Heinrich Schönfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heinrich Schönfeld
HeinrichSchonfeld.jpg
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Squadre di club1
1916-1921 Bianco.svg SpC Rudolfshügel  ? (?)
1921-1923 Merano Merano  ? (?)
1923-1925 Torino Torino 30 (23)
1925-1926 Inter Inter 14 (7)
1926 Hakoah Vienna Hakoah Vienna  ? (?)
1926-1927 Brooklyn Wanderers Brooklyn Wanderers 6 (3)
1927-1928 Hakoah Vienna Hakoah Vienna  ? (?)
1928-1929 Flag of None.svg Brooklyn Hakoah 12 (11)
1930 Hakoah All-Stars Hakoah All-Stars 6 (0)
Carriera da allenatore
1930-1933 Juventus Trapani Juventus Trapani All-Gio
1933 Catanzarese Catanzarese
1933-1935 Juventus Trapani Juventus Trapani
1951-1952 Hakoah Hallein Hakoah Hallein
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Heinrich Schönfeld (Cluj, 3 agosto 1900 – ...) è stato un allenatore di calcio ed ex calciatore austriaco, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Nato a Cluj (in tedesco Klausenburg) nell'allora Austria-Ungheria (odierna Romania) da famiglia tedesca, Heinrich "Enrico" Schönfeld fece il suo debutto nel calcio professionale come portiere nel 1916 militando per la squadra austriaca Sport Club Rudolfshügel; dalla stagione 1920-1921 cambiò ruolo diventando attaccante (cambi di ruolo che in quegli anni non erano rari). Nel 1921 si trasferisce al Sportclub Merano (o Sportklub Meran) diventato rapidamente uno dei più famosi e quotati giocatori del Sud Tirolo.

Schönfeld con la maglia dell'Inter

Nel 1923, su consiglio dell'ex giocatore nazionale austriaco Karl Stürmer, Schönfeld venne acquistato dal Torino dove nella stagione 1923-1924 con 22 gol in 20 partite divenne il capocannoniere del campionato. L'anno successivo gioca 10 partite segnando un gol. Trascorse poi una stagione con l'Inter (1925-1926) prima di tornare in Austria nel 1926 per militare nello Hakoah Vienna, squadra rappresentante la comunità ebraica di Vienna.

Proprio nel 1926 lo Hakoah Vienna, mosso anche dall'intento di raccogliere dei fondi per la causa sionista, attraversò l'atlantico per un tour[1] di dodici partite negli Stati Uniti esibendosi di fronte a quarantaseimila spettatori al Polo Grounds di New York (registrando un record di pubblico eguagliato solo cinquantuno anni dopo) nella partita persa con i New York Stars e battendo due volte i Brooklyn Wanderers. Gli austriaci impressionarono molto il proprietario della squadra di Brooklyn Nathan Agar[2] che tentò di trattenere alcuni di questi negli Stati Uniti: Schönfeld, János Nehadoma, Rudolph Nickolsburger, Béla Guttman, József Eisenhoffer, Leopold Drucker, Alexander Neufeld, tra gli altri, convinti anche dalla relativa mancanza di antisemitismo nel paese americano e forti del fatto che molti club della costa orientale degli Stati Uniti erano posseduti da ebrei.

Schönfeld giocò qualche partita con i Brooklyn Wanderers prima di tornare in Austria per militare un altro anno con gli Hakoah Vienna e poi ritornare negli Stati Uniti e giocare nella American Soccer League con gli Hakoah Brooklyn. A seguito del crollo della borsa del 1929 la crisi colpì anche il calcio americano con la fuga degli sponsor che ritirarono il loro appoggio finanziario da cui dipendevano buona parte dei team. In concerto con gli ex membri dello Hakoah Vienna rimasti in America, Schönfeld decise di formare gli Hakoah All-Stars (società creata dalla fusione tra gli Hakoah Brooklyn e i New York Hakoah) in occasione della unione tra le due leghe ASL e la ESL in un'unica lega nota come Atlantic Coast Soccer League[3]. Il campionato della nuova lega ebbe breve durata e nel 1930 cessò le attività. A seguito della chiusura della lega la Hakoah All-Stars scelse di effettuare dei tour per propagandare il calcio centroeuropeo e nel 1930 si esibì in alcune gare amichevoli nell'America del Sud.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nel 1930 torna in Europa ed inizia la carriera di allenatore in Italia nella neonata Juventus Trapani di Franco Adragna che adotta i colori neroazzurri della sua ex squadra, l'Inter.

