Coppa del mondo per club FIFA 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa del mondo per club FIFA 2011
FIFA Club World Cup Japan 2011
Competizione Coppa del mondo per club FIFA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIFA
Date dall'8 dicembre
al 18 dicembre 2011
Luogo Giappone, 2 città
Partecipanti 7
Impianto/i 2 stadi
Sito Web Sito ufficiale
Risultati
Vincitore Barcellona Barcellona
(2º titolo)
Secondo Santos Santos
Terzo Al-Sadd Al-Sadd
Statistiche
Miglior giocatore Argentina Lionel Messi
Miglior marcatore Argentina Lionel Messi (2)
Brasile Adriano (2)
Incontri disputati 8
Gol segnati 24 (3 per incontro)
Pubblico 305 333
(38 167 per incontro)
FC Barcelona Team 2, 2011.jpg
I giocatori del Barcellona festeggiano la vittoria della Coppa del mondo per club
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010 2012 Right arrow.svg

La Coppa del mondo per club FIFA 2011 (in inglese 2011 FIFA Club World Cup) è stata l'ottava edizione di questo torneo di calcio per squadre maschili di club organizzato dalla FIFA. Si tratta della 7ª edizione da quando ha sostituito la Coppa Intercontinentale. Dopo le due edizioni precedenti disputatesi negli Emirati Arabi Uniti, la competizione è tornata nuovamente a svolgersi in Giappone, dall'8 al 18 dicembre 2011.

Vincitore della manifestazione è stato il Barcellona, che ha sconfitto in finale il Santos per 4-0, conquistando il trofeo per la seconda volta dopo quello del 2009.

Formula[modifica | modifica sorgente]

La formula del torneo è la stessa dall'edizione del 2008. Partecipano le sei vincitrici delle rispettive competizioni continentali, più la squadra campione nazionale del paese ospitante. Se una squadra del paese ospitante vince il proprio trofeo continentale, al posto dei campioni nazionali partecipa la finalista della competizione internazionale, visto il divieto di partecipazione per più squadre dello stesso paese.

I campioni nazionali del paese organizzatore devono sfidare i rappresentanti dell'Oceania in un turno preliminare, la cui vincente si aggrega alle detentrici dei titoli di Africa, Asia e Centro-Nord America. Le vincenti di questi scontri sfidano in semifinale le vincitrici della UEFA Champions League e della Coppa Libertadores. Oltre la finale per il titolo si disputano gli incontri per il terzo e il quinto posto.

Stadi[modifica | modifica sorgente]

Il Nissan Stadium di Yokohama, durante lo svolgimento della Coppa del mondo per club, torna ad assumere il precedente nome di International Stadium. Ciò a causa di una norma della FIFA che vieta di sponsorizzare i nomi degli stadi utilizzati durante le proprie competizioni.

International Stadium Toyota Stadium
Località: Yokohama Località: Toyota
Capienza: 72.370 Capienza: 45.000
NISSANSTADIUM20080608.JPG Toyota sta 0313 2.JPG

Squadre partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Squadra Data di qualificazione Confederazione Qualificata in quanto Partecipazioni
Nuova Zelanda Auckland City Auckland City 17 aprile 2011 OFC Campione OFC Champions League 2010-2011 (Ultima nel 2009)
Messico Monterrey Monterrey 27 aprile 2011 CONCACAF Campione CONCACAF Champions League 2010-2011
Spagna Barcellona Barcellona 28 maggio 2011 UEFA Campione UEFA Champions League 2010-2011 (Ultima nel 2009)
Brasile Santos Santos 22 giugno 2011 CONMEBOL Campione Coppa Libertadores 2011
Qatar Al-Sadd Al-Sadd 5 novembre 2011 AFC Campione AFC Champions League 2011
Tunisia Esperance Espérance 12 novembre 2011 CAF Campione CAF Champions League 2011
Giappone Kashiwa Reysol Kashiwa Reysol 3 dicembre 2011 AFC Campione nazionale 2011 del Giappone

Convocazioni[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Convocazioni per la Coppa del mondo per club FIFA 2011.

Arbitri[modifica | modifica sorgente]

La FIFA ha selezionato un arbitro per ogni confederazione, più uno di riserva.

