Asamoah Gyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asamoah Gyan
Asamoah Gyan Rennes 081231.jpg
Dati biografici
Nazionalità Ghana Ghana
Altezza 180 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Al-Ain Al-Ain
Carriera
Squadre di club1
2003-2004 Liberty Prof. Liberty Prof. 16 (10)
2004 Udinese Udinese 1 (0)
2004-2006 Modena Modena 53 (15)
2006-2008 Udinese Udinese 38 (11)
2008-2010 Rennes Rennes 45 (14)
2010-2011 Sunderland Sunderland 34 (10)
2011- Al-Ain Al-Ain 59 (71)
Nazionale
2003- Ghana Ghana 78 (39)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Bronzo Ghana 2008
Argento Angola 2010
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 marzo 2014

Asamoah Gyan, conosciuto anche con lo pseudonimo di Baby Jet (Accra, 22 novembre 1985), è un calciatore e rapper ghanese, attaccante dell'Al-Ain e capitano della nazionale ghanese

Gyan si è reso protagonista nella Coppa del mondo 2010 segnando 3 gol, e sbagliando il rigore contro l'Uruguay, che avrebbe potuto portare il Ghana alle semifinali.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Udinese[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto calcisticamente nel Liberty Professionals, nel 2003 è acquistato dall'Udinese, con la cui maglia esordisce in Serie A il 15 maggio dello stesso anno. Per la stagione 2004-2005 approda al Modena, con la formula del prestito, dove realizza 7 gol in 27 presenze nel campionato cadetto, laureandosi capocannoniere stagionale del Modena. Nel 2005-2006 rimane in maglia emiliana e in totale segna 8 volte. Nell'estate del 2006 ritorna ad Udine, dove ha sempre dovuto lottare per il posto da titolare, data la concorrenza di Vincenzo Iaquinta e Antonio Di Natale nel suo primo anno e dello stesso Di Natale e Fabio Quagliarella nel secondo. Oltre alla concorrenza il calciatore ha patito un infortunio capitatogli durante la Coppa d'Africa 2008, che lo ha bloccato nella parte finale della stagione 2007-2008. Ciononostante riesce a collezionare 38 presenze e a segnare 11 reti. La prima, che coincide anche con il suo primo gol in Serie A, la realizza al Ferraris contro la Sampdoria il 20 settembre 2006 (3-3); poi la punta ghanese va a segno contro Siena (3-0), Torino (3-2), Roma (1-3), Livorno (4-0), Atalanta (2-3, prima doppietta nella massima serie) e Milan (3-2, primo gol contro i rossoneri e primo gol in carriera a San Siro). Conclude quindi la stagione con 8 gol all'attivo. Nella stagione 2007-2008 Gyan non trova dunque molto spazio e realizza solo 3 reti, contro Genoa (2-3), Palermo (1-1) e Lazio (1-0).

Rennes[modifica | modifica sorgente]

L'11 luglio 2008 l'Udinese lo cede al Rennes per 8 milioni di euro[1]. Il giocatore firma un contratto quadriennale. L'avvio è al di sotto delle attese a causa di un infortunio subito nel novembre 2008, che lo tiene lontano dai campi per 6 settimane. Il 20 dicembre 2008 realizza il primo gol con il Rennes nella partita di Ligue 1 contro il Lorient, ma di lì a poco si infortuna nuovamente. Il suo bilancio stagionale sarà di una rete in 16 partite. Ristabilitosi pienamente nel 2009-2010, ha realizzato 13 gol in 24 partite.

Sunderland[modifica | modifica sorgente]

Il 31 agosto 2010 passa dal Rennes al Sunderland per 13 milioni di sterline, cifra record per il club inglese. Gyan sceglie il numero 33. Segna il suo primo goal contro il Wigan Athletic l' 11 settembre. Segna l'unico goal nella League Cup nella trasferta contro il West Ham United. Segna la sua prima doppietta in Premier League contro lo Stoke City, il 6 novembre. Tre giorni dopo realizza il goal del pareggio contro il Tottenham. Segna poi nella vittoria allo Stamford Bridge per 3-0 contro il Chelsea. Il 1 gennaio realizza il 3-0 nella vittoria contro il Blackburn Rovers. Il settimo goal lo realizza ai danni del Newcastle United, ma non basterà ad evitare la sconfitta. Il 12 febbraio realizza un altro goal, sempre ai danni del Tottenham. Il 23 aprile realizza un goal nella vittoria interna per 4-2 contro il Wigan. Finisce la prima stagione con uno score di 10 gol. Nel 2010 è nella lista dei 23 candidati per il Pallone d'oro. Gyan indosserà il numero 3 nella stagione 2011/2012.

Al-Ain[modifica | modifica sorgente]

Il 10 settembre 2011 passa con la formula del prestito annuale alla squadra araba Al-Ain, ottenendo un ingaggio quattro volte superiore a quello percepito in Inghilterra.[senza fonte] Il ghanese ha contribuito alla conquista da parte dell'Al Ain della UAE Arabian Gulf League, oltre che proclamarsi capocannoniere con ventidue gol in sole diciotto partite.

