Rui Patrício

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rui Patrício
RuiPatrício.JPG
Dati biografici
Nome Rui Pedro dos Santos Patrício
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 189 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Squadra Sporting CP Sporting CP
Carriera
Giovanili
2001-2006 Sporting CP Sporting CP
Squadre di club1
2006- Sporting CP Sporting CP 180 (-?)
Nazionale
2006-2007
2007-2008
2007-2010
2009
2010-
Portogallo Portogallo U-19
Portogallo Portogallo U-20
Portogallo Portogallo U-21
Portogallo Portogallo U-23
Portogallo Portogallo
10 (-?)
8 (-?)
12 (-?)
1 (-?)
29 (-27)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 ottobre 2013

Rui Pedro dos Santos Patrício (Marrazes, 15 febbraio 1988) è un calciatore portoghese, portiere dello Sporting Lisbona.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Rui Patrício con la maglia dello Sporting Lisbona

Club[modifica | modifica sorgente]

In giovane età giocava come attaccante, fino a quando un giorno, casualmente impiegato in porta, venne visionato da un osservatore dello Sporting Lisbona, che gli fece firmare un contratto giovanile. Debuttò con la maglia bianco-verde il 19 novembre 2006 contro il Marítimo. Da dopo la partenza di Ricardo verso il Real Betis, è riuscito a guadagnarsi il posto da titolare battendo la concorrenza del veterano Tiago Ferreira e del serbo Stojković. Il 4 agosto 2009 fu protagonista nel gol che fissò il risultato sull'1-1 contro gli olandesi del Twente nel turno preliminare di Champions League al 95º minuto, rete che permise così alla squadra di accedere agli spareggi di Champions League. Successivamente la marcatura verrà assegnata, come autorete, al difensore avversario Peter Wisgerhof[1].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nonostante non contasse presenze in nazionale è stato comunque inserito nella rosa lusitana che ha preso parte all'campionato d'Europa 2008. Debutta con il Portogallo il 17 novembre 2010 nel secondo tempo della sfida amichevole contro la Spagna finita 4-0 per i lusitani. Nel 2010 viene inserito nei preconvocati di Carlos Queiroz per i Mondiali sudafricani, ma alla fine non venne convocato per la spedizione. Preferito al compagno Eduardo dal neoallenatore Paulo Bento, viene convocato all' campionato d'Europa 2012, dove si conferma portiere titolare della formazione lusitana.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sporting late show shatters Twente, UEFA.com, 04-08-2009. URL consultato il 12-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]