Coppa Italia 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Coppa Italia 2012-2013 (disambigua).
Coppa Italia 2012-2013
TIM Cup 2012-2013
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 66ª
Organizzatore Lega Serie A
Date 4 agosto 2012 - 26 maggio 2013
Luogo Italia Italia
Partecipanti 78
Risultati
Vincitore Lazio Lazio
(6º titolo)
Secondo Roma Roma
Semi-finalisti Inter Inter
Juventus Juventus
Statistiche
Miglior marcatore Italia Mattia Destro (5)
Incontri disputati 78
Gol segnati 257 (3,29 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2011-2012 2013-2014 Right arrow.svg

La Coppa Italia 2012-2013 è stata la 66ª edizione della manifestazione calcistica. È iniziata il 4 agosto 2012 e si è conclusa il 26 maggio 2013[1] con la finale che ha visto affrontarsi la Roma e la Lazio nel derby capitolino, vinto dai biancocelesti per 1-0; è stata la terza volta, nella storia della coppa nazionale, in cui l'epilogo è stato deciso in una stracittadina – dopo le edizioni del 1937-1938 e del 1976-1977 –, nonché la prima assoluta in cui il derby della Capitale ha assegnato un trofeo ufficiale.

Per il sesto anno consecutivo la finale si è giocata allo Stadio Olimpico di Roma. La squadra vincitrice si è qualificata per l'UEFA Europa League 2013-2014.

A partire dal 4º turno preliminare anche in Coppa Italia, come già nel campionato di Serie A, è entrata in vigore la novità regolamentare della cosiddetta panchina lunga (già in vigore dal 1994 nelle fasi finali delle competizioni per squadre nazionali, e dal 2005 nella Coppa del mondo per club): ciascuna squadra può portare in panchina fino a 12 calciatori di riserva (e non più fino a 7). La Lega Serie A ha invece deciso di rinviare, in questa competizione, l'utilizzo degli arbitri di porta (adottato da questa stagione in Serie A e nella Supercoppa italiana).

Formula[modifica | modifica sorgente]

La formula della manifestazione è la stessa delle quattro precedenti edizioni.

Partecipano tutte le 20 società di Serie A e tutte le 22 di Serie B. A esse si aggiungono 27 società selezionate dalla Lega Pro e 9 selezionate dal Comitato Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, per un totale di 78 club partecipanti.[2] Il numero delle squadre partecipanti è di gran lunga inferiore rispetto a quello delle coppe nazionali degli altri principali paesi Europei (Inghilterra, Spagna, Germania, Francia).

La Lega Pro, fra le squadre che hanno ottenuto la regolare iscrizione ai campionati, ha selezionato così i propri club: i 4 retrocessi dalla Serie B 2011-2012, i 6 migliori non promossi in ciascuno dei due gironi della Prima Divisione 2011-2012 più la migliore settima non promossa tra i due gironi, i 4 migliori in ciascuno dei due gironi della Seconda Divisione 2011-2012 (i tre promossi e il perdente della finale play-off). Dal momento che fra queste squadre sono già incluse le due finaliste della Coppa Italia Lega Pro 2011-2012, sono state ammesse una settima squadra dal Girone A della Prima Divisione 2011-2012 (in luogo del Pisa migliore quarto non promosso del Girone A) e una ottava squadra dal Girone B della Prima Divisione 2011-2012 (al posto dello Spezia promosso in Serie B).

La Lega Nazionale Dilettanti ha selezionato un club per ciascun girone della Serie D 2011-2012, scelto scorrendo la classifica dal 2º posto in giù, senza tener conto dell'esito dei playoff. La competizione è interamente a eliminazione diretta. Con eccezione delle semifinali, tutti i turni si svolgono in gara unica, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore. Le semifinali saranno invece disputate con gare di andata e ritorno, col meccanismo delle coppe europee, ovvero in caso di pareggio dopo 180 minuti a passare il turno è la squadra che ha totalizzato il maggior numero di reti in trasferta; in caso di parità anche nei gol segnati fuori casa si procede con i tempi supplementari e i calci di rigore.

