Serie B 2004-2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie B 2004-2005
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 73ª
Organizzatore Lega Calcio
Date dal 11 settembre 2004
al 11 giugno 2005
Luogo Italia Italia
Partecipanti 22
Risultati
Vincitore Empoli Empoli
(1º titolo)
Promozioni Empoli Empoli
Treviso Treviso
Ascoli Picchio Ascoli
Retrocessioni Perugia Perugia
Salernitana Salernitana
Unione Venezia Venezia
Genoa
Statistiche
Miglior marcatore Italia Gionatha Spinesi (22)
Italian Serie B 2004-05 map.svg
Distribuzione geografica delle squadre della Serie B 2004/05
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2003-2004 2005-2006 Right arrow.svg

Il Campionato di Serie B 2004-05 fu il settantatreesimo campionato di Serie B disputato in Italia.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il torneo a 24 squadre della precedente stagione, l'organico della Serie B venne stabilizzato a 22 partecipanti. Furono apportate modifiche ai criteri di promozione e retrocessione: tre promozioni in A a fronte di quattro retrocessioni in C1, con l'introduzione regolamentare dei play-off e dei play-out.

La promozione in massima serie era diretta per le prime due classificate, mentre la terza sarebbe stata determinata dalla disputa dei play-off cui avrebbero preso parte le squadre piazzate dal 3º al 6º posto tramite il seguente schema:

  • Semifinali:
    • 3ª classificata - 6ª classificata
    • 4ª classificata - 5ª classificata
  • Finale:
    • Vincente semifinale 1 - Vincente semifinale 2

Le semifinali e la finale si sarebbero svolte con gare di andata e ritorno, senza però prevedere la regola dei gol fuori casa: in caso di parità al termine dell'incontro di ritorno, era premiata la squadra meglio classificata nella stagione regolare. I tempi supplementari erano previsti solamente per la finale.

Se tra la terza e la quarta classificata vi fosse stato un distacco di almeno dieci punti, i play-off non sarebbero stati disputati.

Per quanto concerne le retrocessioni, sarebbero scese direttamente le squadre giunte dal 20º al 22º posto. La 18ª e la 19ª classificata avrebbero giocato un play-out, tranne nel caso in cui il distacco fosse stato pari o superiore a cinque punti.

Fu anche l'ultima stagione della Serie B in cui le partite si sarebbero giocate alle 15 della domenica.

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Così come già avvenuto nei passati due anni, anche in questo campionato cadetto i verdetti emersi dal campo furono modificati dalla giustizia sportiva. Il Genoa, che avevo vinto il torneo, fu indagato per un episodio di illecito e declassato così che la sua promozione in A si tramutò in una retrocessione in C1: in luogo dei rossoblu fu promosso l'Empoli, che si era classificato secondo. Nel frattempo, dalla disputa dei playoff (cui parteciparono il Torino, il Perugia, il Treviso e l'Ascoli) era emersa anche la promozione dei granata, prevalsi sugli umbri in finale. In seguito al declassamento del Genoa, le due squadre avrebbero potuto essere promosse (unitamente all'Empoli) ma le situazioni di dissesto economico in cui versavano portò alla revoca delle loro affiliazioni: si arrivò quindi al ripescaggio dei marchigiani e dei veneti, questi ultimi promossi per la prima volta.

