Nemanja Vidić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nemanja Vidić
Nemanja Vidić.jpg
Vidić con la maglia del Manchester United nel 2006.
Dati biografici
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia (1981-2003)
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (2003-2006)
Serbia Serbia (dal 2006)
Altezza 190 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Inter Inter
Carriera
Giovanili
1996-2000 Stella Rossa Stella Rossa
Squadre di club1
2000-2001 Spartak Subotica Spartak Subotica 27 (6)
2001-2004 Stella Rossa Stella Rossa 67 (12)
2004-2006 Spartak Mosca Spartak Mosca 39 (4)
2006-2014 Manchester Utd. 211 (15)
2014- Inter Inter 16 (1)
Nazionale
2002
2003-2006
2006-2011
Jugoslavia Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Serbia Serbia
3 (0)
17 (1)
36 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 marzo 2015

Nemanja Vidić (in serbo Немања Видић?; Užice, 21 ottobre 1981) è un calciatore serbo, difensore dell'Inter.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale fisicamente prestante, abile nel gioco aereo e carismatico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa, Spartak Subotica e Spartak Mosca[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili della Stella Rossa, debuttò nel calcio professionistico nel 2000, giocando in prestito, nello Spartak Subotica.

Rientrato dal prestito, divenne uno dei pilastri della Stella Rossa, venendo nominato capitano, e guidando la formazione di Belgrado alla vittoria di un Campionato di Serbia e Montenegro (2003-2004), l'anno successivo conquista due coppe prestigiose con la Stella Rossa, la Coppe di Serbia e Montenegro (2002 e 2004), dimostrando buone doti anche in zona gol, mettendo a segno 12 reti in 67 incontri.

Nel luglio del 2004 si trasferisce in Russia, allo Spartak Mosca, dove rimane una sola stagione: le sue ottime prestazioni gli valsero la nomina a "Giocatore serbo dell'anno".

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio del 2006, quando sembrava in procinto di passare alla Fiorentina, va in Inghilterra, viene ingaggiato dal Manchester United, ed anche se è stato inserito in squadra a stagione in corso colleziona un paio di partite tra campionato e coppa. Dopo un periodo di apprendimento del calcio inglese, nella stagione 2006-2007, insieme a Rio Ferdinand, diventa uno dei pilastri dei Red Devils, tanto da venire nominato nella squadra ideale della Premier League 2007. L'anno successivo è quello della consacrazione: grazie anche alle sue ottime prestazioni il Manchester United conquista la Premier League e la Champions League. Proprio nella finale contro il Chelsea, Vidić sforna una prestazione maiuscola annullando completamente Didier Drogba.

Ancora successi di squadra e personali nella stagione 2008-2009. Il Manchester United lotta su tutti i fronti portando a casa il Mondiale per Club in cui Vidic segna anche un gol, la Coppa di Lega ed il campionato con unico rammarico la finale di Champions League persa contro il Barcellona. Vidic contribuisce a tali successi (in gol nella determinante gara di ritorno contro l'Inter vinta per 2-0) e gran parte del merito è suo se Edwin Van der Sar riesce a stabilire il nuovo record di imbattibilità in Inghilterra. A fine stagione viene premiato dai tifosi e dai compagni nonché da Sir Alex Ferguson come miglior giocatore dell'anno del Manchester United.

Vidić espulso durante un match di Premier League contro il Liverpool

Il 17 settembre 2010 dopo il ritiro del veterano Gary Neville dall'attività agonistica, Vidic viene nominato capitano del Manchester United, visti gli infortuni di Rio Ferdinand e l'età di Ryan Giggs che non consentono un impiego in pianta stabile nell'undici titolare di questi giocatori. Nella stagione 2010-2011 registra il maggior numero di presenze in campionato ben 35 sulle 38 totali, e 5 gol, un record personale sempre in campionato. In quell'anno è riuscito a vincere coi Red devils sia Premier League che la FA Cup, e ad arrivare di nuovo in finale di Champions League ancora una volta contro il Barcellona, finale che si è aggiudicata ancora una volta la squadra spagnola. La stagione 2011-2012 è la più sfortunata perché subisce un grave infortunio ai legamenti del ginocchio, e dopo poche partite è costretto a saltare tutta la stagione. Nella stagione 2012-2013 non gioca molto anche a causa dell'infortunio precedente, ma riesce lo stesso a rendersi utile alla causa dei Red Devils, contribuendo e riuscendo a vincere il campionato ed a fare un ultimo regalo tra l'altro ad Sir Alex Ferguson, visto che è stato il suo ultimo anno da allenatore del Manchester United.

