Javier Mascherano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Javier Mascherano
Mascherano 2012.jpg
Dati biografici
Nome Javier Alejandro Mascherano
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 174[1] cm
Peso 74[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, Difensore
Squadra Barcellona Barcellona
Carriera
Giovanili
2001-2003 River Plate River Plate
Squadre di club1
2003-2005 River Plate River Plate 46 (1)
2005-2006 Corinthians Corinthians 26 (2)
2006-2007 West Ham West Ham 5 (0)
2007-2010 Liverpool Liverpool 94 (1)
2010- Barcellona Barcellona 111 (0)
Nazionale
2000-2001
2003-2004
2004-2008
2003-
Argentina Argentina U-17
Argentina Argentina U-20
Argentina Argentina Olimpica
Argentina Argentina
6 (0)
22 (1)
18 (0)
106 (3)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Oro Uruguay 2003
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Atene 2004
Oro Pechino 2008
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Perù 2004
Argento Venezuela 2007
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Brasile 2014
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 settembre 2014

Javier Alejandro Mascherano (San Lorenzo, 8 giugno 1984) è un calciatore argentino, centrocampista o difensore del Barcellona e della Nazionale argentina.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

A inizio carriera Javier Mascherano aveva paura di volare: ha dichiarato che la prima volta in aereo (nel 2000 per andare in Francia) fu un'esperienza terribile, ma che per il lavoro che fa ha dovuto sconfiggere questa fobia[2]. Possiede il passaporto italiano grazie ai bisnonni che emigrarono dalla Sicilia[3]. È sposato dal 2008 con Fernanda Morello ed è padre di due bambine :la primogenita Lola nata nel 2006, periodo in cui giocava nel Corinthians e la seconda Alma nata nel 2009. [4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Classico centrocampista mediano, fa della grinta, della corsa e dell'anticipo (molto abile nei tackle)[1] le sue doti migliori. Giocatore dalla discreta tecnica, possiede una notevole intelligenza tattica e una buona visione di gioco, abilità che lo rendono un buon regista e interditore[5]. Giocatore di contenimento, dalla mentalità prettamente difensiva, poco propenso al gioco d'attacco. Viste le sue caratteristiche, può ricoprire oltre al ruolo di centrocampista anche quello da difensore centrale, come spesso accaduto a Barcellona[1]. Si contraddistingue per il carisma e la leadership in campo, infatti viene soprannominato "El Jefecito", "il piccolo capo"[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizia la carriera nel River Plate, con cui si fa notare in Coppa Libertadores. Nel 2005 è acquistato, insieme a Carlos Tévez e Ricardinho, dalla cordata di neoproprietari del Corinthians, con il quale vince il Campionato brasiliano.

L'arrivo al West Ham[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2006 si trasferisce insieme a Tévez in Inghilterra, al West Ham. Con gli Hammers disputa la Coppa UEFA e la Premier League, ma dopo alcuni mesi dichiara la volontà di porre fine alla sua esperienza nel West Ham.

Il passaggio al Liverpool[modifica | modifica sorgente]

Mascherano ai tempi del Liverpool

Il Liverpool, il 20 febbraio del 2007, si aggiudica ufficialmente l'argentino, con la formula del prestito; appena approdato alla corte di Rafa Benitez ha subito la possibilità di aggiudicarsi un trofeo, ma perde da titolare la finale della UEFA Champions League 2006-2007 ad Atene contro il Milan. Il 28 febbraio dell'anno seguente viene riscattato dal Liverpool, firmando un contratto quadriennale.[6][7] Nella stagione 2007-08 raggiunge coi Reds le semifinali di Champions League, in cui il Liverpool è eliminato dai connazionali del Chelsea: in precedenza, la sua squadra aveva eliminato Inter e Arsenal. Nel 2008-09 conquista invece il secondo posto in campionato, dietro il Manchester United, dopo aver vinto il titolo d'inverno.