La retrocessione, sul campo, interessò il Catanzaro, il Venezia, il Pescara e il Vicenza (che perse contro la Triestina nel play-out). Tuttavia a causa della condanna sportiva del Genoa, del fallimento della Salernitana e del declassamento del Perugia per le indampienze finanziarie si giunse al ripescaggio di Pescara, Catanzaro e Vicenza. La società umbra ripartì dalla C1 avvalendosi del Lodo Petrucci, lo stesso che consentì la permanenza del Torino in B.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Risultato Stagione 2003-04
AlbinoLeffe AlbinoLeffe dettagli Albino e Leffe (BG) Stadio Atleti Azzurri d'Italia Bergamo 18º posto in Serie B
Arezzo Arezzo dettagli Arezzo Stadio Città di Arezzo 1º posto in Serie C1/A
Ascoli Picchio Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 11º posto in Serie B
Bari Bari dettagli Bari Stadio San Nicola 21º posto in Serie B
Catania Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino 9º posto in Serie B
Catanzaro Catanzaro dettagli Catanzaro Stadio Nicola Ceravolo 1º posto in Serie C1/B
Cesena Cesena dettagli Cesena Stadio Dino Manuzzi 3º posto in Serie C1/A (Promosso dopo i play off)
Crotone Crotone dettagli Crotone Stadio Ezio Scida 2º posto in Serie C1/B (Promosso dopo i play off)
Empoli Empoli dettagli Empoli Stadio Carlo Castellani 17º posto in Serie A
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 16º posto in Serie B
Modena Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia 16º posto in Serie A
Perugia Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 15º posto in Serie A (Retrocesso dopo spareggio con la Fiorentina 6a in Serie B)
Pescara Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 22º posto in Serie B
Piacenza Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 8º posto in Serie B
Salernitana Salernitana dettagli Salerno Stadio Arechi 17º posto in Serie B
Ternana Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 7º posto in Serie B
Torino Torino dettagli Torino Stadio delle Alpi 12º posto in Serie B
Treviso Treviso dettagli Treviso Stadio Omobono Tenni 15º posto in Serie B
Triestina Triestina dettagli Trieste Stadio Nereo Rocco 10º posto in Serie B
Unione Venezia Venezia dettagli Venezia Stadio Pierluigi Penzo 20º posto in Serie B
Verona Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 19º posto in Serie B
Vicenza Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 13º posto in Serie B

[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Sponsor Tecnico Sponsor
AlbinoLeffe AlbinoLeffe Legea Scame
Arezzo Arezzo Legea Banca Etruria
Ascoli Picchio Ascoli Uhlsport CARISAP
Bari Bari Lotto Pasta Ambra
Catania Catania Galex Energia Siciliana
Catanzaro Catanzaro Asics Catanzaro città tra due mari/Caffè Guglielmo
Cesena Cesena Lotto Solo Affitti
Crotone Crotone Devis Sovreco
Empoli Empoli Asics Computer Gross
Genoa Erreà Costa
Modena Modena Erreà Immergas/A&T
Perugia Perugia Galex Mobili Paolo
Pescara Pescara Ennedue Eurovision tv/Saquella Caffè
Piacenza Piacenza Macron Unicef
Salernitana Salernitana Devis Caffè Motta/Centrale del latte di Salerno
Ternana Ternana Erreà (Nessuno Sponsor)
Torino Torino Asics Bavaria
Treviso Treviso Lotto Segafredo Zanetti/Provincia di Treviso
Triestina Triestina Mass Bossini
Unione Venezia Venezia Sportika Boscolo Tours
Verona Verona Legea Clerman
Vicenza Vicenza Biemme Caffè Vero