Le società di Lega Pro e Serie D entrano in gioco sin dal primo turno, a eccezione del Lecce retrocesso in Prima Divisione per effetto dello scandalo del calcioscommesse. Fra le società di Serie B, il Vicenza (ripescato tra i cadetti al posto dei pugliesi) entra fin dal 1º turno, le altre dal secondo unitamente al Lecce. Infine, 12 squadre di serie A debuttano al terzo turno mentre le 8 teste di serie esordiscono solo negli ottavi di finale. Il sorteggio del tabellone è stato effettuato il 25 luglio 2012 presso la sede della Lega Serie A a Milano.[3]

All'interno della propria fascia di ranking, a ciascuna squadra è assegnato un numero di tabellone tramite sorteggio, eccezion fatta per le squadre che entrano in gioco al terzo turno, il cui numero dipende dalla posizione in classifica nell'anno precedente.

Nei turni in partita unica usufruisce del fattore campo la squadra con il piazzamento migliore nel campionato 2011-2012. A partire dai quarti di finale se due squadre che giocano sullo stesso campo hanno entrambe il diritto di giocare in casa, per evitare concomitanze, viene invertito il campo di uno dei quarti di finale, privilegiando la squadra che nel campionato precedente ha ottenuto una classifica migliore.

Squadre partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Di seguito l'elenco delle squadre partecipanti.

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Le 20 squadre

Le squadre contrassegnate dall'asterisco sono automaticamente qualificate agli ottavi di finale.

Serie B[modifica | modifica sorgente]

Le 22 squadre

Lega Pro[modifica | modifica sorgente]

Le 26 squadre di Prima Divisione

La squadra di Seconda Divisione

Lega Nazionale Dilettanti[modifica | modifica sorgente]

Le 9 squadre di Serie D

Date[modifica | modifica sorgente]

Fase Turno Andata Ritorno
Preliminari 1º turno 4 agosto e 5 agosto 2012
2º turno 11 agosto e 12 agosto 2012
3º turno 18 agosto 2012
4º turno 28 novembre 2012
Fase Finale Ottavi di finale 12 dicembre 2012
Quarti di finale 9 gennaio 2013
Semifinali 23 gennaio 2013 30 gennaio 2013
Finale 26 maggio 2013
Roma (Stadio Olimpico)

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (turni preliminari).

Il tabellone è stato sorteggiato il 25 luglio 2012 nella sede della Lega Serie A a Milano.[3]

Primo turno[modifica | modifica sorgente]

Si è disputato sabato 4 e domenica 5 agosto 2012.

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Cremonese Cremonese 4 - 0 Chieri Chieri
Reggiana Reggiana 0 - 2 Virtus Entella Virtus Entella
Gubbio Gubbio 4 - 5 (dts) Ponte San Pietro-Isola Ponte San Pietro-Isola
Benevento Benevento 1 - 0 San Marino San Marino
Barletta Barletta 0 - 3 Perugia Perugia
Pisa Pisa 2 - 0 Arezzo Arezzo
Lumezzane Lumezzane 3 - 0 Sarnese Sarnese
Frosinone Frosinone 2 - 0 (dts) Delta Porto Tolle Delta Porto Tolle
Vicenza Vicenza 6 - 0 Andria BAT Andria BAT
AlbinoLeffe AlbinoLeffe 0 - 3 Chieti Chieti
Avellino Avellino 3 - 1 Sambenedettese Sambenedettese
Carrarese Carrarese 5 - 4 Catanzaro Catanzaro
Trapani Trapani 2 - 1 Este Este
Portogruaro Portogruaro 3 - 1 Cosenza Cosenza
Sudtirol Südtirol 1 - 1
(4-3 dcr)
Cuneo Cuneo
Nocerina Nocerina 1 - 0 Paganese Paganese
Sorrento Sorrento 2 - 0 Treviso Treviso
Carpi Carpi 5 - 0 Citta di Marino Città di Marino

Secondo turno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (turni preliminari).

