 17 19 19 19 20 20 21 21 22 22 22 22 24
Milan 0 1 1 1 1 2 2 4 4 5 6 7 7 9 11 11 11 13 13 15 17 17 18 20 20 22 23 25 27 28
Modena 0 1 3 3 3 5 7 8 8 8 8 9 9 10 10 10 12 13 13 13 15 17 17 18 18 20 21 23 24 25
Napoli 2 3 4 4 6 7 7 8 8 10 10 11 11 11 12 13 15 15 17 18 20 20 22 23 25 27 28 30 30 31
Novara 0 0 0 2 4 4 4 4 6 6 7 8 9 10 12 13 13 14 14 16 16 18 19 19 21 21 23 25 26 26
Roma 2 2 4 6 8 8 10 11 12 14 14 16 16 16 16 18 20 21 21 23 23 25 25 25 25 27 27 27 29 31
Torino 2 3 5 7 9 10 10 12 14 15 17 17 17 19 20 20 22 23 24 26 28 28 29 30 32 33 35 35 36 38
Triestina 0 2 2 2 2 2 3 5 5 6 6 7 9 9 9 11 11 12 14 15 16 17 18 20 20 22 22 22 23 24

Classifiche di rendimento[modifica | modifica sorgente]

Rendimento andata-ritorno[modifica | modifica sorgente]

Andata Ritorno
Bologna 22 Bologna 20
Liguria 22 Ambrosiana 19
Torino 20 Napoli 19
Ambrosiana 18 Genova 1893 18
Genova 1893 17 Torino 18
Lazio 17 Milan 17
Bari 16 Juventus 15
Roma 16 Modena 15
Juventus 14 Roma 15
Lucchese 13 Triestina 15
Napoli 12 Novara 14
Novara 12 Livorno 13
Livorno 11 Bari 11
Milan 11 Lazio 11
Modena 10 Lucchese 11
Triestina 9 Liguria 9

Rendimento casa-trasferta[modifica | modifica sorgente]

Casa Trasferta
Ambrosiana 24 Bologna 19
Torino 24 Torino 14
Bari 23 Ambrosiana 13
Bologna 23 Genova 1893 12
Genova 1893 23 Roma 12
Juventus 23 Liguria 11
Napoli 22 Milan 11
Lazio 20 Napoli 9
Liguria 20 Lazio 8
Livorno 19 Modena 8
Novara 19 Triestina 8
Roma 19 Lucchese 7
Lucchese 17 Novara 7
Milan 17 Juventus 6
Modena 17 Livorno 5
Triestina 16 Bari 4

Primati stagionali[modifica | modifica sorgente]

Record

  • Maggior numero di vittorie: Bologna (16)
  • Minor numero di sconfitte: Bologna (4)
  • Miglior attacco: Ambrosiana (55 reti fatte)
  • Miglior difesa: Triestina (28 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Bologna (+22)
  • Maggior numero di pareggi: Juventus (13)
  • Minor numero di vittorie: Lucchese e Triestina (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Livorno (15)
  • Peggiore attacco: Triestina (23 reti fatte)
  • Peggior difesa: Lucchese (54 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Lucchese (-23)
  • Partita con più reti: Ambrosiana-Lucchese 7-1 (7ª giornata), Genova-Bari 8-0 (14ª giornata) e Bari-Ambrosiana 3-5 (28ª giornata)
  • Miglior sequenza di partite utili: Bologna (19, dalla 5ª alla 23ª giornata)

Capoliste solitarie

  • dalla 6ª all'8ª giornata: Liguria
  • 11ª giornata: Torino
  • 12ª giornata: Liguria
  • 17ª giornata: Bologna
  • dalla 19ª alla 30ª giornata: Bologna

Classifica dei marcatori[modifica | modifica sorgente]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 593 gol (di cui 9 su autorete) da 151 diversi giocatori, per una media di 2,47 gol a partita[5]. Di seguito, la classifica dei marcatori[23].

Reti Rig. Calciatore Squadra
19 1 Italia Aldo Boffi Milano
19 Uruguay Italia Ettore Puricelli Bologna
14 Italia Alfredo Lazzaretti Genova 1893
13 1 Italia Danilo Michelini Roma
11 Italia Vinicio Viani (II) Livorno
11 Italia Giovanni Gaddoni Torino
11 2 Italia Luigi Scarabello Genova 1893
Reti Rig. Calciatore Squadra
10 Italia Pietro Ferraris (II) Ambrosiana-Inter
10 Italia Annibale Frossi Ambrosiana-Inter
10 1 Italia Arrigo Morselli Genova 1893
10 Italia Guglielmo Gabetto Juventus
10 - Italia Guglielmo Trevisan Triestina
10 Italia Ottorino Dugini Bari

Marcature multiple[modifica | modifica sorgente]

[23].

Reti Calciatore Incontro Giornata
4 Italia Angelo Cattaneo Genova-Bari 8-0 14

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Chiesa, op. cit., p. 42
  2. ^ a b c d Chiesa, op. cit., pp. 42-43
  3. ^ Chiesa, op. cit., p. 46
  4. ^ a b c Chiesa, op. cit., p. 44
  5. ^ a b c Melegari, 2004, op. cit., 230
  6. ^ Chiesa, op. cit., p. 43
  7. ^ Chiesa, op. cit., p. 47
  8. ^ Chiesa, op. cit., p. 45
  9. ^ Melegari, 2004, op. cit., p. 101
  10. ^ a b Melegari, 2002, op. cit., p. 425
  11. ^ Felsner sostituice Veisz come istruttore del Bologna a partire da oggi, Il Littoriale, n. 267, 27 ottobre 1938, p. 4.
  12. ^ L'allenatore della Lazio è stato ceduto al Milano, Il Littoriale, n. 48, 25 febbraio 1939, p. 4.
  13. ^ Malumori e sfiducia a Livorno dopo la sconfitta col Milano, Il Littoriale, n. 59, 10 marzo 1939, p. 5.
  14. ^ Storia della stagione su magliarossonera.it
  15. ^ Cambiamento di allenatore nel Milan, Il Littoriale, n. 253, 11 ottobre 1938, p. 6.
  16. ^ Il Milano conferma l'ingaggio di Viola, Il Littoriale, n. 48, 25 febbraio 1939, p. 1.
  17. ^ Echi del clamoroso insuccesso del Napoli, Il Littoriale, n. 14, 17 gennaio 1939, p. 6.
  18. ^ Mario Improta, Numeri Azzurri, Fratelli Frilli Editori, pagine 48 e 50
  19. ^ Napolissimo.net - Torneo 1938/1939
  20. ^ Storia della stagione su asrtalenti.altervista.it
  21. ^ Presa di contatto con l'ungherese Molnar, La Stampa, n. 30, 4 febbraio 1939, p. 4.
  22. ^ Necadoma nuovo allenatore della Triestina, Il Littoriale, n. 14, 17 gennaio 1939, p. 6.
  23. ^ a b c Campionato 1938-39 su rsssf.com

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Carlo F. Chiesa. Il grande romanzo dello scudetto. Terza puntata: Il Bologna chiude il suo ciclo, da Calcio 2000, aprile 2002, pp. 40-59.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004. Modena, Panini, 2004.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2003, Modena, Panini, 2002.
  • La Stampa, annate 1938 e 1939.
  • Il Littoriale, annate 1938 e 1939.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]