Barcellona[modifica | modifica sorgente]

Le positive stagioni al Liverpool e il mondiale sudafricano lo portano, il 27 agosto 2010, a essere acquistato per 22 milioni di euro dal Barcellona, firmando un contratto quadriennale. Viene presentato ai tifosi catalani il 30 agosto.[8]

Inizialmente Josep Guardiola gli preferisce Sergio Busquets e Mascherano fa fatica a trovare spazio da titolare in squadra[9]. Poi arrivano i guai fisici del capitano Carles Puyol[10] e la malattia di Éric Abidal che obbligano Guardiola a meditare nuove mosse per la sua difesa: così l'argentino inizia a essere schierato quasi sempre titolare o come mediano al posto di Busquets arretrato in difesa o proprio come difensore centrale. Così arrivano i primi successi: la Liga e la Champions League. In questa stagione Mascherano colleziona 43 presenze ed è schierato titolare nelle partite decisive di Champions ovvero le due semifinali contro il Real Madrid e la finale contro il Manchester United.

Stagione 2011-2012[modifica | modifica sorgente]

Anche l'inizio della stagione 2011-2012 è ricco di soddisfazioni per Mascherano. Prima l'operazione al ginocchio di Puyol, poi l'infortunio alla caviglia di Gerard Piqué confermano sempre più Mascherano come difensore centrale titolare e leader del reparto difensivo[11]. Arrivano subito altri due trofei: la Supercoppa di Spagna dove risulta decisivo nella partita di ritorno contro il Real Madrid (vinta dai blaugrana 3-2 al Camp Nou) con una prova di grande solidità[12] e lo stesso vale per la sua prestazione nella Supercoppa UEFA, vinta per 2-0 contro il Porto[11].

Stagione 2012-2013[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2012-2013 complice l'infortunio di Carles Puyol diventa il nuovo titolare del duo di centrali di difesa. Il 23 agosto 2012 regala un assist nella partita vinta per 3-2 sul Real Madrid. Il 6 aprile 2013 si procura un infortunio al ginocchio che lo terrà fuori dai campi per un mese. Torna giocare il 19 maggio nella partita vinta 2-1 contro il Real Valladolid.

Stagione 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

Il 18 agosto 2013 esordisce nella nuova stagione nel match vinto 7-0 contro il Levante. Il 28 agosto vince il primo trofeo stagionale nella partita pareggiata 0-0 al Camp Nou contro l'Atletico Madrid. Il 18 settembre 2013 esordisce nella Champions League 2013-2014 nella vittoria per 4-0 contro l'Ajax.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Mascherano in Nazionale

Il 2 marzo 2001 esordisce con la selezione Under-17 dell'Argentina, nel pareggio per 1-1 contro il Perù: in quello stesso anno, è il capitano della squadra che arriva seconda al campionato sudamericano di categoria. Nel 2003 vince invece il Campionato sudamericano Under-20 mentre nel 2004, con l'Under-23, è finalista di Copa América e campione olimpico.

Con la Nazionale maggiore aveva già esordito il 16 luglio 2003, curiosamente ancora prima che con il club di appartenenza (dove esordisce il 3 agosto seguente). Convocato per il campionato del mondo 2006 disputa tutte e cinque le gare dell'Albiceleste, con un minutaggio complessivo di 510 minuti (di cui 60 riferiti ai tempi supplementari). Nel 2008 partecipa da fuoriquota alle Olimpiadi di Pechino, cogliendo un altro oro. Molto stimato da Maradona, al campionato del mondo 2010 l'ex Pibe de Oro gli assegna la fascia di capitano.