Si è disputato sabato 11 e domenica 12 agosto 2012.

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Brescia Brescia 1 - 2 (dts) Cremonese Cremonese
Virtus Entella Virtus Entella 2 - 3 Verona Verona
Varese Varese 2 - 1 Ponte San Pietro-Isola Ponte San Pietro-Isola
Livorno Livorno 2 - 1 Benevento Benevento
Perugia Perugia 4 - 1 (dts) Bari Bari
Padova Padova 2 - 2
(4-2 dcr)
Pisa Pisa
Cesena Cesena 2 - 1 (dts) Pro Vercelli Pro Vercelli
Crotone Crotone 3 - 2 Virtus Lanciano Virtus Lanciano
Novara Novara 4 - 3 Lumezzane Lumezzane
Juve Stabia Juve Stabia 3 - 0 Frosinone Frosinone
Empoli Empoli 1 - 2 Vicenza Vicenza
Lecce Lecce 3 - 1 Chieti Chieti
Sassuolo Sassuolo 1 - 0 Avellino Avellino
Cittadella Cittadella 2 - 0 Carrarese Carrarese
Ternana Ternana 2 - 0 Trapani Trapani
Ascoli Ascoli 2 - 1 (dts) Portogruaro Portogruaro
Modena Modena 2 - 0 Sudtirol Südtirol
Reggina Reggina 1 - 0 Nocerina Nocerina
Spezia Spezia 4 - 1 Sorrento Sorrento
Grosseto Grosseto 1 - 3 Carpi Carpi

Terzo turno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (turni preliminari).

Si è disputato sabato 18 e domenica 19 agosto 2012.

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Palermo Palermo 3 - 1 Cremonese Cremonese
Genoa Genoa 1 - 1
(1-4 dcr)
Verona Verona
Bologna Bologna 2 - 1 Varese Varese
Livorno Livorno 4 - 1 Perugia Perugia
Atalanta Atalanta 2 - 0 Padova Padova
Cesena Cesena 3 - 2 Crotone Crotone
Fiorentina Fiorentina 2 - 0 Novara Novara
Juve Stabia Juve Stabia 1 - 1
(4-3 dcr)
Sampdoria Sampdoria
Siena Siena 4 - 2 Vicenza Vicenza
Torino Torino 4 - 2 Lecce Lecce
Catania Catania 1 - 0 Sassuolo Sassuolo
Cittadella Cittadella 1 - 0 Ternana Ternana
Chievo Chievo 4 - 0 Ascoli Ascoli
Modena Modena 1 - 5 (dts) Reggina Reggina
Cagliari Cagliari 2 - 1 Spezia Spezia
Pescara Pescara 1 - 0 Carpi Carpi

Quarto turno[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (turni preliminari).

Si è disputato tra martedi 27, mercoledì 28 novembre, martedi 4 e mercoledi 5 dicembre 2012.[4]

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Palermo Palermo 1 - 2 Verona Verona
Bologna Bologna 1 - 0 Livorno Livorno
Atalanta Atalanta 3 - 1 Cesena Cesena
Fiorentina Fiorentina 2 - 0 Juve Stabia Juve Stabia
Siena Siena 2 - 0 Torino Torino
Catania Catania 3 - 1 (dts) Cittadella Cittadella
Chievo Chievo 0 - 1 Reggina Reggina
Cagliari Cagliari 4 - 2 Pescara Pescara

Ottavi di finale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (fase finale).

Si sono disputati martedì 11, mercoledì 12, giovedì 13, martedì 18 e mercoledì 19 dicembre 2012.