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
AlbinoLeffe Italia Elio Gustinetti Perugia Italia Stefano Colantuono
Arezzo[1][2] Italia Pasquale Marino (1ª-28ª)
Italia Marco Tardelli (29ª-34ª)
Italia Pasquale Marino (35ª-42ª)
Pescara Italia Giovanni Simonelli
Ascoli Italia Massimo Silva & Italia Marco Giampaolo Piacenza Italia Giuseppe Iachini
Bari Italia Guido Carboni Salernitana[3][4] Argentina Italia Aldo Ammazzalorso (1ª-6ª)
Italia Vincenzo Marino (7ª)
Italia Angelo Gregucci (8ª-42ª)
Catania[5] Italia Maurizio Costantini (1ª-11ª)
Italia Nedo Sonetti (12ª-42ª)
Ternana[6][7][8][9][10] Italia Corrado Verdelli (1ª-2ª)
Italia Claudio Tobia (3ª)
Italia Giovanni Vavassori (4ª-5ª)
Italia Claudio Tobia (6ª-7ª)
Italia Fabio Brini (8ª-40ª)
Italia Claudio Tobia (41ª-42ª)
Catanzaro[11][12] Italia Piero Braglia (1ª-5ª)
Italia Luigi Cagni (6ª-25ª)
Italia Bruno Bolchi (26ª-42ª)
Torino[13] Italia Ezio Rossi (1ª-40ª)
Italia Renato Zaccarelli (41ª-42ª e playoff)
Cesena Italia Fabrizio Castori Treviso[14][15] Italia Giancarlo D'Astoli (1ª-9ª)
Italia Francesco Feltrin (10ª)
Italia Giuseppe Pillon (11ª-42ª e playoff)
Crotone[16][17] Italia Gian Piero Gasperini (1ª-16ª)
Italia Andrea Agostinelli (17ª-33ª)
Italia Gian Piero Gasperini (34ª-42ª)
Triestina Italia Attilio Tesser
Empoli Italia Mario Somma Venezia[18][19] Uruguay Julio César Ribas (1ª-21ª)
Italia Ezio Glerean (22ª-35ª)
Italia Andrea Manzo (36ª-42ª)
Genoa Italia Serse Cosmi Verona Italia Massimo Ficcadenti
Modena Italia Stefano Pioli Vicenza[20][21] Italia Maurizio Viscidi (1ª-31ª)
Italia Gianfranco Bellotto (32ª-34ª)
Italia Maurizio Viscidi (35ª-42ª e playout)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Empoli Empoli[22] 74 42 19 17 6 58 36
The death.svg 2. Torino Torino[23] 74 42 21 11 10 49 31
The death.svg 3. Perugia Perugia[24] 74 42 21 11 10 56 34
1uparrow green.svg 4. Treviso Treviso[25] 64 42 18 10 14 58 48
1uparrow green.svg 5. Ascoli Picchio Ascoli[26] 62 42 17 11 14 51 52
6. Verona Verona 61 42 15 16 11 60 47
7. Modena Modena[27] 61 42 16 14 12 47 37
8. Ternana Ternana 57 42 14 15 13 51 54
9. Piacenza Piacenza 56 42 16 8 18 44 46
10. Bari Bari[27] 55 42 13 17 12 41 37
11. AlbinoLeffe AlbinoLeffe 55 42 14 13 15 55 51
12. Catania Catania 55 42 13 16 13 42 44
The death.svg 13. Salernitana Salernitana[28] 51 42 12 15 15 50 57
14. Arezzo Arezzo 51 42 12 15 15 51 52
15. Cesena Cesena 50 42 12 14 16 47 61
16. Crotone Crotone[29] 50 42 13 14 15 48 45
2rightarrow.png 17. Vicenza Vicenza[30] 49 42 12 13 17 59 67
Noatunloopsong.png 18. Triestina Triestina 48 42 12 12 18 43 54
2rightarrow.png 19. Pescara Pescara[30] 46 42 10 16 16 43 61
The death.svg 20. Unione Venezia Venezia[31] 35 42 7 14 21 33 58
2rightarrow.png 21. Catanzaro Catanzaro[30] 26 42 5 11 26 40 82
1downarrow red.svgRetrocessione a Tavolino 22. Genoa[32] 76 42 19 19 4 72 44

Graduatoria senza penalità[modifica | modifica wikitesto]

Classifica sul campo Pt
1downarrow red.svg 1. Genoa 76
1uparrow green.svg 2. Empoli Empoli 74
The death.svg 3. Torino Torino 74
The death.svg 4. Perugia Perugia 74
1uparrow green.svg 5. Treviso Treviso 64
1uparrow green.svg 6. Ascoli Picchio Ascoli 62
7. Modena Modena 62
8. Verona Verona 61
9. Ternana Ternana 57
10. Bari Bari 56
11. Piacenza Piacenza 56
12. AlbinoLeffe AlbinoLeffe 55
13. Catania Catania 55
14. Crotone Crotone 53
The death.svg 15. Salernitana Salernitana 51
16. Arezzo Arezzo 51
17. Cesena Cesena 50
18. Vicenza Vicenza 49
Noatunloopsong.png 19. Triestina Triestina 48
20. Pescara Pescara 46
The death.svg 21. Unione Venezia Venezia 35
22. Catanzaro Catanzaro 26