In Sicilia trascorre cinque stagioni da allenatore-giocatore tra il 1930 e il 1935 (con una breve parentesi a Catanzaro[4][5]) guidando la squadra dalla Terza Divisione alla Prima Divisione con due promozioni consecutive[6]. Schönfeld riuscì a far ingaggiare dalla Juventus Trapani giocatori come Stevan Tommei, Giuseppe Gobetti, Pietro Miglio e Américo Ruffino provenienti da formazioni di categoria superiore integrandoli con giocatori locali.

Fu presto costretto a lasciare l'Italia a causa delle leggi razziali che imponevano il divieto di lavoro ai non-italiani ed agli ebrei.

Dopo la fine della II Guerra Mondiale allenò l'Hakoah Hallein[7], formazione composta prevalentemente da profughi ebrei di Hallein dall'estate del 1951 al 1952, anno in cui decise di trasferirsi in Canada insieme alla moglie Elisabeth[8].

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[2][9][modifica | modifica sorgente]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1915-1916[10] Austria SpC Rudolfshügel CA 3 0
1916-1917[11] CA 14 0
1917-1918[12] CA 16 0
1918-1919[13] CA 1 0
1919-1920 CA ? 0[14]
1920-1921 CA ? 2[15]
Totale SpC Rudolfshügel  ? 2
1921-1922 Italia Merano ? ? ?
1922-1923 ? ? ?
Totale Merano  ?  ?
1923-1924 Italia Torino PD 20 22
1924-1925 PD 10 1
Totale Torino 30 23
1925-1926 Italia Inter PD 14 7[16]
1926 Austria Hakoah CA ? 6[17]
1926-1927 Stati Uniti Brooklyn Wanderers ASL 6 3
1927-1928 Austria Hakoah CA ? 4[18]
Totale Hakoah  ? 10
1928-1929 Stati Uniti Brooklyn Hakoah ASL 12 11
1930 Stati Uniti Hakoah All-Stars ASL 6 0

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ International Tours of Hakoah All-Stars of Vienna. URL consultato il 2 giugno 2009.
  2. ^ a b Schönfeld, jewsinsports.org. URL consultato il 2 giugno 2009.
  3. ^ (EN) Soccer, The Globe - Bethlehem, 1º gennaio 1930. URL consultato il 21 aprile 2010.
  4. ^ Elenco di giocatori ed allenatori nati in Romania attivi nel campionato italiano. URL consultato il 2 giugno 2009.
  5. ^ La notizia a Schönfeld in Il Littoriale, 13 luglio 1933, p. 4. URL consultato il 14 maggio 2011.
  6. ^ Storia del Trapani Calcio. URL consultato il 2 giugno 2009.
  7. ^ SC Hakoah Hallein
  8. ^ SC Hakoah Hallein 1951-(2011)
  9. ^ (EN) Roberto Di Maggio, Romanian players in Italy, RSSSF, 29 aprile 1998. URL consultato il 27 marzo 2011.
  10. ^ http://www.austriasoccer.at/New/Menu/NAT/StatsN/O1(1Klasse)NOFussballverband19151604.htm
  11. ^ http://www.austriasoccer.at/New/Menu/NAT/StatsN/O1(1Klasse)NOFussballverband19161704.htm
  12. ^ http://www.austriasoccer.at/New/Menu/NAT/StatsN/O1(1Klasse)NOFussballverband19171804.htm
  13. ^ http://www.austriasoccer.at/New/Menu/NAT/StatsN/O1(1Klasse)NOFussballverband19181904.htm
  14. ^ http://www.austriasoccer.at/NAT/1910_19/191920_1.htm#01
  15. ^ Gol segnati al 1º e 3º turno. Cfr. http://www.austriasoccer.at/NAT/1920_29/192021_1.htm#01
  16. ^ 9 secondo il sito ufficiale dell'Inter.
  17. ^ Gol segnati al 14º, 18º, 19º, 20º, 24º e 25º turno. Cfr. http://www.austriasoccer.at/NAT/1920_29/192526_1.htm#01
  18. ^ http://www.austriasoccer.at/NAT/1920_29/192728_1.htm#01

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Franco Auci, Cento anni fa 1905, da quel seme: dalle origini alla prima C/2 (1978-79), Arti grafiche Cosentino, Trapani, 2005, ISBN.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]