Real Valladolid Club de Fútbol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Real Valladolid
Calcio Football pictogram.svg
Real Valladolid.png
Pucela
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco-Violetto con angolo rosso e giallo.svg bianco-viola
Dati societari
Città Valladolid
Paese Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg RFEF
Campionato Segunda Division
Fondazione 1928
Presidente Spagna Carlos Suárez Sureda
Allenatore Spagna Joan Francesc Ferrer Sicilia
Stadio Stadio José Zorrilla
(26.512 posti)
Sito web www.realvalladolid.es
Palmarès
Copa de Liga de España2.svg
Trofei nazionali 1 Coppe della Liga
Si invita a seguire il modello di voce

Il Real Valladolid Club de Fútbol è una società calcistica spagnola di Valladolid, nella Comunità Autonoma di Castiglia e León. L'anno prossimo militerà nella Segunda Division e disputa le partite casalinghe nello Stadio José Zorrilla.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il club fu fondato il 20 giugno del 1928, risultato della fusione delle due squadre cittadine, la Real Unión Deportiva e il Club Deportivo Español. Il debutto della nuova squadra avvenne il 22 settembre dello stesso anno contro il Deportivo Alavés con il risultato finale di 2-1 in favore dell'allora Real Valladolid Deportivo. Nei primi anni le partite casalinghe venivano disputate in un campo adiacente la Plaza de Toros finché, nel 1940, fu sostituito dal vecchio Estadio Municipal José Zorrilla che fu a sua volta rimpiazzato nel 1982 dal nuovo impianto, il Nuevo Estadio Municipal José Zorrilla, dove tuttora la squadra disputa le sue partite casalinghe.

La prima promozione in Primera División avviene nella stagione 1947-1948 in seguito al primo posto nella Segunda división. Durante la stagione successiva i biancoviola arrivarono alla finale della Copa del Rey persa però nettamente contro l'Athletic Club a Madrid per 4-1 anche se alla fine dei 90 minuti il risultato era fermo sull'1-1.

Da questa stagione, 1948-1949, fino al 1957-1958, anno della retrocessione in Segunda, la squadra militò in massima serie. Infatti la retrocessione fu solo un piccolo neo per la squadra che già l'anno successivo riconquistò la promozione. Fautore di questo successo fu in gran parte l'allenatore di allora, José Luis Saso, figura leggendaria nella storia del Valladolid essendo stato eccellente portiere, allenatore, segretario tecnico e anche presidente. Fece parte della dirigenza fino alla sua morte, avvenuta nel 2006.

Fino al 1960-1961 il Valladolid rimase in Primera per poi retrocedere una seconda volta ma la storia si ripeté in quanto il "purgatorio" della Segunda división durò solamente un anno, così come la precedente esperienza. Nel 1962-63 addirittura la squadra ottenne il quarto posto in campionato, la miglior posizione di sempre.

Nella stagione 2003-2004 retrocesse per la terza volta. Nel 2006-2007, guidata dal tecnico basco José Luis Mendilibar, disputò una stagione da record in seconda divisione, stabilendo il record di punti (88), di vantaggio sulla quarta (26 punti) e venendo promossa con il più largo anticipo sulla fine del torneo (34esima giornata). Il club è rimasto in massima divisione fino al 2010, quando è arrivata un'altra retrocessione.

Il 16 giugno 2012, dopo aver pareggiato 1-1 contro la Agrupación Deportiva Alcorcón nell'ultima partita dei play-off, il Real Valladolid è stato promosso in Primera División[1]

Subisce una nuova retrocessione nel 2014.

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Il Nuevo Estadio Municipal José Zorrilla, fondato il 20 febbraio 1982, ha una capacità di 26.512 posti. La tribuna principale è dotata di riscaldamento a gas e raggi infrarossi e una delle peculiarità della struttura è rappresentata dal fosso che circonda il terreno di gioco.

Questo stadio è stato anche teatro di diverse partite dei Mondiali di calcio del 1982 oltre che della finale della Copa del Rey dello stesso anno.

Rosa 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Spagna P Jaime Jiménez
3 Rep. Dominicana D Heinz Barmettler
4 Spagna D Marc Valiente
6 Spagna D Jesús Rueda
7 Colombia A Humberto Osorio
8 Spagna C Javier Baraja (capitano)
10 Spagna C Óscar González
13 Spagna P Diego Mariño
14 Spagna C Omar Ramos
16 Spagna C Lluís Sastre
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco e Viola (Strisce).png
17 Spagna D Carlos González Peña
18 Spagna C Álvaro Rubio
19 Albania C Valdet Rama
21 Marocco D Zakarya Bergdich
22 Spagna C Víctor Pérez
24 Colombia D Gilberto García
25 Spagna A Jeffrén
Spagna D Javi Chica
Spagna C David Timor


Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Allenatore: Spagna Juan Ignacio Martínez

Giocatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Real Valladolid C.F..

Allenatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Real Valladolid C.F..

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Trofei nazionali[modifica | modifica sorgente]

1984
  • Copa Duward: 1
1952
1948, 1959, 2007
1934, 1947
1950, 1989

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Storia nella Liga

Storia nella Liga e in Europa[modifica | modifica sorgente]

Valladolid B[modifica | modifica sorgente]

Il Real Valladolid Club de Fútbol B è la squadra filiale del club fondata nel 1972. Attualmente milita in Tercera División.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) realvalladolid.es, El Pucela es de Primera. URL consultato il 22-07-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio