Aveiro (Portogallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Aveiro
comune
Aveiro – Stemma Aveiro – Bandiera
Aveiro (Portogallo): edifici storici sui canali, su cui sono ormeggiate le tipiche imbarcazioni locali, chiamate moliceiros
Aveiro (Portogallo): edifici storici sui canali, su cui sono ormeggiate le tipiche imbarcazioni locali, chiamate moliceiros
Localizzazione
Stato Portogallo Portogallo
Regione Centro
Distretto Aveiro
Territorio
Coordinate 40°37′N 8°38′W / 40.616667°N 8.633333°W40.616667; -8.633333 (Aveiro)Coordinate: 40°37′N 8°38′W / 40.616667°N 8.633333°W40.616667; -8.633333 (Aveiro)
Superficie 200 km²
Abitanti 73 335 (2001)
Densità 366,68 ab./km²
Comuni confinanti Águeda, Albergaria-a-Velha, Ílhavo, Murtosa, Oliveira do Bairro, Vagos
Altre informazioni
Cod. postale 3800
Prefisso (+351) 234
Fuso orario UTC+0
Subregione Basso Vouga
Cartografia

Aveiro – Localizzazione

Sito istituzionale

Aveiro (aˈvɐiɾu) è un comune portoghese di 73.335 abitanti, capoluogo del distretto di Aveiro.

È suddiviso in 14 freguesias. È un comune con discontinuità territoriali, visto che comprende alcune isole.

Situata nell'Ovest del Portogallo, si affaccia sull'Oceano Atlantico.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome di Aveiro appare per la prima volta il 26 gennaio 959 nella donazione testamentaria della contessa Mumadona Dias al monastero di Guimarães: Suis terras in Alauario et Salinas.

La cittadina si è sviluppata inizialmente intorno alla chiesa principale, la Chiesa di San Michele situata dove oggi è la Piazza della Repubblica dopo che la chiesa stessa fu demolita nel 1835.

Nel XIV secolo Giovanni I del Portogallo, consigliato dal figlio Infante Don Pietro, la fece circondare da una muraglia che fu anch'essa demolita nel XIX secolo, riutilizzando le pietre per costruire il porto.

Nel 1434 Edoardo del Portogallo concesse alla cittadina il privilegio di avere una fiera libera annuale che è arrivata ai nostri giorni ed è conosciuta come Fiera di marzo.

Nel 1472 la figlia di Alfonso V di Portogallo arrivò in città ed entrò nel convento di Gesù dove sarebbe morta il 12 maggio 1490, data ricordata oggi nel giorno della Festa Comunale; la permanenza della figlia del Re ebbe ripercussioni importanti per Aveiro, favorendo il suo sviluppo.

Il primo documento riportante l'autorizzazione data dal re ad Aveiro per passare dal rango di villaggio a quello di comune, datata 4 agosto 1515, si trova ancor oggi archiviato nel Livro de Leituras Novas de Forais da Estremadura.

La magnifica posizione geografica ha propiziato l'insediamento urbano, con la produzione di sale, pesca e commercio marittimo fattori determinanti di sviluppo economico per la popolazione.

Tra i secoli XVI e XVII l'instabilità del passaggio tra la Ria (laguna parallela al mare di 45 km di lunghezza e 11 km di larghezza, utilizzata soprattutto per la produzione del sale) e il mare, dovuta all'accumulazione di sedimenti, ha portato alla chiusura del canale impedendo l'utilizzazione del porto e creando condizioni insalubri, dovute alla stagnazione delle acque della laguna, cosa che provocò una grande riduzione nel numero di abitanti; molti emigrarono, creando altri insediamenti di pescatori sulla costa, provocando di conseguenza una grande crisi economica e sociale per Aveiro. Curiosamente è stato durante questo periodo che fu costruita una delle chiese più degne di nota in città, durante la dominazione Spagnola, la Chiesa della Misericordia.

Nel 1759 Giuseppe I di Portogallo nominò Aveiro città pochi mesi dopo aver condannato al rogo il suo ultimo duca, titolo creato nel 1547 da Giovanni III del Portogallo.

Nel 1774 su richiesta di Giuseppe I, Papa Clemente XIV istituì una nuova diocesi con sede nella città.

Nel XIX secolo gli abitanti della città parteciparono alle Lotte di Liberazione guidati da José Estêvão Coelho de Magalhães, membro del parlamento che si impegnò per aumentare l'importanza del porto, e nello sviluppo dei trasporti, specialmente per quanto riguarda il passaggio della linea ferroviaria Lisbona-Porto, di importanza notevole per lo sviluppo della città che oggi occupa una posizione prominente nel contesto economico nazionale.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Popolazione di Aveiro (1801 – 2006)
1801 1849 1900 1930 1960 1981 1991 2001 2004 2006
14144 10780 24919 31644 46055 60284 66444 73335 73626 73559

Freguesias[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Aveiro è stata una delle sedi in cui si è svolto nel 2004 il Campionato Europeo di calcio.
  • La sua è una delle Università più importanti e frequentate della nazione.
  • Viene spesso definita come la Venezia portoghese per i numerosi canali che la attraversano.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio[modifica | modifica sorgente]

La squadra principale è lo Sport Clube Beira-Mar.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Portogallo Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Portogallo