Álvaro Pereira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Álvaro Pereira
Álvaro Pereira URU2011.jpg
Pereira con la maglia dell'Uruguay nel 2011
Dati biografici
Nome Álvaro Daniel Pereira Barragán
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 180 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra San Paolo San Paolo
Carriera
Squadre di club1
2003-2005 Miramar Miramar 32 (1)
2005-2007 Quilmes Quilmes 34 (0)
2007-2008 Argentinos Jrs Argentinos Jrs 35 (11)
2008-2009 CFR Cluj CFR Cluj 37 (2)
2009-2012 Porto Porto 120 (2)
2012-2014 Inter Inter 33 (1)
2014- San Paolo San Paolo 4 (0)[1]
Nazionale
2008- Uruguay Uruguay 54 (5)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Argentina 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2014

Álvaro Daniel Pereira Barragán (Montevideo, 28 novembre 1985) è un calciatore uruguaiano, difensore o centrocampista del San Paolo, in prestito dall'Inter, e della Nazionale uruguaiana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Nato a Montevideo in Uruguay, Pereira ha iniziato la sua carriera con il Miramar, nel 2003, trasferendosi poi due anni dopo in Argentina al Quilmes. Dopo la retrocessione del club in seconda divisione nel 2007, si trasferisce all'Argentinos Juniors, dove vi milita per una stagione.

Cluj[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2008 lascia il Sud America e si trasferisce in Europa, firmando con la squadra rumena del Cluj e pagato circa 2,5 milioni di euro. In Romania colleziona 29 presenze ed una rete in campionato, e vince anche la Coppa di Romania.

Porto[modifica | modifica sorgente]

Si trasferisce al Porto, il 4 giugno 2009 per 4,5 milioni di euro (il club portoghese acquisisce l'80% dei diritti del giocatore).[senza fonte] Nel suo primo anno viene per lo più utilizzato come terzino sinistro. Il club arriva terzo in campionato e vince la Coppa di Portogallo. Nella seconda stagione vince il campionato portoghese scendendo in campo in 21 partite (tutte da titolare). Inoltre conquista anche la UEFA Europa League 2010-2011, collezionando 12 presenze, la Coppa di Portogallo e la Supercoppa di Portogallo.

Nella sua ultima stagione al Porto vince la Supercoppa di Portogallo ed il campionato.

Inter[modifica | modifica sorgente]

Il 27 agosto 2012 passa alla società italiana dell'Inter[2] per 10 milioni di euro.[3] Pereira firma un contratto valido fino al 30 giugno 2016 da 1,7 milioni annui. All'Inter ritrova l'ex compagno di squadra del Porto Fredy Guarín e indossa la maglia numero 31. Esordisce in Serie A il 2 settembre, nella partita persa 3-1 dai nerazzurri contro la Roma[4]. Segna la prima rete in Italia il 26 settembre nella partita Chievo-Inter, vinta 2-0 dai nerazzurri. In estate si fanno concrete voci su uno suo possibile trasferimento, che però non si concretizza: Pereira rimane quindi a Milano anche per la stagione 2013-14, ma i propositi di cessione non mancano. Non a caso, il giocatore vince il Calciobidone Jolly a margine di un sondaggio indetto, tra gli altri, dal Guerin Sportivo, quale delusione dell'anno[5].

San Paolo[modifica | modifica sorgente]

Il 20 gennaio 2014, durante la finestra del mercato invernale arriva la notizia ufficiale della sua cessione al San Paolo, in prestito per un anno e mezzo con diritto di riscatto fissato a 7 milioni.[6]Esordisce con il San Paolo segnando un'autorete, cosa che però non gli impedisce di essere eletto miglior terzino sinistro del campionato brasiliano a fine stagione.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Fa il suo debutto in Nazionale il 19 novembre 2008, in occasione di un'amichevole contro la Francia: nella successiva apparizione, sigla il suo primo gol a Tripoli contro la Libia (gara vinta 3-2 dai sudamericani). Convocato per il campionato del mondo 2010 scende in campo per cinque volte, segnando una rete contro il Sudafrica nella fase a gironi; nel 2011 ha vinto la Copa América, segnando due reti nel corso del torneo.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004 Uruguay Miramar PD 12 0 - - - - - - - - - 12 0
2005 PD 20 1 - - - - - - - - - 20 1
Totale Miramar 32 1 32 1
2005-2006 Argentina Quilmes PD 5 0 - - - - - - - - - 5 0
2006-2007 PD 29 0 - - - - - - - - - 29 0
Totale Quilmes 34 0 34 0
2007-2008 Argentina Argentinos Jrs PD 35 11 - - - - - - - - - 35 11
2008-2009 Romania Cluj Liga I 29 1 CR 2 1 UCL 6 0 - - - 37 2
2009-2010 Portogallo Porto PL 29 1 CP+CdL 5+4 0+0 UCL 8 0 SP 1 0 47 1
2010-2011 PL 21 0 CP+CdL 3+0 1+0 UEL 14 0 SP 1 0 39 1
2011-2012 PL 23 1 CP+CdL 1+3 0+0 UCL+UEL 6+1 0+0 - - - 34 1
Totale Porto 73 2 16 1 35 0 2 0 120 3
2012-2013 Italia Inter A 28 1 CI 3 0 UEL 9 0 - - - 40 1
2013-gen. 2014 A 5 0 CI 2 0 - - - - - - 7 0
Totale Inter 33 1 5 0 9 0 0 0 47 1
Totale carriera 236 16 23 2 44 0 2 0 305 18

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

CFR Cluj: 2008-2009
Porto: 2009, 2010, 2011, 2012
Porto: 2009-2010, 2010-2011
Porto: 2010-2011, 2011-2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Porto: 2010-2011

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 15 (1) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  2. ^ Pereira all'Inter, il comunicato dei nerazzurri, Tuttomercatoweb.com.
  3. ^ Matteo Brega, Però, che Pereira! in La Gazzetta dello Sport, 26 agosto 2012, p. 12.
  4. ^ Inter 1-3 Roma, Soccerway.com. URL consultato il 2 settembre 2012.
  5. ^ Calciobidone 2013, il nuovo mito Bendtner Guerinsportivo.it, 13-01-2014.
  6. ^ San Paolo, tutto fatto per Alvaro Pereira: prestito con diritto di riscatto, tuttomercato.web, 17 gennaio 2014. URL consultato il 17 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DEENIT) Álvaro Pereira in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • (EN) Álvaro Pereira in National-football-teams.com, National Football Teams.