A fine campionato sigla un contratto di cinque anni con la squadra araba. Il ghanese percepirà 6,5 milioni netti a stagione.[senza fonte]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato per la prima volta dalla Nazionale ghanese a 17 anni e proprio nel match di esordio con la Somalia realizza il suo primo gol. Nel 2004 partecipa ai giochi olimpici di Atene collezionando 3 presenze. Al Campionato del mondo di calcio 2006 in Germania il Ghana raggiunge gli ottavi di finale, dove è eliminato dal Brasile. Titolare in attacco con Amoah per 90 minuti nella gara d'esordio persa contro l'Italia poi Campione del mondo, nella seconda partita del girone segna il gol del vantaggio sulla Repubblica Ceca, primo ghanese a segnare nella storia del Mondiale. Figura tra i 23 convocati del Ghana per il Mondiale 2010 in Sudafrica. Il 13 giugno, al campionato del mondo 2010, siglando su rigore il gol che è valso la vittoria contro la Serbia, è diventato il primo calciatore ghanese a segnare in due edizioni dei Mondiali. Sempre dagli undici metri arriva il suo secondo centro in Sudafrica, nel successivo match contro l'Australia (1-1). Nell'ottavo di finale contro gli Stati Uniti segna il suo terzo gol al Mondiale, il primo su azione, al terzo minuto del primo tempo supplementare, segnatura che porta il risultato sul 2-1 e consente così alla Nazionale ghanese di accedere ai quarti di finale[2]. Ai quarti contro l'Uruguay Gyan fallisce al 122esimo minuto di gioco un calcio di rigore decisivo, che, se tramutato in rete, avrebbe portato il Ghana alla semifinale. Nella stessa partita, ai rigori, si incarica di tirare il primo rigore della compagine ghanese e segna, ma la sua squadra viene poi sconfitta per 4-2.[3].Nel 2010 viene eletto dalla BBC miglior calciatore africano dell'anno battendo in finale Didier Drogba e Samuel Eto'o, ma quest'ultimo vincerà il premio istituito dalla CAF battendo Asamoah in finale[4].

Per la seconda volta nella sua carriera, Gyan sbaglia un rigore cruciale, questa volta contro lo Zambia nella semifinale della Coppa d'Africa 2012. Il Ghana perderà 1-0. Dopo questo errore, decide di lasciare la maglia delle Black Stars. Ma l'8 settembre 2012 ritorna con la nazionale maggiore in occasione della partita vinta 2-0 contro il Malawi, partita valida per le qualificazioni alla Coppa delle Nazioni Africane 2013. Il 7 giugno 2013 realizza una doppietta nella vittoria esterna contro il Sudan, che lo rende il miglior marcatore della storia del Ghana superando il predecessore Abedi Pelé, fermo a quota 33[5].

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 26 febbraio 2014

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003 Ghana Liberty Professionals PL 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2004 PL 16 10 - - - - - - - - - 16 10
Totale Liberty Professionals 16 10 0 0 16 10
gen. 04 Italia Udinese A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
2004-2005 Italia Modena B 28 7 CI 0 0 - - - - - - 28 7
2005-2006 B 25 8 CI 1 0 - - - - - - 26 8
Totale Modena 53 15 1 0 54 15
2006-2007 Italia Udinese A 25 8 CI 1 0 - - - - - - 26 8
2007-2008 A 13 3 CI 0 0 - - - - - - 13 3
Totale Udinese 39 11 1 0 40 11
2008-2009 Francia Rennes L1 16 1 CF 2 0 CU 1 0 CL 1 0 20 1
2009-2010 L1 29 13 CF 0 0 - - - CL 0 0 29 13
Totale Rennes 45 14 2 0 1 0 1 0 49 14
2010-2011 Inghilterra Sunderland PL 31 10 CdI+CdL 1+1 0+1 - - - - - - 33 11
ago.-sett. 2011 PL 3 0 CdI+CdL 0+1 0 - - - - - - 4 0
Totale Sunderland 34 10 3 1 37 11
2011-2012 Emirati Arabi Uniti Al-Ain PL 18 22 CEA 5 3 - - - - - - 23 25
2012-2013 PL 22 31 CEA 5 3 ACL 4 1 SCE 1 0 32 35
2013-2014 PL 19 18 CEA 2 0 ACL 3 4 SCE 1 0 25 22
Totale Al-Ain 59 71 12 6 5 3 2 0 78 82
Totale 246 131 19 7 6 3 3 0 274 141

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Al-Ain: 2011-2012, 2012-2013
Al-Ain: 2012

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2010
2011-2012 (22 gol), 2012-2013 (31 gol)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Udinese ghanese: Appiah, Muntari e oggi Asamoah, La Gazzetta dello Sport, 1º marzo 2009. URL consultato il 14 giugno 2010.
  2. ^ Sogno Ghana: è nei quarti!Gyan cancella gli Stati Uniti, La Gazzetta dello Sport, 26 giugno 2010.
  3. ^ Storico Uruguay! È semifinale Dramma Ghana ai rigori, La Gazzetta dello Sport, 2 luglio 2010.
  4. ^ Eto'o beffato da Gyan nel premio di miglior giocatore africano della BBC, potrebbe consolarsi domani con quello ufficiale assegnato dalla CAF!, Goal.com, 19 dicembre 2010.
  5. ^ (EN) Asamoah Gyan's all-time scoring title in doubt, citifmonline.com, 12 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]