Football Club Internazionale Milano 2008-2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Stagione 2008-2009
Allenatore Portogallo José Mourinho
All. in seconda Italia Giuseppe Baresi
Presidente Italia Massimo Moratti
Serie A Vincitore
Champions Legue Ottavi di finale
Coppa Italia Semifinale
Supercoppa italiana Vincitore
Maggiori presenze Campionato: Zanetti (38)
Totale: Zanetti (51)
Miglior marcatore Campionato: Ibrahimović (25)
Totale: Ibrahimović (29)
Maggior numero di spettatori 76.437 vs. Juventus Juventus
(22 novembre 2008)
Minor numero di spettatori 43.040 vs. Torino Torino
(1 febbraio 2009)
Media spettatori 55.345

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2008-2009.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La Curva Nord festeggia il 17º scudetto

Il 2 giugno 2008 la società ufficializza l'arrivo di José Mourinho come nuovo allenatore dei nerazzurri e promuove Giuseppe Baresi ad allenatore in seconda.[1] Il mercato riguardò l'acquisto del centrocampista ghanese Sulley Muntari e degli esterni Mancini e Quaresma. Il 24 agosto l'Inter vince il primo trofeo dell'era Mourinho: la Supercoppa italiana. L'obiettivo viene ottenuto battendo la Roma ai tiri di rigore per 8-7 (2-2 al termine dei tempi supplementari) al termine di una partita combattuta.[2]

José Mourinho, all'Inter dal 2008 al 2010

In campionato la squadra inizia con un pareggio per 1-1 contro la Sampdoria. L'Inter si issa una prima volta in testa alla classifica alla quarta giornata, vincendo in casa contro il Lecce, ma perde il primo posto con la sconfitta nel derby contro il Milan. Torna in vetta alla settima giornata battendo la Roma all'Olimpico, ma la perde nuovamente pareggiando in casa contro il Genoa.

Alla decima giornata è il Milan a conquistare la testa della classifica, ma una settimana dopo torna in testa l'Inter battendo in casa l'Udinese. Il club nerazzurro mantiene il primato con la vittoria contro il Palermo, ma il crocevia stagionale è la 13º giornata: a San Siro è attesa la Juventus, rimasta dietro i nerazzurri da parecchie giornate e che viene sconfitta per 1-0. In seguito le vittorie contro Napoli, Chievo e Siena fanno terminare all'Inter le prime 17 giornate con 6 punti di vantaggio sulla Juventus e 9 sul Milan.

I nerazzurri si laureano "campioni d'inverno" con due giornate d'anticipo dalla fine del girone d'andata.[3] Per tutto il girone di ritorno l'Inter mantiene sempre un distacco di almeno 7 punti sulle inseguitrici Milan e Juventus, andando a vincere il derby di ritorno per 2-1 e pareggiando a Torino per 1-1 con i bianconeri. Poi, nel mese d'aprile, l'Inter in tre partite totalizza solamente due punti facendo sperare i "cugini" che nel frattempo avevano sorpassato al secondo posto una Juventus in calo. I nerazzurri rimangono comunque a +7 ed il 16 maggio 2009 grazie alla sconfitta del Milan con l'Udinese nell'anticipo della 36ª giornata l'Inter diventa matematicamente Campione d'Italia per la 17ª volta nella sua storia,[4] agganciando i rossoneri nel palmarès italiano.

Logo celebrativo del 17º scudetto

Anche quest'anno è notevole il contributo di Ibrahimović, capocannoniere con 25 reti: erano esattamente cinquant'anni che uno straniero nell'Inter non veniva incoronato re dei bomber (l'ultimo fu Angelillo nel 1958-59). In Coppa Italia i nerazzurri, dopo aver sconfitto il Genoa (3-1) e la Roma (2-1), si fermano in semifinale, eliminati dalla Sampdoria (sconfitta 3-0 a Marassi e vittoria 1-0 a San Siro). I blucerchiati verranno poi battuti dalla Lazio in finale ai rigori.

