Ganso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ganso
Paulo Henrique brazil.jpg
Dati biografici
Nome Paulo Henrique Chagas de Lima
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 184 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra San Paolo San Paolo
Carriera
Giovanili
2004-2005
2005-2008
Paysandu Paysandu
Santos Santos
Squadre di club1
2008-2012 Santos Santos 58 (10)[1]
2012- San Paolo San Paolo 51 (2)
Nazionale
2009
2012
2010-2012
Brasile Brasile U-20
Brasile Brasile Olimpica
Brasile Brasile
7 (1)
3 (0)
8 (0)
Palmarès
Transparent.png Campionato mondiale di calcio Under-20
Argento Egitto 2009
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Londra 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 settembre 2012

Paulo Henrique Chagas de Lima, meglio noto come Ganso (Ananindeua, 12 ottobre 1989), è un calciatore brasiliano, centrocampista del San Paolo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista di grande talento e tecnica dotato di un buon dribbling e di un'ottima visione di gioco. Tra le sue abilità spiccano sicuramente l'abilità nel rompere il gioco avversario, ma anche la grande abilità nel fornire assist, oltre a questo ha anche una buona confidenza col gol Può all'occorrenza esser schierato nel ruolo di regista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Santos[modifica | modifica wikitesto]

Paulo Henrique entrò a far parte del settore giovanile del Santos nel 2005, per volere del calciatore Giovanni; precedentemente aveva giocato nella Tuna Luso e nel Paysandu.[2][3]

Nel 2007 disputò la finale del Campeonato Paulista Sub-20, vincendo il titolo, dopo un infortunio che lo aveva tenuto fuori dal rettangolo di gioco per sei mesi. Indossò poi il numero 10 del Santos durante la Copa São Paulo de Futebol Júnior del 2008; stavolta, però, la sua squadra fu eliminata ai tiri di rigore dall'Internacional ai quarti di finale; La Gazzetta dello Sport lo indicò comunque come uno dei migliori elementi della competizione.[4]

Il 23 gennaio 2008 rinnovò il suo contratto per altri cinque anni,[5] passando dalla squadra giovanile a quella dei titolari.[6] Il 17 febbraio fece il suo debutto nel calcio professionistico contro il Rio Preto nella gara valevole per il campionato Paulista. Nel successivo campionato nazionale, però, le sue apparizioni si ridussero a tre, senza peraltro alcuna rete segnata.

Il centrocampista rimase in rosa anche per il Campeonato Paulista 2009, e contro il Guarani segnò il suo primo gol, nella vittoria per 3-1 della sua squadra; di fatto, rilevò Lúcio Flávio come titolare nella sua posizione, assommando quindici partite al termine del torneo, conclusosi con il secondo posto del Santos. Il Campeonato Brasileiro Série A 2009 lo vide giocare un ruolo più incisivo rispetto alla precedente edizione del torneo, tanto che le sue otto reti e quattro assist convinsero la CBF a nominarlo "miglior debuttante dell'anno".[7]

Il 2010 lo vide aggiudicarsi i primi titoli nel calcio professionistico, sia a livello statale che nazionale; le sue prestazioni gli valsero l'elogio della stampa sportiva,[8][9] e il Santos vinse sia il campionato Paulista che la Coppa del Brasile 2010: mentre il primo titolo mancava al club da tre anni, il secondo fu vinto per la prima volta nella sua storia. Paulo Henrique rinnovò inoltre il contratto fino al febbraio 2015, stabilendo una clausola rescissoria di 120,500,000 reais brasiliani, pari a circa 54 milioni di euro. Viene stabilito anche che il Santos possiede il 45% del cartellino del giocatore, un altro 45% appartiene alla DIS, una impresa che gestisce i diritti del giocatore, e il restante 10% è di proprietà di Ganso stesso[10]. Nell'agosto del 2010 ha subito un intervento al ginocchio sinistro, che lo ha tenuto lontano dai campi per sei mesi.[11] Conclude la Stagione con 43 presenze e 13 gol.

Nella stagione 2011 indossa la maglia numero 10. Il 12 marzo segna un gol contro il Botafogo. Il 30 aprile segna in semifinale di Campionato Paulista contro il San Paolo partita vinta 2 a 0. Il 15 maggio vince il suo secondo Campionato. Il 14 dicembre partecipa al suo primo Mondiale per club FIFA nella partita che vede avversaria il Kashiwa Reysol, con il risultato finale di 3-1 per il Santos.

