José María Callejón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
José María Callejón
JoseCallejon.JPG
Callejón ai tempi dell'Espanyol
Dati biografici
Nome José María Callejón Bueno
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 178[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante, Ala
Squadra Napoli Napoli
Carriera
Giovanili

2002-2006
Flag of None.svg Costa Tropical
Real Madrid Real Madrid
Squadre di club1
2006-2008 Real Madrid B Real Madrid B 41 (21)
2008-2011 Espanyol Espanyol 97 (10)
2011-2013 Real Madrid Real Madrid 55 (8)
2013- Napoli Napoli 37 (15)
Nazionale
2008-2009 Spagna Spagna U-21 4 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014

José María Callejón Bueno (Motril, 11 febbraio 1987) è un calciatore spagnolo, attaccante o ala del Napoli.

È il fratello gemello di Juan Miguel Callejón, suo compagno di squadra nelle giovanili del Real Madrid. È soprannominato Calleti.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

È un destro naturale che può giocare sia da ala sia da trequartista o seconda punta.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Real Madrid[modifica | modifica sorgente]

Prodotto del settore giovanile del Real Madrid, nel maggio 2007 Callejón ha fatto il suo debutto professionistico nel Real Madrid Castilla, ovvero la squadra riserve del Real Madrid.[3] Nella stagione 2006-2007 ha totalizzato 4 presenze in Segunda División, non realizzando alcuna rete.[4]

Nella stagione 2007-2008 ha giocato in 37 partite e segnato 21 gol[5], finendo la stagione come capocannoniere del club in Segunda División B. Ha giocato insieme al fratello gemello Juanmi.

Espanyol[modifica | modifica sorgente]

Passato all'Espanyol di Barcellona,[6][7] fa il suo debutto nella Primera División il 20 settembre 2008 nel pareggio casalingo per 1-1 contro il Getafe.

Il 28 gennaio 2009 ha segnato un gol nel Derbi Barceloní al Camp Nou durante il ritorno dei quarti di finale della Copa del Rey 2008-2009, che comunque non ha permesso all'Espanyol di qualificarsi per le semifinali. Il 15 marzo 2009 segna il primo gol nella Liga con la maglia dell'Espanyol, in un pareggio per 3-3 contro il Mallorca. Il 15 gennaio 2011 sigla la sua prima doppietta nella Primera División, contribuendo alla vittoria dei suoi per 2-1: a farne le spese è il Siviglia.[8]

Ritorno al Real Madrid[modifica | modifica sorgente]

Il 23 maggio 2011 si è ricongiunto al Real Madrid firmando un contratto di cinque anni, in vigore dal 1º luglio, per una cifra annunciata di 5,5 milioni di euro.[9] Il 2 ottobre ha segnato il suo primo gol per il Real Madrid, subentrando al 77' a Mesut Özil, riuscendo a trovare il gol cinque minuti più tardi.[10] È stato inoltre protagonista di un bel gesto, ovvero quello di non festeggiare per il gol appena realizzato in quanto lo ha segnato contro la sua ex squadra, l'Espanyol; la tifoseria catalana ha apprezzato il gesto dedicandogli una standing ovation.[11] Segna la sua prima doppietta per i Blancos il 22 novembre 2011 contro la Dinamo Zagabria, in un incontro valido per i gironi della Champions League. Il 13 dicembre mette a segno la sua prima rete nella Coppa del Re nella vittoria esterna per 0-2 contro la Ponferradina, gara valida per i sedicesimi di finale della competizione. Subentrato nella ripresa, segna il quarto gol nel 5-2 rifilato all'APOEL Nicosia nel ritorno dei quarti di Champions League. L'11 aprile segna l'ultimo dei quattro gol rifilati dai blancos all'Atletico Madrid nel derby di campionato terminato con il risultato di 1-4.

Inizia la stagione vincendo la Supercoppa di Spagna 2012 nella doppia sfida contro il Barcellona (3-2 per il Barcellona all'andata in Catalogna, 2-1 per il Real Madrid nella gara di ritorno).[12][13] Il 4 dicembre 2012 nella partita interna contro l'Ajax sigla doppietta personale, partita poi finita 4-1 per il Real Madrid.

Napoli[modifica | modifica sorgente]

L'11 luglio 2013 passa a titolo definitivo alla società italiana del Napoli, con cui firma un contratto quadriennale.[14] Indossa la maglia numero 7, appartenuta in precedenza a Edinson Cavani.[15]