La squadra festeggia la vittoria dello scudetto 17 a San Siro il 31-05-2009

In Champions League l'Inter è inserita in un girone agevole con Panathinaikos, Anorthosis Famagosta e Werder Bremen: i nerazzurri superano il raggruppamento con 8 punti, risultando (con 8 reti segnate e 7 subite) la peggiore seconda del torneo. L'andata degli ottavi di finale contro il Manchester United è a San Siro e termina senza reti: nella gara di ritorno in Inghilterra l'Inter subisce un gol da Vidić e colpisce due legni (con Ibrahimović e Adriano) prima di incassare, nel secondo tempo, il raddoppio di Cristiano Ronaldo. Per il terzo anno consecutivo, la squadra milanese è eliminata agli ottavi di finale.[5] Al termine della stagione ha lasciato l'Inter e il calcio Luís Figo, dopo aver giocato 140 partite e segnato 11 reti con la maglia nerazzurra: la sua ultima apparizione è stata durante Inter-Atalanta del 31 maggio 2009, nella quale ha indossato la fascia di capitano.[6]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2008-2009 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è Pirelli. A conclusione delle celebrazioni del centenario, in occasione di Genoa-Inter e Inter-Fiorentina, la squadra ha indossato la maglia biancocrociata.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza maglia


Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Massimo Moratti
  • Vicepresidenti: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi
  • Comitato di gestione: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi, Ernesto Paolillo
  • Consiglio di amministrazione: Carlo d'Urso, Maurizio Fabris, Marco Gastel, Rinaldo Ghelfi, Tommaso Giulini, Luigi Amato Molinari, Angelo Moratti, Angelomario Moratti, Giovanni Moratti, Massimo Moratti, Natalino Curzola Moratti, Ernesto Paolillo, Pier Francesco Saviotti, Accursio Scorza, Marco Tronchetti Provera
  • Collegio sindacale - sindaci effettivi: Giovanni Luigi Camera, Fabrizio Colombo, Alberto Usuelli, Franco Buccarella, Paolo Andrea Colombo
  • Amministratore delegato e direttore generale: Ernesto Paolillo
  • Vicedirettore generale: Stefano Filucchi
  • Segretaria di presidenza: Monica Volpi
  • Direttore amministrazione, finanza e controllo: Paolo Pessina

Area organizzativa

  • Segretario generale e resp. risorse umane: Luciano Cucchia
  • Direttore personale e resp. servizi operativi: Angelo Paolillo
  • Team manager: Andrea Butti
  • Direttore area stadio e sicurezza: Pierfrancesco Barletta

Area comunicazione

  • Direttore comunicazione: Paolo Viganò
  • Direttore editoriale, canale e rivista: Susanna Wermelinger
  • Ufficio Stampa: Luigi Crippa, Claudia Maddalena, Stewart Park, Leo Picchi

Area marketing

  • Direttore commerciale: Katia Bassi

Area tecnica

Area sanitaria

  • Direttore area medica: Franco Combi
  • Medico: Giorgio Panico
  • Massaggiatori e fisioterapisti: Marco Dellacasa, Massimo Dellacasa, Andrea Galli, Luigi Sessolo, Alberto Galbiati