Dopo la doppietta nel Campionato Paulista l'11 novembre nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Libertadores (andata sconfitta per 2 a 1) realizza una doppietta contro il Bolivar, la partita finisce 8 a 0 per il Santos.[12][13]

San Paolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 settembre 2012, dopo un lungo periodo di negoziati, passa al San Paolo per una cifra di circa 9 milioni, firmando un contratto di cinque anni, dove veste la numero 8, utilizzata in precedenza da Fabrício. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il 26 gennaio 2013, nella gara di campionato, valida per la 3ª giornata, contro l'Atlético Sorocaba.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Partecipò al campionato del mondo Under-20 2009, indossando la maglia numero undici, segnando un gol e riuscendo a piazzarsi al secondo posto in seguito alla finale persa contro il Ghana Under-20.[14]

Il 26 luglio 2010 il nuovo commissario tecnico della Nazionale di calcio brasiliana Mano Menezes lo ha convocato per l'amichevole contro gli Stati Uniti, in programma per il 10 agosto al New Meadowlands Stadium; in tale partita, Paulo Henrique è sceso in campo per la prima volta con la selezione maggiore.[15]

Nel giugno 2011 è stato inserito nella lista dei 22 giocatori convocati da Menezes per la Coppa America 2011, che si è svolta in Argentina, con il numero 10 sulle spalle.[16] Esordisce il 3 luglio 2011 contro il Venezuela pareggiata 0 a 0.[17] Il 17 luglio nella partita valida per i quarti di finale, Ganso e il suo Brasile vengono eliminati ai calci di rigore, abbandonando così il torneo.

Il 6 luglio 2012 viene convocato per disputare le XXX Olimpiadi.[18][19] Esordisce nell'amichevole preolimpica giocata il 20 luglio con la Nazionale di calcio del Regno Unito, il Brasile si impone 2-0 con una rete e un assist di Neymar.[20][21] La nazionale brasiliana concluderà il torneo qualificandosi al secondo posto, dietro la Nazionale messicana campione perdendo nella finale di Wembley 2 a 1 l'11 agosto.[22][23]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 31 gennaio 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008 Brasile Santos A1/SP+A 4+3 0 - - - CL 0 0 - - - 7 0
2009 A1/SP+A 11+31 2+8 CB 4 0 - - - - - - 46 10
2010 A1/SP+A 20+11 11+0 CB 10 2 CS 2 0 - - - 43 13
2011 A1/SP+A 9+13 2+2 - - - CL 7 1 Cmc 2 0 31 5
gen.-ago. 2012 A1/SP+A 16+5 4+1 - - - CL 13 3 RSA 1 0 35 8
Totale Santos 123 30 14 2 22 4 3 0 162 36
set.-dic. 2012 Brasile San Paolo A1/SP+A 3 0 CB 2 0 CS 0 0 - - - 5 0
2013 Brasile San Paolo A1/SP+A 21 4 CB 2 0 CL 1 0 - - - 24 4
Totale San Paolo 24 4 4 0 1 0 - - 29 4
Totale carriera 147 34 18 2 23 4 3 0 191 40

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-8-2010 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
3-7-2011 La Plata Brasile Brasile 0 – 0 Venezuela Venezuela Coppa America 2011 - 1º turno -
9-7-2011 Córdoba Brasile Brasile 2 – 2 Paraguay Paraguay Coppa America 2011 - 1º turno -
13-7-2011 Córdoba Brasile Brasile 4 – 2 Ecuador Ecuador Coppa America 2011 - 1º turno -
17-7-2011 La Plata Brasile Brasile 0 – 0 dts
(0-2 dcr)
Paraguay Paraguay Coppa America 2011 - Quarti -
10-8-2011 Stoccarda Germania Germania 3 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
28-2-2012 San Gallo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
Totale Presenze 7 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-7-2012 Middlesbrough Regno Unito Regno Unito Olimpica 0 – 2 Brasile Brasile Olimpica Amichevole -
26-7-2012 Cardiff Egitto Egitto Olimpica 2 – 3 Brasile Brasile Olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
29-7-2012 Manchester Brasile Brasile Olimpica 3 – 1 Bielorussia Bielorussia Olimpica Olimpiadi 2012 - 1º turno -
Totale Presenze 3 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 2010, 2011, 2012
Santos: 2010

