Paulo Dybala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paulo Dybala
Dati biografici
Nome Paulo Exequiel Dybala
Nazionalità Argentina Argentina
Italia Italia[1]
Altezza 177[2] cm
Peso 69[2] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Palermo Palermo
Carriera
Giovanili
2003-2011 Instituto Instituto
Squadre di club1
2011-2012 Instituto Instituto 38 (17)[3]
2012- Palermo Palermo 88 (21)
Nazionale
2011
2012
Argentina Argentina U-17
Argentina Argentina U-20
0 (0)
0 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 maggio 2015

Paulo Exequiel Dybala (Laguna Larga, 15 novembre 1993[4]) è un calciatore argentino naturalizzato italiano, attaccante del Palermo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In Argentina, viene soprannominato La Joya (in lingua italiana il gioiello).[5][6][7][8]

A Palermo, gli viene assegnato il soprannome affettuoso "U picciriddu" (il bambino).[9]

Suo nonno Bolesław era polacco;[10] possiede il passaporto di tale paese, e la sua famiglia ha anche origini italiane[11] grazie alla nonna materna,[1] che gli hanno permesso di ottenere la cittadinanza italiana il 13 agosto 2012.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

« È un giocatore che è due pagine avanti nel manuale del calcio, [...] lui è classe pura, non può non fare bene per i colpi che ha e per il calcio che può giocare. [...] Paulo è un giocatore vero, uno coi colpi. »
(Il tecnico Gennaro Gattuso nella conferenza stampa del 13 luglio 2013[12])

È un'elegante[13] prima o seconda punta, dotata di estro e imprevedibilità,[14] paragonata ai connazionali Sergio Agüero e Javier Pastore o all'italiano Vincenzo Montella.[15] È bravo nel contropiede[13] e nel dribbling[16][17][18] e riesce a segnare anche dei gol di testa grazie alla rapidità negli spazi brevi[17][18] e alla sua agilità[19] e rapidità.[14] Inoltre è dotato di un fisico brevilineo e di un ottimo tocco di palla.[14] Nella stagione 2013-2014 il tecnico Gennaro Gattuso lo ha schierato come trequartista,[14] ruolo a lui congeniale.[14]

Mancino,[16][17] è molto abile nel lanciare i suoi compagni a rete,[16] riuscendo anche a muoversi bene sulla linea del fuorigioco.[16] A livello tattico è bravo nel proteggere il pallone per far salire la squadra e nel pressare il portatore di palla avversario.[13] Preferisce partire dalla fascia sinistra del campo per accentrarsi e tirare col suo mancino preciso e potente.[13]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi all'Instituto[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto fin da bambino nell'Instituto de Córdoba,[16] all'età di dieci anni ha sostenuto un provino con il Newell's Old Boys[16] ma il padre ha preferito farlo restare all'Instituto vista la maggior vicinanza a casa.[16] A quindici anni perde il genitore, così va a viver nella pensione del club: è per questo motivo che è soprannominato anche el pibe de la pensión.[16][20]

La stagione 2011-2012 disputata in Primera B Nacional è la prima da professionista, con un contratto da 900 euro al mese, 4.000 pesos all'anno, ovvero il minimo sindacale.[21] Esordisce con la prima squadra dell'Instituto il 13 agosto 2011 in Instituto-Huracán (2-0) della prima giornata di campionato, giocando titolare e venendo sostituito al 71' da Marcelo Bergesse.[22]

Realizza il primo gol nella giornata successiva, il 20 agosto, in Aldosivi-Instituto (2-2): il suo è il gol del momentaneo pareggio per 1-1.[23] La partita contro l'Atlanta, disputata l'8 ottobre e valida per la decima giornata, è invece quella in cui Dybala segna la prima marcatura multipla: in particolare viene realizzata una tripletta nel 4-0 finale in trasferta.[24]