AFC

CAF

CONCACAF

CONMEBOL

OFC

UEFA

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Tabellone[modifica | modifica sorgente]

Play-off per i quarti di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                           
 Giappone Kashiwa Reysol   2          
 Nuova Zelanda Auckland City   0      Giappone Kashiwa Reysol   1 (4)
   Messico Monterrey   1 (3)    
 Giappone Kashiwa Reysol  1
     Brasile Santos  3  
 Brasile Santos  0
   Spagna Barcellona  4
 Tunisia Espérance  1
 Qatar Al-Sadd  2    
 Qatar Al-Sadd  0
Incontro per il quinto posto Incontro per il terzo posto
     Spagna Barcellona  4  
 Messico Monterrey  3  Giappone Kashiwa Reysol  0 (3)
 Tunisia Espérance  2  Qatar Al-Sadd  0 (5)

Play-off per i quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Toyota
8 dicembre 2011, ore 19:45 UTC+9
Incontro 1
Kashiwa Reysol Flag of Japan.svg 2 – 0
referto
Flag of New Zealand.svg Auckland City Toyota Stadium (18.754 spett.)
Arbitro Italia Nicola Rizzoli

Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Toyota
11 dicembre 2011, ore 19:30 UTC+9
Incontro 2
Kashiwa Reysol Flag of Japan.svg 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Flag of Mexico.svg Monterrey Toyota Stadium (27.525 spett.)
Arbitro Nuova Zelanda Peter O'Leary

Toyota
11 dicembre 2011, ore 16:00 UTC+9
Incontro 3
Espérance Flag of Tunisia.svg 1 – 2
referto
Flag of Qatar.svg Al-Sadd Toyota Stadium (21.251 spett.)
Arbitro Cile Enrique Osses

Incontro per il quinto posto[modifica | modifica sorgente]

Toyota
14 dicembre 2011, ore 16:30 UTC+9
Incontro 4
Monterrey Flag of Mexico.svg 3 – 2
referto
Flag of Tunisia.svg Espérance Toyota Stadium (13.639 spett.)
Arbitro Uzbekistan Ravshan Irmatov

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Toyota
14 dicembre 2011, ore 19:30 UTC+9
Incontro 5
Kashiwa Reysol Flag of Japan.svg 1 – 3
referto
Flag of Brazil.svg Santos Toyota Stadium (29.173 spett.)
Arbitro Italia Nicola Rizzoli

Yokohama
15 dicembre 2011, ore 19:30 UTC+9
Incontro 6
Al-Sadd Flag of Qatar.svg 0 – 4
referto
Flag of Spain.svg Barcellona International Stadium (66.298 spett.)
Arbitro El Salvador Joel Aguilar

Incontro per il terzo posto[modifica | modifica sorgente]

Yokohama
18 dicembre 2011, ore 16:30 UTC+9
Incontro 7
Kashiwa Reysol Flag of Japan.svg 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Flag of Qatar.svg Al-Sadd International Stadium (60.527 spett.)
Arbitro Costa d'Avorio Noumandiez Doue

Finale[modifica | modifica sorgente]

Yokohama
18 dicembre 2011, ore 19:30 UTC+9
Incontro 8
Santos Flag of Brazil.svg 0 – 4
referto
Flag of Spain.svg Barcellona International Stadium (68.166 spett.)
Arbitro Uzbekistan Ravshan Irmatov

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Santos
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Barcellona

Formazioni:

