Kwadwo Asamoah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kwadwo Asamoah
Kwadwo Asamoah'13.JPG
Kwadwo Asamoah con la Juventus nel 2013
Dati biografici
Nazionalità Ghana Ghana
Altezza 178[1] cm
Peso 78[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Juventus Juventus
Carriera
Giovanili
2005-2006
2006-2007
2008
2008
600px Nero e Bianco (Quadrati).png Kaaseman
Liberty Prof. Liberty Prof.
Bellinzona Bellinzona
Torino Torino
Squadre di club1
2008-2012 Udinese Udinese 114 (8)
2012- Juventus Juventus 57 (4)
Nazionale
2007- Ghana Ghana 59 (4)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Bronzo Ghana 2008
Argento Angola 2010
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 aprile 2014

Kwadwo Asamoah (IPA: /ˌkwʌˈdʑoː ˌasaˈmoːˌaː/), detto anche Kojo,[2] (Accra, 9 dicembre 1988) è un calciatore ghanese, centrocampista della Juventus e della Nazionale ghanese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Esterno di centrocampo può essere schierato anche come mediano, come trequartista, interno di centrocampo e all'occorrenza terzino. Dotato di grande corsa, fisico e ottima tecnica, è stato inserito, nel dicembre 2012, nella lista dei 100 giocatori più forti stilata dal quotidiano The Guardian [3] (87ª posizione).

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi e trasferimento in Europa[modifica | modifica sorgente]

Viene scoperto mentre gioca nel Kaaseman, un club ghanese, ed acquistato dal Liberty Professionals. Nella finestra di mercato invernale del 2008, mentre è impegnato in Coppa d'Africa, viene tesserato dal Bellinzona (militante nella Serie B svizzera), ma la legislazione elvetica sui lavoratori extra-europei non gli consente di ottenere il permesso di soggiorno-lavoro.[4] Viene quindi ceduto in Italia, in prestito al Torino,[5] con diritto di riscatto fissato a 3 milioni di euro.[4] Esordisce nel Campionato Primavera il 23 febbraio in Cagliari-Torino (0-3).[6] In prima squadra viene convocato per la prima volta in occasione di Cagliari-Torino (3-0),[7] senza tuttavia scendere in campo, neanche nelle successive partite.

Udinese[modifica | modifica sorgente]

Kwadwo Asamoah con la maglia dell'Udinese

Nel mercato estivo del 2008 è stato girato in prestito con diritto di riscatto all'Udinese che lo preleva al costo di un milione di euro.[8] Il debutto in campionato avviene invece negli ultimi 20 minuti della gara pareggiata per 1-1 contro la Sampdoria l'11 gennaio 2009. La domenica successiva, nella sconfitta per 2-0 a Cagliari, fa il suo debutto dal primo minuto: da questa partita diventa titolare del centrocampo a tre di Pasquale Marino. Segna il suo primo gol in Serie A il 19 aprile in Udinese-Fiorentina (3-1) con un diagonale sinistro rasoterra da fuori area. Conclude la stagione con un altro gol, questa volta ai danni del Cagliari il 31 maggio nell'ultima giornata di campionato: è sua la rete che dà inizio alla goleada friulana (6-2).

Realizza un solo gol nella stagione 2009-2010, il 14 marzo 2010 ai danni del Palermo (3-2 il risultato finale). Tuttavia, nonostante i pochi gol segnati, è fondamentale il suo apporto di grinta e forza fisica in mezzo al campo, e dal momento del suo esordio né Pasquale MarinoGianni De BiasiFrancesco Guidolin possono rinunciare ad utilizzarlo in ogni partita. Realizza il suo quarto gol in Serie A il 1º maggio 2011 in Fiorentina-Udinese (5-2) della 35ª giornata: si tratta del suo primo gol nella stagione 2010-2011 e del secondo in carriera ai viola. Il centrocampista ghanese si ripete due settimane dopo nella gara con il Chievo vinta dai friulani per 2 a 0.

Tre sono i gol realizzati nella stagione 2011-2012, contro Cesena (4-1) e Parma (doppietta e vittoria per 3-1).

Juventus[modifica | modifica sorgente]

Il 2 luglio 2012 viene ceduto in compartecipazione alla Juventus per 9 milioni di euro, scegliendo il numero 22, indossato nella stagione precedente da Arturo Vidal.[9]