Chiude la stagione regolare con 38 presenze e 17 gol, fra cui un'altra tripletta nel 4-1 esterno allo Sportivo Desamparados il 26 marzo 2012 (26ª giornata); nonostante fosse al debutto, è stato uno dei migliori giocatori del campionato.[25][26][27] Con la squadra ha ottenuto quattro record: è stato il più giovane a segnare un gol battendo il record di Mario Kempes, è stato il primo a giocare 38 partite consecutive in un campionato professionistico del paese battendo nuovamente Kempes,[28] è stato il primo a segnare due triplette in un campionato ed è andato in rete per sei partite di campionato consecutive (dalla 22ª alla 27ª giornata) superando il precedente primato di quattro partite di fila fatto registrare da vari giocatori.[29]

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Scoperto dall'impresario sudamericano Gustavo Mascardi, in buoni rapporti con l'allora direttore sportivo della società italiana del Palermo Sean Sogliano e che acquista il cartellino dall'Instituto de Cordoba a stagione inoltrata ,[30] il 28 aprile 2012 il presidente dei rosanero ha ufficiosamente annunciato l'acquisto del giocatore[31] per 12 milioni di euro[32][33] (tasse e commissioni comprese, cifra record per la storia della società rosanero),[11] incluso un acconto di 3,5 milioni già pagato in precedenza.[34] Due giorni dopo si è concluso il pagamento dell'ultima delle cinque rate da parte della società inglese Pencilhill Limited, che ha acquisito interamente i diritti per il cartellino del giocatore;[35] la società argentina ha quindi precisato che la trattativa per il passaggio di Dybala al Palermo non è più di sua competenza.[35][36]

La squadra chiude il campionato al terzo posto dopo aver perso l'ultima giornata che avrebbe potuto consentire l'accesso diretto alla massima serie;[28] Dybala prende parte quindi anche alle due partite di play-off disputate contro il San Lorenzo che terminano con un 3-1 complessivo a sfavore.

Dopo aver sostenuto le prime visite mediche nel mese di maggio e dopo non essersi presentato per il ritiro estivo dell'Instituto,[37] il 20 luglio 2012 passa ufficialmente al Palermo firmando un contratto quadriennale con il club siciliano[38] da 500.000 a salire euro più premi in base agli obiettivi raggiunti,[39] sia personali sia di squadra;[40] il contratto sportivo viene depositato presso la Lega Calcio il 25 luglio seguente,[41] mentre il contratto economico era già stato depositato in precedenza.[21] Sceglie la maglia nº 9.[42]

Il 28 agosto 2012 l'Instituto ha dichiarato di non concedere il transfer del giocatore finché non verranno pagati i 3,14 milioni di euro destinati alla società e mancanti del totale complessivo, poiché 2 milioni vanno alla Pencilhill Limited,[43] mentre il Palermo ha risposto che la cifra corretta è di soli 2 milioni, già anticipati alla società argentina, mentre 1,14 milioni sono stati pagati alla Federazione argentina.[44] La società argentina perfeziona il trasferimento tre giorni dopo.[45][46] Può così esordire sia nel campionato italiano sia in maglia rosanero nella seconda giornata Lazio-Palermo (3-0), entrando in campo al 58' al posto di Fabrizio Miccoli.[47] Nell'ottava giornata di campionato, pareggiata per 0-0 contro il Torino, gioca per la prima volta da titolare venendo sostituito da Miccoli al 55'.[48] L'11 novembre, nella dodicesima giornata di campionato, realizza entrambi i gol (i primi in Serie A per lui) alla sua seconda partita da titolare, che permettono al Palermo di battere la Sampdoria.[49] La stagione si conclude con la retrocessione dei rosanero, sancita il 12 maggio 2013 dalla sconfitta esterna per 1-0 contro la Fiorentina della 37ª giornata. Chiude l'annata con 27 presenze in Serie A (segnando il terzo e ultimo gol contro la Lazio nella 21ª giornata) e una presenza in Coppa Italia, alternando titolarità in rosa a subentri a partita in corso.