Inizia la stagione 2013-2014 con la vittoria per 2-0 in Community Shield, ai danni del retrocesso Wigan. Il 7 gennaio 2014 trova il primo gol stagionale nella partita persa 2-1 sul campo del Sunderland in League Cup. Il 7 febbraio 2014 è lo stesso Vidic ad annunciare ufficialmente, tramite un comunicato comparso sul sito del Manchester United, il suo imminente addio a fine stagione: «È il mio ultimo anno di contratto, ho passato 8 anni fantastici qui. Il periodo in questo grande club resterà sempre il migliore della mia carriera. Comunque ho deciso di andare via a fine anno. Voglio una nuova sfida e voglio cercare di fare del mio meglio per i prossimi anni [...]«». Il giorno stesso, il tecnico dei Red Devils David Moyes commenta così la decisione di Vidic: «Non molti hanno la concentrazione, lo spessore umano e la leadership di Vidic. È stato un grande leader per il club servendolo brillantemente e spero che lo faccia fino al termine della stagione. È stata una decisione presa insieme, credo sia giusto per lui e per la società. Ha deciso che era giunto il tempo di cambiare».

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 marzo 2014 l'Inter annuncia il suo ingaggio a parametro zero a partire dal 1º luglio seguente per 2 anni con opzione per il terzo anno ed un ingaggio da 3,2 milioni di euro netti a stagione.[1] Esordisce in nerazzurro in occasione del play-off di Europa League con lo Stjarnan mentre in Serie A debutta invece il 31 agosto in Torino-Inter, ricevendo un cartellino rosso nel recupero della ripresa per aver applaudito l'arbitro Daniele Doveri. Con il nuovo allenatore Roberto Mancini perde il posto da titolare [2] ma l'11 gennaio 2015, al rientro in squadra dopo due mesi per sopperire alle assenze di alcuni compagni,[3] mette a segno il suo primo gol con la maglia nerazzurra, nella vittoria casalinga per 3-1 contro il Genoa.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò con la Nazionale serbo-montenegrina il 12 ottobre 2002 contro l'Italia. Nel corso delle qualificazioni ai Mondiali del 2006, ai quali ha poi partecipato, la difesa serba, formata da Ivica Dragutinović, Goran Gavrančić, Mladen Krstajić, e lo stesso Vidić, subì un solo gol in dieci incontri. Il 24 ottobre 2011 comunica il ritiro dalla Nazionale dopo 56 partite e 2 reti segnate.[5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 marzo 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000 Serbia Stella Rossa SL 0 0 CS 0 0 - - - - - - 0 0
2000-2001 Serbia Spartak Subotica SL 27 6 CS 0 0 - - - - - - 27 6
2001-2002 Serbia Stella Rossa SL 22 2 CS 5 0 UCL 2[6] 0 - - - 29 2
2002-2003 SL 25 5 CS 4 1 CU 6[7] 0 - - - 35 6
2003-2004 SL 20 5 CS 5 0 CU 6[7] 3[8] - - - 31 8
Totale Stella Rossa 67 12 14 1 14 3 - - 95 16
2004 Russia Spartak Mosca PL 12 2 CR 1 0 - - - - - - 13 2
2005-gen. 2006 PL 27 2 CR 1 0 - - - - - - 28 2
Totale Spartak Mosca 39 4 2 0 - - - - 41 4
gen.-giu. 2006 Inghilterra Manchester United PL 11 0 FACup+CdL 2+2 0 UCL 0 0 - - - 15 0
2006-2007 PL 25 3 FACup+CdL 5+0 0 UCL 8 1 - - - 38 4
2007-2008 PL 32 1 FACup+CdL 3+0 0 UCL 9 0 CS 1 0 45 1
2008-2009 PL 34 4 FACup+CdL 4+4 0 UCL 9 1 CS+SU+Cmc 1+1+2 0+1+1 55 7
2009-2010 PL 24 1 FACup+CdL 0+2 0 UCL 7 0 - - - 33 1
2010-2011 PL 35 5 FACup+CdL 2+0 0 UCL 9 0 CS 1 0 47 5
2011-2012 PL 6 0 FACup+CdL 0+1 0 UCL+UEL 2+0 0 CS 1 0 10 0
2012-2013 PL 19 1 FACup+CdL 2+0 0 UCL 2 0 - - - 23 1
2013-2014 PL 25 0 FACup+CdL 0+2 1 UCL 6 1 CS 1 0 34 2
Totale Manchester United 211 15 29 1 52 3 8 2 300 21
2014-2015 Italia Inter A 16 1 CI 0 0 UEL 5[9] 0 - - - 21 1
Totale carriera 360 38 45 2 71 6 8 2 484 48

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Jugoslavia Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-10-2002 Napoli Italia Italia 1 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Qual. Euro 2004 -
16-10-2002 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 2 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2004 - Ammonizione al 40’ 40’
20-11-2002 Saint-Denis Francia Francia 3 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
Totale Presenze 3 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-04-2003 Brema Germania Germania 1 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
03-06-2003 Leicester Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole - Ammonizione al 81’ 81’ Uscita al 82’ 82’
07-06-2003 Helsinki Finlandia Finlandia 3 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Qual. Euro 2004 -
18-08-2004 Lubiana Slovenia Slovenia 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
04-09-2004 Serravalle San Marino San Marino 0 – 3 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Qual. Mondiali 2006 - Ammonizione al 44’ 44’
17-11-2004 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Qual. Mondiali 2006 -
09-02-2005 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
30-03-2005 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 0 – 0 Spagna Spagna Qual. Mondiali 2006 -
04-06-2005 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 0 – 0 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2006 -
15-08-2005 Kiev Polonia Polonia 3 – 2 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole 1
17-08-2005 Kiev Ucraina Ucraina 2 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
03-09-2005 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 2 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2006 -
07-09-2005 Madrid Spagna Spagna 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Qual. Mondiali 2006 -
08-10-2005 Vilnius Lituania Lituania 0 – 2 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Qual. Mondiali 2006 -
12-10-2005 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 1 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2006 - Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 76’, 84’
01-03-2006 Tunisi Tunisia Tunisia 0 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole - Ammonizione al 77’ 77’
27-05-2006 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole 1 Ingresso al 63’ 63’ Ammonizione al 84’ 84’
Totale Presenze 17 Reti 1
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Serbia Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
07-10-2006 Belgrado Serbia Serbia 1 – 0 Belgio Belgio Qual. Euro 2008 -
15-11-2006 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
24-03-2007 Almaty Kazakistan Kazakistan 2 – 1 Serbia Serbia Qual. Euro 2008 - Ammonizione al 63’ 63’
28-03-2007 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2008 -
02-06-2007 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Serbia Serbia Qual. Euro 2008 -
22-08-2007 Bruxelles Belgio Belgio 3 – 2 Serbia Serbia Qual. Euro 2008 - Ammonizione al 94’ 94’
12-09-2007 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 1 Serbia Serbia Qual. Euro 2008 - Ammonizione al 59’ 59’
06-02-2008 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 67’ 67’
26-03-2008 Kiev Ucraina Ucraina 2 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
28-05-2008 Burghausen Russia Russia 2 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
31-05-2008 Gelsenkirchen Germania Germania 2 – 1 Serbia Serbia Amichevole -
06-09-2008 Belgrado Serbia Serbia 2 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Mondiali 2010 -
10-09-2008 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Belgrado Serbia Serbia 3 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2010 - Ammonizione al 73’ 73’
15-10-2008 Vienna Austria Austria 1 – 3 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Belgrado Serbia Serbia 6 – 1 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Uscita al 46’ 46’
10-02-2009 Nicosia Cipro Cipro 0 – 2 Serbia Serbia Amichevole -
28-03-2009 Costanza Romania Romania 2 – 3 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2010 -
01-04-2009 Belgrado Serbia Serbia 2 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
06-06-2009 Belgrado Serbia Serbia 1 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 46’ 46’
09-09-2009 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Belgrado Serbia Serbia 5 – 0 Romania Romania Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 73’ 73’
14-11-2009 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
18-11-2009 Londra Corea del Sud Corea del Sud 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 72’ 72’
29-05-2010 Klagenfurt Serbia Serbia 0 – 1 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Amichevole -
13-06-2010 Pretoria Serbia Serbia 0 – 1 Ghana Ghana Mondiali 2010 - 1º turno -
18-06-2010 Port Elizabeth Germania Germania 0 – 1 Serbia Serbia Mondiali 2010 - 1º turno - Ammonizione al 60’ 60’
23-06-2010 Nelspruit Australia Australia 2 – 1 Serbia Serbia Mondiali 2010 - 1º Turno -
11-08-2010 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole -
03-09-2010 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 3 Serbia Serbia Qual. Euro 2012 -
07-09-2010 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 89’ 89’
08-10-2010 Belgrado Serbia Serbia 1 – 3 Estonia Estonia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 87’ 87’
17-11-2010 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 66’ 66’
29-03-2011 Tallinn Estonia Estonia 1 – 1 Serbia Serbia Qual. Euro 2012 -
10-08-2011 Mosca Russia Russia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ammonizione al 92’ 92’
11-10-2011 Maribor Slovenia Slovenia 1 – 0 Serbia Serbia Qual. Euro 2012 -
Totale Presenze 36 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa Belgrado: 2001-2002
Stella Rossa Belgrado: 2003-2004
Stella Rossa Belgrado: 2003-2004
Manchester United: 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010
Manchester United: 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2012-2013
Manchester United: 2007, 2008, 2010, 2011, 2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2007-2008
Manchester United: 2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2005, 2008
2007, 2008, 2009, 2011
2009, 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Inter, Vidic cerca casa a Milano, mediaset.it, 13 aprile 2014. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  2. ^ Inter, gioca Vidic: toh, chi si rivede!, mediaset.it, 7 gennaio 2015. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  3. ^ Vidic a lezione dal Mancio: contro il Genoa..., fcinter1908.it, 11 gennaio 2015. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  4. ^ Inter-Genoa 3-1, reti di Palacio e Icardi. Izzo accorcia, Vidic la chiude, gazzetta.it, 11 gennaio 2015. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  5. ^ (EN) Vidic ends Serbia career, 24 ottobre 2011. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  6. ^ Secondo turno preliminare.
  7. ^ a b 2 presenze nel turno preliminare.
  8. ^ 1 rete nel turno preliminare.
  9. ^ 1 Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 168068813 · LCCN: nb2011003756