Osarimen Ebagua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Osarimen Ebagua
Ebagua1.png
Ebagua allo Spezia nell'agosto 2013
Dati biografici
Nome Osarimen Giulio Ebagua
Nazionalità Nigeria Nigeria
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Spezia Spezia
Carriera
Giovanili
1997-2005 Torino Torino
Squadre di club1
2005-2007 Casale Casale 48 (11)
2007-2008 Novara Novara 4 (0)
2008 Pescara Pescara 3 (0)
2008-2009 Canavese Canavese 28 (11)
2009-2011 Varese Varese 55 (24)[1]
2011-2012 Torino Torino 20 (3)
2012 Catania Catania 3 (0)
2012-2013 Varese Varese 35 (17)
2013- Spezia Spezia 27 (13)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2014

Osarimen Giulio Ebagua (Benin City, 6 giugno 1986) è un calciatore nigeriano con cittadinanza italiana, attaccante dello Spezia.

È il miglior marcatore di tutti i tempi nella storia del Varese, con 46 reti all'attivo (43 in campionato e 3 in Coppa Italia).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Benin City, in Nigeria, si trasferisce in Italia con i genitori quando ha un mese di vita, abitando dapprima a Roma e in seguito a Torino, nel quartiere di San Salvario[2], acquisendo la cittadinanza italiana.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

È un centravanti. Al suo arrivo a Catania è stato paragonato a Maxi López.[4] È forte nel gioco aereo ed è dotato di un fisico prestante, può svariare su tutto il fronte offensivo, quindi come punta esterna o centravanti.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

A 11 anni entra nel settore giovanile del Torino, giocando nella formazione Berretti e nella formazione Primavera, senza mai esordire in prima squadra. Nell'ultimo anno nelle giovanili granata viene considerato inadatto al ruolo di attaccante, giudizio che lo condurrà a giocare in posizioni molto più arretrate fino a essere impiegato anche come stopper[5].

In seguito al fallimento del Torino Calcio e alla rifondazione del club tramite il Lodo Petrucci, Ebagua resta senza squadra in quanto la dirigenza del neonato Torino Football Club non gli propone un nuovo contratto. Ebagua accetta allora una proposta del Casale, che in quell'anno milita in Serie C2 e a cui era stato prestato nel periodo appena precedente al fallimento del Torino, riuscendo a mettere a segno una rete in 25 presenze a causa del suo impiego come difensore; a fine stagione la società retrocede. In Serie D Ebagua trova come allenatore Franco Lerda che lo fa giocare nuovamente come attaccante e a fine stagione conta 10 gol in 23 presenze.

Il 14 settembre 2007 sigla un accordo con il Novara[6] che prende parte al campionato di Serie C1. Con gli azzurri non trova continuità e a gennaio, dopo 4 partite giocate in quattro mesi, viene ceduto in prestito al Pescara sempre in Serie C1; con gli abruzzesi colleziona in totale 3 presenze.

Nel luglio del 2008 scende di nuovo di categoria approdando alla Canavese in Lega Pro Seconda Divisione. Durante il campionato scende in campo 28 volte raggiungendo le 11 segnature.

Varese[modifica | modifica sorgente]

Nel biennio 2009-2011 gioca nel Varese. Il primo anno gioca ancora in Lega Pro Prima Divisione (girone A) e con 12 gol contribuisce alla promozione in Serie B. Nel 2010-2011 esordisce nella serie cadetta ed è titolare fisso nella squadra di mister Giuseppe Sannino; in quest'annata il neopromosso Varese raggiunge i play-off ed Ebagua segna altre 12 reti.

Ritorno a Torino[modifica | modifica sorgente]

Il 17 giugno 2011 il Torino ufficializza il ritorno di Ebagua in granata tramite un accordo di compartecipazione sulla base 1,2 milioni di euro[7][8]. Nel primo scorcio di campionato il giocatore scende spesso in campo da titolare e segna il suo primo gol nella partita contro la Nocerina il 24 settembre 2011. Si ripete poi il 9 ottobre contro l'Hellas Verona e il 29 ottobre contro l'Empoli.

Catania[modifica | modifica sorgente]

Durante la sessione invernale di calciomercato del 2012, dopo soli sei mesi a Torino, passa in prestito secco al Catania[9], in Serie A. Esordisce il 26 febbraio contro il Novara, subentrando a Gonzalo Bergessio al 59' della partita vinta per 3-1. Chiude la sua esperienza in Sicilia con 3 presenze e zero reti.

