Giacomo Bonaventura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacomo Bonaventura
Giacomo Bonaventura 2013.JPG
Giacomo Bonaventura con la maglia dell'Atalanta
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Atalanta Atalanta
Carriera
Giovanili
1995-1997
1998-2003
2003-2004
2004-2005
2005-2008
San Francesco Cingoli
Bianco e Rosso.svg Settempeda
Tolentino Tolentino
600px Azzurro e Nero (Strisce).png Margine Coperta
Atalanta Atalanta
Squadre di club1
2007-2009 Atalanta Atalanta 2 (0)
2009 Pergocrema Pergocrema 4 (1)
2009-2010 Atalanta Atalanta 1 (0)
2010 Padova Padova 16 (0)[1]
2010- Atalanta Atalanta 123 (23)
Nazionale
2008
2009-2010
2010
2011
2013-
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia B Italia
Italia Italia
4 (1)
12 (2)
0 (0)
1 (1)
1 (0)
Palmarès
 Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
Giochi del Mediterraneo.svg  Giochi del Mediterraneo
Argento Pescara 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2014

Giacomo Bonaventura – detto Jack[2][3] – (San Severino Marche, 22 agosto 1989) è un calciatore italiano, centrocampista dell'Atalanta.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Giacomo Bonaventura nasce calcisticamente alla virtus castelvecchio e, dopo aver militato nel settore giovanile del Settempeda[4] fino ai giovanissimi, si trasferisce al Tolentino; qui viene notato da Antonio Bongiorni, osservatore dell'Atalanta e ds della Polisportiva Margine Coperta di Massa e Cozzile (PT), società-satellite degli orobici in Toscana, che lo tessera. Viene poi chiamato da Mino Favini, responsabile del settore giovanile nerazzurro, che lo porta direttamente nella sede di Zingonia, il "Centro Bortolotti".

Debutta in Serie A il 4 maggio 2008, nel corso della partita Atalanta-Livorno (3-2), che sarà anche l'unica apparizione stagionale.

La stagione successiva lo vede aggregato in pianta stabile con la prima squadra, tuttavia trova poco spazio e la società opta per un prestito nelle categorie inferiori durante il mercato di riparazione invernale, dato che il giovane centrocampista aveva collezionato una sola presenza fino a gennaio.

Pertanto viene ceduto al Pergocrema, società di Prima Divisione, con la formula del prestito. Il 18 gennaio 2009 fa il suo esordio nella categoria, siglando la rete del provvisorio pareggio, nel corso della partita contro la Sambenedettese, incontro che terminerà con il punteggio di due a uno in favore dei padroni di casa. Si tratta del suo primo gol fra i professionisti. Nella squadra cremasca è titolare, ma è costretto a fermarsi dopo poche partite a causa di un infortunio, che comprometterà gran parte della stagione.

Nel corso dell'estate 2009 fa ritorno all'Atalanta, dove tuttavia non riesce a ritagliarsi spazi nella formazione titolare: nella sessione invernale del calciomercato viene quindi ceduto in prestito al Padova.[5] Il 20 febbraio 2010 debutta con i biancoscudati nella partita Ancona-Padova 2-2. Alla fine del primo anno ottiene la salvezza in Serie B, dopo i play-out contro la Triestina, nei quali segna anche un gol.[6]

Il 23 giugno 2010 il Padova comunica di non aver escercitato il diritto di opzione sul cartellino di Bonaventura[7] che ritorna quindi all'Atalanta.

Il 16 luglio, rinnova il contratto con la società bergamasca fino al 2015.[8] Disputa la stagione nell'inedito ruolo di esterno di centrocampo (sia destro che sinistro), venendo impiegato anche qualche volta come trequartista alle spalle degli attaccanti. Segna il suo primo gol con la maglia nerazzurra il 9 novembre contro il Modena (1-0).[9] La nuova collocazione in campo, rende Bonaventura più pericoloso per gli avversari, tant'è che va a segno in altre otto circostanze, risultando essere l'uomo più decisivo della stagione atalantina, portando alla causa nerazzurra ben 18 punti.[10][11] Conclude la stagione con 33 presenze (31 in campionato e 2 in Coppa Italia) condite da 9 gol e con la vittoria del campionato cadetto. L'11 aprile 2012 segna il suo primo gol in Serie A nella vittoria esterna della sua squadra contro il Napoli, si replica il 29 aprile segnando il 2-0 contro la Fiorentina, nella partita che vale la salvezza per la sua squadra. Nella stagione 2012-2013 sempre con i colori nerazzurri mette a segno una rete importante per la vittoria nel 2-1 al Siena, la prima rete nella partita vinta poche settimane dopo a Genova contro la Sampdoria, sempre per 2-1, e segna anche il primo gol in Atalanta-Inter (3-2). La sua prima doppietta in carriera in Serie A è datata 3 marzo 2013, quando fissa il risultato nella partita Siena-Atalanta (0-2) della 27ª giornata. Il primo gol nella stagione 2013-2014 lo segna contro il Parma, siglando il momentaneo pareggio di 1-1. La partita finirà 4-3 per gli emiliani. Il 23 marzo segna una doppietta a San Siro contro l'Inter, risultando determinante per il successo dell'Atalanta (1-2), seconda vittoria consecutiva della squadra orobica sul campo dell'Inter dopo quella della stagione 2012-2013; si tratta inoltre della sua prima doppietta stagionale.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Partecipa al Campionato Europeo 2008 con la Nazionale Under-19 di Francesco Rocca. Debutta il 14 luglio 2008 nella partita d'esodio del torneo contro la Grecia, disputando da titolare tutte e tre le partite del girone e la semifinale vinta contro l'Ungheria, subentrando invece nella finale persa per tre a uno contro la Germania.[12] Segna la prima rete in Nazionale nel corso della stessa manifestazione, il 20 luglio 2008, siglando il gol del momentaneo due a uno nel corso della terza partita del girone eliminatorio contro la Repubblica Ceca, incontro vinto dagli Azzurrini con il punteggio di quattro a tre.