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata
11 set. 2004 23 gen. 2005
3-1 Arezzo-Catania 1-1
2-1 Catanzaro-Bari 1-1
1-0 Cesena-Triestina 2-0
2-1 Empoli-Ascoli 1-1
1-1 Modena-Genoa 0-0
2-1 Perugia-Crotone 1-1
1-2 Pescara-Piacenza 1-0
0-0 Salernitana-Treviso 0-1
3-1 Torino-Verona 0-2
0-2 Venezia-AlbinoLeffe 0-1
1-0 Vicenza-Ternana 1-1
4ª giornata
25 set. 2004 6 feb. 2005
2-1 AlbinoLeffe-Vicenza 1-4
1-0 Ascoli-Catanzaro 3-2
0-1 Bari-Torino 0-2
0-0 Catania-Perugia 1-1
1-0 Crotone-Modena 0-2
5-0 Genoa-Salernitana 0-4
2-1 Piacenza-Cesena 0-1
2-0 Ternana-Venezia 3-3
1-1 Treviso-Pescara 0-1
3-4 Triestina-Empoli 0-2
5-3 Verona-Arezzo 1-2
7ª giornata
10 ott. 2004 27 feb. 2005
3-0 Arezzo-Crotone 0-2
2-1 Ascoli-Verona 2-2
0-1 Bari-Genoa 1-2
2-1 Catania-Triestina 1-3
3-0 Catanzaro-Salernitana 0-0
1-0 Empoli-AlbinoLeffe 0-0
1-0 Modena-Venezia 0-0
1-1 Perugia-Cesena 1-0
0-1 Torino-Piacenza 0-1
3-1 Treviso-Ternana 2-3
0-0 Vicenza-Pescara 0-4
10ª giornata
26 ott. 2004 26 mar. 2005
3-3 AlbinoLeffe-Triestina 1-2
1-2 Bari-Ternana 1-0
2-1 Cesena-Catanzaro 2-2
1-1 Crotone-Catania 0-1
1-1 Genoa-Verona 1-1
1-1 Modena-Arezzo 2-1
0-2 Perugia-Empoli 0-1
0-2 Pescara-Torino 1-3
3-1 Piacenza-Ascoli 0-1
2-0 Venezia-Salernitana 0-0
0-1 Vicenza-Treviso 0-2
13ª giornata
14 nov. 2004 20 apr. 2005
1-1 Arezzo-AlbinoLeffe 0-1
0-2 Ascoli-Crotone 0-1
1-3 Catania-Genoa 0-0
1-0 Catanzaro-Pescara 2-3
2-1 Empoli-Modena 1-1
2-0 Perugia-Vicenza 2-2
6-1 Salernitana-Cesena 1-1
0-1 Ternana-Piacenza 2-0
1-1 Torino-Venezia 3-0
1-0 Treviso-Verona 1-2
0-0 Triestina-Bari 0-2
16ª giornata
5 dic. 2004 7 mag. 2005
1-2 AlbinoLeffe-Salernitana 1-1
0-0 Arezzo-Torino 0-1
0-0 Ascoli-Ternana 0-2
2-0 Bari-Venezia 0-1
1-3 Catanzaro-Perugia 1-3
3-0 Cesena-Modena 0-4
1-0 Genoa-Crotone 0-0
0-0 Treviso-Catania 0-3
0-2 Triestina-Piacenza 0-0
1-1 Verona-Pescara 1-1
2-1 Vicenza-Empoli 1-2
19ª giornata
6 gen. 2005 28 mag. 2005
1-1 Catanzaro-Genoa 1-3
2-1 Cesena-AlbinoLeffe 1-1
0-1 Empoli-Treviso 1-0
1-0 Modena-Catania 1-0
2-0 Perugia-Ascoli 1-0
2-2 Pescara-Bari 1-1
3-0 Piacenza-Crotone 0-1
1-2 Salernitana-Verona 1-1
2-1 Torino-Ternana 1-1
1-2 Venezia-Arezzo 0-1