Ancora Varese[modifica | modifica sorgente]

Il 22 giugno 2012 il Varese risolve la compartecipazione con il Torino a suo favore, facendo tornare il giocatore in Lombardia[10].

Il 13 aprile 2013, in occasione del match contro il Livorno, entra nella storia della società varesina come miglior marcatore di tutti i tempi.[11]

Conclude la stagione con 37 gare e 18 gol, di cui 2 presenze e un gol in Coppa Italia.

Spezia[modifica | modifica sorgente]

Il 13 luglio viene ufficializzato il suo passaggio allo Spezia per una cifra intorno ai 2 milioni. Il 10 agosto seguente esordisce con la squadra bianconera, segnando anche il gol del definitivo 4-2 nella partita del secondo turno di Coppa Italia vinta contro la Pro Patria. Una settimana più tardi si ripete, questa volta nella gara contro il Genoa valida per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, siglando il gol del momentaneo 2 a 1 aquilotto. In campionato va a segno per la prima volta il 31 agosto nella 2ª giornata realizzando contro la Juve Stabia il gol del vantaggio. Torna al gol nell'8ª giornata contro il Brescia siglando al 93' minuto il gol del definitivo 2-2.[12] Si ripete anche nelle due giornate successive contro il Trapani segnando su rigore il gol del pareggio e contro il Modena, dove mette a segno una doppietta decisiva per il successo degli aquilotti.[13] Nella 16ª giornata realizza il gol del 2-1 che risulta decisivo per superare al Granillo la Reggina. Il 3 dicembre in Coppa Italia nella gara contro il Pescara valida per il quarto turno eliminatorio, realizza il primo gol nella partita vinta per 3-0.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2014

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Italia Casale C2 25 1 CI 5 1 - - 30 2
2006-2007 D 23 10 CI 2 0 - - 25 10
Totale Casale 48 11 7 1 55 13
2007-gen. 2008 Italia Novara C1 4 0 CI 0 0 - - 4 0
gen.-giu. 2008 Italia Pescara C1 3 0 CI 0 0 - - 3 0
2008-2009 Italia Canavese 2D 28 11 CI 5 4 - - 33 15
2009-2010 Italia Varese 1D 29 12 CI 2 2 - - 31 14
2010-2011 B 30 12 CI 2 0 - - 32 12
2011-2012 Italia Torino B 20 3 CI 2 0 - - 22 3
gen.-giu. 2012 Italia Catania A 3 0 CI 0 0 - - 3 0
2012-2013 Italia Varese B 35 17 CI 2 1 - - 37 18
Totale Varese 94 42 6 3 - - 100 45
2013-2014 Italia Spezia B 27 13 CI 3 3 - - 30 16
Totale carriera 136 79 23 9 159 88

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Coppa Italia 2013-2014 (3 gol a pari merito con Lorenzo Insigne, José Maria Callejon, Gervinho, Giuseppe De Luca, Marco Sansovini e Felice Evacuo)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 59 (24) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Fabio Cantarella, Motta, Carrizo, Ebagua, Seymour e Ton: ecco chi sono i nuovi acquisti del Calcio Catania, Ienesiciliane.it. URL consultato il 21 febbraio 2012.
  3. ^ a b Andrea Carlino, Catania: la scheda di Giulio Ebagua, nuovo attaccante rossazzurro (Video), tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2012. URL consultato il 21 febbraio 2012.
  4. ^ Redazione, "Ebagua il nuovo Lopez". Cesena, rischio rinvio, mondocatania.com, 2 febbraio 2012. URL consultato il 21 febbraio 2012.
  5. ^ Ebagua, ritorno al Toro che non credeva in lui, La Stampa, 17-6-2011. URL consultato il 26-09-2011.
  6. ^ Novara, tesserato Ebagua, 17-09-2007. URL consultato il 26-09-2011.
  7. ^ Ebagua al Toro, Torinofc.it, 17-06-2011. URL consultato l'11-07-2012.
  8. ^ Ufficiale: Ebagua è un giocatore del Toro, Tuttosport, 17-06-2011. URL consultato il 26-09-2011.
  9. ^ Ebagua al Catania, Torinofc.it, 31-01-2012. URL consultato l'11-07-2012.
  10. ^ Ebagua al Varese, Torinofc.it, 22-06-2012. URL consultato l'11-07-2012.
  11. ^ Varese, Ebagua: “Sono pronto per la Serie A, col Varese o da un’altra parte”.
  12. ^ Marco Magi, Lo Spezia pareggia 2-2 col Brescia al 93', gazzetta.it, 12 ottobre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.
  13. ^ Spezia-Modena 2-1, ilsecoloxix.it, 26 ottobre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]