Mario Varglien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Varglien
Mario Varglien, Juventus.jpg
Varglien I alla Juventus
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex mediano)
Ritirato 1944 – giocatore
1954 – allenatore
Carriera
Giovanili
Olympia Fiume Olympia Fiume
Squadre di club1
1920-1926 Olympia Fiume Olympia Fiume  ? (?)
1926-1927 Fiumana Fiumana  ? (?)
1927-1928 Pro Patria Pro Patria 20 (2)
1928-1942 Juventus Juventus 353 (17)
1942-1943 Sanremese Sanremese  ? (?)
1943-1944 Triestina Triestina 11 (0)
Nazionale
1935 Italia Italia 1 (0)
Carriera da allenatore
1942-1943 Sanremese Sanremese
1946-1947 Triestina Triestina
1948-1951 Como Como
1951-1952 Pro Patria Pro Patria
1952-1954 Roma Roma
Palmarès
W.Cup2.svg  Coppa Rimet
Oro Italia 1934
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mario Varglien, detto Varglien I (Fiume, 26 dicembre 1905Venezia, 11 agosto 1978[1]), è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo mediano.

Il fratello minore, Giovanni, fu calciatore anch'egli: era noto come "Varglien II".

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Fu un atleta che si distinse anche in diverse gare Fidal, nelle specialità dei 100, 200, 400 metri e del salto triplo.

Nel calcio esordì con la formazione dell'Olympia di Fiume; vi giocò per 4 stagioni fino alla fusione della squadra con il Gloria, che portò alla nascita dell'Unione Sportiva Fiumana. Giocò nella neonata squadra quarnerina nella stagione 1926-27; non avendo ruolo fisso venne impiegato come centromediano o come mezzala d'attacco. Esordì in Divisione Nazionale nel 1927-28, acquistato dalla Pro Patria. Nel 1928 passò alla Juventus.

Militò per 14 stagioni nella squadra torinese, vincendo cinque campionati italiani (quelli del cosiddetto Quinquennio d'oro) e due Coppe Italia. Con la casacca bianconera realizzò complessivamente 17 reti in 353 partite.

Nella campionato di Serie C 1942-1943 fu giocatore e allenatore della Sanremese[2].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Fu uno dei ventidue giocatori convocati da Vittorio Pozzo per giocare il campionato del mondo 1934. Quell'edizione, disputata in Italia, venne poi vinta proprio dagli azzurri. Nella sua carriera, comunque, Varglien giocò solo un match in nazionale, un'amichevole contro la Francia il 17 febbraio 1935 vinta 2-1.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Serie Nazione Pres. Reti
1927/28 Pro Patria Pro Patria Div. Nazionale bandiera Regno d'Italia 20 2
1928/29 Juventus Juventus Div. Nazionale bandiera Regno d'Italia 29 1
1929/30 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 33 4
1930/31 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 33 0
1931/32 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 32 4
1932/33 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 33 3
1933/34 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 30 1
1934/35 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 28 0
1935/36 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 29 2
1936/37 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 20 0
1937/38 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 27 0
1938/39 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 26 0
1939/40 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 22 1
1940/41 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 4 0
1941/42 Juventus Juventus Serie A bandiera Regno d'Italia 6 1
Totale 372 19

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/02/1935 Roma Italia Italia 2 – 1 Francia Francia Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 1930-1931, 1931-1932, 1932-1933, 1933-1934, 1934-1935
Juventus: 1937-1938, 1941-1942

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Italia 1934

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Stampa Sera, 14 agosto 1978, pagina 3 archiviolastampa.it
  2. ^ Ennio Mantella. I giocatori della Serie C e la loro nuova destinazione, da «Il Littoriale», n. 206, 28 agosto 1942, p. 2

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Vladimiro Caminiti, Juventus Juventus. Dizionario storico romantico dei bianconeri, Milano, Edizioni Elle, 1977, p. 221.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]