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

La formazione titolare vincitrice del suo 17º scudetto
N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Francesco Toldo
2 Colombia D Ivan Cordoba
4 Argentina D Javier Zanetti (C)
5 Serbia C Dejan Stankovic
6 Brasile D Maxwell
7 Portogallo C Luís Figo
8 Svezia A Zlatan Ibrahimović
9 Argentina A Julio Cruz
10 Brasile A Adriano[7]
11 Cile C Luis Jiménez
12 Brasile P Júlio César
13 Brasile D Maicon
14 Francia C Patrick Vieira
15 Francia C Olivier Dacourt[8]
16 Argentina D Nicolás Burdisso
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
18 Argentina A Hernán Crespo
19 Argentina C Esteban Cambiasso
20 Ghana C Sulley Muntari
21 Nigeria A Victor Obinna
22 Italia P Paolo Orlandoni
23 Italia D Marco Materazzi
24 Colombia D Nelson Rivas
25 Argentina D Walter Samuel
26 Romania D Christian Chivu
33 Brasile C Mancini
36 Italia C Francesco Bolzoni
37 Italia C Andrea Mei
39 Italia D Davide Santon
45 Italia A Mario Balotelli
77 Portogallo C Ricardo Quaresma[8]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 01/07 al 01/09)[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
P Enrico Alfonso Unione Venezia Venezia fine prestito
P Giacomo Bindi Manfredonia Manfredonia fine prestito
D Leonardo Bonucci Treviso Treviso risoluzione comp.
D Nicolas Giani Pro Sesto Pro Sesto fine prestito
D Andrea Mei Chievo Chievo fine prestito
D Fabio Perissinotto Pro Sesto Pro Sesto fine prestito
D Rincón Empoli Empoli fine prestito
C Ilario Aloe Ravenna Ravenna risoluzione comp.
C Attila Filkor Grosseto Grosseto fine prestito
C Luis Antonio Jiménez Ternana Ternana comproprietà (5,8 milioni €)[9]
C Matteo Lombardo Caravaggese Caravaggese fine prestito
C Mancini Roma Roma definitivo (13 milioni €)[10][11]
C Daniele Marino Gubbio Gubbio fine prestito
C Sulley Muntari Portsmouth Portsmouth definitivo (14,4 milioni €)[9]
C Ricardo Quaresma Porto Porto definitivo (24,3 milioni €)
C Nicola Redomi Castelnuovo Castelnuovo fine prestito
C Ronny Toma Diuk Pergocrema Pergocrema fine prestito
A Robert Acquafresca Cagliari Cagliari risoluzione comp.
A Adriano San Paolo San Paolo fine prestito
A Riccardo Bocalon Treviso Treviso risoluzione comp.
A Hernán Crespo Chelsea Chelsea definitivo
A Stefano Giacomelli Foligno Foligno prestito
A Victor Obinna Chievo Chievo definitivo (0 milioni €)[9]
A Álvaro Recoba Torino Torino fine prestito
A Goran Slavkovski Sheffield Utd Sheffield Utd fine prestito
Partenze
R. Nome a Modalità
P Enrico Alfonso Pisa Pisa prestito
P Giacomo Bindi Monza Monza prestito
P Paolo Tornaghi Como Como prestito
D Leonardo Bonucci Treviso Treviso prestito
D Dennis Esposito Reggiana Reggiana prestito
D Ivan Fatić Vicenza Vicenza prestito
D Nicolas Giani Vicenza Vicenza comproprietà
D Fabio Perissinotto Voghera Voghera prestito
D Gabriele Puccio Verona Verona prestito
D Rincón Ancona Ancona prestito
C Ilario Aloe Ascoli Ascoli comproprietà
C César Bologna Bologna definitivo
C Daniele Federici Grosseto Grosseto prestito
C Attila Filkor Sassuolo Sassuolo prestito
C Matteo Lombardo Legnano Legnano prestito
C Maniche Atletico Madrid Atlético Madrid fine prestito
C Daniele Marino Sambenedettese Sambenedettese comproprietà
C Desmond N'Ze Kouassi Avellino Avellino comproprietà
C Daniele Pedrelli Treviso Treviso comproprietà
C Pelè Porto Porto definitivo (5,8 milioni €)[9]
C Nicola Redomi Valenzana Valenzana prestito
C Luca Siligardi Bari Bari prestito
C Santiago Solari San Lorenzo San Lorenzo definitivo
C Ronny Toma Diuk Solbiatese Solbiatese prestito
A Robert Acquafresca Cagliari Cagliari prestito
A Gianluca Litteri Treviso Treviso
Slavia Praga Slavia Praga
comproprietà
prestito
A Álvaro Recoba Paniōnios Paniōnios definitivo
A Sebastian Cesar Helios Ribas Digione Digione definitivo
A David Suazo Benfica Benfica prestito

