Mariano González

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mariano González
Dati biografici
Nome Mariano Nicolás González
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 175 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Santamarina Santamarina
Carriera
Squadre di club1
2001-2004 Racing Club Racing Club 64 (14)
2004-2006 Palermo Palermo 51 (4)
2006-2007 Inter Inter 14 (0)
2007-2011 Porto Porto 73 (7)
2011-2013 Estudiantes Estudiantes 33 (2)
2013 Arsenal Sarandi Arsenal Sarandí 13 (0)
2013-2014 Estudiantes Estudiantes 15 (0)
2014- Santamarina Santamarina 5 (0)
Nazionale
2001
2004
2003-2008
Argentina Argentina U-20
Argentina Argentina olimpica
Argentina Argentina
4 (0)
10 (0)
9 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Atene 2004
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Perù 2004
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mariano Nicolás González (Tandil, 5 maggio 1981) è un calciatore argentino, centrocampista sinistro del Santamarina.

È il fratello maggiore di Pablo Andrés González.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel Club Atlético Independiente, dal 2001 al 2004 ha giocato nel Racing Club, squadra della serie A del campionato argentino in cui ha segnato 14 reti (tra cui quella decisiva in una vittoria per 4-3 contro il Boca Juniors) in 64 presenze, esordendo a 21 anni sotto la guida di Osvaldo Ardiles.

Il 2 luglio 2004 viene acquistato dalla squadra italiana del Palermo.[2] Nella stagione 2004-2005 gioca 21 partite in campionato e 4 in Coppa Italia, conquistando la prima qualificazione in Coppa UEFA del Palermo dopo il 6º posto finale; nella stagione 2005-2006 gioca invece 30 partite in campionato, 5 in Coppa Italia e 9 in Coppa UEFA.

Nell'estate 2006 passa in prestito all'Inter, dove non trova molto spazio. Ha siglato la sua prima e unica rete in nerazzurro nella partita di Coppa Italia contro il Messina del 29 novembre 2006, vinta dall'Inter con il punteggio di 4-0. Ritornato a Palermo per fine prestito, è stato ceduto nuovamente in prestito al Porto nell'estate del 2007.

Nel 2008 la società lusitana fa valere l'opzione di riscatto assicurandosi il calciatore per 3,2 milioni di euro riunendosi con il connazionale ed ex compagno di squadra al Palermo Ernesto Farías, facendosi notare per aver segnato all'ultimo minuto nel pareggio per 2-2 contro il Manchester United, valevole per i quarti di finale della UEFA Champions League 2008-2009,[3] stagione in cui la sua squadra si confermò campione nazionale. Nella stagione 2010-2011, in cui il Porto vince l'Europa League, è una riserva e gioca da titolare solo una partita di campionato ed una di coppa nazionale.

Il 29 luglio 2011 firma una contratto triennale con gli argentini dell'Estudiantes, che lo prelevano a titolo definitivo.[4] Nel torneo di Apertura colleziona 17 presenze e segna due gol contro All Boys e Lanús.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001, con la Nazionale Under-20 argentina, prende parte al campionato sudamericano.

Più volte convocato dal CT della Nazionale maggiore Marcelo Bielsa, ha fatto parte della vittoriosa spedizione ai Giochi olimpici di Atene 2004, andando a segno nella semifinale contro l'Italia terminata 3-0. La Nazionale Olimpica argentina si qualificò dopo aver vinto l'ultima edizione del Torneo Pre-Olimpico CONMEBOL.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2006-2007
Porto: 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011
Porto: 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011
Porto: 2009, 2010

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2010-2011

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cile 2004
Atene 2004

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mariano Gonzalez: "Ecco perché mio fratello Pablo non ha sfondato in rosa" Tuttonovara.it
  2. ^ Depositati in Lega contratti Gonzalez e Zaccardo Ilpalermocalcio.it
  3. ^ (EN) Mariano sends Porto confidence soaring, UEFA.com, 8 aprile 2009. URL consultato il 17 dicembre 2009.
  4. ^ (ES) Mariano González pasó por la sede clubestudianteslp.com.ar

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]