2-1 Vicenza-Triestina 1-1
2ª giornata
18 set. 2004 30 gen. 2005
2-0 AlbinoLeffe-Modena 2-2
0-3 Ascoli-Torino 1-2
1-1 Bari-Perugia 1-0
1-0 Catania-Vicenza 2-2
0-1 Crotone-Cesena 0-1
2-0 Genoa-Pescara 2-2
2-1 Piacenza-Venezia 0-1
1-1 Ternana-Salernitana 1-1
1-4 Treviso-Arezzo 1-0
1-0 Triestina-Catanzaro 0-1
0-1 Verona-Empoli 0-1
5ª giornata
2 ott. 2004 13 feb. 2005
1-2 Arezzo-Triestina 1-2
2-1 Ascoli-Treviso 1-1
1-1 Bari-AlbinoLeffe 1-0
2-2 Catanzaro-Crotone 0-3
0-1 Cesena-Verona 1-2
3-0 Empoli-Salernitana 1-1
4-0 Modena-Ternana 1-2
2-2 Perugia-Genoa 1-0
2-1 Torino-Catania 0-1
1-1 Venezia-Pescara 0-0
4-2 Vicenza-Piacenza 0-0
8ª giornata
16 ott. 2004 6 mar. 2005
1-2 AlbinoLeffe-Ascoli 3-2
1-3 Cesena-Vicenza 1-4
0-2 Crotone-Bari 0-0
2-1 Genoa-Treviso 0-3
2-1 Modena-Perugia 0-0
2-2 Pescara-Arezzo 1-1
2-1 Piacenza-Catanzaro 3-1
0-0 Salernitana-Torino 0-0
3-0 Ternana-Triestina 1-3
1-0 Venezia-Empoli 2-5
4-0 Verona-Catania 1-1
11ª giornata
30 ott. 2004 9 apr. 2005[33]
0-3 AlbinoLeffe-Genoa 2-3
1-1 Arezzo-Cesena 1-0
2-0 Ascoli-Vicenza 1-1
0-1 Catania-Bari 0-1
0-0 Catanzaro-Venezia 0-2
3-0 Empoli-Torino 0-0
0-2 Salernitana-Pescara 2-0
0-2 Ternana-Perugia 0-4
1-1 Treviso-Piacenza 2-3
1-0 Triestina-Crotone 2-4
3-0 Verona-Modena 0-2
14ª giornata
21 nov. 2004 23 apr. 2005
1-1 AlbinoLeffe-Crotone 0-1
1-3 Bari-Salernitana 2-2
1-1 Catanzaro-Arezzo 1-2
3-3 Cesena-Empoli 0-0
3-0 Genoa-Ascoli 3-0
0-1 Modena-Triestina 2-0
2-2 Pescara-Catania 1-2
2-4 Piacenza-Perugia 1-0
1-2 Venezia-Treviso 0-3
2-2 Verona-Ternana 1-1
1-2 Vicenza-Torino 1-2
17ª giornata
12 dic. 2004 14 mag. 2005
1-1 Cesena-Genoa 3-3
2-2 Crotone-Treviso 2-2
0-0 Empoli-Catania 3-1
2-1 Modena-Vicenza 2-2
0-2 Perugia-Verona 2-1
0-2 Pescara-Ascoli 0-1
1-1 Piacenza-Bari 0-1
2-0 Salernitana-Arezzo 0-1
1-0 Ternana-AlbinoLeffe 1-3
3-0 Torino-Catanzaro 1-1
1-2 Venezia-Triestina 1-1
20ª giornata
9 gen. 2005 4 giu. 2005
2-1 AlbinoLeffe-Torino 1-3
1-1 Arezzo-Empoli 1-1
3-2 Ascoli-Salernitana 1-2
3-0 Bari-Vicenza 0-0
1-1 Catania-Venezia 1-1
3-0 Crotone-Pescara 4-1
1-0 Genoa-Piacenza 2-2
1-0 Ternana-Cesena 0-2
1-2 Treviso-Modena 1-1
0-0 Triestina-Perugia 0-1