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Inter Inter 2 - 0 Verona Verona
Napoli Napoli 1 - 2 Bologna Bologna
Roma Roma 3 - 0 Atalanta Atalanta
Udinese Udinese 0 - 1 Fiorentina Fiorentina
Lazio Lazio 1 - 1
(4-1 dcr)
Siena Siena
Parma Parma 1 - 1
(3-4 dcr)
Catania Catania
Milan Milan 3 - 0 Reggina Reggina
Juventus Juventus 1 - 0 Cagliari Cagliari

Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (fase finale).

Si sono disputati martedì 8, mercoledì 9, martedì 15 e mercoledì 16 gennaio 2013. Nell'unico scontro diretto tra teste di serie (Juventus-Milan) il fattore campo è stato determinato dal sorteggio svolto a inizio stagione; negli altri tre casi la squadra testa di serie ha diritto a giocare in casa contro quella non testa di serie. Fa eccezione la partita Roma-Fiorentina per la quale la Lega Serie A ha disposto l'inversione del campo in applicazione del regolamento[5] che impedisce a due squadre della stessa città di giocare entrambe in casa i quarti di finale.

Squadra #1 Risultato Squadra #2
Inter Inter 3 - 2 (dts) Bologna Bologna
Fiorentina Fiorentina 0 - 1 (dts) Roma Roma
Lazio Lazio 3 - 0 Catania Catania
Juventus Juventus 2 - 1 (dts) Milan Milan

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (fase finale).

Le gare si disputano in doppio turno di andata e ritorno, rispettivamente martedì 22 gennaio e mercoledì 23 gennaio la prima semifinale, e martedì 29 gennaio e mercoledì 17 aprile la seconda semifinale.[6] In applicazione del Regolamento Tim Cup 2012-2015 "Se due società che disputano le gare interne sul medesimo campo hanno concomitanza di gare di semifinale in casa, la vincente della competizione o, in subordine, la società meglio classificata in campionato al termine della stagione precedente a quella in cui si disputa la competizione ha il diritto di giocare in casa la gara di ritorno, mentre l'altra gioca in casa la gara di andata", la Roma ha giocato la semifinale di andata a Roma, mentre c'è stata l'inversione di campo per Lazio-Juventus, che hanno dunque giocato l'andata a Torino.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Roma Roma 5 - 3 Inter Inter 2 - 1 3 - 2
Juventus Juventus 2 - 3 Lazio Lazio 1 - 1 1 - 2

Finale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013 (fase finale).

La finale si è disputata per il sesto anno consecutivo in gara unica allo Stadio Olimpico di Roma. L'incontro si è giocato il 26 maggio 2013. È stato il terzo derby a decidere una finale di Coppa Italia, il primo Capitolino dopo quello della Mole del 1937-1938 e quello della Madonnina del 1976-1977.

Roma
26 maggio 2013, ore 18:00 CEST[7]
Roma Roma 0 – 1
referto
Lazio Lazio Stadio Olimpico (55.000 spett.)
Arbitro Daniele Orsato (Schio)

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Roma
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Lazio
P 1 Romania Bogdan Lobonț
TD 3 Brasile Marquinhos
DC 5 Brasile Leandro Castán
DC 29 Argentina Nicolás Burdisso Ammonizione al 87’ 87’
TS 42 Italia Federico Balzaretti Ammonizione al 11’ 11’ Uscita al 76’ 76’
CC 4 Stati Uniti Michael Bradley
CC 16 Italia Daniele De Rossi
CLD 8 Argentina Erik Lamela
TRQ 10 Italia Francesco Totti (c) Ammonizione al 91’ 91’
CLS 7 Brasile Marquinho Ammonizione al 26’ 26’ Uscita al 83’ 83’
ATT 22 Italia Mattia Destro
Sostituzioni:
D 27 Brasile Dodô Ingresso al 83’ 83’
A 9 Italia Pablo Osvaldo Ingresso al 76’ 76’
Allenatore:
Italia Aurelio Andreazzoli
Roma-Lazio 2013-05-26.svg
P 22 Italia Federico Marchetti
TD 29 Francia Abdoulay Konko
DC 20 Italia Giuseppe Biava
DC 27 Albania Lorik Cana
TS 26 Romania Ștefan Radu
MED 24 Italia Cristian Daniel Ledesma (c) Ammonizione al 1’ 1’ Uscita al 54’ 54’
CLD 87 Italia Antonio Candreva
CC 8 Brasile Hernanes Ammonizione al 32’ 32’ Uscita al 84’ 84’
CC 23 Nigeria Ogenyi Onazi Uscita al 92’ 92’
CLS 19 Bosnia ed Erzegovina Senad Lulić Ammonizione al 75’ 75’
ATT 11 Germania Miroslav Klose Ammonizione al 39’ 39’
Sostituzioni:
D 2 Francia Michaël Ciani Ingresso al 92’ 92’
C 6 Italia Stefano Mauri Ingresso al 54’ 54’
C 15 Uruguay Álvaro González Ingresso al 84’ 84’
Allenatore:
Svizzera Vladimir Petković