Esordisce nel campionato italiano il 25 agosto, in Napoli-Bologna, segnando il primo dei tre gol azzurri[16]: andando in rete nelle giornate seguenti contro Chievo e Atalanta, eguaglia il record stabilito da Cavani nel 2011-12[17]. Il 22 ottobre, segna la prima rete in Champions con i partenopei nella vittoria per 2-1 sull'Olympique de Marseille[18]. Il 15 gennaio 2014 sigla la prima doppietta, in occasione della gara di Coppa Italia vinta 3-1 sull'Atalanta.[19] Con questa doppietta e con il gol segnato nella semifinale di ritorno contro la Roma[20], Callejón chiude il torneo con 3 gol che lo fanno diventare capocannoniere insieme ad altri sei giocatori (tra cui il compagno di squadra Lorenzo Insigne), risultando il secondo spagnolo ad aggiudicarsi un titolo di capocannoniere in Italia, a 50 anni esatti da Joaquín Peiró. Il 3 maggio vince la Coppa Italia contro la Fiorentina (3-1).[21]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Callejón ha fatto il suo debutto per la Nazionale spagnola Under-21 il 25 marzo 2008 contro il Kazakistan, in un incontro valido per la qualificazione agli Europei Under-21 2009. È subentrato a Bojan Krkic al 46' segnando un gol dopo quindici minuti dal suo ingresso; la partita finirà 5-0.[22]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.[23]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Spagna Real Madrid B SD 4 0 - - - - - - - - - 4 0
2007-2008 SDB 37 21 - - - - - - - - - 37 21
Totale Real Madrid B 41 21 - - - - - - 41 21
2008-2009 Spagna Espanyol PD 24 2 CR 6 2 - - - - - - 30 4
2009-2010 PD 36 2 CR 1 0 - - - - - - 37 2
2010-2011 PD 37 6 CR 2 0 - - - - - - 39 6
Totale Espanyol 97 10 9 2 - - - - 106 12
2011-2012 Spagna Real Madrid PD 25 5 CR 5 3 UCL 5 5 SS 2 0 37 13
2012-2013 PD 30 3 CR 5 2 UCL 4 2 SS 2 0 41 7
Totale Real Madrid 55 8 10 5 9 7 4 0 78 20
2013-2014 Italia Napoli A 37 15 CI 5 3 UCL+UEL 6+4 2+0 - - - 52 20
Totale carriera 230 54 24 10 19 9 4 0 277 73

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Real Madrid: 2011-2012
Real Madrid: 2012
Napoli: 2013-2014

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2007-2008 (21 gol)
2013-2014: (3 gol, a pari merito con Lorenzo Insigne, Gervinho, Giuseppe De Luca, Osarimen Ebagua, Felice Evacuo e Marco Sansovini)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Profilo del giocatore sul sito dell'Espanyol.
  2. ^ (IT) In Spagna è 'il calciatore più romantico'. Chiamatelo 'Pepe' o anche 'Calleti'. Insieme a Sergio Ramos 'era' l'anima dello spogliatoio, CalcioNapoli24, 26 aprile 2014. URL consultato il 26 aprile 2014.
  3. ^ (ES) Castilla 2–1 Málaga, Real Madrid's website, 5 maggio 2007. URL consultato il 21 giugno 2008.
  4. ^ (ES) Player file: Callejón, Liga de Fútbol Profesional. URL consultato il 21 giugno 2008. [collegamento interrotto]
  5. ^ (ES) Stats: José María Callejón Bueno, Real Madrid's website. URL consultato il 21 giugno 2008.
  6. ^ Real Madrid and Espanyol reach an agreement for the transfer of Castilla's José Callejón, Real Madrid's website, 20 giugno 2008. URL consultato il 20 giugno 2008.
  7. ^ Espanyol sign Real Madrid B striker Callejón, Reuters, 18 giugno 2008. URL consultato il 18 giugno 2008.
  8. ^ Callejon nets brace, ESPN Soccernet, 15 gennaio 2011. URL consultato il 1º marzo 2011.
  9. ^ Jose Callejon to play for Real Madrid; Real Madrid's website, 23 May 2011
  10. ^ Espanyol vs Real Madrid - Formazioni e Statistiche, goal.com. URL consultato il 17 marzo 2014.
  11. ^ Higuain gives Mourinho plenty to ponder, espnfc.com, 2 ottobre 2011. URL consultato il 17 marzo 2014.
  12. ^ 3-2: The Supercup to be decided in Madrid, realmadrid.com, 23 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  13. ^ Supershow: il Real piega il Barça. Mou si prende il primo trofeo, Gazzetta.it, 29 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  14. ^ La SSC Napoli ufficializza l'acquisto di Callejon, sscnapoli.it, 11 luglio 2013.
  15. ^ Callejon e la magia del numero 7, solonapoli.com, 4 novembre 2013. URL consultato il 18 maggio 2014.
  16. ^ Napoli-Bologna 3-0: apre Callejon, poi la doppietta di super Hamsik, Gazzetta.it, 25 agosto 2013.
  17. ^ Callejon come Cavani; solonapoli.com, 15 settembre 2013
  18. ^ Marsiglia-Napoli 1-2: Callejon e Zapata fanno ripartire Benitez, Gazzetta.it, 22 ottobre 2013.
  19. ^ Coppa Italia, Napoli-Atalanta 3-1: gol di De Luca, doppio Callejon e Insigne. Espulso Yepes, gazzetta.it, 15 gennaio 2014.
  20. ^ Coppa Italia, Napoli-Roma 3-0: azzurri in finale, gazzetta.it, 12 febbraio 2014.
  21. ^ Finale Coppa Italia, Fiorentina-Napoli 1-3. Doppio Insigne, gol di Vargas e Mertens, gazzetta.it, 3 maggio 2014.
  22. ^ UEFA European U-21 C'ship – Match Report – Spain 5 – 0 Kazakhstan, UEFA.com, 25 marzo 2008. URL consultato il 20 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2008).
  23. ^ José María Callejón, transfermarkt.it. URL consultato il 4 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]