Yaya Touré

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yaya Touré
Yaya Touré.JPG
Dati biografici
Nome Gnegneri Yaya Touré
Nazionalità Costa d'Avorio Costa d'Avorio
Altezza 191 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Manchester City Manchester City
Carriera
Giovanili
1996-2001 ASEC Mimosas ASEC Mimosas
Squadre di club1
2001-2004 Beveren Beveren 70 (3)
2004-2005 Metalurh Donec'k Metalurh Donec'k 33 (3)
2005-2006 Olympiakos Olympiakos 26 (3)
2006-2007 Monaco Monaco 27 (5)
2007-2010 Barcellona Barcellona 74 (4)
2010- Manchester City Manchester City 134 (38)
Nazionale
2004- Costa d'Avorio Costa d'Avorio 85 (16)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Argento Egitto 2006
Argento Gabon-Guinea Eq. 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2014

Gnegneri Yaya Touré (Bouaké, 13 maggio 1983) è un calciatore ivoriano, centrocampista del Manchester City e della Nazionale ivoriana.

Ha due fratelli anche loro calciatori, Kolo Touré, difensore del Liverpool, e Ibrahim Touré, parla ben 4 lingue: francese, spagnolo, inglese e russo. Nel 2011 è stato eletto Calciatore africano dell'anno, succedendo a Samuel Eto'o; era dal 1984 che un centrocampista non vinceva questo trofeo, e l'ultimo fu il camerunense Théophile Abega ventisette anni prima. Nel 2012 e nel 2013 la CAF lo ha nuovamente premiato come calciatore africano dell'anno[1].

Con 10,8 milioni di euro l'anno, insieme a Sergio Agüero, è il 4º giocatore più pagato in Europa dopo Eto'o, Messi e Ibrahimovic (al dicembre del 2012).[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Centrocampista centrale con trascorsi da difensore, all'occorrenza anche centrocampista offensivo (ruolo che ricopre non di rado in Nazionale), è dotato di qualità fisiche importanti: una stazza notevole, forza, esplosività ed una discreta velocità. Touré è un buon costruttore di gioco e dimostra abilità sia nel passaggio filtrante che nel cross lungo ma il suo fisico lo porta anche al recupero di palloni[3].

Col tempo è migliorato sia tecnicamente che tatticamente imparando a ricoprire più ruoli, trasformandosi da pivot di centrocampo, come faceva a Barcellona, a interno dinamico e tecnico. Nell'ultima parte della sua carriera ha migliorato la sua finalizzazione ed è inoltre migliorato molto nell'esecuzione di calci piazzati, sia rigori che punizioni.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Entrò nel settore giovanile dell'ASEC Mimosas nel 1996. Dopo due stagioni nel Beveren (in Belgio) e due al Metalurh Doneck (in Ucraina), nel 2005 si trasferì all'Olympiakos, nel campionato greco. In estate il giocatore rifiutò di aggregarsi alla squadra per il ritiro pre-stagionale in seguito a divergenze con la dirigenza per quanto riguarda il pagamento degli arretrati. Così fu ceduto al Monaco per 4 milioni di euro. Dopo una stagione nella Ligue 1 francese, è stato acquistato dal Barcellona nell'estate 2007.

Alla prima stagione nelle file della squadra catalana ha giocato con una certa continuità e ha segnato il gol che ha permesso al Barcellona di eliminare lo Schalke 04 dalla Champions League. Nella stagione 2008-2009 si è affermato, soprattutto da gennaio, come titolare della formazione di Josep Guardiola e ha vinto Liga, Coppa del Re e Champions League. Insieme ai suoi compagni di squadra Éric Abidal e Rafael Marquez nell'autunno 2009 ha contratto il virus dell'influenza A sottotipo H1N1.[4]

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Il 2 luglio 2010 firma un contratto quinquennale da 10,8 milioni di euro annui (4º giocatore più pagato al mondo)[5] con il Manchester City, il quale lo ha acquistato dal Barcellona per 30 milioni di euro. Nel club inglese ritrova suo fratello Kolo.[6] Con la maglia del Manchester City realizza il suo primo gol al 75' contro il Wigan, partita finita per 0-2. Il suo secondo gol arriva al 90' ancora in trasferta sul campo del Fulham e l'11 dicembre il terzo gol sempre in trasferta ma questa volta sul campo del West Ham.