Tabellone (dagli ottavi)[modifica | modifica sorgente]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                 
 Udinese Udinese 0  
 Fiorentina Fiorentina 1  
   Fiorentina Fiorentina 0  
   Roma Roma (dts) 1  
 Roma Roma 3
 Atalanta Atalanta 0  
   Roma Roma 2 3 5  
   Inter Inter 1 2 3  
 Inter Inter 2  
 Verona Verona 0  
   Inter Inter (dts) 3
   Bologna Bologna 2  
 Napoli Napoli 1
 Bologna Bologna 2  
   Roma Roma 0
   Lazio Lazio 1
 Juventus Juventus 1  
 Cagliari Cagliari 0  
   Juventus Juventus (dts) 2
   Milan Milan 1  
 Milan Milan 3
 Reggina Reggina 0  
   Juventus Juventus 1 1 2
   Lazio Lazio 1 2 3  
 Lazio Lazio (dcr) 1(4)  
 Siena Siena 1(1)  
   Lazio Lazio 3
   Catania Catania 0  
 Parma Parma 1(3)
 Catania Catania (dcr) 1(4)  

Squadra campione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Società Sportiva Lazio 2012-2013.
Bianco e Celeste con aquila.svg

Società Sportiva Lazio
Sesto Titolo

Record[modifica | modifica sorgente]

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Aggiornata al 17 aprile 2013

Gol Rigori Giocatore Squadra
5 0 Italia Mattia Destro Roma Roma
3 0 Italia Federico Dionisi Livorno Livorno
3 0 Brasile Thiago Ribeiro Cagliari Cagliari
3 1 Italia Alberto Filippini Cremonese Cremonese
3 1 Italia Giampiero Clemente Perugia Perugia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Date del calendario per la stagione sportiva 2012/2013, legaseriea.it, 4 giugno 2012. URL consultato il 4 giugno 2012.
  2. ^ Regolamento Coppa Italia 2012/2013, 2013/2014 e 2014/2015, legaseriea.it, 4 giugno 2012. URL consultato il 5 giugno 2012.
  3. ^ a b Il sorteggio della Tim Cup 2012/2013, legaseriea.it, 23 luglio 2012. URL consultato il 23 luglio 2012.
  4. ^ TIM Cup 22012/2013 Date quarto turno e ottavi di finale, legaseriea.it, 3 settembre 2012. URL consultato il 23 settembre 2012.
  5. ^ citazione: […] «Se due società che disputano le gare interne sul medesimo campo hanno concomitanza di gare dei quarti di finale in casa, la vincente della competizione o, in subordine, la società meglio classificata in campionato al termine della stagione precedente a quella in cui si disputa la competizione mantiene il diritto di giocare in casa, mentre l'altra subisce l'inversione del campo» - Regolamento Coppa Italia, pag. 697 - Consultato il 19 dicembre 2012
  6. ^ Tim Cup: calendario e risultati, legaseriea.it.
  7. ^ Coppa Italia: finale Roma-Lazio si gioca domenica 26 maggio alle 18 - Repubblica.it

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]