Nel 2009 partecipa ai Giochi del Mediterraneo con la Nazionale Under 20. Il 25 giugno debutta al 57' nel corso dell'incontro pareggiato con la Siria,[13] partita d'esordio per gli Azzurrini di Francesco Rocca. Il secondo e già decisivo incontro del torneo lo vede titolare nel successo contro la Grecia,[14] che ci proietta verso la vittoriosa semifinale contro la Libia,[15] dove subentra nella ripresa. Giacomo parte titolare nella finalissima contro la Spagna,[16] incontro perso per due a uno a causa di un'autorete del difensore azzurro Marco Calderoni al 95'.

Nel 2009 partecipa al Campionato Mondiale di categoria con la Nazionale Under 20 disputando tutte le partite e andando a segno nella partita dei Quarti di finale contro l'Ungheria (2-3).

Il 28 agosto 2010 viene convocato per la prima volta in Nazionale Under 21 per le gare di qualificazione del Campionato europeo di categoria[17] del 3 e 7 settembre senza però scendere in campo.

Il 27 marzo 2011 viene convocato dal tecnico Massimo Piscedda nella Rappresentativa della Lega Nazionale di Serie B per la gara amichevole contro la Rappresentativa della Prva Liga Srbija.[18] Bonaventura esordisce dal primo minuto e, dopo appena 6', va in rete portando la B-Italia in vantaggio (la partita finirà 2-0 per gli azzurri).[19]

Il 16 maggio 2013 viene convocato per la prima volta in carriera in Nazionale maggiore per l'amichevole contro San Marino e la partita di qualificazione ai Mondiali 2014 contro la Repubblica Ceca. Il 31 maggio fa il suo esordio in Nazionale, giocando da titolare nell'amichevole vinta per 4-0 contro San Marino. Dal 10 al 12 marzo 2014 è stato convocato per uno stage organizzato allo scopo di visionare giovani giocatori in vista dei Mondiali 2014,[20] venendo riconfermato per il raduno successivo del 14 e 15 aprile.[21]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 12 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Como Prem Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Atalanta A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
2008-gen. 2009 A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2009 Italia Pergocrema 1D 4 1 CI+CI-LP - - - - - - - - 4 1
2009-gen. 2010 Italia Atalanta A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
gen.-giu. 2010 Italia Padova B 16+2[22] 0+1[22] CI - - - - - - - - 18 1
2010-2011 Italia Atalanta B 31 9 CI 2 0 - - - - - - 33 9
2011-2012 A 29 2 CI 1 0 - - - - - - 30 2
2012-2013 A 35 7 CI 1 1 - - - - - - 36 8
2013-2014 A 27 5 CI 0 0 - - - - - - 28 5
Totale Atalanta 123 23 5 1 - - - - 128 24
Totale carriera 144+2 23+1 5 1 - - - - 152 27

Cronologia di presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Atalanta: 2010-2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 18 (1) se si comprendono anche i play-out di Serie B 2010.
  2. ^ Col Napoli c'è da calare il Jack: «I gol arriveranno» Corriere.it
  3. ^ JACK BONAVENTURA: "AVVERSARIO DIFFICILE, CONTENTI DI QUESTA VITTORIA" Atalanta.it
  4. ^ MarmellataItalia | Il centrocampista dell'Atalanta Giacomo Bonaventura sarà ricevuto a Municipio
  5. ^ Mercato neroazzurro
  6. ^ Dante di Ragogna, Padova, che impresa Retrocede la Triestina in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2010. URL consultato il 13 giugno 2010.
  7. ^ Calciomercato in Sito ufficiale Padova Calcio. URL consultato il 23 giugno 2010.
  8. ^ Atalanta, rinnova Bonaventura fino al 2015, tuttomercatoweb.com.
  9. ^ Bonaventura: "più che i gol conta il mio apporto, Atalantini.com. URL consultato il 9 novembre 2010.
  10. ^ Bonaventura, tre punti a gol, Atalanta.it.
  11. ^ Bonaventura il più decisivo dell'Atalanta 2010-2011, Atalanta.it.
  12. ^ Germania 3 - 1 Italia, www.uefa.com, 26 luglio 2008.
  13. ^ Italia 1 - 1 Siria, www.pescara2009.it, 25 giugno 2009.
  14. ^ Italia 3 - 1 Grecia, www.pescara2009.it, 29 giugno 2009.
  15. ^ Italia 1 - 0 Libia, www.pescara2009.it, 1º luglio 2009.
  16. ^ Italia 1 - 2 Spagna, www.pescara2009.it, 4 luglio 2009.
  17. ^ Azzurrini al lavoro. Casiraghi: “Concentrati solo su noi stessi” , figc.it
  18. ^ Bonaventura convocato nella rappresentativa di Serie B, Atalanta.it, 27 marzo 2011.
  19. ^ Calcio, amichevole: Italia B-Serbia B 2-0, repubblica.it, 30 marzo 2011. URL consultato il 24 marzo 2014.
  20. ^ Stage a Roma dal 10 al 12 marzo: sono 31 i convocati di Prandelli Figc.it
  21. ^ Test a Coverciano: prima chiamata per Romulo e Berardi, torna Cassano Figc.it
  22. ^ a b Play-out serie B.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]