Luca Gentili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luca Gentili
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Squadra Nocerina Nocerina
Carriera
Giovanili
Settempeda
Bari Bari
Squadre di club1
1990-1993 Bari Bari 1 (-2)
1993-1994 Fasano Fasano 33 (-22)
1994-1995 Barletta Barletta 6 (-9)
1995-1996 Bari Bari 1 (-1)
1996-1997 Pistoiese Pistoiese 19 (-15)
1997-1998 Bari Bari 1 (-1)
1998-1999 Acireale Acireale 25 (-21)
1999-2000 Fasano Fasano 34 (-35)
2000-2005 Catanzaro Catanzaro 100 (-98)
2005 Palazzolo Palazzolo 9 (-9)
2005-2006 Taranto Taranto 21 (-17)
2006-2010 Maceratese Maceratese 64 (-47)
Carriera da allenatore
2010- Nocerina Nocerina all. portieri
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luca Gentili (San Severino Marche, 31 marzo 1972) è un ex calciatore italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Cresce nelle giovanili della Settempeda, squadra della sua città, ma giovanissimo viene acquistato dal Bari. Con i "galletti" di Puglia gioca in diverse annate della sua carriera e fa il secondo di diversi portieri come Alberto Fontana e soprattutto è in rosa con grandi campioni quali Zvonimir Boban, Frank Farina, David Platt, Gianluca Zambrotta ed altri ancora.

Dopo anni di prestiti il club di Antonio Matarrese lo lascia libero; inizia una "nuova" carriera tra i professionisti che lo vede vestire maglie prestigiose quali quelle del Catanzaro e del Taranto dove si fa apprezzare non solo per la sua bravura ma soprattutto per l'attaccamento alla maglia e per la professionalità. Dalla stagione 2006-2007 è il portiere della Maceratese con il delicato ruolo di fare da chioccia a portieri under 20.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver appeso le scarpette al chiodo comincia la carriera di preparatore dei portieri. Nella stagione 2010-11 comincia la nuova avventura alla Nocerina, squadra di Lega Pro Prima Divisione, promossa in Serie B al termine della stagione.