4-1 Verona-Catanzaro 1-1
3ª giornata
21 set. 2004 3 feb. 2005
0-0 Arezzo-Ascoli 2-2
2-3 Catanzaro-Catania 0-2
1-1 Cesena-Bari 1-1
1-1 Empoli-Ternana 1-1
1-0 Modena-Piacenza 0-1
2-0 Perugia-Treviso 0-1
1-3 Pescara-AlbinoLeffe 0-4
3-3 Salernitana-Triestina 0-1
2-1 Torino-Genoa 0-0
3-2 Venezia-Verona 0-1
3-2 Vicenza-Crotone 1-0
6ª giornata
6 ott. 2004 20 feb. 2005
1-1 AlbinoLeffe-Catanzaro 1-0
2-2 Catania-Ascoli 2-1
2-1 Crotone-Torino 0-1
5-2 Genoa-Vicenza 2-2
2-0 Pescara-Modena 0-0
1-3 Piacenza-Empoli 0-0
0-2 Salernitana-Perugia 1-0
1-1 Ternana-Arezzo 2-1
1-0 Triestina-Treviso 0-2
0-2 Venezia-Cesena 1-1
0-0 Verona-Bari 0-1
9ª giornata
23 ott. 2004 13 mar. 2005
2-2 Arezzo-Genoa 1-3
3-1 Ascoli-Bari 1-0
2-0 Catania-Ternana 0-0
2-1 Catanzaro-Modena 0-2
0-0 Empoli-Crotone 1-1
4-1 Perugia-Pescara 1-2
3-2 Salernitana-Piacenza 1-0
0-0 Torino-Cesena 0-1
0-2 Treviso-AlbinoLeffe 2-2
1-2 Triestina-Verona 0-0
2-1 Vicenza-Venezia 0-2
12ª giornata
7 nov. 2004 16 apr. 2005
1-0 Bari-Arezzo 1-2
3-4 Cesena-Treviso 1-3
1-2 Crotone-Ternana 1-3
2-2 Genoa-Triestina 0-0
1-0 Modena-Salernitana 2-2
1-0 Pescara-Empoli 1-2
0-1 Piacenza-Catania 1-1
2-0 Torino-Perugia 1-1
1-1 Venezia-Ascoli 0-1
3-2 Verona-AlbinoLeffe 1-1
5-0 Vicenza-Catanzaro 1-1
15ª giornata
28 nov. 2004 30 apr. 2005
2-0 Arezzo-Piacenza 0-3
0-0 Catania-AlbinoLeffe 0-1
2-2 Crotone-Verona 0-0
2-0 Empoli-Catanzaro 3-2
0-0 Perugia-Venezia 4-2
2-1 Pescara-Cesena 1-1
3-1 Salernitana-Vicenza 1-4
0-1 Ternana-Genoa 1-1
0-3 Torino-Modena 0-0
2-0 Treviso-Bari 1-1
1-1 Triestina-Ascoli 1-1
18ª giornata
19 dic. 2004 21 mag. 2005
3-0 AlbinoLeffe-Piacenza 1-1
1-2 Arezzo-Perugia 0-1
4-0 Ascoli-Cesena 2-1
2-2 Bari-Modena 0-0
2-1 Catania-Salernitana 0-1
2-0 Crotone-Venezia 0-0
3-2 Genoa-Empoli 0-0
0-0 Ternana-Pescara 1-1
2-0 Treviso-Catanzaro 4-1
0-1 Triestina-Torino 0-1
5-3 Verona-Vicenza 0-0
21ª giornata
16 gen. 2005 11 giu. 2005
1-4 Catanzaro-Ternana 2-3
1-0 Cesena-Catania 0-2
0-0 Empoli-Bari 1-4
0-1 Modena-Ascoli 0-1
1-0 Perugia-AlbinoLeffe 1-0
2-1 Pescara-Triestina 0-3
1-0 Piacenza-Verona 0-1
1-1 Salernitana-Crotone 1-4
1-2 Torino-Treviso 1-0
0-3 Venezia-Genoa 2-3
1-1 Vicenza-Arezzo 0-3