Alla fine del campionato italiano è tornato in vacanza in patria dove, ospite della sua vecchia squadra, è stato raffigurato ne Las Glorias del Futbol, una galleria in cui sono rappresentati i giocatori più rappresentativi della storia dei biancorossi.[50]

Segna il suo primo gol nella stagione 2013-2014 e in Serie B il 1º marzo 2014, nella partita vinta per 2-1 contro il Bari valevole per la 27ª giornata di campionato: il suo è il gol vittoria. Il 3 maggio 2014, dopo la vittoria contro il Novara per 1-0 in trasferta, ottiene la promozione in Serie A – con annessa vittoria del campionato – con cinque giornate d'anticipo. Chiude la stagione con 28 presenze in campionato (con 5 gol) e 2 in Coppa Italia.

Il 2 novembre 2014 pareggia il numero di realizzazioni in una singola stagione di Serie A, 3, segnando un gol in Milan-Palermo (0-2). Il 24 novembre successivo segna il quinto gol in campionato in Genoa-Palermo (1-1), eguagliando il record di reti stagionali dal suo arrivo in Italia, superandolo sei giorni dopo in Palermo-Parma (2-1). Il 6 dicembre 2014, nella partita della 14ª giornata Torino-Palermo (2-2), segna il suo settimo gol in stagione, quinto consecutivo raggiungendo in questa speciale classifica Fabrizio Miccoli e Josip Iličič; esattamente un mese dopo segna una doppietta nella gara interna contro il Cagliari, vinta dai rosanero per 5-0. Il 2 maggio 2015, in Sassuolo-Palermo (0-0) della 34ª giornata di campionato, è capitano della squadra per la prima volta, date le assenze di Édgar Barreto, Stefano Sorrentino e Siniša Anđelković.[51]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 viene convocato dalla Nazionale Under-17 argentina per i XVI Giochi panamericani[52] senza poi prendervi parte.

Il 19 luglio 2012 ottiene la prima convocazione nella Nazionale Under-20 Argentina,[33] non venendo poi utilizzato.[53]

Per via delle sue origini polacche e italiane, Dybala è convocabile anche dalle nazionali della Polonia e dell'Italia ma il giocatore ha dichiarato apertamente di sentirsi argentino e di aver sempre sognato di giocare per l'Albiceleste.[54]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Argentina Instituto BN 38+2[55] 17+0 CA 0 0 - - - - - - 40 17
2012-2013 Italia Palermo A 27 3 CI 1 0 - - - - 28 3
2013-2014 B 28 5 CI 2 0 - - - - - - 30 5
2014-2015 A 33 13 CI 1 0 - - - - - - 34 13
Totale Palermo 88 21 4 0 - - - - 92 21
Totale carriera 128 38 4 0 - - - - 132 38