Sessione invernale (dal 07/01 al 02/02)[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
R. Nome da Modalità
P Giacomo Bindi Monza Monza fine prestito
D Leonardo Bonucci Treviso Treviso fine prestito
D Ivan Fatić Vicenza Vicenza fine prestito
C Ibrahim Maaroufi Twente Twente fine prestito
C Luca Siligardi Bari Bari fine prestito
Partenze
R. Nome a Modalità
P Giacomo Bindi Pistoiese Pistoiese prestito
D Leonardo Bonucci Pisa Pisa prestito
D Ivan Fatić Salernitana Salernitana prestito
C Olivier Dacourt Fulham Fulham prestito
C Ibrahim Maaroufi Vicenza Vicenza comproprietà
C Ricardo Quaresma Chelsea Chelsea prestito
C Luca Siligardi Piacenza Piacenza prestito
A Adriano Flamengo Flamengo definitivo[12]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]




















Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]




















Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]







Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]







Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]



Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Supercoppa italiana 2008.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale M.I.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Campionato 84 19 14 5 0 37 16 19 11 4 4 33 16 38 25 9 4 70 32 +8
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 3 3 0 0 6 2 1 0 0 1 0 3 4 3 0 1 6 5
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana 1 0 1 0 2 2 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 2 2
Coppacampioni.png Champions League 4 1 2 1 2 2 4 1 1 2 6 7 8 2 3 3 8 9
Totale 27 18 8 1 47 22 24 12 5 7 39 26 51 30 13 8 86 48

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre Coppe Totale
Pres Gol Am Esp Pres Gol Am Esp Pres Gol Am Esp Pres Gol Am Esp Pres Gol Am Esp
Adriano 12 3 0 0 3 2 0 0 7 2 0 0 22 7 0 0
M. Balotelli 22 8 7 0 2 0 1 0 6 1 1 0 1 1 1 0 31 10 10 0
F. Bolzoni 1 0 0 0 1 0 0 0
N. Burdisso 21 1 5 1 3 0 0 0 4 0 0 0 1 0 0 0 29 1 5 1
E. Cambiasso 35 4 1 0 3 1 0 0 8 0 0 0 1 0 0 0 47 5 1 0
I. Córdoba 28 2 6 0 2 0 2 0 7 0 1 0 37 2 9 0
C. Chivu 21 0 7 0 3 0 1 0 2 0 1 0 26 0 9 0
H. Crespo 14 2 0 0 3 0 0 0 17 2 0 0
J. Cruz 17 2 4 0 1 0 0 0 5 1 1 0 23 3 5 0
O. Dacourt 1 0 0 0 1 0 0 0
Figo 22 1 2 0 3 0 0 0 1 0 0 0 26 1 2 0
Z. Ibrahimović 35 25 8 0 3 3 1 0 8 1 0 0 1 0 1 0 47 29 10 0
L. Jiménez 6 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 8 0 0 0
Júlio César 36 -28 3 0 1 0 0 0 7 -9 0 0 1 -2 0 0 45 -39 3 0
Maicon 29 4 4 0 3 0 0 0 8 1 2 0 1 0 0 0 41 5 6 0
Mancini 20 0 1 0 2 0 0 0 4 1 0 0 1 0 0 0 27 1 1 0
M. Materazzi 8 0 1 1 2 0 1 1 5 1 1 0 15 1 3 2
Maxwell 25 1 2 0 3 0 0 0 4 0 0 0 1 0 0 0 33 1 2 0
S. Muntari 27 4 5 2 3 0 1 0 7 0 2 0 1 1 0 0 38 5 8 2
V. Obinna 9 1 0 0 2 0 1 0 11 1 1 0
P. Orlandoni 1 0 0 0 1 0 0 0
R. Quaresma 13 1 3 0 6 0 0 0 19 0 3 0
N. Rivas 5 0 1 0 1 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 8 0 1 0
W. Samuel 17 1 4 0 2 0 1 0 1 0 1 0 20 1 5 0
D. Santon 16 0 2 0 2 0 0 0 2 0 0 0 20 0 2 0
D. Stanković 31 5 7 0 1 0 0 0 5 0 1 0 1 0 1 0 37 5 9 0
F. Toldo 3 -4 0 0 3 -5 0 0 1 0 1 0 7 -9 1 0
P. Vieira 19 1 7 0 2 0 0 0 3 0 0 0 24 1 7 0
J. Zanetti 38 0 2 0 4 0 2 0 8 0 0 0 1 0 0 0 51 0 4 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva e organizzativa