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone

  Semifinali Finali
                         
  5  Treviso Treviso 0 0 0  
4  Perugia Perugia 1 2 3  
   Perugia Perugia 1 1 2
   Torino Torino 2 0 2
6  Ascoli Picchio Ascoli 0 1 1
  3  Torino Torino 1 2 3  

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Ascoli Picchio Ascoli 0-1 Torino Torino Ascoli Piceno, 16 giugno 2005
Treviso Treviso 0-1 Perugia Perugia Treviso, 16 giugno 2005
Torino Torino 2-1 Ascoli Picchio Ascoli Torino, 19 giugno 2005
Perugia Perugia 2-0 Treviso Treviso Perugia, 19 giugno 2005

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Perugia Perugia 1-2 Torino Torino Perugia, 23 giugno 2005
Torino Torino 0-1 dts Perugia Perugia Torino, 26 giugno 2005

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Triestina Triestina 2-0 Vicenza Vicenza Trieste, 19 giugno 2005
Vicenza Vicenza 0-2 Triestina Triestina Vicenza, 25 giugno 2005

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Perugia e Torino (21)
  • Minor numero di sconfitte: Genoa (4)
  • Migliore attacco: Genoa (72 gol fatti)
  • Miglior difesa: Torino (31 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Genoa (+28)
  • Maggior numero di pareggi: Genoa (19)
  • Minor numero di pareggi: Piacenza (8)
  • Maggior numero di sconfitte: Catanzaro (26)
  • Minor numero di vittorie: Catanzaro (5)
  • Peggiore attacco: Venezia (33 gol fatti)
  • Peggior difesa: Catanzaro (82 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Catanzaro (-42)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 22 ItaliaGionatha Spinesi Arezzo Arezzo
21 ArgentinaDiego Milito Genoa
19 ItaliaFrancesco Tavano Empoli Empoli
17 ItaliaRoberto Stellone Genoa
17 AlbaniaErjon Bogdani Verona Verona
17 ItaliaChristian Bucchi Ascoli Picchio Ascoli
16 LiechtensteinMario Frick Ternana Ternana
15 ItaliaRaffaele Palladino Salernitana Salernitana
14 ItaliaDenis Godeas Triestina Triestina
14 ItaliaMassimo Marazzina Torino Torino
13 ItaliaElvis Abbruscato Arezzo Arezzo
13 ItaliaGiorgio Corona Catanzaro Catanzaro
12 ItaliaSimone Pepe Piacenza Piacenza
12 BrasilePaulo Vitor Barreto Treviso Treviso
11 BrasileReginaldo Treviso Treviso


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’Arezzo si aggrappa a Tardelli, gazzetta.it, 1º marzo 2005.
  2. ^ Tardelli licenziato. Via al Marino bis, gazzetta.it, 22 aprile 2005.
  3. ^ Salerno fa rotta su Papadopulo, gazzetta.it, 8 ottobre 2004.
  4. ^ “Salernitana il futuro è in difesa”, gazzetta.it, 12 ottobre 2004.
  5. ^ Oggi il Catania annuncia Sonetti, gazzetta.it, 31 ottobre 2004.
  6. ^ La Ternana caccia Verdelli, gazzetta.it, 21 settembre 2004.
  7. ^ Se ne va il d.g. Mascella, arriva Vavassori, gazzetta.it, 23 settembre 2004.
  8. ^ Vavassori ripudia la Ternana, gazzetta.it, 5 ottobre 2004.
  9. ^ ”Ternana adesso basta caos”, gazzetta.it, 12 ottobre 2004.
  10. ^ ”Parole inopportune”: Brini esonerato, gazzetta.it, 31 maggio 2005.
  11. ^ Cagni conquista Catanzaro, gazzetta.it, 5 ottobre 2004.
  12. ^ ”Catanzaro, fidati di me”, gazzetta.it, 8 febbraio 2005.
  13. ^ Unità di crisi per il Toro in A, gazzetta.it, 31 maggio 2005.
  14. ^ Il Treviso cambia, via D’Astoli. Ritorna Buffoni?, gazzetta.it, 26 ottobre 2004.
  15. ^ E’ Pillon la speranza del Treviso, gazzetta.it, 28 ottobre 2004.
  16. ^ Il Crotone spera con Agostinelli, gazzetta.it, 8 dicembre 2004.
  17. ^ Il Crotone non ha pace, Agostinelli si dimette. Richiamato Gasperini, gazzetta.it, 20 aprile 2005.
  18. ^ A Venezia torna l’ora di Glerean, gazzetta.it, 19 gennaio 2005.
  19. ^ Il Venezia prenota Scoglio, gazzetta.it, 27 aprile 2005.
  20. ^ ”La mia stagione in undici partite”, gazzetta.it, 29 marzo 2005.
  21. ^ Vicenza e Arezzo, un passo indietro, gazzetta.it, 22 aprile 2005.
  22. ^ Promosso sul campo per la classifica avulsa, vince successivamente il campionato per la sopravvenuta condanna sportiva del Genoa.
  23. ^ Vince i play-off ma, a causa del dissesto economico-finanziario, viene reiscritto in Serie B aderendo al Lodo Petrucci.
  24. ^ Perde i play-off e, a causa del dissesto economico-finanziario, viene iscritto in Serie C1 aderendo al Lodo Petrucci.
  25. ^ Sconfitto ai play-off, promosso a tavolino in loco del Torino.
  26. ^ Sconfitto ai play-off, promosso a tavolino in loco del Genoa.
  27. ^ a b 1 punto di penalizzazione
  28. ^ A causa del dissesto economico-finanziario viene iscritta in Serie C1 aderendo al Lodo Petrucci.
  29. ^ Tre punti di penalizzazione.
  30. ^ a b c Retrocesso e successivamente ripescato.
  31. ^ Retrocesso e fallito, viene iscritto in Serie C2 aderendo al Lodo Petrucci.
  32. ^ Retrocesso all'ultimo posto per illecito sportivo nel caso Genoa.
  33. ^ Inizialmente prevista per il 3 aprile, fu rinviata al 9 aprile in seguito alla scomparsa di Papa Giovanni Paolo II.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]