L'11 agosto 2012 segna, nella partita di Supercoppa contro il Napoli, la rete del temporaneo 1-1, con un tiro al volo di sinistro. La partita viene poi vinta 4-2 dalla sua squadra dopo una sua ottima prestazione. Esordisce in campionato il 25 agosto nella gara casalinga contro il Parma (vinta 2-0), fornendo l'assist per il primo gol di Lichtsteiner e risultando il migliore in campo. Il 16 settembre 2012 segna la sua prima rete in campionato con la maglia bianconera, con il gol del 3-1 (su assist di Mirko Vučinić) contro il Genoa. Si ripete il 10 novembre con una rovesciata ai danni del Pescara nella vittoria esterna per 6-1. Il 5 maggio 2013, grazie alla vittoria interna sul Palermo per 1-0, vince – con tre giornate d'anticipo – il primo campionato italiano.[10]. Al termine della stagione viene riscattato interamente dalla Juventus. Torna al gol il 16 febbraio 2014, aprendo le marcature nel 3-1 con cui i bianconeri superano il Chievo. Decide la sfida di campionato con un bellissimo destro "alla Del Piero", che non è il suo piede, contro la Fiorentina il 9 marzo 2014.[11]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre 2007, Asamoah viene convocato con la Nazionale maggiore del Ghana, per la prima volta,[12] diciottenne, in occasione di un torneo amichevole,[13] organizzato in vista della Coppa d'Africa, che si sarebbe svolta in Ghana nel gennaio successivo; tuttavia non scende in campo. Viene convocato per la Coppa d'Africa, ma anche in quell'occasione non scende mai in campo (il Ghana si classifica terzo). Per l'esordio deve aspettare circa un anno: l'11 febbraio 2009 gioca 10 minuti in Egitto-Ghana (2-2)[14] In seguito, viene convocato per alcune partite di qualificazione al campionato mondiale 2010 e in una di esse segna la propria prima rete in Nazionale (contro il Mali). Nel 2010 partecipa alla Coppa d'Africa in Angola, disputa tutte le partite, servendo anche 2 assist vincenti,[15][16] nelle vittorie (entrambe 1-0, gol di Asamoah Gyan) contro Angola e Nigeria; il Ghana perde in finale contro l'Egitto. Tra i 23 convocati per il Mondiale 2010 in Sudafrica, parte da titolare nelle 5 partite disputate dal Ghana, che arriva ad un passo dalla semifinale. Disputa anche tutte le partite di qualificazione alla Coppa d'Africa 2012 e 5 partite della rassegna continentale, in cui il Ghana giunge quarto.

Viene convocato per la Coppa d'Africa 2013, dove gioca tutte e 6 le partite disputate dal Ghana, mettendo a segno due reti, una nella fase a gironi contro la Repubblica Democratica del Congo e un'altra nella finale per il terzo posto contro il Mali.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 14 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Italia Udinese A 20 2 CI 2 0 CU 6 0 - - - 28 2
2009-2010 A 25 1 CI 2 0 - - - - - - 27 1
2010-2011 A 38 2 CI 1 0 - - - - - - 39 2
2011-2012 A 31 3 CI 0 0 UCL+UEL 2[17]+7 0 - - - 40 3
Totale Udinese 114 8 5 0 15 0 - - 134 8
2012-2013 Italia Juventus A 27 2 CI 1 0 UCL 7 0 SI 1 1 36 3
2013-2014 A 30 2 CI 1 0 UCL+UEL 5+4 0+0 SI 1 0 41 2
Totale Juventus 57 4 2 0 16 0 2 1 77 5
Totale carriera 171 12 7 0 31 0 2 1 209 13

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2012, 2013
Juventus: 2012-2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Kwadwo Asamoah, juventus.com. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  2. ^ Kwadwo Kojo Asamoah, Schedecalciatori.it. URL consultato il 24 marzo 2013.
  3. ^ (EN) The world's best footballers: the top 100 list, guardian.co.uk, 24 dicembre 2012. URL consultato il 17 luglio 2013.
  4. ^ a b Toro, c'e' Asamoah il gioiello d'Africa Arriva domani da venerdi' si allenera' con Novellino in La Stampa, 13 febbraio 2008. URL consultato il 29 agosto 2012.
  5. ^ Vailatti e Melara in prestito semplice al Livorno, 31 gennaio 2008. URL consultato il 29 agosto 2012.
  6. ^ Primavera Per Juve e Toro un doppio 3-0 in La Stampa, 24 febbraio 2008. URL consultato il 29 agosto 2012.
  7. ^ Cagliari 3 - 0 Torino, 16 marzo 2008. URL consultato il 29 agosto 2012.
  8. ^ Francesco Velluzzi, Ora l'Udinese vale 100 milioni in più in La Gazzetta dello Sport, 15 febbraio 2011. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  9. ^ Accordi con l'Udinese Calcio S.P.A., juventus.com, 2 luglio 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  10. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, scudetto bis: 1-0 sul Palermo. Conte sale ancora sul tetto della Serie A in La Gazzetta dello Sport, 5 maggio 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  11. ^ Juventus-Fiorentina 1-0, perla di Asamoah. Traversa di Matos nel finale, gazzetta.it, 9 marzo 2014. URL consultato il 9 marzo 2014.
  12. ^ (EN) 4-Nation Tournament: Le Roy names roster, 13 novembre 2007. URL consultato il 28 agosto 2012.
  13. ^ (EN) Four Nation Tournament (Ghana) 2007, 5 dicembre 2007. URL consultato il 28 agosto 2012.
  14. ^ Cronaca della partita - Tabellini Egitto - Ghana, 11.02.2009, 11 febbraio 2009. URL consultato il 28 agosto 2012.
  15. ^ Cronaca della partita - Tabellini Angola - Ghana, 24.01.2010, 24 gennaio 2010. URL consultato il 29 agosto 2012.
  16. ^ Cronaca della partita - Tabellini Ghana - Nigeria, 28.01.2010, 28 gennaio 2010. URL consultato il 29 agosto 2012.
  17. ^ Nei play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]