Convento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cucina di un convento in Portogallo.

Un convento è un complesso residenziale tipico dell'organizzazione comunitaria di vita consacrata cattolica e ortodossa.

La sua funzione primaria è di ospitare persone che vivono in comunità religiosa (composta di sacerdoti e di fratelli laici) ed i servizi necessari alla comunità stessa (chiesa, mensa, lavanderia ecc.), ed eventualmente da essa forniti al mondo esterno (soprattutto scuole).

Dal monastero al convento[modifica | modifica wikitesto]

In Germania, a Steinfeld

Il convento è una struttura successiva all'abbazia, generalmente di dimensioni più modeste, meno complessa sul piano architettonico, ed ha funzioni quasi esclusivamente residenziali.
Esso infatti non costituisce l'intero mondo dei propri residenti: gli ospiti (frati o suore) sono membri di ordini regolari (cioè dotati di una propria regola), ma non conducono la vita prevalentemente contemplativa dei monaci, e anzi sono spesso dediti alla vita attiva nel mondo, dove assumono ruoli e funzioni principalmente nei servizi religiosi (predicazione, cura pastorale) e sociali (assistenza sociale e sanitaria, scuola).

Il convento cioè, nato alla fine del Medioevo, quando erano ormai cadute le ragioni di autodifesa e di riorganizzazione dell'ordine sociale sorte nelle epoche barbariche, non ha più quella caratteristica di grande azienda agricola e di centro di una comunità rurale, che le abbazie avevano mutuato dalla villa romana, e non è neppure, in genere, il grande centro intellettuale e culturale che esse erano state.

Esso tuttavia consente di ripristinare una qualche autonomia spirituale della comunità religiosa dal mondo, a differenza della struttura fortemente incardinata nel potere temporale che le abbazie erano diventate nel tempo.

Conventi oggi[modifica | modifica wikitesto]

In Russia

Un convento è oggi, sostanzialmente, la residenza degli appartenenti ad un dato ordine religioso in un territorio dato.
Anche in considerazione della crescente crisi di vocazioni religiose, tuttavia, negli ultimi decenni molti conventi sono rimasti deserti, gli immobili sono stati immessi sul mercato e spesso sono stati riconvertiti in residenze private o strutture alberghiere.

Talvolta sono gli stessi "padroni di casa" che si fanno carico direttamente di questa riconversione: operazione non complicatissima dal punto di vista edilizio, dal momento che si tratta di edifici pensati per l'uso collettivo, redditizia sul piano economico, se si tiene conto della crescita del flusso turistico, in particolare delle famiglie, e in fondo utile anche ai consumatori, cui vengono offerti in questo modo alloggi magari spartani, ma puliti, ragionevolmente confortevoli, spesso ubicati nel centro delle città e assai economici rispetto ai prezzi di mercato correnti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]