József Bozsik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
József Bozsik
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore, centrocampista
Carriera
Giovanili
1936-1943 Kispest Kispest
Squadre di club1
1938-1944 Kispest Kispest  ?? (??)
1944 Flag of None.svg Pilisi Levente SE  ?? (??)
1945-1962 Honved Honvéd 447 (33)
Nazionale
1947-1962 Ungheria Ungheria 101 (11)
Carriera da allenatore
1966-1967 Honved Honvéd
1974 Ungheria Ungheria
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Helsinki 1952
W.Cup2.svg Coppa Rimet
Argento Svizzera 1954
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

József Bozsik (Budapest, 28 novembre 1925Budapest, 31 maggio 1978) è stato un calciatore ungherese, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Visse a Kispest, oggi circoscrizione di Budapest.

Dopo il trasferimento della famiglia nel quartiere in questione fece subito amicizia con i vicini di casa, in particolar modo con il quasi coetaneo Ferenc Puskás. Compagni di gioco a Budapest, entrano insieme nelle giovanili del Kispest AC.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1943 debuttò in prima squadra contro il Vasas SC. Il 17 agosto 1947 indossa per la prima volta la maglia della nazionale magiara. Quella fu la prima di 101 presenze con la nazionale di calcio del suo Paese. Nel 1952, è medaglia d'oro alle olimpiadi estive di Helsinki.

Un anno più tardi, il 25 novembre 1953, è autore di una grande prestazione con la nazionale al Wembley Stadium, dove per la prima volta i maestri inglesi sono sconfitti dalla neonata Aranycsapat, la squadra d'oro. Bozsik segna, colpisce un palo e serve un assist.

Nel 1954 viene sconfitto con la Nazionale dalla Germania Ovest nella finale dei mondiali di calcio in Svizzera.

Dopo la rivolta ungherese di Budapest del 1956, si dà il via alla dispora dei migliori calciatori della Nazionale, su tutti Puskás. I calciatori emigrati non vestiranno mai più la maglia dell'Ungheria e così la selezione Nazionale perde i pezzi grossi, fatta eccezione per Gyula Grosics, Nandor Hidegkuti e proprio József Bozsik.

Nel 1959 vince la Coppa Mitropa con l'Honvéd.

Ai successivi mondiali svedesi del 1958, l'ex-Aranycsapat non farà bella figura, così come in Cile nel 1962.

Al termine dei mondiali cileni lascia il calcio giocato dopo 447 presenze con l'Honvéd, con cui ha vinto più volte il campionato ungherese, e 101 con la Nazionale, record ancora oggi ineguagliato.

Tra il 1966 e il 1967 diventa allenatore della sua Honvéd per fronteggiare una nuova scuola calcistica, della quale faceva parte il Pallone d'oro Flórián Albert, il Ferencvárosi TC. I risultati sono magri ed a fine stagione lascia.

Nel 1974 guida, senza successo, la Nazionale ungherese.

La tomba di Bozsik

Considerato uno dei migliori calciatori della storia nel suo ruolo, muore nel 1978 per arresto cardiaco. Suo figlio Péter ha allenato la selezione magiara nel 2006, ma si è dimesso a causa di una sconfitta contro Malta.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]
Honvéd: 1949, 1950, 1952, 1954, 1955, 1956

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ungheria: 1952
Ungheria: 1953