Abdul Kader Keïta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abdul Kader Keïta
Abdul Kader Keita 2011 (1).jpg
Dati biografici
Nazionalità Costa d'Avorio Costa d'Avorio
Altezza 184 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Honved Honvéd
Carriera
Giovanili
1998-1999 Africa Sports Africa Sports
Squadre di club1
1999-2000 Africa Sports Africa Sports 23 (4)
2000-2001 Etoile du Sahel Étoile du Sahel 22 (7)
2001-2002 Al-Ain Al-Ain 19 (6)
2002-2005 Al-Sadd Al-Sadd 71 (23)
2005-2007 Lilla Lilla 63 (15)
2007-2009 O. Lione O. Lione 52 (5)
2009-2010 Galatasaray Galatasaray 39 (10)
2010-2012 Al-Sadd Al-Sadd 27 (7)
2014- Honved Honvéd 2 (0)
Nazionale
2000- Costa d'Avorio Costa d'Avorio 72 (11)
Palmarès
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Argento Gabon-Guinea Eq. 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 ottobre 2013

Abdul Kader Keïta (Abidjan, 6 agosto 1981) è un calciatore ivoriano, centrocampista dell'Honvéd.

È fratello di Fadel Keïta, anch'egli calciatore.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera nell'Africa Sports National, per poi trasferirsi in Tunisia, all'Étoile Sportive du Sahel. Dopo le esperienze negli Emirati Arabi Uniti con l'Al-Ain e in Qatar con l'Al-Sadd, si trasferì al Lilla, squadra di Ligue 1, nel 2005.

Il 31 maggio 2007 il presidente del Lione, Jean-Michel Aulas, dichiara di aver fatto un'offerta al Lilla per Keita e il compagno di squadra Mathieu Bodmer. Il 14 giugno 2007 il Lione rivela che sia Keita che Bodmer hanno passato le visite mediche e il 16 giugno 2007 viene annunciato ufficialmente il suo acquisto per 18,5 milioni di euro.[senza fonte] Inizialmente doveva indossare il numero 9 ma, per un cambio di numero (dall'11 al 9) del compagno Fred, prende il 32; successivamente cambia ancora maglia passando al 23 dopo la partenza di Jérémy Berthod.[senza fonte]

Il 2 luglio 2009 il Galatasaray annuncia l'ingaggio del centrocampista offensivo dal Lione, siglando un contratto triennale.[1] Segna il suo primo gol con la squadra turca al 5º minuto della partita di qualificazione per l'Europa League contro il Maccabi Netanya. Il 12 dicembre segna nella vittoria per 3-2 sull'Antalyaspor. Il 18 febbraio 2010 segna il gol dell'1-1 contro l'Atlético Madrid in Europa League, nella gara di ritorno segna ancora il gol dell'1-1, ma il Galatasaray non riesce a qualificarsi. Il 28 febbraio segna due gol nella vittoria per 4-1 sul Kasimpasa, uno dei quali al volo appena dentro l'area di rigore. Nella vittoria per 3-0 sull'Ankaragücü ha segnato un gol e ha distribuito un assist. L'11 aprile 2010 ha distribuito due assist a Milan Baroš nella vittoria per 4-1 sul Diyarbakırspor. Una settimana più tardi ha segnato un gol nella vittoria per 3-1 sul Manisaspor.

Il 6 luglio 2010 la squadra turca annuncia di aver ceduto il giocatore a titolo definitivo, per una cifra vicina agli otto milioni di euro,[senza fonte] ai qatarioti dell'Al-Sadd, presso cui Keita aveva già militato anni prima.[2] Il 19 ottobre 2011 rimane coinvolto in una rissa scoppiata nella semifinale di andata di AFC Champions League tra Al-Sadd e Suwon Samsung Bluewings: il giocatore del Bluewigs Choi Sung-Hwan ha inavvertitamente ricevuto dei calci in testa da un difensore dell'Al-Sadd. Mentre Choi veniva soccorso dai medici Keita ha passato velocemente la palla al compagno di squadra Mamadou Niang mentre la difesa del Bluewigs, pensando che gli sarebbe stato restituito il possesso secondo le regole del fair play FIFA, rimane ferma; Niang attraversa in corsa tutta la metà campo avversaria e, dopo aver superato il portiere avversario, spinge la palla in rete firmando il 2-0 per l'Al-Sadd. Il caos viene ulteriormente incrementato dall'invasione di un tifoso del Bluewigs; durante la rissa Keita riceve un cartellino rosso, presumibilmente per aver inseguito il tifoso, averlo schiaffeggiato dietro alla testa e averlo preso per il collo. Il compagno di squadra Lee Jung-Soo ha poi dichiarato che Keita si era scusato per aver passato la palla a Niang e aveva ammesso di aver sbagliato. L'allenatore dell'Al-Sadd, Jorge Fossati, ha inoltre dichiarato che la squadra era stata infastidita dal fatto che i giocatori del Bluewigs non avevano subito messo fuori la palla e aveva quindi deciso di far ripartire l'azione. Keita è stato inoltre squalificato per la gara di ritorno.[3]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la Costa d'Avorio ha esordito nel 2000 e ha partecipato al campionato del mondo 2006 in Germania e al campionato del mondo 2010 in Sudafrica.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Al-Ain: 2001-2002
Al-Sadd: 2003-2004
Al-Sadd: 2003, 2005
Al-Sadd: 2003
Lione: 2007-2008
Lione: 2007-2008
Lione: 2007

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Al-Sadd: 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Keita Joins Galatasaray, galatasaray.org, 2 luglio 2009.
  2. ^ UFFICIALE: Racing Santander, preso Bakircioglu - TUTTO MERCATO WEB
  3. ^ (EN) A spate of suspensions, www.dohastadiumplusqatar.com, 26 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]