Santos Santos (4-3-1-2)
POR 1 Brasile Rafael
DIF 2 Brasile Edu Dracena (c) Ammonizione al 74’ 74’
DIF 4 Brasile Danilo Uscita al 31’ 31’
DIF 14 Brasile Bruno Rodrigo
DIF 3 Brasile Léo
CEN 6 Brasile Durval
CEN 7 Brasile Henrique
CEN 5 Brasile Arouca
TRQ 10 Brasile Ganso Ammonizione al 73’ 73’ Uscita al 83’ 83’
ATT 9 Brasile Borges Uscita al 79’ 79’
ATT 11 Brasile Neymar
A disposizione:
POR 12 Brasile Aranha
POR 23 Brasile Vladimir
CEN 8 Brasile Elano Ingresso al 31’ 31’
DIF 13 Brasile Bruno Aguiar
DIF 15 Brasile Anderson Carvalho
DIF 7 Brasile Vinícius Simon
CEN 17 Brasile Felipe Anderson
CEN 18 Brasile Ibson Ingresso al 83’ 83’
ATT 19 Brasile Alan Kardec Ingresso al 79’ 79’
ATT 20 Colombia Wason Rentería
ATT 21 Brasile Pará
ATT 22 Brasile Diogo
Allenatore:
Brasile Muricy Ramalho
Santos vs Barcelona 2011-12-18.svg
Barcellona Barcellona (4-3-3)
POR 1 Spagna Víctor Valdés
DIF 2 Brasile Dani Alves
DIF 5 Spagna Carles Puyol (c) Uscita al 85’ 85’
DIF 3 Spagna Gerard Piqué Ammonizione al 39’ 39’ Uscita al 56’ 56’
DIF 22 Francia Éric Abidal
CEN 6 Spagna Xavi Gol 24’
CEN 16 Spagna Sergio Busquets
CEN 8 Spagna Andrés Iniesta
ATT 4 Spagna Cesc Fàbregas Gol 45’
ATT 10 Argentina Lionel Messi Man of the match Gol 17’ Gol 82’
ATT 11 Spagna Thiago Alcántara Uscita al 79’ 79’
A disposizione:
POR 13 Spagna José Pinto
ATT 9 Cile Alexis Sánchez
DIF 14 Argentina Javier Mascherano Ammonizione al 71’ 71’ Ingresso al 56’ 56’
CEN 15 Mali Seydou Keita
ATT 17 Spagna Pedro Ingresso al 79’ 79’
CEN 18 Messico Jonathan
DIF 19 Brasile Maxwell
ATT 21 Brasile Adriano
DIF 24 Spagna Andreu Fontàs Ingresso al 85’ 85’
ATT 27 Spagna Isaac Cuenca
POR 25 Spagna Oier Olazábal
ATT 7 Spagna David Villa
Allenatore:
Spagna Josep Guardiola

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Squadra Confederazione
1 Spagna Barcellona Barcellona UEFA
2 Brasile Santos Santos CONMEBOL
3 Qatar Al-Sadd Al-Sadd AFC
4 Giappone Kashiwa Reysol Kashiwa Reysol AFC
5 Messico Monterrey Monterrey CONCACAF
6 Tunisia Esperance Espérance CAF
7 Nuova Zelanda Auckland City Auckland City OFC

Vincitore[modifica | modifica sorgente]

Campione del mondo 2011

600px Catalano azulgrana.png

Barcellona
(2º titolo)

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Gol Minuti giocati Giocatore Squadra
2 90' Brasile Adriano Spagna Barcellona
2 180' Argentina Lionel Messi Spagna Barcellona
1 24' Brasile Maxwell Spagna Barcellona
1 88' Tunisia Oussama Darragi Tunisia Espérance
1 90' Spagna Cesc Fàbregas Spagna Barcellona
1 90' Mali Seydou Keita Spagna Barcellona
1 90' Spagna Xavi Spagna Barcellona
1 113' Messico Aldo de Nigris Messico Monterrey
1 120' Brasile Danilo Brasile Santos
1 120' Cile Humberto Suazo Messico Monterrey
1 159' Brasile Borges Brasile Santos
1 180' Camerun Yannick N'Djeng Tunisia Espérance
1 180' Brasile Neymar Brasile Santos
1 180' Tunisia Khaled Mouelhi Tunisia Espérance
1 210' Messico Hiram Mier Messico Monterrey
1 210' Messico Jesús Zavala Messico Monterrey
1 238' Qatar Khalfan Ibrahim Qatar Al-Sadd
1 240' Giappone Masato Kudo Giappone Kashiwa Reysol
1 300' Qatar Abdulla Koni Qatar Al-Sadd
1 300' Brasile Leandro Domingues Giappone Kashiwa Reysol
1 345' Giappone Junya Tanaka Giappone Kashiwa Reysol
1 397' Giappone Hiroki Sakai Giappone Kashiwa Reysol

Note[modifica | modifica sorgente]


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio