Cotonou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Cotonou
comune
Cotonou – Veduta
Dati amministrativi
Stato Benin Benin
Dipartimento Litorale
Territorio
Coordinate 6°21′00″N 2°25′59.88″E / 6.35°N 2.4333°E6.35; 2.4333 (Cotonou)Coordinate: 6°21′00″N 2°25′59.88″E / 6.35°N 2.4333°E6.35; 2.4333 (Cotonou)
Altitudine 51 m s.l.m.
Abitanti 719 912 (2006)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Benin
Cotonou

Cotonou è la città più popolosa del Benin, situata nella parte sud-orientale del paese, tra l'Oceano Atlantico e il lago Nokoué (dipartimento di Littoral) ha una popolazione di 719.912 abitanti (stima 2006)[1]. Benché la capitale ufficiale del Benin sia Porto-Novo Cotonou è considerata la capitale economica del paese, qui hanno sede il palazzo presidenziale e gran parte dei servizi governativi e le sedi diplomatiche.

A Cotonou si trovano inoltre il principale porto del Benin e l'aeroporto internazionale, dedicato a un illustre figlio del paese: il cardinale Bernardin Gantin. La città è collegata tramite una linea ferroviaria a Parakou. Lungo le strade di questa viva città, scorrazzano gli originali moto-taxi chiamati zémigiàn (dal fon "prendimi e portami là"). Sono distinguibili dalla casacca gialla del motociclista. Un altro polo di attrazione della città è il celebre mercato di Dantokpa, il più grande mercato a cielo aperto dell'Africa Occidentale.

In lingua fon Kùtɔ́nû significa imboccatura del fiume della morte.

Le manifatture della città producono olio di palma, birra, manufatti tessili e cemento. Qui si assemblano autoveicoli e biciclette e sono presenti anche delle segherie. Si esportano prodotti petroliferi, la bauxite ed il ferro.

Fin dal XVIII secolo Cotonou era dominata dal regno del Dahomey. Nel 1851 i francesi fecero un trattato con il re del Dahomey Gezo che permetteva loro di utilizzare Cotonou come base commerciale per i loro commerci nella zona. Nel 1883 la marina francese occupò la città, anticipando così le forze inglesi.

Quartiere del porto

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Cotonou è gemellata con:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Stima popolazione nel 2006 da GeoHive. URL consultato il 30 ottobre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]