  • Amministratore delegato: Ernesto Paolillo
  • Direttore: Piero Ausilio
  • Responsabile attività di base: Roberto Samaden
  • Responsabile area ricerca e selezione: Pierluigi Casiraghi
  • Coordinatore osservatori: Giuseppe Giavardi
  • Coordinatore area tecnica: Vincenzo Esposito
  • Responsabile tecnico scuole calcio estero: Marco Monti
  • Segreteria sportiva: Alberto Celario
  • Segreteria organizzativa: Deborah Dozio, Elisa Todisco, Maurizio Gotta

Allenatori

  • Primavera: Vincenzo Esposito
  • Viceallanatore Primavera: Antonio Manicone
  • Allievi nazionali: Nunzio Zavettieri
  • Allievi regionali: Paolo Tomasoni
  • Giovanissimi nazionali: Salvatore Cerrone
  • Giovanissimi regionali: Gianmario Corti
  • Giovanissimi regionali B: Stefano Bellinzaghi
  • Esordienti: Michele Ravera
  • Pulcini regionali: Giuliano Rusca
  • Pulcini B: Fabio Pesatori, Gianni Vivabene
  • Pulcini C: Bruno Casiraghi, Paolo Migliavacca

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Primavera: eliminata agli ottavi di finale dei play-off Campionato, eliminata ai quarti di finale in Coppa Italia, eliminata in semifinale al Torneo di Viareggio
  • Allievi nazionali:
  • Allievi regionali:
  • Giovanissimi nazionali: campioni d'Italia (quinto titolo assoluto).
  • Giovanissimi regionali:
  • Giovanissimi regionali B:
  • Esordienti:
  • Pulcini regionali:
  • Pulcini B:
  • Pulcini C:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuovo allenatore: Josè Mourinho all'Inter, inter.it, 02-06-2008. URL consultato il 3-9-2010.
  2. ^ Inter, è subito festa. Supercoppa ai rigori in La Gazzetta dello Sport, 24-08-2008. URL consultato il 3-9-2010.
  3. ^ Inter avanti tra le polemiche in La Gazzetta dello Sport, 21-12-2008. URL consultato il 3-9-2010.
  4. ^ Udinese regalo all'Inter, Festa scudetto senza giocare in La Gazzetta dello Sport, 16-5-2009. URL consultato il 3-9-2010.
  5. ^ L'Inter fuori a testa alta in La Gazzetta dello Sport, 11-03-2009. URL consultato il 3-9-2010.
  6. ^ I figli e Figo Inter scudetto: ultime emozioni in La Gazzetta dello Sport, 1-6-2009. URL consultato il 13-5-2010.
  7. ^ Contratto rescisso consensualmente il 24 aprile 2009
  8. ^ a b Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato
  9. ^ a b c d (EN) Transfer-Übersicht 2008-2009. URL consultato il 23-02-2009.
  10. ^ Il prezzo di acquisto potrebbe incrementarsi di ulteriori massimi € 1,5 milioni al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi individuali o di squadra nel corso della durata contrattuale
  11. ^ Cifre del Trasferimento, 15-07-2008. URL consultato il 31-12-2008.
  12. ^ Inter-Adriano: comunicato ufficiale, inter.it, 24-04-2009. URL consultato il 24-04-2009.