Il 14 maggio 2011 segna il gol decisivo nella finale di FA Cup contro lo Stoke City (risultato finale 1-0), i Citizens tornano così a vincere un trofeo dopo ben 35 anni di astinenza.[7] Il 2 novembre realizza una doppietta nella partita di Champions League vinta 3-0 in trasferta sul campo del Villarreal.[8]

Il 4 aprile 2013 rinnova il suo contratto con i Citizens fino al 2017.

Nella stagione 2013-2014 segna 20 goal in campionato e fornisce un grande contributo alla sua squadra per la vittoria della Barclays Premier League, la seconda per il calciatore ivoriano.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Assieme al suo connazionale Didier Drogba è uno dei giocatori più rappresentativi della nazionale ivoriana vanta ben 85 presenze e 16 reti con la nazionale degli elefanti.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 11 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000 Costa d'Avorio ASEC Mimosas A 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2001 A 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2001-2002 Belgio Beveren JL 28 0 CB 0 0 - - - - - - 28 0
2002-2003 JL 30 3 CB 0 0 - - - - - - 30 3
2003-gen. 2004 JL 12 0 CB 0 0 - - - - - - 12 0
Totale Beveren 70 3 0 0 70 3
gen.-giu. 2004 Ucraina Metalurh Donec'k VL 11 1 CU 0 0 - - - - - - 11 1
2004-2005 VL 22 2 CU 0 0 CU 2 0 - - - 24 2
Totale Metalurh Donetsk 33 3 2 0 35 3
2005-2006 Grecia Olympiakos SL 20 3 CG 0 0 UCL 6 0 - - - 26 3
2006-2007 Francia Monaco L1 27 5 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 27 5
2007-2008 Spagna Barcellona PD 26 1 CR 3 0 UCL 9 1 - - - 38 2
2008-2009 PD 25 2 CR 6 1 UCL 12 0 - - - 43 3
2009-2010 PD 23 1 CR 1 0 UCL 8 0 SS+Cmc+SU 2+2+1 0 37 1
Totale Barcellona 74 4 10 1 29 1 5 0 118 6
2010-2011 Inghilterra Manchester City PL 35 6 FACup+CdL 7+0 3+0 UEL 8 1 - - - 50 10
2011-2012 PL 32 6 FACup+CdL 0+0 0 UCL+UEL 6+3 3+0 CS 1 0 42 9
2012-2013 PL 32 6 FACup+CdL 4+0 1+0 UCL 5 1 CS 1 1 42 9
2013-2014 PL 35 20 FACup+CdL 4+3 0+3 UCL 7 1 - - - 49 24
Totale Manchester City 134 38 18 7 29 6 2 1 183 52
Totale carriera 358 56 28 8 66 7 7 1 459 72

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

ASEC Mimosas: 2001
Olympiakos: 2005-2006
Olympiakos: 2005-2006
Barcellona: 2008-2009, 2009-2010
Barcellona: 2008-2009
Barcellona: 2009
Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012, 2013-2014
Manchester City: 2012
Manchester City: 2013-2014

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Barcellona: 2008-2009
Barcellona: 2009
Barcellona: 2009

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2011, 2012, 2013
2013
2013-2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Toure wins his second African Player of the Year Award, Cafonline.com, 21 dicembre 2012. URL consultato il 25 gennaio 2014.
  2. ^ Paperoni del calcio. Messi rinnova e fa un balzo importante, ma non è ancora primo, soccermagazine.it, 19 dicembre 2012. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  3. ^ "Yaya Toure", FourFourTwo, 8 maggio 2012
  4. ^ (EN) Touré returns to training, cbarcelona.com. URL consultato il 9 febbraio 2014.
  5. ^ Filippo Maria Ricci, Messi il nuovo paperone in La Gazzetta dello Sport, 19 dicembre 2012, p. 20.
  6. ^ (EN) City complete signing of Yaya Toure, mcfc.co.uk, 2 luglio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2014.
  7. ^ Mancini porta il City in paradiso. Trionfa in FA Cup dopo 42 anni, gazzetta.it, 14 maggio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2014.
  8. ^ Touré affonda il Sottomarino Giallo, UEFA.com, 2 novembre 2011. URL consultato l'11 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]