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c [http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=376629 Esclusiva TMW - Palermo, Dybala è cittadino italiano Tuttomercatoweb.com
  2. ^ a b Profilo su Palermocalcio.it
  3. ^ 40 (17) se si considerano anche i play-off per la promozione in Primera División
  4. ^ (ES) Profilo su Buscardatos.com
  5. ^ (ES) ¡Joya en la mira! El Benfica sigue al joven Dybala Foxsportsla.com
  6. ^ (ES) La joya que tienta lmcordoba.com.ar
  7. ^ (ES) Los maestros de la “joya” lmcordoba.com.ar
  8. ^ (ES) "La Joya está bien" ole.com.ar
  9. ^ (IT) [1] livesicilia.it
  10. ^ (PL) Paulo Dybala - "nowy Messi" z polskimi korzeniami sport.onet.pl
  11. ^ a b Scatta il raduno rosanero: 25 convocati. Assente giustificato il talento Dybala corrieredelmezzogiorno.corriere.it
  12. ^ Gattuso: "C'è tanto entusiasmo, colpito da Dybala. Dal mercato mi aspetto..." Palermomania.com
  13. ^ a b c d Paulo Dybala, 17 gol per stregare il Palermo Corrieredellosport.it
  14. ^ a b c d e Press room Palermo. Dybala: "Farò il trequartista, Gattuso mi aiuta a crescere. Zampa mi ha pagato tanto? Dimostrerò il mio valore. La B? Nessuna paura, siamo il Palermo..." Mediagol.it
  15. ^ Dybala, il bomber con la faccia da bambino pronto a fare innamorare il "Barbera" palermo.repubblica.it
  16. ^ a b c d e f g h Paulo Dybala: 1993 - Argentina Generazioneditalenti.com
  17. ^ a b c Inter, ecco baby Dybala. Arouca alla Fiorentina? Gazzetta.it
  18. ^ a b Mercato, non solo Tevez. Juve-Guarin, Napoli-Dybala Gazzetta.it
  19. ^ Palermo, occhi puntati su Paulo Dybala corrieredelmezzogiorno.corriere.it
  20. ^ (ES) El pibe de la pensión lmcordoba.com.ar
  21. ^ a b Mercato: Dybala torna a giocare con l'Instituto Mediagol.it
  22. ^ Instituto-Huracán 2-0 Soccerway.com
  23. ^ Aldosivi-Instituto 2-2 Soccerway.com
  24. ^ Atlanta-Instituto 0-4 Soccerway.com
  25. ^ (ES) Alta Córdoba delira con el puntero cordobés mundod.lavoz.com.ar
  26. ^ (ES) Dybala es un chico de 10 mundod.lavoz.com.ar
  27. ^ (ES) Dybala, a lo Maradona diaadia.com.ar
  28. ^ a b Argentina:Dybala come Kempes, sconfitta e record Mediagol.it
  29. ^ (ES) Dybala, el pibe de los récords mundod.lavoz.com.ar
  30. ^ TMW - Palermo scopre Dybala: tutto sul nuovo gioiello di Zamparini Palermo24.net
  31. ^ Colpo Palermo: preso Dybala sportmediaset.mediaset.it
  32. ^ È fatta per Dybala, 18enne talento argentino Gazzetta.it
  33. ^ a b Palermo, ufficializzato da Zamparini l'acquisto di Dybala Tuttopalermo.net
  34. ^ Palermo, Zamparini: "Miccoli e Kurtic rimangono. Dybala l'ho già pagato!" Tuttopalermo.net
  35. ^ a b (ES) Se realizará una auditoría al contrato con Pencilhill Institutoatleticocentralcordoba.com
  36. ^ Istituto de Cordoba, la nota ufficiale del club per Dybala al Palermo Tuttopalermo.net
  37. ^ Palermo, caso-Dyabala la madre fa chiarezza Tuttopalermo.net
  38. ^ Dybala ha firmato su Palermocalcio.it, 20 luglio 2012. URL consultato il 20 luglio 2012.
  39. ^ Palermo: Dybala ecco dettagli contratto Mediagol.it
  40. ^ Palermo, le cifre del contratto di Dybala Tuttopalermo.net
  41. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo Legaseriea.it
  42. ^ Dybala si presenta: "A Palermo per ripetermi" Palermocalcio.it
  43. ^ (ES) Convocatoria a Asamblea Ordinaria Institutoatleticocentralcordoba.com
  44. ^ Comunicato della società Palermocalcio.it
  45. ^ (ES) Palermo ya tiene el Transfer de Dybala Institutoatleticocentralcordoba.com
  46. ^ Comunicato della società Palermocalcio.it
  47. ^ Lazio-Palermo 3-0 Palermocalcio.it
  48. ^ Palermo-Torino 0-0 Palermocalcio.it
  49. ^ Palermo-Sampdoria 2-0 Palermocalcio.it
  50. ^ (ES) Paulo Dybala y Julio Chiarini, glorias del fútbol mundod.lavoz.com.ar
  51. ^ Sassuolo-Palermo. Le formazioni ufficiali Palermocalcio.it
  52. ^ Dybala se ilusiona con ir a los Panamericanos de Guadalajara in Cadena 3, 2 settembre 2011.
  53. ^ Palermo: Dybala declina chiamata in Nazionale Mediagol.it
  54. ^ Italia, Dybala dice no: «Grazie Conte, ma sogno l'Argentina» in Corriere dello Sport, 29 novembre 2014. URL consultato il 30 novembre 2014.
  55. ^ Play-off per la promozione in Primera División

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]