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Santos: 2011
Santos: 2012
San Paolo: 2012

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Londra 2012

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior debuttante dell'anno CBF: 1
2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 114 (28) se si comprendono le partite disputate nel Campionato Paulista.
  2. ^ (PT) PH Ganso assume que jogou na base da Tuna Luso, 17 marzo 2010. URL consultato l'11 agosto 2010.
  3. ^ (PT) Foto do meia Santista Paulo Henrique Ganso, da época em que jogava nas divisões de base do Paysandu, marzo 2010. URL consultato l'11 agosto 2010.
  4. ^ (PT) Sucessor de Giovanni chama atenção, Globo Esporte.com, 12 gennaio 2008. URL consultato l'11 agosto 2010.
  5. ^ (PT) Paulo Henrique assina contrato por cinco anos, santos.globo.com, 23 gennaio 2008. URL consultato l'11 agosto 2010.
  6. ^ (PT) Menino da Vila quer seguir passos do ídolo, Globo Esporte.com. URL consultato l'11 agosto 2010.
  7. ^ (PT) Indicado a prêmio de revelação do Brasileiro, Ganso se mostra surpreso, Globo Esporte.com, 25 novembre 2009. URL consultato l'11 agosto 2010.
  8. ^ (PT) Ganso: o maestro da terceira geração in Globo Esporte.com. URL consultato il 3 maggio 2010.
  9. ^ (PT) Romário vê Ganso com mais chances de ir à Copa que Neymar, Globo Esporte.com. URL consultato il 3 maggio 2010.
  10. ^ (PT) Ganso assina renovação, ganha aumento e é do Peixe até 2015, Globo Esporte.com. URL consultato il 10 aprile 2010.
  11. ^ (EN) Santos' Ganso to have knee surgery, out for six months, Sports Illustrated, 27 agosto 2010. URL consultato il 19 marzo 2011.
  12. ^ Neymar sulle orme di Pelè Il Santos umilia il Bolivar, repubblica.it. URL consultato l'11 maggio 2012.
  13. ^ LIBERTADORES: SANTOS SHOW CON NEYMAR E GANSO, sportmediaset.it, 11 maggio 2012. URL consultato l'11 maggio 2012.
  14. ^ (PT) Nos pênaltis, Gana se vinga de 1993 e conquista titolo em cima do Brasil, Globo Esporte.com, 16 ottobre 2009.
  15. ^ (PT) Thales Calipo, Com gols de Neymar e Pato, Brasil supera desentrosamento e vence na estreia de Mano, esporte.uol.com.br, 10 agosto 2010. URL consultato l'11 agosto 2010.
  16. ^ (PT) Os 22 jogadores da Copa América, cbf.com.br, 8 giugno 2011. URL consultato il 14 giugno 2011.
  17. ^ Coppa America, delusione Brasile: con il Venezuela finisce 0-0 Senza gol anche Paraguay-Ecuador ilmessaggero.it
  18. ^ Olimpiadi di calcio 2012: le convocazioni della nazionale brasiliana, super-calcio.it, 6 luglio 2012. URL consultato il 12 luglio 2012.
  19. ^ Olimpiadi, Brasile: i convocati di Menezes, golmania.it, 6 luglio 2012. URL consultato il 12 luglio 2012.
  20. ^ Il Brasile e Neymar convincono. Facile 2-0 alla Gran Bretagna, gazzetta.it, 20 luglio 2012. URL consultato il 21 luglio 2012.
  21. ^ E' già super-Brasile: Gran Bretagna regolata, eurosport.com, 20 luglio 2012. URL consultato il 21 luglio 2012.
  22. ^ (EN) Peralta nets match-winning brace for Mexico, london2012.com. URL consultato il 13 agosto 2012.
  23. ^ Messico oro, battuto 2-1 il Brasile in finale, tuttosport.com, 11 agosto 2012. URL consultato il 13 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENESFRPT) Ganso in sambafoot.com, Sambafoot RCS Paris.
  • (DEENIT) Ganso in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.