Nel 2011 prende parte alla Copa América, venendo convocato da Batista.[13]

Diventa vice-campione del Mondo nel 2014.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Argentina River Plate PD 0 0 - - - CL - - - - - 0 0
2003-2004 PD 21 0 - - - CL - - - - - 21 0
2004-2005 PD 25 1 - - - CL - - - - - 25 1
Totale River Plate 46 1 - - - - - - 46 1
2005 Brasile Corinthians A1/SP+A 8 0 CB 0 0 CL 0 0 - - - 8 0
2006 A1/SP+A 18 2 CB 2 0 CL - - - - - 20 2
Totale Corinthians 26 2 2 0 - - - - 28 2
2006-gen. 2007 Inghilterra West Ham PL 5 0 FACup+CdL 0 0 CU 2 0 - - - 7 0
gen.-giu. 2007 Inghilterra Liverpool PL 7 0 FACup+CdL - - UCL 4 0 CS 0 0 11 0
2007-2008 PL 25 1 FACup+CdL 2+1 0 UCL 13[14] 0 - - - 41 1
2008-2009 PL 27 0 FACup+CdL 3+0 0 UCL 8 0 - - - 38 0
2009-2010 PL 34 0 FACup+CdL 0+1 0 UCL+UEL 5+8 0+1 - - - 48 1
ago. 2010 PL 1 0 FACup+CdL - - UEL 0 0 - - - 1 0
Totale Liverpool 94 1 7 0 38 1 0 0 139 2
ago. 2010-2011 Spagna Barcellona PD 27 0 CR 7 0 UCL 11 0 - - - 45 0
2011-2012 PD 31 0 CR 6 0 UCL 10 0 SS+SU+Cmc 2+1+2 0 52 0
2012-2013 PD 25 0 CR 6 0 UCL 8 0 SS 2 0 41 0
2013-2014 PD 28 0 CR 7 0 UCL 9 0 SS 2 0 46 0
Totale Barcellona 111 0 26 0 38 0 9 0 183 0
Totale carriera 281 4 35 0 78 1 9 0 403 5

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Barcellona: 2010-2011
Barcellona: 2011
Barcellona: 2011

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2003

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Javier Alejandro Mascherano, arxiu.fcbarcelona.cat. URL consultato il 13 luglio 2014.
  2. ^ Javier Mascherano, il nuovo volante della Seleccion, tuttomercatoweb.com, 16 febbraio 2005. URL consultato il 13 luglio 2014.
  3. ^ Sport - Domande e risposte, stpauls.it. URL consultato il 13 luglio 2014.
  4. ^ Maria Fernanda Mascherano: Javier Mascherano’s Wife, sports.rightpundits.com, 31 agosto 2010. URL consultato il 10 luglio 2014.
  5. ^ Benitez molto soddisfatto di Mascherano, francorossi.com, 18 giugno 2010. URL consultato il 10 luglio 2014.
  6. ^ Ufficiale: il Liverpool riscatta Mascherano, tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2008. URL consultato il 10 luglio 2014.
  7. ^ Juve beffata, Mascherano al Liverpool, gazzetta.it, 30 gennaio 2007. URL consultato il 10 luglio 2014.
  8. ^ Ufficiale: Barcellona, è fatta per Mascherano, tuttomercatoweb.com, 29 agosto 2010. URL consultato il 10 luglio 2014.
  9. ^ Il Chelsea lo incalza, ma Mascherano è testardo! Vuol diventare un punto fermo del Barca, goal.com, 13 marzo 2011. URL consultato il 7 luglio 2014.
  10. ^ Barcellona, preoccupa Puyol, calciomercato.it, 23 gennaio 2011. URL consultato il 7 luglio 2014.
  11. ^ a b Supercoppa Europea - Le pagelle di Barcellona-Porto, it.eurosport.yahoo.com, 26 agosto 2011. URL consultato il 13 luglio 2014.
  12. ^ Supercoppa di Spagna - Le pagelle del Super Clasico, it.eurosport.yahoo.com, 18 agosto 2011. URL consultato il 13 luglio 2014.
  13. ^ Argentina: c'è anche Diego Milito tra i 26 pre-convocati, tuttomercatoweb.com, 1º giugno 2011. URL consultato il 10 luglio 2014.
  14. ^ 2 presenze nel terzo turno preliminare.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]